INCI creme non bio : annoso problema

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Avatar utente
Viola106
Messaggi: 52
Iscritto il: mar ago 15, 2006 4:24 pm
Località: Roma

INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da Viola106 » dom feb 10, 2008 11:34 am

Stavo riflettendo su una cosa.. e vorrei il vostro prezioso parere in merito.

Sto usando da qualche tempo, con estrema soddisfazione, la crema da giorno della linea Dermo Genesi dell'Oreal (trovate in calce l'INCI).. che dire? Che sembra un ottimo prodotto, anche se sono perfettamente sicura che l'INCI sarà un disastro totale.. :?

Tralasciando la questione etica/morale su L'Oreal e sulle malefatte delle multinazionali, la mia domanda è : perchè un prodotto pessimo dal punto di vista dell'INCI va così bene per la mia pelle?? E non mi riferisco solo a questo nello specifico ma a molti altri prodotti che ho forzatamente accantonato perchè influenzata pesantemente dai giudizi su di essi..
E' molto strano e non mi spiego il motivo per il quale prodotti come gli struccanti Garnier (e ho gli occhi delicatissimi), le creme Shiseido (se leggete gli INCI della Benefiance vi viene un coccolone) ecc. sono così straordinariamente perfetti per la mia pelle?? Ci sarà un motivo caspita! Non sono mica una marziana, la mia pelle sarà come la vostra, se i petrolati sono dannosi per voi lo saranno anche per me.. o no???? :D :shock:

Qualcuno di voi mi dirà : "ma alla lunga la pelle ne risente di questi prodotti pessimi.." .. eh vabbè.. alla luuuuunga! :lol:
Beato chi ci arriva "alla luuunga!", io noto solo che la pelle, dopo un mese circa di applicazione di Derma Genesi è morbida e luminosa.

Mah! :shock:


DERMA GENESI - Giorno
Aqua, ethylhexyl methoxcinnamate, glycerin, alchool denat., cyclohexasiloxane, dimethicone, silica, PEG-20 methyl glucose sesquistearate, caprylic/capric triglyceride, polymethyl, methacrylate, phenylbenzimidazole sulfonic acid, cyclopentasiloxane, ammonium polyacryloyldmethyl taurate, triethanolamine, mica, hydroxyethylpiperazine ethane sulfonic acid, butyrospermum parkii, hdi/trimethylol hexyllactone crosspolymer, CI 77891, titanium dioxide, dimethiconol, capryl glycol, caprylyc glycol, hydroxypropyl tetrahydropyrantriol, divinyldimethicone/dimethicone cocopolymer, tocopherol, C12-13, pareth-23, C12-13 pareth-3, silica, dimethyl silylate, algae/algae extract, sodium hyaluronate, phenoxyethanol, parfum/fragrance

STRUCCANTE BIFASE - GARNIER CLEAN SENSITIVE
Aqua/Water, cyclopentasiloxane, isohexadecane, isopropyl palmitate, panthenol, rosa centifolia,/rosa centifolia flower extract water, dipotassum phosphate, poloxamer 184, polyminopropyl, biguanide, potassium phosphate, sodium chloride, CI 61565/green 6

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da Fabrizio Zago » dom feb 10, 2008 12:31 pm

Cara Viola106,
dici delle cose sensate ed interessanti. Ad esempio che le composizioni riportate fanno venire il coccolone. Ma credo che alla base di tutto ci sia un equivoco che occorre chiarire. Ci provo: le ditte che hai citato dicpongono di centinaia ed in alcuni casi migliaia di ricercatori che combinano varie materie prime e principi attivi per ottenere dei risultati cosmeticamente buoni, ottimi.
Quello che contestiamo noi non è che non funzionino (certo che funzionano!) ma che si guardi solo ad un aspetto del problema non considerando, ad esempio, che fine fanno queste sostanze usate. Molte non sono biodegradabili, altre sono molto tossiche per gli organismi acquatici eccetera. Ecco, noi pensiamo che l'ambiente sia una cosa unica e che anche gli esseri umani ci siano dentro completamente e dunque far del male all'ambiente è fare del male anche a noi.
Ti faccio alcuni esempi: c'è il dubbio che alcuni filtri solri chimici diano dei grossi problemi una volta che vengono applicati sulla pelle e che si degradano. Dall'altra parte si dice anche che il sole può provocare tumiri alla pelle. Quale strada scegliere? Prendersi il sole e ammalarsi o mettersi il filtro solare chimico e ammalarsi lo stesso? Forse, diciamo noi, c'è la possibilità di usare filtri fisici, oli filtranti eccetera che risolvono sia l'uno che l'altro. Tutto qui.
E' un modo diverso di vedere le cose.

mayday
Messaggi: 501
Iscritto il: ven ott 14, 2005 5:04 pm

Re: INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da mayday » dom feb 10, 2008 12:43 pm

Vorrei solo aggiungere una cosa a quanto detto da Fabrizio.
L'effetto di molte di queste creme è solo di mascheramento: le rughe si riempono di silicone, la pelle si tende solo finché hai su la crema. Nel frattempo la pelle soffoca.
E spesso i principi attivi sono così scarsi in quantità che non sono in grado di bilanciare quest'effetto.

Insomma: finché usi la crema ti ci trovi benissimo, ma se smetti di usarla i risultati (veri) li vedi subito.

Avatar utente
Viola106
Messaggi: 52
Iscritto il: mar ago 15, 2006 4:24 pm
Località: Roma

Re: INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da Viola106 » dom feb 10, 2008 2:16 pm

Grazie, è molto molto chiaro il discorso.. anzi : ora mi è più chiaro.

Apprezzo molto anche il fatto che non abbiate scorto alcuna velata polemica nelle mie parole (perchè infatti non c'era ombra). Era solo una domanda alla quale avete risposto con attenzione e disponibilità.

Ho anche capito che devo urgentemente fare tre cose:

a) gettare subito nel cestino la crema Derma Genesi e lo struccante :D
b) riguardare il mio beauty case (non completamente perchè è da un po' che vi seguo e qualcosina di valido l'ho già acquistata :wink: )
c) informarmi di più prima di acquistare avventatamente

Un abbraccio!

barbara3
Messaggi: 1873
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:55 am
Contatta:

Re: INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da barbara3 » dom feb 10, 2008 3:09 pm

Ti è già stato detto tutto sul perchè "funzionino" creme non ecobio, però se non hai mai usato un cosmetico ADATTO A TE ecobio, non puoi fare paragoni ;)
Molte persone che conosco non avevano affatto problemi di alcun genere usando creme siliconiche e inquinanti, ma passando al bioeco si sono trovate subito meglio. E' comunque molto soggettiva la cosa, c'è anche chi non ha notato la benchè minima differenza.
Non mi è mai capitato, però, di trovare qualcuno a cui è andata peggio con l'ecobio (sempre a proposito di creme viso). Ovvio parlo solo del mio orizzonte di osservazione.

Avatar utente
Viola106
Messaggi: 52
Iscritto il: mar ago 15, 2006 4:24 pm
Località: Roma

Re: INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da Viola106 » dom feb 10, 2008 3:22 pm

Cara Barbara
hai centrato il punto : devo trovare una crema bio ADATTA a me... ne ho preso alcune qua e là, anche su Saicosatispalmi ma o sono troppo grasse o non mi soddisfano molto..

La mia oltre che una domanda era anche una curiosità che volevo togliermi! :D :wink:

Resto sconcertata alle volte per la buona sensazione, effimera, fugace, transitoria.. tutto quello che volete, che mi danno le creme di profumeria tradizionale...

Ma non demordo! Domani urge ricognizione da NaturaSì! :D

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da Fabrizio Zago » dom feb 10, 2008 6:51 pm

Cara Viola106,
dici che "Apprezzo molto anche il fatto che non abbiate scorto alcuna velata polemica nelle mie parole (perchè infatti non c'era ombra)."
Non solo non c'era nessuna velata polemica (che nessuno di noi ha scorto) ma hai posto un problema di cui siamo perfettamente a conoscenza. E' comodissimo prendere una crema ultra siliconica e petrolifera e trovarsi magnificamente, il problema dell'eco-bio è che è molto ma molto più difficile destreggiarsi e trovare la propria soluzione.
Quindi il tuo intervento non solo è stato pacato ma anche perfettamente costruttivo e di questo ti ringrazio personalmente.

Avatar utente
Riky
Messaggi: 1273
Iscritto il: mar ott 05, 2004 6:36 pm
Controllo antispam: cinque

Re: INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da Riky » lun feb 11, 2008 8:54 am

Mi sono fatta una ulteriore idea in tutti gli anni passati sul campo, ovvero sulla pelle :D
Il brain power è importantissimo, direi fondamentale, anche in questo caso.
La cute umana non solo è strettamente connessa al sistema nervoso ("trasmettitori" prodotti dal sistema nervoso trovano, tra le cellule delle pelle, dei recettori-ricevitori che innescano diversi processi). Ma la cute umana possiede essa stessa un suo sistema neuronale cutaneo - oggi particolarmente indagato dai ricercatori più avanzati, in tutto il mondo.
In pratica, la mia idea è questa: anche i prodotti cosmetici e i trattamenti cosmetici sono in grado di "innescare" quei processi di autoguarigione (o autodanneggiamento) che si chiamano placebo e nocebo. Gli effetti placebo e nocebo non sono effetti mentali. Sono prodotti, costruiti, dal cervello. Ma agiscono marcatamente a livello biologico.
Quindi, se tu applichi un prodotto che ti piace, che ti ispira, nel quale credi fortemente, è facile che quel prodotto innescherà dei REALI (NON immaginari!) processi di miglioramento della tua pelle. Mentre se applichi un prodotto che non ti ispira, che ti sembra misero, povero, o - come dicono oggi molte donne - "che non basta per la mia pelle" - facile che non solo non ti serva a nulla, ma ti danneggi.
Non dimentichiamo mai che l'atto cosmetico è (e deve essere!!!) anche un atto di grande piacere.
Coccolarsi coi cosmetici fa produrre persino endorfine ai cheratinociti (che sono le cellule epidermiche).
E le grosse aziende cosmetiche oggi sono estremamente attente al lato della neurosensorialità dei prodotti.

Quindi: se tu applichi un prodotto che ti piace, nel quale hai fiducia, e che stimola positivamente il tuo cervello e la tua sensorialità - è facilissimo che quel prodotto ti faccia del gran bene. Per mesi, magari per anni.

Il guaio dei prodotti bioeco è secondo me da un lato la vera ristrettezza della possibilità di scelta di materie prime che rendano il cosmetico stesso godurioso e sesorialmente appagante. Dall'altro lato la troppo frequente grossolanità (argh) con la quale vengono fatti questi prodotti stessi.
E' inamissibile pensare di mettere un'erba puzzolente in un olio puzzolente e coprire tutto l'odore con un olio essenziale pungente - e creare un cosmetico che piaccia e faccia bene.

ha ragione Fabrizio, la via è lunga e difficile, ma a noi i percorsi facili non ci divertono proprio!

Approfitto per dire che è nata la Eco-Dermatologia - e se ci sono dermatologi interessati (che frequentano questo forum) mi contattino :D - perchè io non ne conosco....

Avatar utente
Viola106
Messaggi: 52
Iscritto il: mar ago 15, 2006 4:24 pm
Località: Roma

Re: INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da Viola106 » mer feb 13, 2008 8:42 am

Fabrizio Zago ha scritto:Cara Viola106,
dici che "Apprezzo molto anche il fatto che non abbiate scorto alcuna velata polemica nelle mie parole (perchè infatti non c'era ombra)."
Non solo non c'era nessuna velata polemica (che nessuno di noi ha scorto) ma hai posto un problema di cui siamo perfettamente a conoscenza. E' comodissimo prendere una crema ultra siliconica e petrolifera e trovarsi magnificamente, il problema dell'eco-bio è che è molto ma molto più difficile destreggiarsi e trovare la propria soluzione.
Quindi il tuo intervento non solo è stato pacato ma anche perfettamente costruttivo e di questo ti ringrazio personalmente.
Caro Fabrizio, comincio a comprendere la faticosa via, tutta in salita, che occorre fare per avvicinarsi ad acquisti più mirati e consapevoli.
La prima ad istruirmi è stata la meravigliosa Lola, mi ha dato molte dritte (anche grazie al suo sito) e sto tentando di acquisire una "forma mentis" che mi permetta di effettuare acquisti più giusti e utili. Ma non è facile, alle volte mi assale un attacco tale di pigrizia che mi blocca. E poi sono ancora molto molto condizionata dalle pubblicità.. ebbene sì lo ammetto, sono talmente stupida da cadere vittima delle pubblicità che pur se ingannevoli illuminano i miei pensieri, illudono i miei sensi e mi danno quel pizzico di speranza positiva...
Mi sa che sono irrecuperabile! :D

Pero' l'altro giorno, dopo aver parlato con voi, ho acquistato dei prodotti del dr. Hauschka, latte detergente, tonico, crema contorno occhi e cremina leggera nutriente da giorno.. e.. meraviglia! Istantaneamente ho ottenuto lo stesso meraviglioso risultati dei siliconici prodotti de L'Oreal! Pelle morbida e luminosa...
Mi sento fortunata! :)

Avatar utente
Viola106
Messaggi: 52
Iscritto il: mar ago 15, 2006 4:24 pm
Località: Roma

Re: INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da Viola106 » mer feb 13, 2008 8:47 am

Riky ha scritto: In pratica, la mia idea è questa: anche i prodotti cosmetici e i trattamenti cosmetici sono in grado di "innescare" quei processi di autoguarigione (o autodanneggiamento) che si chiamano placebo e nocebo. Gli effetti placebo e nocebo non sono effetti mentali. Sono prodotti, costruiti, dal cervello. Ma agiscono marcatamente a livello biologico.
Quindi, se tu applichi un prodotto che ti piace, che ti ispira, nel quale credi fortemente, è facile che quel prodotto innescherà dei REALI (NON immaginari!) processi di miglioramento della tua pelle. Mentre se applichi un prodotto che non ti ispira, che ti sembra misero, povero, o - come dicono oggi molte donne - "che non basta per la mia pelle" - facile che non solo non ti serva a nulla, ma ti danneggi.
Non dimentichiamo mai che l'atto cosmetico è (e deve essere!!!) anche un atto di grande piacere.
Coccolarsi coi cosmetici fa produrre persino endorfine ai cheratinociti (che sono le cellule epidermiche).
E le grosse aziende cosmetiche oggi sono estremamente attente al lato della neurosensorialità dei prodotti.

Quindi: se tu applichi un prodotto che ti piace, nel quale hai fiducia, e che stimola positivamente il tuo cervello e la tua sensorialità - è facilissimo che quel prodotto ti faccia del gran bene. Per mesi, magari per anni.

Il guaio dei prodotti bioeco è secondo me da un lato la vera ristrettezza della possibilità di scelta di materie prime che rendano il cosmetico stesso godurioso e sesorialmente appagante. Dall'altro lato la troppo frequente grossolanità (argh) con la quale vengono fatti questi prodotti stessi.
E' inamissibile pensare di mettere un'erba puzzolente in un olio puzzolente e coprire tutto l'odore con un olio essenziale pungente - e creare un cosmetico che piaccia e faccia bene.

ha ragione Fabrizio, la via è lunga e difficile, ma a noi i percorsi facili non ci divertono proprio!

Approfitto per dire che è nata la Eco-Dermatologia - e se ci sono dermatologi interessati (che frequentano questo forum) mi contattino :D - perchè io non ne conosco....
Grazie Riky, è davvero molto interessante quello che dici, geniale.. in effetti il piacere immediato, pur se effimero, è fondamentale per certi versi.. spalmare una crema morbida e delicatamente profumata mi da la netta e precisa sensazione di "fare qualcosa di buono per me".. non so come spiegare..
E' solo un'illusione dei sensi, questo è vero, ma aiuta tanto in certi momenti..

Grazie cara Riky..

Avatar utente
amanda
Messaggi: 35
Iscritto il: mar ott 09, 2007 10:15 am
Località: Reggio Calabria

Re: INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da amanda » mer feb 13, 2008 9:16 am

a) gettare subito nel cestino la crema Derma Genesi e lo struccante
:oops:

neanche questa è una buona soluzione, magari la puoi usare per i piedi, ecc.
Comunque è abbastanza faticoso trovare i prodotti senza tante schifezze adatti alla propria pelle, io ho fatto diversi ordini in rete, e sicuramente le creme comprate sono buone, ma per la mia pelle molto secca mi sono trovata bene soltanto con una marca. Ci vuole un po' di buona volontà per trovare la strada giusta da seguire... :mrgreen:

Avatar utente
Viola106
Messaggi: 52
Iscritto il: mar ago 15, 2006 4:24 pm
Località: Roma

Re: INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da Viola106 » mer feb 13, 2008 10:10 am

Grazie Amanda, in effetti occorre un po' di costanza..
:)

Avatar utente
Viola106
Messaggi: 52
Iscritto il: mar ago 15, 2006 4:24 pm
Località: Roma

Re: INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da Viola106 » mer feb 13, 2008 11:14 am

Se posso permettermi..vorrei dire ancora qualcosa che mi frulla in mente... io di INCI, purtroppo, so poco o niente, posso solo dire che le creme "bioecoeccetera" che ho provato, quelle con gli INCI buoni, senza siliconi, senza paraffinum liquidum, senza questo e senza quello, alla fine mi davano sempre problemi, o perché erano troppo grasse, o perché mi irritavano la pelle. Salvo solo le creme di Hauschka (che non ho scoperto di recente ma conoscevo già da tempo) che pero' mi risultano sempre un po' troppo corpose per la mia pelle.
Quel che so del biodizionario, è che non valuta tanto l'efficacia di un principio attivo, quanto piuttosto la sua valenza ecologica.. Da quello che ho capito il punto di partenza è "naturale=sano, chimico=dannoso". . (è giusto Fabrizio?? Se è scorretto perdonami!! Davvero ti prego di perdonarmi, posso aver interpretato male e ti chiedo di scusarmi..)
Ecco, io credo che sia un concetto un po' troppo assolutista, non è sempre valido, in nessun campo. Tanto per dire, in greco antico la parola Farmacon significa sia "rimedio" sia "veleno", proprio perché il dosaggio sbagliato di un medicamento (e all'epoca i medicamenti erano per forza di cose "naturali") può arrecarti più danno che beneficio. Credo che la stessa cosa valga per i cosmetici, si tratta semplicemente di trovare quelli che vanno bene per la nostra pelle e per i nostri capelli.
Anni fa avevo preso tutta una serie di shampoo senza SLS, contagiata dall'entusiasmo di un sacco di persone che dicevano di avere capelli magnifici, setosi, morbidissimi, lucidi... dopo due mesi di shampoo Derbe avevo i capelli secchi secchi, un po' spezzettati e molto opachi. Con un paio di lavaggi a base di UltraDolce Garnier, mi ritornarono a posto come sempre, belli lucenti e soffici. L'UltraDolce fa bene, fa male? Non ne ho idea, di sicuro il Derbe mi stava lasciando pelata :D

Detto questo ho riflettuto molto in questi giorni e ho ben in mente le parole di Barbara.. forse il rimedio sta nel trovare i giusti prodotti bio che vadano bene per me... :wink:
La ricerca inizia! :D

barbara3
Messaggi: 1873
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:55 am
Contatta:

Re: INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da barbara3 » mer feb 13, 2008 11:48 am

Viola106 ha scritto: Quel che so del biodizionario, è che non valuta tanto l'efficacia di un principio attivo, quanto piuttosto la sua valenza ecologica.. Da quello che ho capito il punto di partenza è "naturale=sano, chimico=dannoso". .
Non è proprio così!
L'abbiamo scritto un sacco di volte, forse bisognerebbe importantizzarlo! :roll:
pallino rosso significa che la sostanza può essere una o più delle seguenti cose:
- non è biodegradabile e quindi inquina
- inquina perchè ittiotossica
- pianta in via di estinzione
- aggressiva/irritante per pelle o mucose
- derivante da animale quando questo ne comporti l'uccisione
pallino verde significa il contrario delle affermazioni di cui sopra.
In entrambe le categorie possono esserci sostanze chimiche, ovvero "trasformate" in laboratorio.


MA

alla fine bisogna valutare l'insieme, ovvero una formulazione può anche essere del tutto verde, ma se contiene mille piante, magari diventa a rischio allergizzante. Se è fatta male, non sarà ugualmente efficace.
Insomma ci sono più livelli di lettura, e il biodizionario è solamente l'inizio.

Infine spezzo una lancetta in favore di questo povero ambiente tanto maltrattato: se facciamo male all'ambiente, l'ambiente farà male alla nostra pelle, e questo non si vede nell'immediato ma a lungo termine sì! Teniamone conto!

Avatar utente
Viola106
Messaggi: 52
Iscritto il: mar ago 15, 2006 4:24 pm
Località: Roma

Re: INCI creme non bio : annoso problema

Messaggio da Viola106 » mer feb 13, 2008 12:26 pm

Per carità Barbara! Sicuramente avro' interpretato male il significato del Biodizionario.. tempo fa ne parlai proprio con Fabrizio il quale cerco' di spiegarmi la complessità della faccenda..
Lungi da me l'idea di criticarlo! :wink:
Ho solo esternato i miei dubbi...

Mi spiace che queste cose le avete già dette e ridette in passato, io purtroppo per vari motivi non sempre posso essere presente qui sul forum quindi ne ero all'oscuro..

Grazie della precisazione! :wink:

Rispondi