lavarsi con la farina! veloce-economico-eco-bio!

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Avatar utente
artemis
Messaggi: 146
Iscritto il: mer mag 23, 2007 11:38 am
Località: Brianza

Messaggio da artemis » mer lug 11, 2007 2:31 pm

voi che dite, farina di avena?? se quella di riso è esfoliante eviterei.. o farina di mandorle anche per il corpo??


usa la farina di avena, è la più indicata, anzi prepara la pappa con acqua calda e un cucchiaio di olio di mandorle (o di oliva o qls altro olio base) un'oretta prima di docciarti così tutte le proprietà dell'avena vengono fuori meglio...
cmq per il corpo vanno bene anche altre farine, tipo orzo, ceci, soia...
Quella di mandorle è molto idratante ma 'gratta' un po' di più, in ogni caso gratta meno della farina di riso e di mais.
Ciaoo

Avatar utente
artemis
Messaggi: 146
Iscritto il: mer mag 23, 2007 11:38 am
Località: Brianza

Messaggio da artemis » mer lug 11, 2007 3:04 pm

A differenza della praticità del metodo farina quando ci si vuol lavare il corpo o il viso, qualcuno avrà sicuramente avuto qualche problemino nell'uso della pappa sui capelli...
magari perchè non siete riusciti a far arrivare bene la pappa sul cuoio capelluto e soprattutto avete sporcato in giro dappertutto...
Per coloro che hanno avuto qs problema io ho trovato la soluzione:
mi bagno bene i capelli, poi mi metto davanti allo specchio e aspiro la pappa con una siringa (senza ago ovviamente, quella da 5 ml per fare le punturine...) così posso metterla con precisione sulla cute: faccio delle righe col pettine,poi stendo la pappa con la siringa lungo la riga, infine massaggio e pettino e faccio un'altra riga... tipo come fanno le parrucchiere quando stendono la tinta sui capelli.
(la siringa non si butta via, si ri-usa tutte le volte che si vuole, basta sciacquarla aspirando acqua)
alla fine mi butto sotto la doccia e bagnandomi i capelli continuo a massaggiare per fare in modo che la pappa copra tutta la capigliatura.
alla fine risciacquo bene, e la stessa pappa, se avanza, la uso per lavare corpo e viso.
[L'ultimo risciacquo dei capelli e pure di corpo e viso lo faccio con acqua (1 lt) in cui ho sciolto un cucchiaio di aceto balsamico e un goccio del mio profumo preferito-garantisco che l'odore dell'aceto si sente pochissimo, quasi nullo]

Molto più facile farlo che spiegarlo.
Inoltre il metodo della siringa non sporca assolutamente in giro perchè in qs modo metto la pappa proprio dove voglio io.
Avete abbandonato il bagnoschiuma... adesso abbandonerete anche lo shampoo...!
Ciaoo

felicita2
Messaggi: 365
Iscritto il: lun feb 19, 2007 4:27 pm
Contatta:

Messaggio da felicita2 » mer lug 11, 2007 4:04 pm

che ne dite della farina d'avena come detergente intimo?

babuska
Messaggi: 258
Iscritto il: gio feb 08, 2007 4:48 pm
Località: milano

Messaggio da babuska » mer lug 11, 2007 5:15 pm

Ragazze, però la farina di avena è decisamente cara... il sistema sarà ecologico e delicato sulla pelle, ma alquanto antieconomico...
e poi lavarsi con una porzione di qualcosa che potrebbe servire per sfamare una persona mi torna male. A voi no?
Non voglio fare del moralismo, il sistema l'ho sperimentato in prima persona e il risultato lo trovo splendido, la mia riflessione è questa: ai Tropici un sacco di gente non riesce ad avere una dieta bilanciata e si ammale di conseguenza sostanzialmente per ignoranza. E' chiaro che ci sono molti altri problemi e concause, non voglio essere riduttiva e semplicistica, però, voglio dire, bisognebbe tra le varie cose insegnare a chi vive in Brasile o in varie parti dell'Africa che l'olio di palma da mangiare e per friggere è uno schifo per la salute e che sarebbe meglio farci il sapone e mangiare la farina di ceci.

Avatar utente
artemis
Messaggi: 146
Iscritto il: mer mag 23, 2007 11:38 am
Località: Brianza

Messaggio da artemis » gio lug 12, 2007 1:16 am

Il metodo della farina qui in questo forum l'ho proposto io, che apprezzo moltissimo la tua riflessione e non ritengo sia moralista, anzi!
Quello che dici è vero, ma, ti sembrerà cinico (ma non lo è, è solo vero) mi sembra che i problemi del mondo non li si possa risolvere tutti contemporaneamente ed io il mio piccolo contributo cerco di darlo privatamente in libera scelta.
Inoltre io non uso più la farina d'avena, la usavo (ed era avena italiana) perchè ce l'avevo in casa e non sapevo cosa farne... ho proposto il topic per chi come me ha la pelle che diventa sahara quando la lavo con qls detergente e avendo finalmente trovato una soluzione! dopo che mi è finita l'avena ho iniziato a usare la farina 00 di grano... per viso e corpo va benissimo. Tra l'altro, la farina ne usi pochissima, non inquina e non disturba l'ecosistema a differenza di bagnoschiuma e shampoo.
Lavarsi poi col metodo Laslo si usa prima l'olio d'oliva che è molto più prezioso e costoso della farina, poi il sapone, che viene fatto con l'olio (e in italia l'olio di palma non è poi così diffuso...) se non addirittura con grassi animali, e la soda caustica, che non viene ottenuta quasi mai facendo bollire la cenere ma con processi chimici...
potrei andare avanti per ore...
Io penso che qualsiasi cosa facciamo abbia delle conseguenze... a volte si tratta solo di scegliere quale sia il male minore, e credo che ognuno debba farlo liberamente e secondo coscienza.
In ogni caso, grazie davvero per il tuo intervento, non fa mai male il porsi delle domande, siamo tutti qui in questo forum per un mondo migliore...
:-)
Ultima modifica di artemis il ven lug 13, 2007 5:03 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
alehaze
Messaggi: 60
Iscritto il: mar mag 08, 2007 4:01 pm
Contatta:

Messaggio da alehaze » gio lug 12, 2007 10:42 am

vi ringrazio per i consigli.
non ho provato la farina di avena, a dire il vero non sapevo neppure che costasse molto..
fatto sta che la mia pelle sembra avere reazioni eccessive a tutto, e sto proprio evitando i detergenti sul corpo se non dove strettamente necessario.
ma il prurito ha lasciato lo spazio a vera e propria irritazione, e in barba a tutti i propositi eco bio ora mi ritrovo con cortisoniche creme da farmacia.. mi sa che sono un caso disperato..

Avatar utente
artemis
Messaggi: 146
Iscritto il: mer mag 23, 2007 11:38 am
Località: Brianza

Messaggio da artemis » gio lug 12, 2007 3:20 pm

Alehaze, allora se hai la pelle così irritata non esporti al sole e fossi in te comprerei la farina di avena per lavarti... a me il prezzo al naturasì sembrava bassissimo ma non ricordo esatt. quanto, sicuramente 1 kg di farina costa meno di un detergente eco-bio e tenendo conto che con 1 kg di farina io mi ci lavo una marea di volte... ne usi pochissima per il viso, magari la tieni su dieci minuti così agisce meglio, tipo maschera, e poi risciacqui.
Poi (a meno che tu non abbia già consultato un bravo dermatologo...) se è solo irritazione io non metterei NULLA come idratante... proprio nulla, niente creme che ti impiastricciano la pelle! io una volta ho curato una brutta irritazione lavandomi solo con acqua fresca e l'ultimo risciacquo lo facevo con l'acqua minerale naturale (quella in bottiglia tipo S.Bernardo) inoltre spruzzavo più volte durante il giorno l'acqua termale di Avène per rinfrescare la parte irritata, è un'acqua molto lenitiva e mi calmava il prurito (la trovi in farmacia ma ora anche al conad).
Spero la tua irritazione guarisca presto...
Ciaoo

Avatar utente
alehaze
Messaggi: 60
Iscritto il: mar mag 08, 2007 4:01 pm
Contatta:

Messaggio da alehaze » gio lug 12, 2007 4:44 pm

mi sa proprio che prendo questa farina di avena..

di sole ancora non ne vedo, a dire il vero tutti i giorni metto i jeans proprio per non incrociare il sole e non ne posso più di questo caldo. spero che si calmi tutto per agosto, vorrei vedere un pò di mare..

di dermatologi ne ho visti a bizzeffe, sanno solo consigliarmi creme idratanti e una cremina (almeno su quella conordan tutti quindi credo sia indicata) per equilibrare i batteri (così mi han detto..) dove mi si forman le chiazze rosse.

di idratanti mi han sempre consigliato schifezze come l'akerat di avene, che costa 17 euro e passa, unge in superfice e lascia secca la base.. una schifezza. anche l'acqua termale mi fa poco, giò provata.. sigh..

ora passo all'avena. e provo anche con l'acqua, in genere ho san bernardo o sant'anna dato che la mia micia tende ai calcoli..
grazie

Avatar utente
artemis
Messaggi: 146
Iscritto il: mer mag 23, 2007 11:38 am
Località: Brianza

Messaggio da artemis » ven lug 13, 2007 1:23 am

in realtà non è che la maschera alla farina di avena farà miracoli ma ti consiglio cmq di provare.
Più che curare l'effetto (pelle irritata) dovresti cercare di capire la causa.
Potrebbe essere il caldo, in tal caso spruzzati appena puoi con acqua naturale durante il giorno... e, scusa se te lo dico, non mettere i jeans! surriscaldano troppo, sono pesanti, spesso comprimono e forse le bollicine sono dovute ad un eccessivo surriscaldamento del corpo, a me accade spesso. piuttosto pantaloni di cotone leggerissimo CHIARI (modello jeans ;-))o gonne larghe e magliette sempre tutto chiaro e in cotone 100% leggi l'etichetta, perfino il lino in qs periodo è troppo pesante, figurati il jeans!
bevi tantissimo e nutriti di frutta fresca e insalate miste!!!! niente alimenti troppo calorici o pesanti da digerire come roba grassa, carne, insaccati, formaggi... preferisci legumi e carne bianca, se non sei vegetariana.

a volte la pelle soffre perchè manifesta all'esterno uno squilibrio interno.

Potrebbe essere anche una reazione allergica ad esempio agli acari, mia nonna ce l'ha avuta al viso perchè non lavava da tempo i cuscini e gli acari passavano attraverso la federa... pensa!

Oppure hai delle intolleranze alimentari o a farmaci...

insomma i motivi potrebbero essere tanti... e prima di spalmare creme e cremine cercherei di capire meglio le cause piuttosto che agire solo sul sintomo come fanno ahimè tanti medici....
Scusami se posso essere risultata pedante... in bocca al lupo

Avatar utente
alehaze
Messaggi: 60
Iscritto il: mar mag 08, 2007 4:01 pm
Contatta:

Messaggio da alehaze » ven lug 13, 2007 8:26 am

no ma quale pedante.. anzi.
a dire il vero è una reazione delle pelle che mi capita ogni estate, però in genere ero stata al mare e l'avevo sempre associata al sole (nonostante usi sempre e spesso protezioni alte). invece quest'anno la cosa è arrivata in anticipo, dovrei capire se dipende da qualche alimento che mangio in estate o se è semplicemente una reazione al caldo e al sudore..

non avevo riflettutto sui jeans,oggi mi butto su una bella gonna lunga..

sono vegetariana, non amo i cibi grassi in estate, ma starò attenta..(il tahin mi frega.. slurp..)

grazie mille, sei molto molto gentile.

Avatar utente
artemis
Messaggi: 146
Iscritto il: mer mag 23, 2007 11:38 am
Località: Brianza

Messaggio da artemis » sab lug 14, 2007 12:40 am

oggi ho provato a usare come detergente viso (andavo troppo di fretta, niente pappina viso) il baby-mild di lidl, quello che tutti consigliano su questo sito perchè con tutti pallini verdi... caspita, ma è forte! sul corpo va bene, ma il viso dopo il lavaggio mi tirava da matti e si è ricoperto di bollicine rosse che per fortuna si sono un po' diradate non appena messo l'idratante... ma che pelle ho!? sembra di carta velina...:-(
Sono sempre più convinta della mia super farina...!
Ciaooo

Lia
Messaggi: 498
Iscritto il: ven nov 26, 2004 3:18 pm

Messaggio da Lia » mer lug 25, 2007 2:33 pm

Farina di grano saraceno!
Costa poco e per il corpo è una mano santa, maxime quella biologica della coop, ciao
Lia

Avatar utente
artemis
Messaggi: 146
Iscritto il: mer mag 23, 2007 11:38 am
Località: Brianza

Messaggio da artemis » mer lug 25, 2007 10:21 pm

Grande! non l'avevo ancora provata...
Ma sapete che mia mamma mi ha detto proprio oggi che da piccola quando avevo il culetto arrossato e pieno di vesciche (mia nonna, quella pazza, metteva litri e litri di ammorbidente nei pannolini di stoffa convinta che mi facessero bene!!! ) bè mia mamma andava al mulino dove macinavano il grano e si faceva regalare la crusca, che loro buttavano via ma che mi ha fatto passare quella brutta allergia... lei la usava per fare una pappetta con acqua calda e la faceva riposare, poi con quella mi lavava... quando me lo ha detto ancora non ci credevo!!!
La usavo già a pochi mesi... e lo scopro solo ora!!!

felicita2
Messaggi: 365
Iscritto il: lun feb 19, 2007 4:27 pm
Contatta:

Messaggio da felicita2 » mer ago 01, 2007 4:32 pm

cosa ne dite di lavarsi con il fieno greco ridotto in polvere???

Avatar utente
Ohaio
Messaggi: 105
Iscritto il: ven lug 06, 2007 12:29 pm
Località: Roma

Messaggio da Ohaio » mer ago 01, 2007 5:44 pm

io uso l'amido di riso perche ho la pele secca...però ho letto una cosa strana in questo post...In Brasile nessuno usa l'olio di palma per cucinare...soltanto per fare il sapone...in Brasile si usa l'olio si soia o l'olio d'oliva....in una piccola area (che si chiama Bahia) usano l'olio di dende che sarebbe una specie di coco...non so in Africa però in Brasile no, posso dire perche ho vissuto li per 15 anni.

Rispondi