detersivi fai da te

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

elsatar
Messaggi: 1002
Iscritto il: sab dic 16, 2006 10:53 am

detersivi fai da te

Messaggio da elsatar » mer dic 27, 2006 2:24 pm

Salve a tutti, è la prima volta che scrivo ma vi leggo sempre.
Ho una montagna di domande da farvi, abbiate pazienza...!
1) Ricette autarchiche:
Ho provato a lavare in lavatrice con un miscuglio di: soda, sapone, liscivia autoprodotta (partendo dalla cenere), ma non mi soddisfa molto e soprattutto non so se a lungo andare mi si disintergeranno i tessuti; voi che dite?
2) Vorrei provare a fabbricare il detersivo Sartana ma non riesco a trovare il percarbonato. L'ho trovato in rete, ma ci sono sempre spese di spedizione, qualcuno sa a Roma dove si può comprare? Io penso che forse un negozio di sostanze chimiche sarebbe il più economico, ma non ne conosco.
Intanto ho comprato il detersivo per piatti (sempre da utilizzare nella lavatrice) di marca BIO Green line della UNIRA, ma sul sito non ho trovato la scheda tecnica degli ingredienti (anche se sulla confezione c'era scritto "Scheda tecnica degli ingredienti a disposizione sul sito web"), qualcuno lo conosce? sapete cosa c'è dentro?
3) Dove si possono comprare i tensioattivi che Fabrizio cita? Mi piacerebbe sostituire nel "Sartana per bucato" il detersivo per i piatti con un tensiattivo, in modo da lavorare con ingredienti base.
4) Avendo il camino sempre acceso mi piacerebbe sfruttare la cenere, in tutti gli usi possibili, non potrei utilizzare la lisciva ottenuta al posto di qualche ingrediente? Quindi riformulare in parte i detersivi autarchici?

Per la produzione della lisciva procedo così:
1 parte di cenere 5 di acqua, faccio bollire per 2 ore circa, filtro. La parte solida che rimane la uso in cucina per lavare a mano, va benissimo per i metalli, vetro e ceramica, non è consigliabile per la plastica, rimane un'orribile patina. La parte liquida la vorrei utilizzare, ma non so bene come.
Una curiosità: leggendo qua e la ho trovato le istruzioni per fabbricare un "Lisciviometro": si fa una soluzione satura di sale da cucina in acqua, si immerge un bastone con un peso in modo che resti dritto e si segna sul bastone il livello del pelo della soluzione; si immerge il bastone nella liscivia: se è allo stesso livello la lisciva è abbastanza "forte" per la saponificazione; che ne dici Fabrizio? Il mio dubbio è: se non la uso per fare il sapone ma per altri usi sarà troppo aggressiva?


Un'ultima cosa: il criterio che vorrei utilizzare nella scelta dei detersivi ecc è quello di poter fare l'orto vicino alla fossa biologica senza mangiarmi schifezze! E' un'utopia?

Grazie a tutti

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Messaggio da Fabrizio Zago » mer dic 27, 2006 7:22 pm

Ciao elsatar,
benvenuta tra noi.
Rispondo alle tue domande con lo stesso ordine delle risposte:
1) Io dico che i tessuti di disintegrano. In effetti l'uso della lisciva aveva senso nel passato quqndo tutto era profondamente diverso: i tessuti, lo sporco, la frequenza di lavaggio e l'azione meccanica per finire con la temperatura.
2) Ci sono delle ditte, citate molte volte in questo forum, che te lo possono vendere. Ma anche la ricerca in negozi specializzati è un'ottima idea.
3) Purtroppo il business dei tensioattivi ecocompatibili non è ancora tale da interessare i vari distributori e quindi o ci organizziamo tra noi oppure occorre attendere tempi ligliori.
4) Come ho detto sopra la lisciva non mi sembra una grande idea, mentre trovo che fare l'orto vicino alla fossa biologica sia un obiettivo assolutamente raggiungibile.

Infine la questione del bastoncino immerso nella solusione di lisciva: in effett ihai fatto una semplice misurazione di densità ovvero hai misurato la spinta verso l'alto che subisce il bastoncino e questa sarà maggiore qunto la densità ( il peso specifico) della soluzione è maggiore. Un buon modo di trovare il giusto punto di saponificazione ( il tutto molto spannometrico).
Ciao
Fabrizio

elsatar
Messaggi: 1002
Iscritto il: sab dic 16, 2006 10:53 am

detersivi fai da te

Messaggio da elsatar » ven dic 29, 2006 9:58 am

Fabrizio, ti ringrazio molto delle risposte.
Sto cercando fornitori di sostanze chimiche a Roma, spero di trovarne; eventualmente con quale tensioattivo potrei sostituire il detersivo per piatti?
Sempre volendo avere il più masso impatto ambientale, In accordo col mio criterio "fossa biologica - orto" (FBO)?
Un'ultima cosa (per adesso...), i detersivi ecolabel es. quelli della coop rispettano l'FBO? Uso questo criterio perchè penso che sia tra i più rigorosi, mi sbaglio?
Grazie Elsatar

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Messaggio da Fabrizio Zago » ven dic 29, 2006 6:38 pm

..... non ti sbagli affatto.
Ciao
Fabrizio

elsatar
Messaggi: 1002
Iscritto il: sab dic 16, 2006 10:53 am

ingredienti per detersivi faidate

Messaggio da elsatar » gio gen 04, 2007 2:46 pm

Sono un po' scoraggiata; ma non demordo.
Sono andata a cercare il percercarbonato di sodio nei negozi di forniture per laboratori chimici vicino all'università senza esito positivo. In uno dei negozi c'era un delizioso vecchio chimico che ha tirato fuori un libro del 1930 per cercare di capire a cosa potesse corrispondere nella nuova nomenclatura: forse a Na2CO4?
Oppure 2Na2CO3.3H2O2 peroxidrato di carbonio di sodio (questo nome lo sto traducendo a naso dallo spagnolo)?
1) Qualcuno mi sa dire la formula del percarbonato di Sodio?

2) Se dovrò rassegnarmi a comprare il percarbonato (per altro penso ottimo ma costo non indifferente, avendo anche le spese di spedizione) di Officina Naturae, visto che ha dentro silici lamellari posso evitare di fare l'intruglio acido citrico bicarbonato?

3) Al posto del sodio citrato tetraidrato (che non compariva tra i prodotti disponibili) posso usare il citrato trisodico biidrato?

4) Uno dei negozi aveva la possibilità di ordinare tensioattivi, ma ovviamente non alchilpoliglucoside, che non compariva nella lista. Alchilpoliglucoside è un nome "generico" o individua un determinato tensioattivo? Ne esistono altri di ambientalmente validi? forse quelli potrebbero averli.

Abbiate pazienza so essere meno rompiscatole di così... è il fuoco alchemico che mi consuma!

Elsatar

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Messaggio da Fabrizio Zago » gio gen 04, 2007 3:55 pm

Cara elsatar,
molte domande quindi molte risposte:

1) Qualcuno mi sa dire la formula del percarbonato di Sodio?
Eccola: 2Na2CO3.3H2O2

2) Se dovrò rassegnarmi a comprare il percarbonato (per altro penso ottimo ma costo non indifferente, avendo anche le spese di spedizione) di Officina Naturae, visto che ha dentro silici lamellari posso evitare di fare l'intruglio acido citrico bicarbonato?
Esatto puoi evitare il miscuglio.

3) Al posto del sodio citrato tetraidrato (che non compariva tra i prodotti disponibili) posso usare il citrato trisodico biidrato?
Certamente.

4) Uno dei negozi aveva la possibilità di ordinare tensioattivi, ma ovviamente non alchilpoliglucoside, che non compariva nella lista. Alchilpoliglucoside è un nome "generico" o individua un determinato tensioattivo? Ne esistono altri di ambientalmente validi? forse quelli potrebbero averli.
Alchilpoliglucoside è un nome generico che individua una famiglia di prodotti ottenuti da un alcool vegetale addizionato da un glucoside altrettanto vegetale. Hanno un impatto ambinetale minimo e non ci sono altre sostanze tensioattive (che io conosca) altrettanto dolci con l'ambiente.
Non posso scriverti i nomi commerciale di questi prodotti altrimenti verrei meno al mio personale principio di fare pubblicità.
Ciao
Fabrizio

elsatar
Messaggi: 1002
Iscritto il: sab dic 16, 2006 10:53 am

igredienti detersivi faidate

Messaggio da elsatar » gio gen 04, 2007 4:22 pm

Grazie, tante, per le risposte.
Riguardo al tensioattivo non intendevo il nome commerciale, nell'elenco che ho visto in negozio ho trovato un tensioattivo il cui nome iniziava per "Alchil" ma poi aveva una sbrodolata di altri nomi, ma non credo che qualsiasi cosa inizi per Alchil possa andare bene, come posso capire se va bene o no?

ciao Elsatar

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Messaggio da Fabrizio Zago » gio gen 04, 2007 7:29 pm

Cara elsatar
in effetti di alchil ce ne sono a migliaia. Potresti cominciare col dirmi come prosegue il nome del tensioattivo che hai trovato cioè alchil....cosa?
E vediamo se è utilizzabile.
Ciao
Fabrizio

elena7
Messaggi: 53
Iscritto il: sab ott 21, 2006 1:49 pm

Messaggio da elena7 » gio gen 11, 2007 11:57 am

io ho comperato il percarbonato dell' officina naturae.. però se li chiami ti sanno dire se nella tua regione c'è qualche negozio che vende i suoi prodotti(evitando così le spese di spdizione).. l' ho fatto anch'io perchè nel sito internet non mettono i punti vendita.. ciao ciao..

elsatar
Messaggi: 1002
Iscritto il: sab dic 16, 2006 10:53 am

ingredienti detersivi fai da te

Messaggio da elsatar » gio gen 18, 2007 9:37 am

Grazie Fabrizio, grazie Elena7, non ho avuto la possibilità di rispondere prima.
Cercerò di procurarmi la lista di alchilpoliglucosidi, sempre che il negozio me la possa fornire. Mi piacerebbe tanto potermelo procurare in qualche modo.
Percarbonato: ho scritto a officina naturae, ma per adesso non mi hanno risposto, forse converrà telefonare.
Mi sono fatta l'idea, non so quanto fondata, che la composizione del prodotto di Officina Naturae contenga più percarbonato di sodio di quella di almacabio, sulla confezione di quest'ultimo mi sembra sia riportata una percentuale "superiore al 30%", certo sarebbe bello sapere di quanto superiore, comunque mi sembra un po' poco o mi sbaglio? Ovviamente volendolo usare come ingrediente per detersivo sartana.

rmagenta
Messaggi: 189
Iscritto il: gio mar 24, 2005 11:22 am

Messaggio da rmagenta » ven gen 19, 2007 11:33 am

Ciao Elsatar

io sono di Roma e il posto che cerchi è la farmacoteca D'Alena via cavour il civico non me lo ricordo telefono 064882864 non so se in questo momento abbiano il percarbonato, io glielo ho chiesto prima delle feste e mi hanno detto che lo avrebbero portato. Li puoi trovare quasi tutto, hanno un catalogo fornitissimo.

A proposito dell'orto vicino alla fossa biologica forse non sei al corrente della nuova normativa di legge per le fosse; se hai una fossa a dispersione mi sa tanto che la devi modificare in quanto con la nuova legge non si può più disperdere il liquido nei terreni. La nuova tipologia di fossa prevede che dopo la vasca imof i liquidi che escono devono essere convogliati in un'altra vasca della grandezza di 2m quadrati per persona. Questa vasca deve essere in vetro resina ( le vendono in commercio) e alla fine deve avere una piccola pompa che si aziona in caso di riempimento eccessivo e che riporta il liquido in eccesso alla vasca imof. La vasca di vetro resina deve essere riempita di ghiaia di vari spessori e poi di terra sulla quale devono essere piantati o laurocerasi o bambù che favoriscono l'assorbimento delle acque. Stai attenta che la legge è retroattiva i tempi di adeguamento sono scaduti, la multa può arrivare a 10000 euro e per fare questa messa a norma non dimenticare la concessione edilizia!!!!

per quanto riguarda il detersivo per i panni io uso questa formula da anni ma funziona solo con acqua dolce cioè che non superi i 12/13 gradi francesi (io ho l'addolcitore grande risparmio) ed è consigliata solo per i panni bianchi di cotone

2 kg di bicarbonato
1,5 kg di sapone di marsiglia grattugiato molto stagionato
1 kg di sale grosso
1 kg di fecola di patate o amido di mais o di riso fai te
500 g di carbonato di sodio (soda solvay)
250 di bicarbonato di potassio


se ti servono altre info contattami tramite questo forum

sssilvia
Messaggi: 122
Iscritto il: sab giu 18, 2005 11:21 pm

Messaggio da sssilvia » ven gen 19, 2007 2:05 pm

Potresti informarti se nella tua zona opera qualche Gruppo di acquisto che ordina presso Officina Naturae: io compero cosi' i loro prodotti e le spese di spedizione incidono pochissimo su un ordine collettivo. O forse fai prima a chiedere direttamenmte a O.N se nella tua zona hanno qualche Gas già loro cliente e ti fai passare il riferimento.

ciao

elsatar
Messaggi: 1002
Iscritto il: sab dic 16, 2006 10:53 am

igredienti detersivi fai da te

Messaggio da elsatar » gio gen 25, 2007 3:31 pm

Grazie a tutti.
Fabrizio: mi sono sbagliata, quello che iniziava per alchil non è un tensioattivo e non sono riuscita a procurarmi nessun nome di tensioattivo che suoni come un alchilpoliglucoside. Sinceramente non so più come fare.
Tre domande:
1) il Sodio Citrato tetraidrato, che tu mi hai detto potevo sostituire col citrato trisodico biidrato è più o meno la stessa cosa dell'intruglio acido citrico + bicarbonato? Sono riuscita a trovare e comprare citrato trisodico biidrato, ma se tu mi dici che lo posso sostituire la prossima volta me lo fabbrico da me. Lo volevo usare per il detersivo per la lavastoviglie.
2) Sono riuscita a comprare l'acido citrico, va bene anche se è mono idrato? Va bene anche per l'intruglio col bicarbonato per il detersivo panni? Ed eventualmente per quello della lavastoviglie? (...lo so che sto barando e che questa non è una domanda sola ma sono tre!!!...:))

3) Che differenza c'è, dal punto di vista dei possibili impieghi tra acido citrico monoidrato (quello che ho trovato io) e acido citrico anidro (che commercializza officina)? Sono equivalenti?

rmagenta: ti ringrazio per la dritta sulla fossa biologica, il dubbio era venuto anche a me, credo però, o meglio spero, che il mio comune abbia in qualche modo prorogato l'entrata in vigore della nuova normativa, mi informerò; sai ho comprato la casa lo scorso gennaio e mi sono fidata del fatto che avesse l'autorizzazione allo scarico... vedremo.
Riguardo al negozio di via Cavour ci sono andata ma non hanno nessuna intenzione di prendere percarbonato, a me hanno detto che nel loro canale di distribuzione non lo hanno trovato, va a capire se abbiamo parlato con la stessa persona!
Ti ringrazio per la ricettina, non ho idea della durezza dell'acqua, cercherò informazioni.

sssilvia: ti ringrazio per il suggerimento.

Ora vorrei fare un pubblico appello:
Qualcuno mi sa dare qualche indicazione su come procurarmi un alchilpoliglucoside? Il tanto agognato tensioattivo?
Alla fine ho preso il percarbonato di officina, sicuramente ottimo, ma un po' caro; vorrei quindi riuscire a procurarmelo in altri modi, qualcuno mi sa dare qualche indicazione?

Grazie a tutti elsatar

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Messaggio da Fabrizio Zago » sab gen 27, 2007 1:19 pm

Cara elsatar, ti rispondo a seguito delle donade:

1) il Sodio Citrato tetraidrato, che tu mi hai detto potevo sostituire col citrato trisodico biidrato è più o meno la stessa cosa dell'intruglio acido citrico + bicarbonato? Sì!

Sono riuscita a trovare e comprare citrato trisodico biidrato, ma se tu mi dici che lo posso sostituire la prossima volta me lo fabbrico da me. Lo volevo usare per il detersivo per la lavastoviglie. Benissimo.

2) Sono riuscita a comprare l'acido citrico, va bene anche se è mono idrato? Certamente! Il monoidrato è la stessa molecola dell'anidro con la differenza che il monoidrato (come dice la parola stessa) possiede, per ogni molecola di acido citrico anche una di acqua quindi la sua efficacia è leggermente inferiore a quella dell'anido, vorrà dire che ne userai un pochino di più.

Va bene anche per l'intruglio col bicarbonato per il detersivo panni? Ed eventualmente per quello della lavastoviglie? Assolutamente sì!

(...lo so che sto barando e che questa non è una domanda sola ma sono tre!!!)...... lo avevo capito.

elsatar
Messaggi: 1002
Iscritto il: sab dic 16, 2006 10:53 am

Messaggio da elsatar » dom gen 28, 2007 10:40 pm

Caro Fabrizio, grazie.

Rispondi