domanda sulla menta

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Rispondi
gianluca
Messaggi: 969
Iscritto il: mer ott 06, 2004 10:12 am
Controllo antispam: diciotto
Località: Roma

domanda sulla menta

Messaggio da gianluca » sab giu 17, 2006 1:23 pm

Sul BIODIZIONARIO sono riportati 4 tipi di menta, la viridis, la arvensis, la piperita e la pulegium (menta puleggio, che se non vado errato viene estesamente coltivata in Piemonte come aromatizzante nei dentifrici). Perchè quest'ultima ha 2 pallini rossi ??

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Messaggio da Fabrizio Zago » sab giu 17, 2006 2:00 pm

Caro Gianluca,
la tua domanda la devi girare a Marco Valussi che è il nostro referente sui vegetali. Se ha due pallini rossi vuol dire che la pianta è a rischio di estinzione oppure ha qualche altro grosso problema. Marco ha scritto un intervento enciclopedico su questo argomento e ti invito a cercarlo con la funzione (appunto) "cerca".
Ciao
Fabrizio

Marco Valussi
Messaggi: 1770
Iscritto il: mer ott 06, 2004 8:04 am
Località: Verona
Contatta:

Re: domanda sulla menta

Messaggio da Marco Valussi » sab giu 17, 2006 6:25 pm

gianluca ha scritto:Sul BIODIZIONARIO sono riportati 4 tipi di menta, la viridis, la arvensis, la piperita e la pulegium (menta puleggio, che se non vado errato viene estesamente coltivata in Piemonte come aromatizzante nei dentifrici). Perchè quest'ultima ha 2 pallini rossi ??
Ciao Gianluca e ciao fabrizio. Il doppio pallino è riferito all'olio essenziale di puleggio, che è da evitarsi nelle applicazioni cutanee (ed orali) per la presenza di sostanze tossiche (in particolare il pulegone). L'utilizzo della pianta intera non è considerato pericolodso.
ciao
marco

gianluca
Messaggi: 969
Iscritto il: mer ott 06, 2004 10:12 am
Controllo antispam: diciotto
Località: Roma

citrus limonum e citrus bergamia

Messaggio da gianluca » sab giu 17, 2006 7:29 pm

Limone e bergamotto hanno un rosso perchè sono fotosensibilizzanti ??

Altra info: oggi pom sono andato da Auchan, e ho trovato un docciaschiuma profumato al limone (250 ml - 2,50 Euro)
con questo INCI

aqua - decyl glucoside - sodium lauroyl sarcosinate - lauramido propyl betaine - citrus limonum - diglyceryl glucose - melaleuca alternifolia - asparagopsis armata - acid citric.

Che ne dite ??? :-))

gianluca
Messaggi: 969
Iscritto il: mer ott 06, 2004 10:12 am
Controllo antispam: diciotto
Località: Roma

info per i consumatori critici

Messaggio da gianluca » sab giu 17, 2006 7:32 pm

Ah, per chi lo volesse comprare, la marca è Vitamol Bio Naturell, certificato ICEA.
il sito della casa produttrice è http://www.provide.it

Ci sono anche altri prodotti, di diverse linee e con diverse profumazioni.

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Messaggio da Fabrizio Zago » dom giu 18, 2006 10:33 am

Caro Gianluca,
hai riportato la seguente formulazione INCI:
aqua - decyl glucoside - sodium lauroyl sarcosinate - lauramido propyl betaine - citrus limonum - diglyceryl glucose - melaleuca alternifolia - asparagopsis armata - acid citric.
Ma i conservanti dove sono?
Magari, visto che hai le coordinate della azienda produttrice, glielo chiedi? Sono molto curioso di sapere come cavolo fanno a non fare marcire una preparazione di questo tipo.
Ciao
Fabrizio

anto2
Messaggi: 429
Iscritto il: dom feb 26, 2006 7:29 pm
Località: como

Messaggio da anto2 » lun giu 19, 2006 9:29 am

Scusa Marco ma la menta con le sostanze tossiche è la famosa menta di Pancalieri? Pensavo fosse una delle migliori ... :-((

Marco Valussi
Messaggi: 1770
Iscritto il: mer ott 06, 2004 8:04 am
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da Marco Valussi » lun giu 19, 2006 1:53 pm

anto2 ha scritto:Scusa Marco ma la menta con le sostanze tossiche è la famosa menta di Pancalieri? Pensavo fosse una delle migliori ... :-((

No, no... La menta di Pancalieri non è altro che la menta piperita prodotta a Pancalieri, non c'entra nulla con il puleggio che è Mentha pulegium, una specie differentre di menta.:-)
ciao
marco

aiko17
Messaggi: 140
Iscritto il: sab feb 18, 2006 6:11 pm

Messaggio da aiko17 » lun giu 19, 2006 4:45 pm

Domanda sulla menta un po' OT. Ho bisogno della menta piperita (fresca) per fare un oleolito, ma non so dove andarla a cercare!
Va bene lo stesso se uso la menta comune? Quella che cresce in campagna?

Avatar utente
Landre82
Messaggi: 1069
Iscritto il: mar ott 11, 2005 7:07 pm
Controllo antispam: cinque
Contatta:

Messaggio da Landre82 » lun giu 19, 2006 5:17 pm

aiko17 ha scritto:Domanda sulla menta un po' OT. Ho bisogno della menta piperita (fresca) per fare un oleolito, ma non so dove andarla a cercare!
Va bene lo stesso se uso la menta comune? Quella che cresce in campagna?
Scusate l' ignoranza...ma io pensavo che la menta comune fosse quella piperita....mi sbagliavo??????

aiko17
Messaggi: 140
Iscritto il: sab feb 18, 2006 6:11 pm

Messaggio da aiko17 » lun giu 19, 2006 6:40 pm

Landre82 ha scritto: Scusate l' ignoranza...ma io pensavo che la menta comune fosse quella piperita....mi sbagliavo??????
Io penso siano diverse, perchè è una pianta "incrociata" (se si dice così), a quel che ho capito leggendo su un sito di botanica!
Spero siano le stesse, perchè a quel punto non avrei problemi a trovarla... ;-)
Aspettiamo qualcuno che ne sappia più di noi, và!

Nahenia
Messaggi: 73
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:38 am

re

Messaggio da Nahenia » lun giu 19, 2006 10:40 pm

Ti posto quello ke ho trovato, ma i libri di erbe non li ho qui con me ora...

<Menta - Descrizione e Caratteristiche: Pianta della famiglia delle labiate, le cui foglie dentellate hanno un profumo spiccato e caratteristico. Esistono centinaia di qualità di menta, ma le più note sono:
-Acquatica;
-Campestre, la più antica;
-Nepetella, nota anche come mentuccia. E' una particolare varietà di menta assai profumata, ma di minori dimensioni, con un odore che ricorda quello della melissa; cresce spontanea nei prati e viene usata per varie specialità della cucina centro-meridionale. La mentuccia, ad esempio, é uno degli ingredienti base dei Carciofi alla Romana.
-Piperita, comparsa successivamente, per ibridazione di quella selvatica, dal sapore e dal profumo gradevole;
In Italia la qualità di menta più coltivata é quella piperita. >

Poi ho trovato questo sulla menta di poncalieri:

<La Menta Piperita di Pancalieri è in attesa di ottenere la D.O.P. (denominazione di origine Protetta) e l'olio essenziale di Menta di Pancalieri è classificato tra i prodotti tradizionali della Regione Piemonte.>

ti aggiungo questo:

<"Menta acquatica" - cresce in Italia allo stato spontaneo in zone umide, mentre in Germania viene coltivata per produrre un'essenza commercializzata col nome di "Menta germanica"; i fiori sono globosi e sbocciano da giugno a settembre.
"Menta arvense" - ha foglie che posso raggiungere anche 4 cm di larghezza, cresce spontanea in Toscana e Abruzzo e viene invece coltivata in Cina e Giappone.
"Menta citrata" o "Menta bergamotto" - è una pianta che raggiunge i 30 cm. di altezza con foglie molto scure ed un profumo rinfrescante, ha fiori color porpora e foglie color bronzo; cresce in Europa.
"Menta gentilis" - ha foglie e stelo molto pelosi e fiori color porpora.
"Menta aurea" - con foglie striate di giallo
"Menta piperita" - originaria dell'Inghilterra, è un ibrido tra la menta acquatica e la menta viridis ed è tra le più conosciute della sua specie. Ha foglie color verde intenso con sfumature porpora e per questo si distingue in menta bianca o menta nera; ha i fiori a spiga campanulati e può raggiungere fino a un metro e mezzo di altezza. Molto diffusa in Italia settentrionale, da essa si estrae un olio molto usato nelle industrie dolciarie ed in farmacia.
"Menta pulegium" o "mentuccia" – non più alta di 40 cm. ha foglie ovali, piccole e vellutate, i suoi fiori che corrono lungo tutto lo stelo sono di colore bianco o giallo ed è diffusa in tutta Italia in due qualità: "erecta" che cresce lungo le strade o nei fossi e "tomentosa" che cresce in ambienti aridi.
"Menta requieni" - dalla pianta piccolissima (tra i 3 e 12 cm.), molto nota in Corsica e in Sardegna, ha le foglie piccole e tonde e fiori color malva.
"Menta rotundifoglia" - o mentastro, cresce in cespugli e ha foglie piccole e rotondeggianti con peluria biancastra, i suoi fiori sono piccoli e di color bianco o porpora, pianta spontanea che cresce in Europa.
"Menta longifolia" - ha foglie ovali, un'altezza tra i 40 e gli 80 cm., i fiori sono a spiga di color bianco o rosa, spontanea in tutta Italia.
"Menta spicata" - ha steli rossastri, foglie lunghe e fiori rosati; molto comune e tra le più coltivate in Inghilterra.
"Menta viridis" o romana - è una varietà della "longifoglia" ha foglie ovali allungate, dentate, i fiori sono a spiga molto allungata e di color porpora, coltivata in America Settentrionale ed in tutta Italia, cresce quasi esclusivamente in luoghi umidi. >

Sono cose che trovi in rete, per il momento non ho altro.

Rispondi