domanda per i mastri saponieri

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Siria
Messaggi: 20
Iscritto il: gio gen 10, 2013 1:31 pm
Controllo antispam: cinque

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da Siria » mar gen 15, 2013 4:20 pm

Avendo un sapone solido autoprodotto all'olio d'oliva, sarebbe possibile renderlo liquido come si fa la saponata (sciogliendo in acqua il sapone grattugiato) e usarlo poi per il corpo?

E in questo caso si possono aggiungere gli oleoliti al sapone liquido ottenuto?

Grazie.
Siria

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da Fabrizio Zago » mar gen 15, 2013 4:38 pm

"usarlo poi per il corpo" pessima idea. Ne abbiamo parlato mille volte. Prova a scovare il dibattito usando la funzione cerca.
Ciao
Fabrizio

sole75
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom mar 02, 2008 2:53 pm

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da sole75 » gio mar 14, 2013 10:27 am

Fabrizio Zago ha scritto:Ummmmmm i principi attivi vegetali contenuti nell'oleolito, ad alta temperatura si scassano alla grande.
Forse il metodo a freddo ne preserva un po'. Ma io sono per fare il sapone ed aggiungerci qualche principiio attivo alla fine a pH regolato e a fine di qualsiasi reazione.
Ciao
Fabrizio
Caro Fabrizio e caro Toto e tutti voi altri esperti,

immagino che questo valga anche per gli oli essenziali.

Voglio dire - aggiunti al nastro, nel metodo a freddo - le proprietà degli oli essenziali si perdono a causa della causticità della soda? Rimane giusto il profumo, o sbaglio?

Se così fosse, non converrebbe usare oli essenziali particolarmente preziosi e cari. Tanto vale usare quelli più economici, no?

Grazie per la vostra continua attenzione e disponibilità verso noi apprendisti principianti :wink: :P

un abbraccio

sole

Avatar utente
toto48
Messaggi: 277
Iscritto il: lun set 15, 2008 5:16 pm

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da toto48 » gio mar 14, 2013 1:10 pm

sole75 ha scritto:
Fabrizio Zago ha scritto:Ummmmmm i principi attivi vegetali contenuti nell'oleolito, ad alta temperatura si scassano alla grande.
Forse il metodo a freddo ne preserva un po'. Ma io sono per fare il sapone ed aggiungerci qualche principiio attivo alla fine a pH regolato e a fine di qualsiasi reazione.
Ciao
Fabrizio
Caro Fabrizio e caro Toto e tutti voi altri esperti,

immagino che questo valga anche per gli oli essenziali.

Voglio dire - aggiunti al nastro, nel metodo a freddo - le proprietà degli oli essenziali si perdono a causa della causticità della soda? Rimane giusto il profumo, o sbaglio?

Se così fosse, non converrebbe usare oli essenziali particolarmente preziosi e cari. Tanto vale usare quelli più economici, no?

Grazie per la vostra continua attenzione e disponibilità verso noi apprendisti principianti :wink: :P

un abbraccio

sole
Ciao Sole. :D
Gli o.e si possono mettere a fine nastro nel metodo a freddo con l'accortezza di fare il miscuglio con amido, ma per mia esperienza di o.e, perché ne rimanga un poco(incide la soda eventualmente non reagita) :( è necessario metterne almeno due boccettine, e devi pure considerare anche eventuale fattore allergene, alla fine il sapone finito quanto ti costerà? è conveniente? l'uso di quelli economici ti resterebbero solo le boccettine vuote.la mia autoproduzione la realizzo senza o.e per avere un sapone il più semplice possibile.
Ciao :D :D
toto

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da Fabrizio Zago » gio mar 14, 2013 2:14 pm

"la mia autoproduzione la realizzo senza o.e per avere un sapone il più semplice possibile."
Grande toto, è questo che si deve fare. Condivido al 100% la tua impostazione.
Ciao
Fabrizio

Avatar utente
maria28
Messaggi: 121
Iscritto il: lun ott 24, 2011 4:35 pm
Controllo antispam: cinque

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da maria28 » gio mar 14, 2013 3:48 pm

Anch'io preferisco fare un sapone semplice.
Eventualmente, dopo la stagionatura (l'ideale per me è 2 mesi) scioglierlo a bagnomaria e aggiungere gli ingredienti desiderati (oli essenziali, piante secche, oli preziosi, burri ecc)

Che ne pensi Fabrizio, va bene così?
Il sapone l'ho fatto poche volte, quindi se qualcuno ha dei consigli, li accetto volentieri.

Grazie

sole75
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom mar 02, 2008 2:53 pm

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da sole75 » gio mar 14, 2013 4:34 pm

Grazie Toto, come sempre, per il tuo supporto :P
maria28 ha scritto:Anch'io preferisco fare un sapone semplice.
Eventualmente, dopo la stagionatura (l'ideale per me è 2 mesi) scioglierlo a bagnomaria e aggiungere gli ingredienti desiderati (oli essenziali, piante secche, oli preziosi, burri ecc)

Che ne pensi Fabrizio, va bene così?
Il sapone l'ho fatto poche volte, quindi se qualcuno ha dei consigli, li accetto volentieri.

Grazie
Grazie Maria!

Quest'idea di risciogliere il sapone dopo la stagionatura e di aggiungere gli ingredienti funzionali (oli essenziali oli preziosi, burri..) mi piace. Penso che ci proverò. :D

Ditemi, ma dunque ho capito bene che nel metodo a freddo, di quello che si aggiunge al nastro, ben poco resta di eventuali proprietà e principi attivi. Lo chiedo perché ci sono alcuni saponieri che sostengono che il metodo a freddo sia migliore di quello a caldo.....ma la cosa non mi convince :roll:

grazie per la vostra esperienza che mettete a disposizione :D :D :D

baci

sole

cubanita
Messaggi: 92
Iscritto il: lun set 24, 2012 2:23 pm
Controllo antispam: cinque

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da cubanita » gio mar 14, 2013 9:02 pm

Anche io faccio così! Sapone naturale, se non lo devo regalare, senza oli essenziali e poi lo sciolgo e ne metto qualche goccia. Si consuma molto meno e si guadagna in termini di profumo e di funzione degli oli essenziali!
Tra l'altro, sciolto viene benissimo, sembra quasi quello che compro!

Avatar utente
toto48
Messaggi: 277
Iscritto il: lun set 15, 2008 5:16 pm

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da toto48 » gio mar 14, 2013 10:28 pm

Il mio parere resta quello di fare il sapone semplice ovvero di usare il minimo di componenti ed ottenere un risultato il più accettabile possibile, per cui dal mio punto di vista non vale la pena grattugiare e sciogliere un sapone per igiene in cui esiste uno sconto soda che nello scioglimento, in base alla percentuale di sconto soda vi si PUO’ separare la parte di olio non saponificato annullando la funzione di sapone,quindi vedo inutile tale lavorazione. Volete i profumi? Bene,quando indossate i vestitini per uscire di casa profumate quest’ultimi (non mettere mai profumi direttamente sulla pelle) mettendone qualche goccia sotto il colletto o dove non può macchiare, la pelle vi ringrazierà e voi profumate lo stesso.
X Sole
Ditemi, ma dunque ho capito bene che nel metodo a freddo, di quello che si aggiunge al nastro, ben poco resta di eventuali proprietà e principi attivi. Lo chiedo perché ci sono alcuni saponieri che sostengono che il metodo a freddo sia migliore di quello a caldo.....ma la cosa non mi convince

Sole.

ai capito benissimo per quel che resta nel metodo a freddo, il metodo in cui resta una % più alta è quello a caldo perché a fine cottura la soda è quasi eliminata per cui quel che aggiungi resta tal quale, certo è un metodo più elaborato occorre più tempo di lavorazione.
Toto48

sole75
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom mar 02, 2008 2:53 pm

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da sole75 » ven mar 15, 2013 10:06 am

Caro Toto,

questa cosa non mi è chiara:
toto48 ha scritto:.. dal mio punto di vista non vale la pena grattugiare e sciogliere un sapone per igiene in cui esiste uno sconto soda che nello scioglimento, in base alla percentuale di sconto soda vi si PUO’ separare la parte di olio non saponificato annullando la funzione di sapone,quindi vedo inutile tale lavorazione.
Qual è il problema? Se sciolgo il sapone dopo la stagionatura, quindi ben oltre che la reazione di saponificazione si sia esaurita, cosa può succedere?
Se l'olio non saponificato si separa dal resto del sapone, poi lo si riamalgama dentro, no?

un abbraccio

sole

Avatar utente
toto48
Messaggi: 277
Iscritto il: lun set 15, 2008 5:16 pm

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da toto48 » ven mar 15, 2013 12:26 pm

sole75 ha scritto:Caro Toto,

questa cosa non mi è chiara:
toto48 ha scritto:.. dal mio punto di vista non vale la pena grattugiare e sciogliere un sapone per igiene in cui esiste uno sconto soda che nello scioglimento, in base alla percentuale di sconto soda vi si PUO’ separare la parte di olio non saponificato annullando la funzione di sapone,quindi vedo inutile tale lavorazione.
Qual è il problema? Se sciolgo il sapone dopo la stagionatura, quindi ben oltre che la reazione di saponificazione si sia esaurita, cosa può succedere?
Se l'olio non saponificato si separa dal resto del sapone, poi lo si riamalgama dentro, no?

un abbraccio

sole
Ciao Sole.
Qual è il problema? Se sciolgo il sapone dopo la stagionatura, quindi ben oltre che la reazione di saponificazione si sia esaurita, cosa può succedere.
Se sciogli un sapone senza sconto ti ritrovi un sapone a gel e puoi aggiungere quel che vuoi ma
è un sapone senza SCONTO ed alla pelle bisogna passare il permesso per toccarlo insomma vai a toccare un sapone da bucato.

Se l'olio non saponificato si separa dal resto del sapone, poi lo si riamalgama dentro, no?
Sole.
non si riamalgama in modo permanente, quando ho fatto la prova ho sciolto una saponetta con sconto 6% dopo che il gel è stato lasciato a riposo mi sono ritrovato con uno straterello di olio in sospensione, ho rimescolato e lasciato a riposo si è nuovamente riseparato, poi ho rifatto la prova con una saponetta con sconto 5% stesso risultato ma con una quantità di olio inferiore in sospensione (dovuta alla differenza di sconto) preciso che è stato sciolta la stessa quantità in peso di saponette (questa è la mia esperienza).
mentre la saponetta non sciolta quando ti lavi ti lascia sulla pelle quella piccola % di olio insaponificato fino al risciaquo.
Ciao toto

cubanita
Messaggi: 92
Iscritto il: lun set 24, 2012 2:23 pm
Controllo antispam: cinque

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da cubanita » ven mar 15, 2013 2:57 pm

A me non si è verificato il fenomeno che dici.
Ho sciolto il sapone in acqua e non c'era nessun olio galleggiante sopra, pur avendo applicato lo sconto soda.
Il sapone è perfetto e lascia la pelle perfetta.

Io lo faccio liquido perchè siamo in 4 in casa, di cui 2 bimbi piccoli, e per tutti è più comodo così. Anche perchè io per farmi la doccia farei fatica a usare la saponetta, così come i bambini, non farebbe che scivolare sapone da tutte le parti!

Avatar utente
toto48
Messaggi: 277
Iscritto il: lun set 15, 2008 5:16 pm

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da toto48 » ven mar 15, 2013 5:01 pm

cubanita ha scritto:A me non si è verificato il fenomeno che dici.
Ho sciolto il sapone in acqua e non c'era nessun olio galleggiante sopra, pur avendo applicato lo sconto soda.
Il sapone è perfetto e lascia la pelle perfetta.

Io lo faccio liquido perchè siamo in 4 in casa, di cui 2 bimbi piccoli, e per tutti è più comodo così. Anche perchè io per farmi la doccia farei fatica a usare la saponetta, così come i bambini, non farebbe che scivolare sapone da tutte le parti!
IO non ho dato per scontato quello che ho scritto, infatti ho messo tra parentesi che è stata (una mia esperienza !!) le ricette che realizzo sono di mia esclusiva formulazione, selezionate negli anni (e sono parecchi) e non copiate, io uso oli nutrienti che magari nella loro miscelazione possono dare vita a quanto ho scritto. Quindi non ho continuato a sperimentare tale realizzazione perchè il rendere in gel le saponette non mi interessa più di tanto.

sole75
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom mar 02, 2008 2:53 pm

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da sole75 » ven mar 15, 2013 5:48 pm

toto48 ha scritto:Se sciogli un sapone senza sconto ti ritrovi un sapone a gel e puoi aggiungere quel che vuoi ma
è un sapone senza SCONTO ed alla pelle bisogna passare il permesso per toccarlo insomma vai a toccare un sapone da bucato.
toto48 ha scritto:non si riamalgama in modo permanente, quando ho fatto la prova ho sciolto una saponetta con sconto 6% dopo che il gel è stato lasciato a riposo mi sono ritrovato con uno straterello di olio in sospensione, ho rimescolato e lasciato a riposo si è nuovamente riseparato
Aspetta...Toto....
mi sa che stiamo parlando di cose differenti....Tu qui parli di un sapone sciolto in acqua per ottenere un gel, o sbaglio?

Io parlavo di quello di cui riferivano Maria e altri, cioè di sciogliere il sapone fatto con sconto di soda a bagnomaria e amalgamarci dentro eventuali oli preziosi, burri o altro e poi lasciare che il sapone si risolidifichi. Almeno io avevo capito così.

Forse ho frainteso :?: :?: :roll: :roll:

vi ringrazio sempre per tutto quello che imparo di nuovo :P

sole

Avatar utente
toto48
Messaggi: 277
Iscritto il: lun set 15, 2008 5:16 pm

Re: domanda per i mastri saponieri

Messaggio da toto48 » ven mar 15, 2013 8:22 pm

sole75 ha scritto:
toto48 ha scritto:Se sciogli un sapone senza sconto ti ritrovi un sapone a gel e puoi aggiungere quel che vuoi ma
è un sapone senza SCONTO ed alla pelle bisogna passare il permesso per toccarlo insomma vai a toccare un sapone da bucato.
toto48 ha scritto:non si riamalgama in modo permanente, quando ho fatto la prova ho sciolto una saponetta con sconto 6% dopo che il gel è stato lasciato a riposo mi sono ritrovato con uno straterello di olio in sospensione, ho rimescolato e lasciato a riposo si è nuovamente riseparato
Aspetta...Toto....
mi sa che stiamo parlando di cose differenti....Tu qui parli di un sapone sciolto in acqua per ottenere un gel, o sbaglio?

Io parlavo di quello di cui riferivano Maria e altri, cioè di sciogliere il sapone fatto con sconto di soda a bagnomaria e amalgamarci dentro eventuali oli preziosi, burri o altro e poi lasciare che il sapone si risolidifichi. Almeno io avevo capito così.

Forse ho frainteso :?: :?: :roll: :roll:

vi ringrazio sempre per tutto quello che imparo di nuovo :P

sole
Ciao sole.
Non parliamo di cose differenti ,gel o liquido come lo chiami tu, è solo questione di densità in base alla quantità di acqua che si adopera per sciogliere il sapone a bagno maria,rifendomi al post di Maria28, lei lo scioglie per avere un sapone liquido ed io mi riferivo su questa lavorazione in cui esterno la mia esperienza, un sapone con sconto soda si intende con oli non saponificati per cui non vedo il motivo di aggiungere altri oli, e nel caso come dici tu di farlo solidificare dopo queste aggiunte di oli o burri non faresti che surgrassare il sapone, che poi quando ti lavi ti si appiccicherà sulla pelle ed il pezzo non ti scorre per lavarti, poi l'aggiunta di erbe secche darà un sapone che agisce anche da scrub.
Ciao toto

Rispondi