Circolazione

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Avatar utente
Violet88
Messaggi: 93
Iscritto il: mar giu 10, 2008 12:20 pm

Circolazione

Messaggio da Violet88 » lun set 15, 2008 4:04 pm

Conoscete qualche rimedio efficace contro il ristagno dei liquidi e il gonfiore alle gambe?

Già al mattino ho i piedi doloranti, le gambe sono sempre gonfie e devo sempre tenerle sollevate. D'inverno ( ma a volte anche d'estate) mani e piedi diventano freddissimi e blu.

Seguo già ( ma da poco) un'alimentazione vegan crudista, uso pochissimo sale e sto cercando di eliminare completamente lo zucchero,corro 2-3 v, la settimana (tempo permettendo) e cammino molto.

Grazie

alphandromedae

Re: Circolazione

Messaggio da alphandromedae » lun set 15, 2008 5:02 pm

Violet88 ha scritto:Conoscete qualche rimedio efficace contro il ristagno dei liquidi e il gonfiore alle gambe?

Già al mattino ho i piedi doloranti, le gambe sono sempre gonfie e devo sempre tenerle sollevate. D'inverno ( ma a volte anche d'estate) mani e piedi diventano freddissimi e blu.

Seguo già ( ma da poco) un'alimentazione vegan crudista, uso pochissimo sale e sto cercando di eliminare completamente lo zucchero,corro 2-3 v, la settimana (tempo permettendo) e cammino molto.

Grazie
Hai già fatto presente questa cosa al tuo medico? Se sì, che cosa ti ha detto?
Mi riferisco soprattutto alle mani e ai piedi blu d'estate.

Avatar utente
Violet88
Messaggi: 93
Iscritto il: mar giu 10, 2008 12:20 pm

Re: Circolazione

Messaggio da Violet88 » mar set 16, 2008 5:02 pm

alphandromedae ha scritto:
Violet88 ha scritto:Conoscete qualche rimedio efficace contro il ristagno dei liquidi e il gonfiore alle gambe?

Già al mattino ho i piedi doloranti, le gambe sono sempre gonfie e devo sempre tenerle sollevate. D'inverno ( ma a volte anche d'estate) mani e piedi diventano freddissimi e blu.

Seguo già ( ma da poco) un'alimentazione vegan crudista, uso pochissimo sale e sto cercando di eliminare completamente lo zucchero,corro 2-3 v, la settimana (tempo permettendo) e cammino molto.

Grazie
Hai già fatto presente questa cosa al tuo medico? Se sì, che cosa ti ha detto?
Mi riferisco soprattutto alle mani e ai piedi blu d'estate.
Al mio medico ho parlato dei piedi doloranti e delle mani ma in riferimento ad un quadro di stanchezza generale e di altri piccoli disturbi, avevamo ipotizzato un'altra patologia che per fortuna è stata esclusa dagli esiti degli esami. Non ho mai chiesto consiglio specificatamente per la circolazione e non ho occasione di vedere il mio medico nel breve periodo. Inoltre vorrei un rimedio efficace ma rispettoso del mio organismo, qualità che a molti farmaci mancano (leggi:effetti collaterali).

alphandromedae

Re: Circolazione

Messaggio da alphandromedae » mar set 16, 2008 5:46 pm

Violet88 ha scritto:
alphandromedae ha scritto:
Violet88 ha scritto:Conoscete qualche rimedio efficace contro il ristagno dei liquidi e il gonfiore alle gambe?

Già al mattino ho i piedi doloranti, le gambe sono sempre gonfie e devo sempre tenerle sollevate. D'inverno ( ma a volte anche d'estate) mani e piedi diventano freddissimi e blu.

Seguo già ( ma da poco) un'alimentazione vegan crudista, uso pochissimo sale e sto cercando di eliminare completamente lo zucchero,corro 2-3 v, la settimana (tempo permettendo) e cammino molto.

Grazie
Hai già fatto presente questa cosa al tuo medico? Se sì, che cosa ti ha detto?
Mi riferisco soprattutto alle mani e ai piedi blu d'estate.
Al mio medico ho parlato dei piedi doloranti e delle mani ma in riferimento ad un quadro di stanchezza generale e di altri piccoli disturbi, avevamo ipotizzato un'altra patologia che per fortuna è stata esclusa dagli esiti degli esami. Non ho mai chiesto consiglio specificatamente per la circolazione e non ho occasione di vedere il mio medico nel breve periodo. Inoltre vorrei un rimedio efficace ma rispettoso del mio organismo, qualità che a molti farmaci mancano (leggi:effetti collaterali).
Cos'è che è stato escluso? Scrivimelo con MP, se vuoi.
Intanto una cosa molto semplice che potresti fare è quella che viene definita "ginnastica vascolare". E' una cosa che ho imparato anni fa, quando iniziavo a fare manicure alle clienti. Mi è rimasta impressa nella mente perchè anch'io ho un problema simile, soprattutto alle mani. Sin da quando ero piccola ho avuto, occasionalmente, le mani violacee o bluastre. Soprattutto nei mesi freddi, ma non necessariamente.
Come ti dicevo è una cosa molto semplice. Puoi cominciare con le mani o con i piedi, come vuoi tu. Riempi due bacinelle, una con acqua molto fredda e una con acqua calda (ovviamente non ustionante!). Immergi le mani (o i piedi) per due o tre minuti in una delle due bacinelle. Finito questo tempo, cambi e immergi le mani (o i piedi) nell'altra bacinella. Ripeti un po' di volte, cominciando con 5 (in acqua fredda) e 5 (in acqua calda). Tamponi con un asciugamano morbido di cotone naturale.

Altre informazioni utili:
1) Il mirtillo. Le sue bacche sono ricche di vitamina A e C e sono utilizzate in cucina per preparare marmellate e gelatine. Contiene anche sali minerali, tannino e acidi. "Ricco di pigmenti antocianici, il mirtillo funziona come riparatore delle pareti venose", spiega Emilio Regola, erborista della "Casa della natura" . "Il mirtillo favorisce infatti la permeabilità dei vasi togliendo il gonfiore tipico, il formicolio, la pesantezza e il dolore degli arti inferiori". Può essere assunto comodamente in pastiglie, oppure è possibile preparare un infuso con 50 grammi di foglie lasciate cuocere in un litro di acqua per dieci minuti.
2) L'ippocastano. Nonostante il suo nome comune sia "castagno d'India", l'ippocastano proviene originariamente dalla penisola balcanica. E' antiemorragico, antinfiammatorio, astringente e vaso costrittore. "E' soprattutto ricco di escina, sostanza antinfiammatoria e regolatrice sul tono delle pareti venose", dice Orietta Bertolini dell'erboristeria "Le erbe della terra". Con un decotto della sua corteccia è possibile preparare anche un bagno tonico per la circolazione.

Avatar utente
Violet88
Messaggi: 93
Iscritto il: mar giu 10, 2008 12:20 pm

Re: Circolazione

Messaggio da Violet88 » mar set 16, 2008 7:14 pm

alphandromedae ha scritto:Cos'è che è stato escluso?
Avevo il sospetto che si trattasse di una forma di malattia reumatica autoimmune, dato che ho spesso dolori articolari e uno sfogo cutaneo simile alla follicolite (ma sempre presente e non ancora identificato) e il blu delle mani poteva essere il fenomeno di Reynaud frequentemente associato a questo tipo di patologie.

Proverò con la ginnastica vascolare, il mirtillo e l'ippocastano.
Un'erborista mi ha consigliato un concentrato di principi attivi specifici per contrastare il gonfiore e migliorare la circolazione: che tu sappia questo tipo di preparati sono efficaci? ci sono delle marche che potresti consigliarmi?

Grazie.

alphandromedae

Re: Circolazione

Messaggio da alphandromedae » mar set 16, 2008 7:49 pm

Violet88 ha scritto:
alphandromedae ha scritto:Cos'è che è stato escluso?
Avevo il sospetto che si trattasse di una forma di malattia reumatica autoimmune, dato che ho spesso dolori articolari e uno sfogo cutaneo simile alla follicolite (ma sempre presente e non ancora identificato) e il blu delle mani poteva essere il fenomeno di Reynaud frequentemente associato a questo tipo di patologie.

Proverò con la ginnastica vascolare, il mirtillo e l'ippocastano.
Un'erborista mi ha consigliato un concentrato di principi attivi specifici per contrastare il gonfiore e migliorare la circolazione: che tu sappia questo tipo di preparati sono efficaci? ci sono delle marche che potresti consigliarmi?

Grazie.
Avrei voluto nominare il morbo di Reynaud, perchè mia nonna ne soffre, e così anche mia mamma, idem io. Ce lo siamo trasmesse!! :D
Ma non posso fare diagnosi, per cui posso solo chiedere e al massimo confermare ciò che pensavo.
Le marche servono e non servono, e cioè: se un erborista ben preparato ti consiglia una miscela di erbe il cui principio attivo è mirato, allora non è necessario ricorrere alla preparazione "industriale" (se è questo, ciò che vuoi sapere). Lui/lei cosa ti ha consigliato, se ti va di dirlo? Non scrivere la marca, scrivi solo gli ingredienti.

Avatar utente
Violet88
Messaggi: 93
Iscritto il: mar giu 10, 2008 12:20 pm

Re: Circolazione

Messaggio da Violet88 » ven set 19, 2008 1:20 pm

La settimana prossima vado a chiederglielo e poi te li posto qui.

alphandromedae

Re: Circolazione

Messaggio da alphandromedae » sab set 20, 2008 1:15 am

Ok, fammi sapere!

Avatar utente
Violet88
Messaggi: 93
Iscritto il: mar giu 10, 2008 12:20 pm

Re: Circolazione

Messaggio da Violet88 » mer set 24, 2008 5:15 pm

Soluzioni idroalcoliche da pianta fresca di:
Ruscus aculeatus L.(radici)
Ginkgo biloba L.(foglie)
Soluzione idroalcolica (D/E 1:1) di Cipresso (Cupressus sempervirens L.) coni

Estratti secchi (supportati su maltodestrine) di:
Scutellaria baicalensis Georgi (radici) 3%
Salvia miltiorrhiza Bunge (radici)

Aromatizzanti:oli essenziali di
Cupressus sempervirens L. (rami fogliati)
Citrus limon L. Burm.f. (pericarpo)


Tenore per dose giornaliera:
Soluzione idroalcolica di: Rusco 2760 mg, Ginkgo 1680 mg, Cipresso 1200 mg, Scutellaria e.s. 180 mg, Salvia cinese e.s. 180 mg.

Avatar utente
Violet88
Messaggi: 93
Iscritto il: mar giu 10, 2008 12:20 pm

Re: Circolazione

Messaggio da Violet88 » lun set 29, 2008 3:10 pm

Allora Alphandromedae ? E' efficace? innocuo? dannoso?

alphandromedae

Re: Circolazione

Messaggio da alphandromedae » lun set 29, 2008 3:13 pm

Violet88 ha scritto:Allora Alphandromedae ? E' efficace? innocuo? dannoso?
Scusa, non avevo capito che mi stessi facendo una domanda.
Chi ti ha fatto questa prescrizione, e soprattutto, sai cos'è e come agisce?

Avatar utente
Violet88
Messaggi: 93
Iscritto il: mar giu 10, 2008 12:20 pm

Re: Circolazione

Messaggio da Violet88 » mar set 30, 2008 4:12 pm

Questi sono gli ingredienti del beverone che mi ha consigliato un'erborista per i miei problemi di circolazione. Mi ha detto che avrebbe agito in modo molto veloce ad un livello sintomatico. Se ho capito bene, una volta finito con questo, avremmo dovuto procedere con altri preparati per rinforzare il sistema circolatorio. Di più non so, ed è la prima volta che mi rivolgo a questa erborista. Volevo sapere: sono soldi buttati? può avere effetti collaterali? è giusto procedere come indicato o sarebbe meglio agire direttamente a rinforzare il microcircolo, eliminando così la causa?

alphandromedae

Re: Circolazione

Messaggio da alphandromedae » mar set 30, 2008 6:20 pm

Violet88 ha scritto:Questi sono gli ingredienti del beverone che mi ha consigliato un'erborista per i miei problemi di circolazione. Mi ha detto che avrebbe agito in modo molto veloce ad un livello sintomatico. Se ho capito bene, una volta finito con questo, avremmo dovuto procedere con altri preparati per rinforzare il sistema circolatorio. Di più non so, ed è la prima volta che mi rivolgo a questa erborista. Volevo sapere: sono soldi buttati? può avere effetti collaterali? è giusto procedere come indicato o sarebbe meglio agire direttamente a rinforzare il microcircolo, eliminando così la causa?
Un beverone? Cioè, da come mi pare di capire, ti ha fatto acquistare un prodotto preconfezionato di una marca in particolare con quei principi attivi?
Io non mi fido dei prodotti già pronti. Non perchè non abbiano efficacia, ma perchè non sono dosati sulla persona e sul suo problema. Preferisco un'erborista che ti dà una quantità di erbe in base al loro principio attivo da assumere come infuso, tisana, decotto, ma con un certo criterio. Poi, ripeto, dovrei capire se questo beverone è quello che ho pensato io o se l'ha fatto lei al momento.
Non capisco il discorso di "eliminare i sintomi". L'eliminazione dei sintomi è più un pensiero medico che un pensiero naturopatico. Il naturopata fa una serie di domande (tipo interrogatorio :D ) dove si chiede per esempio l'età, l'altezza, il peso, le abitudini alimentari, lo stile di vita, eccetera. Sono tante cose da sapere per inquadrare la persona in modo olistico, cioè, globale. Bisognerebbe capire la causa reale del problema che hai. Ma non lo si fa semplicemente "prescrivendo" un beverone pieno di nomi in latino che fa sembrare chic la cosa ma che non spiega la sua funzione. Si procede con un colloquio che a volte (o spesso) può durare per più di un'ora.
Se tu parlassi con me ti bombarderei di domande prima di capire cosa fare. Non si può capire in 5 minuti. E soprattutto un'erborista che non è medico non può utilizzare un linguaggio medico parlando di eleiminazione del sintomo. Sintomo di che?
A volte mi piacerebbe tenere delle serate in cui si spiega la Naturopatia, la figura del Naturopata e tutto ciò che c'è da sfatare e da tenere per buono. Forse ci sarebbero meno persone disilluse che non si fidano più dei rimedi naturali perchè li considerano acqua fresca per colpa di operatori olistici improvvisati.
Magari non è il caso della tua erborista, ma fossi in te andrei da lei prima per chiederle spiegazioni sul beverone, e soprattutto come ha intenzione di procedere e perchè.

Avatar utente
Violet88
Messaggi: 93
Iscritto il: mar giu 10, 2008 12:20 pm

Re: Circolazione

Messaggio da Violet88 » mar set 30, 2008 9:09 pm

:shock:Wow! Non l'avevo mai vista in questo modo (è la prima volta che scrivo nella sezione naturopatia infatti...), ho sempre avuto il classico approccio da entro-dico qual'è il mio problema-mi danno la pillolina magica, idem in farmacia...non ho mai pensato ad un "colloquio".
Forse è ora di cercare un naturopata serio...

alphandromedae

Re: Circolazione

Messaggio da alphandromedae » mar set 30, 2008 11:48 pm

Violet88 ha scritto::shock:Wow! Non l'avevo mai vista in questo modo (è la prima volta che scrivo nella sezione naturopatia infatti...), ho sempre avuto il classico approccio da entro-dico qual'è il mio problema-mi danno la pillolina magica, idem in farmacia...non ho mai pensato ad un "colloquio".
Forse è ora di cercare un naturopata serio...
Purtroppo non sai quanta gente poco seria ho conosciuto nel settore olistico... :(
La categoria viene inevitabilmente malvista per colpa di quelle persone che promettono miracoli e non danno le informazioni giuste... :(
Lo consiglio a te, ma come lo consiglio a tutti: se non capite quello che vi viene detto, fatevelo spiegare con parole semplici ma chiare. Sappiate che, a meno che la persona non sia anche medico, non si può parlare di "cura", ma di "rimedio". Non si può parlare di diagnosi o di prescrizione. Forse quest'ultimo termine può essere utilizzato per far comprendere meglio l'iter alla persona, ma le prescrizioni sono solo mediche. Il naturopata o l'erborista educa la persona a prendersi cura di sè in modo semplice e naturale. e, soprattutto, non agisce sui sintomi, ma sulla causa. Un discorso a parte è sui Fiori di Bach, che agiscono in modo graduale ma deciso ed è molto importante non risalire subito alla causa scatenante, altrimenti la persona starebbe peggio e mollerebbe subito. Lì, se si può utilizzare questo modo di dire, si agisce sul sintomo descritto dall'individuo e, anche se si presume di conoscere già una delle cause (ma bisogna essere molto esperti e sensibili per capire subito), non bisogna andare oltre a quello che chiede di poter attenuare la persona che non sta bene con se stessa. Comunque è un discorso lungo, meglio affrontarlo per gradi.

Io ti consiglierei di andare da quest'erborista a chiedere spiegazioni. E' un tuo diritto. Chiedile a cosa corrispondono i nomi in latino e a cosa servono, uno per uno. Presta attenzione alla spiegazione: più è evasiva, meno la persona è preparata. E, soprattutto, chiedile come mai ti ha consigliato quel beverone. E cosa intende fare per il futuro, visto che ne ha fatto cenno. Se ti risponde male... guarda, lascia perdere. Chi lavora nel settore naturopatico o erboristico (o similare) è tenuto ancora più di altre categorie a dare spiegazioni precise ed esaurienti. E' molto più apprezzabile qualcuno che ti dica: guardi, al momento non mi sovviene nulla, ma farò il possibile per capire come aiutarla... piuttosto che qualcun altro che in tre secondi ti rifila la prima cosa che deve vendere solo perchè l'azienda le ha assicurato che "il prodotto è ottimo".
Chiedile se l'ha provato su di lei e che reazioni ha avuto.
Provare su se stessi un rimedio naturale aiuta a comprendere. Se non provi, non sai. Se non sai, non puoi consigliare.
Fammi sapere! :D

Rispondi