C14-22 Alkylalcohol;C 12-20 Alkylglucoside:di che si tratta?

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

C14-22 Alkylalcohol;C 12-20 Alkylglucoside:di che si tratta?

Messaggioda Langhe » gio mag 03, 2007 1:58 pm

Ciao a tutti,

mi appello a voi esperti: ho trovato questi due ingredienti in cima alla lista di una crema che vorrei comperare, tuttavia nessuno di questi componenti compare all'interno del Biodizionario. Sapreste dirmi qualcosa? Grazie
Avatar utente
Langhe
 
Messaggi: 152
Iscritto il: mer mar 28, 2007 8:08 am
Località: Milano

Messaggioda Fabrizio Zago » gio mag 03, 2007 8:57 pm

Cara Langhe,
le due sostanze sono:
C14-22 Alkylalcohol: alcool grasso, serve da fattore di consistenza della emulsione (altrimenti risulta liquida)

C 12-20 Alkylglucoside: Emulsionante nonionico per far stare assieme l'acqua con i grassi.

In tutti i casi queste non sono definizioni INCI corrette e quindi diffida perché questo produttore non conosce bene la Legge vigente.
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Messaggioda Langhe » ven mag 04, 2007 8:47 am

Grazie infinite per il tuo prezioso aiuto Fabrizio.

salutissimi
Langhe
Avatar utente
Langhe
 
Messaggi: 152
Iscritto il: mer mar 28, 2007 8:08 am
Località: Milano

Messaggioda biopietro » lun mag 07, 2007 5:14 pm

Fabrizio Zago ha scritto:Cara Langhe,
le due sostanze sono:
C14-22 Alkylalcohol: alcool grasso, serve da fattore di consistenza della emulsione (altrimenti risulta liquida)

C 12-20 Alkylglucoside: Emulsionante nonionico per far stare assieme l'acqua con i grassi.

In tutti i casi queste non sono definizioni INCI corrette e quindi diffida perché questo produttore non conosce bene la Legge vigente.

Ciao Fabrizio
volevo un chiarimento da parte tua:
potresti anche dirci cosa dovrebbe scrivere questo produttore ,di cui dobbiamo diffidare, per adeguarsi alla legge vigente ?
Grazie
Biopietro



Grazie se vorrai rispondere
biopietro
 
Messaggi: 111
Iscritto il: mer gen 05, 2005 6:47 pm
Località: colline piacentine

Messaggioda anto2 » mar mag 08, 2007 8:51 pm

Montanov L®

INCI- C14-22 alkylalcohol and C12-20 alkylglucoside così dice la Seppic

Anch'io non l'ho capita...
anto2
 
Messaggi: 429
Iscritto il: dom feb 26, 2006 7:29 pm
Località: como

Messaggioda vittorio urbani » mer mag 09, 2007 9:51 am

Salute,

ho provato ad impostare un paio di ricerche in un paio di archivi degli ingredienti inci e non li ho trovati.

Dalla distribuzione dei C sembrano di provenienza cocco-palma ma come diceva fabrizio la cosa non è chiara, potrebbero essere di provenienza sintetica oppure di provenienza vegetale e passati in laboratorio per una ritoccatina, bòh.

Buona giornata.
vittorio urbani
 

Messaggioda vittorio urbani » gio mag 10, 2007 9:23 pm

anto,

hai mai usato il montanov-l per un'emulsione fluida? Ti ha dato problemi d'aria incorporata (anche minime tracce di bollicine)?

Grazie e buona serata.
vittorio urbani
 

Messaggioda biopietro » lun mag 14, 2007 2:45 pm

biopietro ha scritto:
Fabrizio Zago ha scritto:Cara Langhe,
le due sostanze sono:
C14-22 Alkylalcohol: alcool grasso, serve da fattore di consistenza della emulsione (altrimenti risulta liquida)

C 12-20 Alkylglucoside: Emulsionante nonionico per far stare assieme l'acqua con i grassi.

In tutti i casi queste non sono definizioni INCI corrette e quindi diffida perché questo produttore non conosce bene la Legge vigente.

Ciao Fabrizio
volevo un chiarimento da parte tua:
potresti anche dirci cosa dovrebbe scrivere questo produttore ,di cui dobbiamo diffidare, per adeguarsi alla legge vigente ?
Grazie
Biopietro




Grazie se vorrai rispondere


Ciao Fabrizio
sempre in attesa di sentiri sull’argomento , riporto intanto quanto ho trovato sulla documentazione della Seppic a proposito del C14-22 alkylalcohol and C12-20 alkylglucoside
Nome commerciale: Montanov L
Viene definito un eco-emulsionante glicolipidico derivato interamente da materie prime vegetali ottenute dalla combinazione tra alcoli grassi di cocco e palma con glucosio ( OGM-free) da manioca
E’ considerato facilmente biodegradabile ( c’è il metodo di ottenimento )
Ciao
Biopietro
biopietro
 
Messaggi: 111
Iscritto il: mer gen 05, 2005 6:47 pm
Località: colline piacentine

Messaggioda anto2 » mar mag 15, 2007 12:44 pm

Lo avevo messo insieme al gliceryl monostearate di aromantic per rendere meno 'pesante' la crema ma non trovo più il foglietto su cui avevo scritto quanto ne avevo messo ... 1 - 1.5% credo con un 3% dell'altro.
Niente bollicine.
Mi vengono invece, se non sto più che attento, con il vegetal (cetearyl glucoside) anche non usato da solo ma abbinato ad altro
anto2
 
Messaggi: 429
Iscritto il: dom feb 26, 2006 7:29 pm
Località: como

Messaggioda Fabrizio Zago » dom mag 20, 2007 9:29 pm

Ciao Biopietro,
la domanda era: "potresti anche dirci cosa dovrebbe scrivere questo produttore ,di cui dobbiamo diffidare, per adeguarsi alla legge vigente ?"
Semplicemente deve usare delle definizioni comprese nell'ultima edizione INCI.
Io penso questo: se un produttore non ti vuol dire esattamente quello che ti sta vendendo o se vuole che il suo concorrente non gli possa proporre la stessa sostanza a meno soldi cosa fa? Semplice fa in modo di dirti il meno possibile. Ora nella definizione, ad esempio, di "C 12-20 Alkylglucoside ci stanno decine di sostanze. Ci può stare un C12-14, un C12-16 e via dicendo.
A me personalmente pare poco serio dare questo tipo di descrizione della sostanza perché troppo vaga. Se compero una sostanza voglio sapere tutto di quella sostanza e non solo per una questione etica ma anche e più semplicemente perché responsabile del prodotto finito che sarà costituito anche da quella sostanza.
Cosa si può fare? Non spetta a me fare il delatore e non mi interessa neppure farlo ma certamente tirerei le mie conclusioni sia sulla sostanza che su chi la propone.
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: C14-22 Alkylalcohol;C 12-20 Alkylglucoside:di che si tratta?

Messaggioda Adremar » dom apr 20, 2008 10:16 am

Scusate se ritorno sull'argomento, ma proprio non ho capito!! :oops:
Stavo appunto cercando valutazioni sugli ingredienti:

C14-22 Alkylalcohol
C 12-20 Alkylglucoside (scritto attaccato o staccato è la stessa cosa?)
C14-22 alcohol

ma poi mi sono imbattuta in quest'altro topic che ne parla in parte:
viewtopic.php?=&p=161822

quindi ho un pò di confusione in testa: come tratto esattamente questi ingredienti quando li incontro? Posso fidarmi del prodotto? :oops: :oops:
Adremar
 
Messaggi: 90
Iscritto il: gio dic 15, 2005 12:09 am

Re: C14-22 Alkylalcohol;C 12-20 Alkylglucoside:di che si tratta?

Messaggioda Fabrizio Zago » dom apr 20, 2008 12:08 pm

Ciao Adremar,
non c'è nulla da capire. La discussione è su come si devono considerare i produttori che non specificano bene la costituzione della sostanza. Ma una cosa è il produttore una cosa la sostanza. Le tre che hai citati, qualsiasi sia la lunghezza della parte alchilica (di questo si parlava) sono da bollino verde.
Se poi un fabbricante fa di tutto per non dirmi esattamente di quale frazione alchilica si tratta, allora di arrabbio un pochino !
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: C14-22 Alkylalcohol;C 12-20 Alkylglucoside:di che si tratta?

Messaggioda Adremar » lun apr 21, 2008 11:01 am

Ehm.. :oops: è che io e la chimica non ci capiamo molto bene. Al liceo avevo 3 fisso in chimica :P
Quindi non capisco esattamente cosa comporti la lunghezza alchilica (ha a che fare con l'alcol? per me è arabo!).
Comunque grazie lo stesso, li considero verdi e se trovo una variante faccio prima a tornare a chiedere ;)
Adremar
 
Messaggi: 90
Iscritto il: gio dic 15, 2005 12:09 am

Re: C14-22 Alkylalcohol;C 12-20 Alkylglucoside:di che si tratta?

Messaggioda vittorio urbani » lun apr 21, 2008 12:03 pm

le sostanze in oggetto sono tensioattivi, hanno cioè la capacità di legarsi sia all'acqua sia all'olio; la parte della molecola che si lega all'olio è la catena alchilica (il C seguito dal numero che indica appunto la lunghezza che può variare) perchè anche la materia grassa è formata in gran parte anch'essa da una catena alchilica.
vittorio urbani
 


Torna a Nuovo BioDizionario: Cosmetico & Alimentare

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 23 ospiti