Il sistema di lavaggio del viso Laszlo

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

emmaarn
Messaggi: 523
Iscritto il: mar giu 06, 2006 8:57 pm

Il sistema di lavaggio del viso Laszlo

Messaggio da emmaarn » dom feb 11, 2007 6:38 pm

Sul mio libro di cosmesi naturale, ho trovato quanto segue:

Il sistema di lavaggio Laszlo

"Il dottor Erno Laszlo è un dermatologo americano, originario della Transilvania diventato famoso come consigliere delle più celebri bellezze del mondo, da Greta Garbo a Gloria Vanderbildt alla duchessa di Windsor. Alcune delle teorie di Laszlo sulla cura della bellezza del viso appaiono certamente rivoluzionarie, tanto si discostano dalle concezioni moderne.
E nel mondo degli addetti ai lavori Laszlo conta almeno tanti seguaci quanti nemici. In discussione sono soprattutto le sue teorie sulla pulizia della pelle: Laszlo sostiene infatti che per le pelli secche il lavaggio ideale è quello eseguito con sapone ed acqua molto calda. Per "Sapone" egli intende normale sapone bianco per neonati o sapone oll'olio e per acqua intende acqua realmente calda (non appena tiepida e neppure alla temperatura del corpo), così calda da poter appena resistere a tenerla nella coppa delle mani. Per la verità Laszlo è del parere che in natura non esistono pelli secche: esistono tutt'al più pelli mal curate. Il valore PH dei prodotti cosmetici ha per Laszlo, come per ogni dermatologo, un ruolo di primaria importanza. I detergenti, per esempio il sapone, devono quindi avere un valore pH basico, mentre tutti gli altri cosmetici devono avere solo valori pH acidi, che corrispondano esattamente al naturale mantello acido della pelle. I latti di bellezza e le cosiddette creme idratanti secondo lui non offrono alcun vantaggio per la cura della pelle. Non solo ne vieta l'uso , ma raccomanda di controllare sempre i cosmetici con il test della cartina al tornasole, che misura il valore pH. Queste cartine al tornasole si possono comprare in farmacia.
Ma come si deve svolgere la corretta pulizia del viso, secondo Laszlo? S'imbeve prima una compressa di garza , inumidita, con olio di germi di grano e con essa si toglie il trucco. Poi si lava il viso con sapone molto grasso o sapone neutro, quindi si massaggia a fondo la schiuma. Poi si risciacqua abbondantemente (almeno 30 volte), con acqua corrente molto calda il viso. Essenziale, ripeto, per questo sistema di lavaggio è che il sapone e l'acqua molto calda ammorbidiscano e facciano gonfiare le cellule cornee dell'epidermide stimolando così la secrezione delle ghiandole sebacee. Asciugato il viso, lo si friziona ancora una volta a fondo con lozione acida. Per finire si applica uno strato sottilissimo di crema grassa. Il lavaggio con sapone ed acqua calda secondo il dott. Laszlo è consigliabile soprattutto a chi ha problemi di pelle secca. Certo, qualora si abbia facilità alla rottura di capillari o si soffra di couperose, la temperatura dell'acqua dovrà necessariamente essere diminuita."

Notizie in breve:

-Valore pH medio della pelle fra 4 e 5 (circa 5.5) e perciò presenta reazione leggermente acida;
-7.5: soluzione perfettamente neutra;

I migliori tonici per la pelle:
-Aceto di mele molto diluito o succo di limone diluito;
-L'acqua di Hamamelis pura ha un buon valore pH ed eccellenti proprietà curative, rinfrescanti ed astringenti;
-Il succo di cetriolo il cui valore pH è di 5.48, ottima la soluzione di succo di cetriolo fresco ed acqua di Hamamelis insieme.
-Il succo d'uva

Bisogna sempre asciugare bene la pelle del viso dopo ogni applicazione di lozione, altrimenti la pelle diventa arida e ruvida.

Dopo aver pulito e rinfrescato il viso, se si resta in casa, non usare subito il vostro vasetto di crema. Una pelle sana e ben funzionante dovrebbe essere in grado di riprodurre da sola il suo grasso naturale.

Cosa ne pensate? Attendo commenti da parte vostra, e speriamo di stimolare una discussione sull'argomento. :-))
Ciao emma.

barbara3
Messaggi: 1873
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:55 am
Contatta:

Messaggio da barbara3 » dom feb 11, 2007 7:46 pm

Dico solo che se facessi così mi scartavetrerei la pelle.
Comunque il sistema olio+sapone è assodato da diverso tempo, qui.
Ah, una cosa che mi fa ridere è che Lazlo dica "il sapone DEVE essere basico". Beh, il sapone non deve essere basico, lo è per forza! Altrimenti non è sapone :D

emmaarn
Messaggi: 523
Iscritto il: mar giu 06, 2006 8:57 pm

Messaggio da emmaarn » dom feb 11, 2007 8:18 pm

...e si hai ragione tu, io ho riportato quanto letto...però ho provato e devo dire che funziona! Altro che! Non è proprio da sottovalutare...
Ultima modifica di emmaarn il lun feb 12, 2007 11:43 am, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Riky
Messaggi: 1273
Iscritto il: mar ott 05, 2004 6:36 pm
Controllo antispam: cinque

Messaggio da Riky » dom feb 11, 2007 9:47 pm

Che dre, non trovo del tutto campate per aria le affermazioni di Lazlo, anche se andrebbero secondo me corrette e attualizzate. Ho appena partecipato a un congresso dedicato all'acqua e la pelle - topic, l'acqua di rubinetto - ed è emerso che l'acqua di rubinetto varia da posto a posto (questa non è una novità...), ma soprattutto molto frequentemente non è esattamente "eudermica". Ci si sofferma sempre a pensare alla potabilità dell'acqua, ma nessuno ha mai davvero fatto delle valutazioni relative alle caratteristiche dell'acqua di rubinetto (o meglio - delle diverse acque di rubinetto) quando viene in contatto con la pelle.
Sono un amante del sapone, che quando ben fatto non ha mai danneggiato proprio nessuno, tranne gli atopici, e concordo col fatto che oggi, spinti dalle aziende cosmetiche, sembra quasi un "dovere" idratare e nutrire a gogò. Si impedisce alla pelle di recuperare la sua omeostasi e di produrre i suoi lipidi (per un bel meccanismo di feedback, se tu continui a mettere grassi sulla pelle, la pelle ne produce meno dei suoi - ovvero di diventa "dipendenti" da idratazione, in alcuni casi).
E' un bel e lungo discorso, che varrebbe la pena di approfondire, ma non ne ho grande voglia...
Quello che posso dire è che mi pare che tutti abbiano assunto il "vizio" di trattare la pelle come ceramica di capodimonte, lavandola così così, in modo approssimativo, per non rovinarla, riempiendola poi di creme e sieri e olii e olii essenziali e ingredienti su ingredienti su ingredienti, per poi trovare la necessità di scrubbare, esfoliare, peelingare, "depurare", etc-
La pelle ha bisogno di cose semplici!

E se l'acqua della vostra zona è ricchissima di calcare, o di cloro - l'ultimo risciacquo andrebbe fatto con l'acqua minerale, oppure con l'acqua che si usa per i ferri da stiro.

Elle
Messaggi: 1787
Iscritto il: lun lug 31, 2006 1:46 pm
Località: Bergamo

Messaggio da Elle » dom feb 11, 2007 10:26 pm

hhhhhhhmmmmmmmm... mi dà da pensare stà cosa...

io ultimamente ho fatto una "scoperta"
Ho smesso da un anno di usare i bagnoschiuma tradizionali, per risparmiare uso il sapone naturale, nella fattispecie ultimamente uso la saponetta al burro di chiuri di officina naturae.
La trovo eccellente: niente profumo, morbidissima, vellutatissima al tatto e neserve veramente poco poco.

Un paio di settimane fà sotto la doccia già che c'ero mi lavo la faccia con il sapone,
normalmente uso il latte detergente weleda.
Ebbene mi ha lasciato la pelle comunque vellutata, cosa che mai avrei azzardato di pensare.
Dei saponi tradizionali io ho sempre avuto orrore perchè lasciano quell'effetto di "pelle in tiro" che non posso sopportare :-(


Da un paio di settimane alterno il sapone suddetto al latte detergente (non mi trucco)
bagno un pò le dita, passo sul sapone e massaggio sul viso, poi sciaquo e metto crema


insomma...... mi trovo bene!
stò osservando la cosa e voglio vedere come prosegue
non mi capacito di avere speso capitali per anni per pulire il viso, e di arrivare alla conclusione che un buon sapone mi va meglio di tutto il resto

per di più le prime volte ho avuto l' impressione netta che mi puliva gli antiestetici microbici puntini neri, zona naso e mento,
non sono spariti ma mi sembrano meno evidenti e minori
per questo però stò sperimentando... non urlare gatto finchè non l'hai nel sacco....

Avatar utente
Riky
Messaggi: 1273
Iscritto il: mar ott 05, 2004 6:36 pm
Controllo antispam: cinque

Messaggio da Riky » dom feb 11, 2007 10:46 pm

Elle ha scritto: non mi capacito di avere speso capitali per anni per pulire il viso, e di arrivare alla conclusione che un buon sapone mi va meglio di tutto il resto


Quando ti condizionano che il sapone fa male, te ne convinci davvero.

L'informazione è sempre e costantemente - oggi - manipolata in qualche modo da chi deve vendere. E poi è quella l'informazione che gira.

Anche a me piace moltissimo la saponetta al chiuri, penso che sia una delle migliori che abbia mai provato (e credimi, penso di averle provate proprio tante negli ultimi 25 anni).
Un buon sistema per pulire a fondo il viso è proprio struccarsi (se si vuole) con un latte, o un olio viso, o una lozione, poi insaponarsi e togliere tutto con una spugnetta o un asciugamanino (una salvietta piccola insomma), massaggiando con delicata energia il viso.

Certo, poi non occorre spendere soldi in scrub, in peeling, in pulizie profonde....

Elle
Messaggi: 1787
Iscritto il: lun lug 31, 2006 1:46 pm
Località: Bergamo

Messaggio da Elle » lun feb 12, 2007 11:11 am

grazie del consiglio!

profitto allora per chiederti una info in più:

se non ci si trucca vale la pena di pulirsi lo stesso con l'olio prima che con il sapone? e stando in stile "il meglio a poco prezzo", che tipo di olio si può usare?

grazie mille e buona giorntata, ele


ps, abbiamo appena messo il purificatore d'acqua al lavandino cucina- non so come si chiama esattamente- dici che vale la pena usare quella per pulire il viso? il tuo commento sopra sull'acqua m'ha dato da pensare.. hhhhhhmmmmmmmmmmmm......

emmaarn
Messaggi: 523
Iscritto il: mar giu 06, 2006 8:57 pm

Messaggio da emmaarn » lun feb 12, 2007 11:50 am

Aspettando Riky, intanto ti rispondo io...allora secondo la mia esperienza è sempre meglio usare l'olio prima di lavarsi il viso con il metodo Laszlo, perchè rimuove non solo il trucco, ma anche le altre impurità, tipo lo smog...e poi protegge la pelle...proprio ieri sera, dopo il bellissimo intervento di Riky ho lavato il viso con il sapone e questa mattina la mia pelle era morbida ed elastica, quindi secondo me è ok.
Se non vuoi usare l'olio di germi di grano, uso quello e. v. di oliva, più economico, ma ottimo anche per chi ha la pelle grassa o con brufoletti.
Lascio l'ultima parola alla nostra cara pellologa.
ciao emma.

Elle
Messaggi: 1787
Iscritto il: lun lug 31, 2006 1:46 pm
Località: Bergamo

Messaggio da Elle » lun feb 12, 2007 12:00 pm

otttimoooooooooooo grazieeeeeeeeee!!!


allora intanto provvedo a provare l'olio, ho un olio viso della weleda da finire, dopodichè senz'altro preferirei usare un olio meno costoso

so che ne avrete parlato fino alla nausea, ma mi sono persa vari collegamenti: l'olio sul viso lo si applica con il dischetto di cotone o altro?


a presto e grazie ancora, elena

emmaarn
Messaggi: 523
Iscritto il: mar giu 06, 2006 8:57 pm

Messaggio da emmaarn » lun feb 12, 2007 12:16 pm

Dunque Laszlo consiglia una garzina, io ho usato un dischetto di cotone, di quelli piatti. Sono sicura al 100% dell'efficacia dell'olio e.v. d'oliva, perchè contiene sostanze non comedogene e poi l'ho provato sulla mia pelle mista con la T centrale lucida (punti neri ed impurità) e ti assicuro che è ottimo! e poi è economico, made in Italy, sai da dove proviene...cosa vuoi di più dalla vita?
Non dimenticare di passare sul viso la soluzione acida, è fondamentale...d'inverno puoi usare il limone diluito d'estate no, perchè sciarisce la pelle e quindi ti consiglio le soluzioni che trovi ad inizio topic.
La pelle deve rimanere acida per difendersi dai batteri, ma non vado nello specifico perchè Riky può spiegarlo meglio di me.
ciao emma.

dada
Messaggi: 49
Iscritto il: sab ott 09, 2004 10:12 pm

Messaggio da dada » lun feb 12, 2007 11:46 pm

Secondo voi posso usare l'olio di jojoba al posto di quello d'oliva prima del sapone? Ho una pelle con punti neri (che non riesco a togliere con niente!) e qualche brufoletto.

elsatar
Messaggi: 1002
Iscritto il: sab dic 16, 2006 10:53 am

Messaggio da elsatar » mar feb 13, 2007 9:35 am

[quote="Riky"]Un buon sistema per pulire a fondo il viso è proprio struccarsi (se si vuole) con un latte, o un olio viso, o una lozione, poi insaponarsi e togliere tutto con una spugnetta o un asciugamanino (una salvietta piccola insomma), massaggiando con delicata energia il viso.
quote]
mi potete togliere un dubbio; mi pare di capire che una volta messo l'olio, ci si insapona, ma non ci si sciacqua normalmente bensì si toglie il sapone con una pezzetta umida, è così?

grazie Elsatar

Elle
Messaggi: 1787
Iscritto il: lun lug 31, 2006 1:46 pm
Località: Bergamo

Messaggio da Elle » mar feb 13, 2007 10:13 am

a me m'è parso di capire che dopo l'olio ci si sciaqua con una soluzione acida, tipo acqua e aceto- quanto aceto in quanta acqua?- poi ci si insapona e poi si leva con pezzuola o asciugamano sfregando un pò, così ti fà anche da peeling credo

ma mi sà che con i mi pare quà stiamo facendo un pò di caos! aiutooooo!!!


;-)

Avatar utente
Riky
Messaggi: 1273
Iscritto il: mar ott 05, 2004 6:36 pm
Controllo antispam: cinque

Messaggio da Riky » mar feb 13, 2007 10:36 am

E' così complicato lavarsi?
Ma fate un po' di prove poi vedete come vi trovate meglio...

Elle
Messaggi: 1787
Iscritto il: lun lug 31, 2006 1:46 pm
Località: Bergamo

Messaggio da Elle » mar feb 13, 2007 10:42 am

ecco, quà si confida nell'angelo della pelle disceso dal cielo tra suoni celestiali di angioletti, che ci indica l' indiscutibile "via-verità&vita"

..e invece ci tocca esperimentareeeeeeeeeee :-(

va bene esperimentiamo ;-)

baci e grazie :-)

Rispondi