FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Bioedilizia - BioarchitetturaForum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali finalizzate alla realizzazione di ambienti che rispettino l'uomo, le sue esigenze psicofisiche e l'ambiente, nonchè a tutte quelle applicazioni pratiche, tecnologiche ed estetiche, utili ad una realizzazione naturale in sintonia con le esigenze attuali.

Moderatori: AndyB72, Letizia65

FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda franco mori » ven set 11, 2009 6:03 pm

un particolare a cui molti guardano con sufficienza. Le finestre facciamole in pvc cosi' non vi faremo alcuna manutenzione. Che ne pensate?
Avatar utente
franco mori
 
Messaggi: 3805
Iscritto il: lun ago 17, 2009 10:10 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda utente77 » ven set 11, 2009 6:14 pm

Che come rapporto qualità prezzo hanno ragione, il PVC è un buon materiale, il legno è più bello (gusti personali) e più delicato (dato di fatto)

Poi ovviamente c'è il legno alluminio ma li i prezzi salgono...

Quindi vado per il PVC... MA FAI ATTENZIONE SOPRATTUTTO AL VETRO, E' QUELLO CHE CONTA QUINDI NON RISPARMIARE...

Scegli doppia vetrocamera e gas...

Ciao
utente77
 
Messaggi: 60
Iscritto il: gio giu 25, 2009 8:22 pm
Controllo antispam: cinque

Re: FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda carletto » ven set 11, 2009 7:18 pm

utente77 ha scritto:.

Scegli doppia vetrocamera e gas...

Ciao


Peccato che l'argon dopo pochi anni se ne va via tutto....
carletto
 
Messaggi: 1150
Iscritto il: lun feb 14, 2005 2:04 pm
Località: Pordenone
Controllo antispam: cinque

Re: FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda utente77 » ven set 11, 2009 7:29 pm

carletto ha scritto:
utente77 ha scritto:.

Scegli doppia vetrocamera e gas...

Ciao


Peccato che l'argon dopo pochi anni se ne va via tutto....



L'argon se ne va se l'infisso è un di scarsa qualità!!!

Un buon infissi Ug 1.1 perde 0.1 ogni circa 7/8 anni...

""""La norma EN 1279-3 prevede che la tenuta di una vetrata venga valutata attraverso una misura della
quantità in microgrammi/ora di gas che fuoriesce dalla vetrata stessa dopo l’invecchiamento. Una volta
misurata la quantità che fuoriesce dalla sigillatura, attraverso un calcolo specifico viene determinata la
“velocità di perdita di gas nel tempo” che deve essere inferiore all’1%""""
utente77
 
Messaggi: 60
Iscritto il: gio giu 25, 2009 8:22 pm
Controllo antispam: cinque

Re: FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda AndyB72 » ven set 11, 2009 8:22 pm

Perchè non Alluminio e basta? Non garantiscono una sufficiente tenuta?

Il PVC è "economico", ma più brutto se permettete.
Il Legno è ottimo, ma sui serramenti è sempre un rischio considerando che il materiale potrebbe "muoversi". Poi onestamente qui serramente in Abete a me fanno venire i brividi solo a vederli, sarò prevenuto, ma son abituato a vedere altri tipi di legni per nei serramenti della mia zona, più "duri" e resistenti alle intemperie.

Quando ho ristrutturato nel 2002 ho optato appunto per l'Alluminio bianco. Non so in effetti quanto "tengano" rispetto agli altri tipi, ma la mancanza totale di manutenzione è comunque un elemento da considerare nel costo, a mio avviso.
AndyB72
 
Messaggi: 1915
Iscritto il: mar giu 23, 2009 9:56 am
Località: prov. di Udine
Controllo antispam: diciotto

Re: FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda qbo » ven set 11, 2009 10:55 pm

personalmente penso che il pvc (casa al mare) e l'alluminio (interrato) saranno pur durevoli, convenienti a bassa manutenzione etc etc ma sono brutti se comparati ad un buon serramento in legno. E' chiaro: l'usura, la manutenzione etc etc etc.. ma il calore al tatto, la bellezza (e anche l'imperfezione che viene su col tempo) ne fanno (a mio avviso, chiaro) un altro pianeta rispetto agli altri (alla fine plastica e lamiera). Il legno-alluminio onestamente mi sembra ancora piu' brutto dell'alluminio e basta (finto da morire e costa pure un botto). Ho visto invece che ci sono in giro delle persiane in un materiale tipo resina, che sono ruvide al tatto e sembrano molto resistenti.. quella mi sembra (sembra) una buona scelta (che non abbiamo fatto).

"de gustibus"
qbo
 
Messaggi: 109
Iscritto il: mer ott 10, 2007 1:50 pm
Località: MAGNAGO

Re: FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda AndyB72 » sab set 12, 2009 10:07 am

Sono d'accordo, il legno è sicuramente più bello, ma a questa affermazione escludo totalmente i serramenti che la maggior parte delle aziende austro-tedesche propongono, ovvero quelli in Abete. Fanno troppo "casetta di montagna" per i miei gusti.
AndyB72
 
Messaggi: 1915
Iscritto il: mar giu 23, 2009 9:56 am
Località: prov. di Udine
Controllo antispam: diciotto

Re: FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda Montata » lun set 14, 2009 10:10 am

AndyB72 ha scritto:Sono d'accordo, il legno è sicuramente più bello, ma a questa affermazione escludo totalmente i serramenti che la maggior parte delle aziende austro-tedesche propongono, ovvero quelli in Abete. Fanno troppo "casetta di montagna" per i miei gusti.


e tu sceglieli non in tinta legno ma colorati...e poi scusa, i serramenti non fanno parte della bioedilizia?
Ciao
M
Montata
 
Messaggi: 663
Iscritto il: mer giu 25, 2008 2:36 pm
Località: Milano

Re: FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda Luisa Simoncelli » lun set 14, 2009 10:34 am

qbo ha scritto: Ho visto invece che ci sono in giro delle persiane in un materiale tipo resina, che sono ruvide al tatto e sembrano molto resistenti.. quella mi sembra (sembra) una buona scelta (che non abbiamo fatto).
"de gustibus"


Fibex . Sì, sarebbe stata veramente e comunque un'ottima scelta .

p.s. : ho visto il sito . Complimenti per la casa !

Ciao
Luisa
Luisa Simoncelli
 
Messaggi: 172
Iscritto il: dom feb 17, 2008 10:57 am
Località: Brescia
Controllo antispam: cinque

Re: FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda pata pata » lun set 14, 2009 2:39 pm

Per casa mia, sto prevedendo finestre in legno con finestra a doppia lastra e scuri sempre in legno. E come con entusiasmo un mio amico che pur avendo una casa in mattoni, ha acquistato serramenti Rubner, ne riferisce un'indennità dopo 10a tutt'ora totale. Cosi un pensierino mi viene anche se il mio arch.tto vorrebbe i serramenti scrigno. Vedremo il conto...... :?
Avatar utente
pata pata
 
Messaggi: 247
Iscritto il: gio nov 13, 2008 12:41 am

Re: FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda alexbio » lun set 14, 2009 5:11 pm

Se non volete perdere tempo in manutenzione costruitevi un bel bunker in cemento armato .... Durata nel tempo garantita, o quasi.

Non, no, non prendetevela per la provocazione :wink: . Era soltanto per porre l'attenzione sul fatto che non ha tantissimo senso costruire in legno e poi mettere plastica o alluminio. Ma si tratta di una mia fissa, quella cioè di limitare al massimo l'uso di materie prime non rinnovabili negli edifici.
Su quale fosse la scelta giusta, ci ho pensato a lungo anch'io: non mi fidavo dei serramenti in legno viste le schifezze che avevano costruito ai miei genitori. Hanno speso un occhio della testa per avere serramenti con il vetrocamera, ma talmente "buttati" dopo pochi mesi da rappreserntare una vera vergogna per chi li ha realizzati.

In realtà, nella mia abitazione nuova i seramenti sono in legno (laccato bianco) sono molto belli e non hanno fatto una piega da quando sono stati installati (tre anni orsono).

Molto dipende da chi lavora e da come lavora. Ho visto anche serramenti in alluminio o Pvc che sembravano montati da un ubriaco tanto erano malfatti.
E' il solito "dipende", che ha tolto il sonno a tutti coloro che hanno deciso di far su una nuova casa. :evil: :evil:
Qualunque sia la Vs. scelta, in bocca al lupo :mrgreen:
Mandi
Alex
Avatar utente
alexbio
 
Messaggi: 536
Iscritto il: lun feb 27, 2006 6:05 pm
Località: Sulle dolci colline friulane

Re: FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda Bandito » mar set 15, 2009 7:27 am

Ciao

individuare il serramento più "idoneo"?
credo che sia un "argomento" molto molto personale. Tutti parliamo di materiale "freddo", materiale "non bio" oppure il legno è più caldo, più bello o più brutto, ecc.ecc.... e solo dopo ci chiediamo quale di questi materiali abbia le caratteristiche più performanti.
Personalmente, credo che alla fine decideremo con il nostro "gusto" cercando un equilibrio con la resa.
E' vero, molti serramenti sono in abete o larice o......made in Austria o Germania, ma poi nn sono così brutti, mai visto il sito Internorm? dai!!nn sono proprio da buttare!!

Buona giornata

Bandito
Avatar utente
Bandito
 
Messaggi: 488
Iscritto il: mar mar 03, 2009 11:02 am

Re: FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda franco mori » mar set 15, 2009 11:34 am

vedo con piacere che la mia domanda ha suscitato interesse. Parlando con esperti del settore mi hanno spiegato che:

1- (parlando di finestre)l' alluminio per raggiungere il coefficiente Uw di 1.2 (richiesto dalla bioedilizia) deve avere un taglio termico molto importante e per cui costoso
dovete fare questo calcolo: Uf che e' il coefficente di dispersione del telaio (U frame) viene combinato con Ug ( che e' il coefficente di dispersione del vetro cioe' U glass) ed insieme danno la dispersione della finestra che e' Uw (U window)
in bioedilizia si richiede una media di Uw 1.2 , molto difficile da raggiungere con l' alluminio

2- il pvc ha un Uf migliore del legno per cui e' piu' indicato per l'isolamento

3- il difetto del pvc e dell' alluminio e' che nelle giunture degli angoli sono deboli. Il pvc e' solo saldato mentre l'alluminio e' tenuto insieme da una squadretta avvitata. Nelle ante molto grandi, data la pesantezza del vetro , l' anta tende a cedere negli angoli e diventa quindi difficile richiuderla, dovendola sollevare un po' con le mani per farla rientrare nel telaio. Il legno invece e' giunto a pettine negli angoli ed e' molto robusto

4- sono d' accordo con Andy che il legno non deve essere di abete ( troppo morbido) se non per le finestre laccate, molto piu' indicato un legno duro autoctono come il larice che non assorbe umidita ed , essendo molto resinoso, dura veramente tantissimo anche se esposto al sole e alle intemperie

per gli scuretti invece sarebbe meglio in definitiva l' alluminio , anche se scalda, ma e' il materiale piu' resistente . In alternativa il larice. Il fibex (fibra di vetro)e' un materiale nuovo non ben collaudato ma sembra promettente . Il pvc nelle misure grandi si deforma.
Avatar utente
franco mori
 
Messaggi: 3805
Iscritto il: lun ago 17, 2009 10:10 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda AndyB72 » mar set 15, 2009 1:49 pm

franco mori ha scritto:Parlando con esperti del settore mi hanno spiegato che: CUT


Noto con piacere che se non altro in questo argomento concordiamo in pieno.
Unico punto che mi permetto di dissentire è quello riguardante la tenuta dei serramenti in alluminio quando c'è più peso del solito; io, nell'abitazione attuale ho finestre decisamente più larghe del solito e non ho avuto problemi di sorta. Diciamo che come sempre vale la regola del "come", ovvero di come sono stato prodotti e montati i serramenti nei casi specifici. Il PVC, se non altro per la natura del materiale, potrebbe invece avere problemi di questo tipo, se non adeguatamente rinforzato.
AndyB72
 
Messaggi: 1915
Iscritto il: mar giu 23, 2009 9:56 am
Località: prov. di Udine
Controllo antispam: diciotto

Re: FINESTRE: CHE MATERIALE SCEGLIERE?

Messaggioda franco mori » mar set 15, 2009 4:20 pm

AndyB72 ha scritto:
franco mori ha scritto:Parlando con esperti del settore mi hanno spiegato che: CUT


Noto con piacere che se non altro in questo argomento concordiamo in pieno.
Unico punto che mi permetto di dissentire è quello riguardante la tenuta dei serramenti in alluminio quando c'è più peso del solito; io, nell'abitazione attuale ho finestre decisamente più larghe del solito e non ho avuto problemi di sorta. Diciamo che come sempre vale la regola del "come", ovvero di come sono stato prodotti e montati i serramenti nei casi specifici. Il PVC, se non altro per la natura del materiale, potrebbe invece avere problemi di questo tipo, se non adeguatamente rinforzato.



l'unica maniera per rinforzare l' alluminio nelle giunture e' di saldarlo, ed infatti le migliori aziende lo fanno.( certo i costi....) Il pvc invece, pur avendo una barra d' acciaio al suo interno, ha il problema che nelle giunture questa barra e' interrotta e la forza viene data solo dalla termosaldatura. Alcune aziende lo stanno rinforzando ricoprendolo con una calotta esterna in alluminio per dare rigidita' alla struttura (peggiorando pero' l' Uf ). non e' vero che siamo sempre in disaccordo
Avatar utente
franco mori
 
Messaggi: 3805
Iscritto il: lun ago 17, 2009 10:10 am
Controllo antispam: Diciotto

Prossimo

Torna a Bioedilizia - Bioarchitettura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Promiseland.it


© NRG30 S.r.l.
P.IVA 06741431008
tel. +39 0636491957
fax +39 0636491958

Info

chi siamo
contattaci
feed RSS feed rss

Show Biz Network

ziogiorgio.it
zioforum.it
ziomusic.it
ziogiorgio.com

 

ziogiorgio.de
ziogiorgio.es
ziogiorgio.fr
ziogiorgio.ru

 

integrationmag.it
lightsoundjournal.com
musicusata.it

VeganOK Network

promiseland.it
veganblog.it
veganok.com
biodizionario.it

 

veganwiz.com
veganwiz.es
veganwiz.fr