lavaggio intestinale con brodo salato

Piante Medicinali Proprieta e utilizziForum dedicato alle proprietà delle piante in ambito medicinale.
Forum attualmente privo di moderazione...

lavaggio intestinale con brodo salato

Messaggioda babuska » lun apr 23, 2007 4:23 pm

Ciao Marco,
volevo chiederti che cosa ne pensi di questa terapia disintossicante prescritta dalla dott.ssa Kousmine in alternativa agli enteroclismi.
Secondo te può essere utile nel caso di irregolarità intestinale come diarrea mattutina persistente?
(scusate l'argomento)

Ho questo problema da un mese circa e prima di rivolgermi a un medico volevo provare qualcosa di disintossicante, ma a fare i digiuni non ci riesco da sola e nemmeno i programmi disintossicanti pi√Ļ soft fanno per me (ho troppa fame!!!:()
Grazie sempre dei tuoi preziosi consigli!
babuska
 
Messaggi: 258
Iscritto il: gio feb 08, 2007 4:48 pm
Località: milano

Re: lavaggio intestinale con brodo salato

Messaggioda Marco Valussi » mar apr 24, 2007 8:42 am

babuska ha scritto:Ciao Marco,
volevo chiederti che cosa ne pensi di questa terapia disintossicante prescritta dalla dott.ssa Kousmine in alternativa agli enteroclismi.
Secondo te può essere utile nel caso di irregolarità intestinale come diarrea mattutina persistente?
(scusate l'argomento)

Ho questo problema da un mese circa e prima di rivolgermi a un medico volevo provare qualcosa di disintossicante, ma a fare i digiuni non ci riesco da sola e nemmeno i programmi disintossicanti pi√Ļ soft fanno per me (ho troppa fame!!!:()
Grazie sempre dei tuoi preziosi consigli!


Mi dispiace, ma i termini della questione sono troppo generici per dare una qualsiasi risposta. Disintossicarsi da cosa, per esempio? Sei sicura che sia questo il problema? E cosa intendi per intossicazione? Una irregolarità intestinale può essere ascrivibile a molte cose che non c'entrano con intossicazioni, ad esempio una sindrome dell'intestino irritabile, una intolleranza, una allergia, semplici disfunzioni non organiche dell'intestino, problemi di infiammazione, una infezione sub-acuta mal curata, ecc.
In genere poi io sono piuttosto dubbioso se non contrario a terapie che si basano su un concetto di "pulizia" dell'intestino che secondo me non ha nessuna ragione d'essere e che spesso è molto invasiva. Una gran bevuta di brodo salato non è altro che un metodo per aumentare il volume di acqua nell'intestino (per osmosi) e quindi "lavare" l'intestino con feci liquide. Ma l''intestino non è "pulito", non è un tubo da disincrostare, è un organo complesso con miriadi di processi di compensazione.
Se pensi che ci sia bisogno di eliminare qualche cosa dall'intestino piuttosto io farei una terapia con mucillagini (da lino, psillio, malva, altea) che hanno un effetto di adsorbimento su eventuali metaboliti infiammatori che dovessero essere presenti nell'intestino, è lenitiva e nutre la flora batterica.
ciao
marco
Marco Valussi
 
Messaggi: 1770
Iscritto il: mer ott 06, 2004 8:04 am
Località: Verona

Messaggioda babuska » gio apr 26, 2007 8:30 pm

Ciao Marco e grazie di avermi risposto.
Disintossicarmi da cosa, è una bella domanda...!
Quando si affronta il cambio di stagione però tutti cominciano a parlare di diete disintossicanti (d'altronde anche tu hai postato un programma disintossicante qualche giorno fa) e uno si lascia un po' condizionare in maniera acritica.
Forse quando si √® ancora come me all'inizio del cammino vegan (poco pi√Ļ di tre mesi da quando ho iniziato) si √® presi da una smania di perfezionismo per cui si vorrebbe eliminare da noi stessi e dalla nostra stessa fisicit√† tutto ci√≤ che pensiamo possa macchiarci, sporcarci e che consideriamo appartenente al "prima".
Non so se questo sia positivo o sia soltanto puro autocompiacimento, una sottile forma di narcisismo, fatto sta, tornando al mio problema, che non ti nascondo un po' di tristezza: tutti dicono che la dieta vegan li ha da subito fatti star meglio mentre a me è insorto questo fastidioso problema che in vita mia non avevo mai avuto neppure anni fa da onnivora.
Non ho i sintomi tipici del colon irritabile perché per esempio non ho dolori né pancia gonfia, l'unica intolleranza legata alla nuova alimentazione potrebbe essere alla soia, ma leggevo su internet che negli adulti è molto rara. Il problema poi ce l'ho indipendentemente da quello che ho mangiato, oramai si è cronicizzato...
Credi che dovrei fare lo stesso delle analisi per verificare allergie o intolleranze?

Grazie di cuore Marco!
babuska
 
Messaggi: 258
Iscritto il: gio feb 08, 2007 4:48 pm
Località: milano

Messaggioda Marco Valussi » ven apr 27, 2007 5:51 pm

babuska ha scritto:Ciao Marco e grazie di avermi risposto.
Disintossicarmi da cosa, è una bella domanda...!
Quando si affronta il cambio di stagione però tutti cominciano a parlare di diete disintossicanti (d'altronde anche tu hai postato un programma disintossicante qualche giorno fa) e uno si lascia un po' condizionare in maniera acritica.
Forse quando si √® ancora come me all'inizio del cammino vegan (poco pi√Ļ di tre mesi da quando ho iniziato) si √® presi da una smania di perfezionismo per cui si vorrebbe eliminare da noi stessi e dalla nostra stessa fisicit√† tutto ci√≤ che pensiamo possa macchiarci, sporcarci e che consideriamo appartenente al "prima".
Non so se questo sia positivo o sia soltanto puro autocompiacimento, una sottile forma di narcisismo, fatto sta, tornando al mio problema, che non ti nascondo un po' di tristezza: tutti dicono che la dieta vegan li ha da subito fatti star meglio mentre a me è insorto questo fastidioso problema che in vita mia non avevo mai avuto neppure anni fa da onnivora.
Non ho i sintomi tipici del colon irritabile perché per esempio non ho dolori né pancia gonfia, l'unica intolleranza legata alla nuova alimentazione potrebbe essere alla soia, ma leggevo su internet che negli adulti è molto rara. Il problema poi ce l'ho indipendentemente da quello che ho mangiato, oramai si è cronicizzato...
Credi che dovrei fare lo stesso delle analisi per verificare allergie o intolleranze?

Grazie di cuore Marco!


Ciao Babuska, non volevo essere troppo critico, volevo solo dire che non bisognas esagerare con l'idea della "purificazione". A cercare di essere troppo puri si finisce male :-), e certamente l'immagine dele tossine che si accumulano pu√≤ essere didatticamente utile ma √® vaga e poco utile. Il cambio di stagione ha pi√Ļ a che vedere con cambi di ritmi metabolici, alimentari, vitali in genere che con un fantomatico accumulo di "tossine". La dieta disintossicante del cambio di stagione in realt√† √® una dieta che aiuta il fegato e l'intestino a sopportare meglio certi cambiamenti, e lo stomaco ad agire con pi√Ļ energia.
Quanto alla dieta vegan e alla salute, saprai già da miei precedenti post che non sottoscrivo questo parallelismo immediato, nè penso che ci siano diete ideali uguali per tutti. Per me la dieta vegana è una componente molto importante di un approccio etico alla relazione con gli altri esseri in grado di soffrire, e questo mi basta come gioustiuficazione. Pensare che sia anche la dieta che fa passare ogni sorta di mali, dai dolori mestruali ai cattivi odoro corporei all'energia vitale ecc. mi pare velleitario, e nella vita poche cose possono essere messe a posto soltanto con la dieta, soprattutto se pass da quella vegetariana di qualità a quella vegana (capirei se passassi da eccessi di carne e formaggi)...maronna che logorrea :-)
Quanto al problema in questione, potrebbe essere legato ad un aumento del consumo di fibre insolubili, forse un pò di colite, forse una intolleranza, forse un pò di ansia per il passaggio così importante per te? Cerca di prenderla con un pò di filosofia, cerca di capire se hai introdotto nuovi cibi o grosse quantità di cibi che prima mangiavi poco, in particolare cibi che possono dare reazioni (solanacee come pomodoro, melanzana, oppure kiwi)
ciao
marco
Marco Valussi
 
Messaggi: 1770
Iscritto il: mer ott 06, 2004 8:04 am
Località: Verona

Messaggioda Marco Valussi » ven apr 27, 2007 5:52 pm

Dimenticavo, puoi provare a regolarizzare l'intestino con fermenti lattici e gel di psillio o di semi di lino, per un paio di settimane.
ciao
marco
Marco Valussi
 
Messaggi: 1770
Iscritto il: mer ott 06, 2004 8:04 am
Località: Verona

Messaggioda Indra » mar mag 01, 2007 10:30 am

dunque, se ho ben capito, per proprietà translativa il brodo opererebbe la stessa funzione di poiesis medicinale di un semplice colluttorio ?

e per gentilezza, a che tipo di brodo si può far riferimento, per strutturare
una sana e duratura disintossicazione ?

grazie.
Indra
 
Messaggi: 6
Iscritto il: mer feb 21, 2007 1:07 am

Messaggioda babuska » mar mag 01, 2007 9:11 pm

Ciao Indra,
qui trovi tutti i chiarimenti per soddisfare la tua curiosità.

http://www.kousmine.eu/page0/page3/page9/page9.html

ne approfitto per ringraziare ancora Marco (sto provando i fermenti lattici e i semi di lino come mi hai consigliato!)
babuska
 
Messaggi: 258
Iscritto il: gio feb 08, 2007 4:48 pm
Località: milano


Torna a Piante Medicinali: Proprietà e utilizzi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Promiseland.it


© NRG30 S.r.l.
P.IVA 06741431008
tel. +39 0636491957
fax +39 0636491958

Info

chi siamo
contattaci
feed RSS feed rss

Show Biz Network

ziogiorgio.it
zioforum.it
ziomusic.it
ziogiorgio.com

 

ziogiorgio.de
ziogiorgio.es
ziogiorgio.fr
ziogiorgio.ru

 

integrationmag.it
lightsoundjournal.com
musicusata.it

VeganOK Network

promiseland.it
veganblog.it
veganok.com
biodizionario.it

 

veganwiz.com
veganwiz.es
veganwiz.fr