Quanto ci avete messo?

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Quanto ci avete messo?

Messaggioda giulla » ven feb 22, 2008 10:49 am

Ciao a tutte; seguo da anni i forum di promiseland e da un po' anche questo, cioè da quando ho cominciato a pensare(e tentare) di fare un bimbo. Ho ottimi propositi e mi sto informando su pannolini lavabili, fasce e così via ma, anche se non ho fretta, ogni tanto mi faccio prendere dallo sconforto...perchè il bimbo non arriva :?
io e il mio compagno ci stiamo provando relativamente da poco (4-5 mesi ), ma utero retroverso, prolattina un po' alta e i miei 33 anni suonati mi fanno venire qualche dubbio. Scrivo in questo forum, che mi somiglia molto più di altri, in cui mamme o aspiranti mamme paranoiche si imbeccano a vicenda con il racconto di casi clinici rarissimi, per avere qualche delucidazione: voi, quanto tempo ci avete messo? :roll:
Giulia
giulla
 
Messaggi: 96
Iscritto il: sab set 23, 2006 11:43 am
Località: entroterra di albisola
Controllo antispam: diciotto

Re: Quanto ci avete messo?

Messaggioda mame » ven feb 22, 2008 11:08 am

Giulla secondo me non puoi far paragoni con altre coppie, ognuno ha i suoi tempi.
3/4 mesi non sono molti e, che io sappia, le prime indagini si iniziano a fare dopo un annetto di tentativi.
per l'utero retroverso io sapevo che x far rimanere + a lungo gli sperimini in zona, dopo i rapporti, puoi mettere un cuscino sotto il fondoschiena e tenere le gambe leggermente alzate in modo da non favorire la fuoriuscita del liquido.... cmq, che io sappia da quando mi ha detto il gine (pure mia sorella ha l'utero retroverso) non è un ostacolo alla fecondazione.
visto che sai già di avere la prolattina alta, forse hai già fatto qualche esame mirato?
XXX per la ricerca e vedrai che anche per voi la cicogna arriverà :D
mame
 
Messaggi: 185
Iscritto il: lun dic 10, 2007 11:25 am
Località: Varese prov

Re: Quanto ci avete messo?

Messaggioda bibililium » ven feb 22, 2008 11:29 am

Ciao,
io ho 35 anni, 36 ad agosto, e sono la mma di Liora, la piccola fatina che vedi nel mio avatar, e che ora ha tre mesi.
Ti racconto la mia storia così potrai, spero, rincuorarti. E' un po' lunga ma cercherò di essere concisa.
Quando ho conosciuto mio marito, cinque anni fa, la prima cosa che mi ha detto appena abbiamo iniziato la nostra storia, era che lui non poteva avere figli perchè, a causa di una malattia congenita, era azospermico. Abbiamo iniziato subito, dopo pochissimi mesi, a fare ricerche e relative cure, perchè sapevamo che i tempi erano lunghi. Abbiamo fatto ricerche e cure per due anni ma senza risultati:il medico del poleclinico che ci seguiva, un medico molto umano, all'ennesimo risultato negativo ci disse che dovevamo smettere, che era inutile e che eravamo giovani, capiva il nostro dolore, ma dovevamo magari pensare all'adozione e soprattutto stare attenti ai venditori di fumo che, purtroppo, come disse anche lui, in questo campo sono veri avvoltoi.
Pianti e disperazione, ci siamo fermati e abbiamo iniziato il percorso adozione. Poi per un caso fortuito siamo entrati in contatto con un medico israeliano, mio marito è di lì: abbiamo mandato tutta la documentazione ai parenti di mio marito che vivono in Israele e il medico ci ha confermato la diagnosi del medico italiano ma ci ha cambiato le modalità di assunzione sia dei medicinali sia di un ormone che mio marito prende per vivere.Siamo tornati dal medico italiano che, da grande medico che è, ci ha confermato che quella teoria era possibile ma che dovevamo essere psicologicamente pronti a un nuovo insuccesso e ci ha dato il consenso per la terapia (consenso senza il quale non avremmo avuto l'esenzione al pagamento dei costosissimi medicinli,diritto che mio marito ha a causa del suo ipogonadismo).
Ero terrorizzata all'idea di un nuovo fallimento ma mio marito ci credeva fermamente e sapevo che se avessi ceduto per lui non sarebbe mai stato lo stesso. Dopo sei mesi dall'inizio della terapia avevamo miracolosamente l'opportunità che io restassi incinta. I medici stessi erano increduli. Dopo altri sei mesi è avvenuto l'inverosimile, io sono rimasta in attesa e l'ho scoperto un giorno dopo aver prenotato la visita per la procreazione assistita.
Quei mesi sono stati durissimi, eravamo molto molto stressati e sapevamo di avere il tempo contato (mi ero dimenticata di dirti che ci avevano dato sei mesi, appunto, prima di iniziare con la fecondazione assistita). La mia ginecologa, una donna che senza dubbio sarebbe stata una di quelle donne sapienti dell'antichità, mi disse di stare serena e che anche se il romanticismo se ne era ormai andato a farsi friggere, era naturale lo stress e il malumore ma che non dovevamo cedere e pensare solo per il meglio. Quello che posso cosigliarti è quello che è stato consigliato a noi da questi medici che hanno lavorato, senza conoscersi, a distanza: avere rapporti a giorni alternati, non più di tre volte a settimana perchè lo sperma, per essere più "fertile" ha bisogno di tempi di 24-48 ore, avere rapporti ovviamente durante il periodo dell'ovulazione, e la mia gineco diede poi a Gabi uno sciroppo fluidificante, sai di quelli per la tosse, perchè dalle analisi sembrava che lo sperma fosse troppo vischioso (ma questo era un discorso specifico). Tutti poi ci dissero: STATE CALMI e NON PENSATECI, ma sullo stare calmi e non pensarci lasciamo perdere perchè io non pensavo ad altro.. Però nel frattempo ho cambiato stile di vita, ho traslocato e siamo andati a vivere in campagna, lontano dalle mura di cemento, avendo intorno gli alberi, perchè ero convinta che stare più vicina alla terra mi avrebbe aiutata, avevo bisogno di essere "libera".So che ti sembrerà assurdo ma è stato così. due mesi dopo il trasloco abbiamo concepito Liora, la bimba che vedi nel mio avatar, il nostro piccolo immenso miracolo.
Io ancora non ci credo, e con tutto che ha quasi quattro mesi, quando la mattina mi sveglio e sento il suo corpicino accanto al mio mi rincuoro e mi dico che è tutto vero.
Devi avere fede, in te, in voi, e soprattutto non assillarti su ciò che pensi tu possa fare o avere di sbagliato. Ti faccio tutti i mie auguri più sinceri :D
bibililium
 
Messaggi: 144
Iscritto il: ven gen 25, 2008 8:09 am

Re: Quanto ci avete messo?

Messaggioda Francesca G. » ven feb 22, 2008 12:47 pm

Con il mio primo bimbo ci abbiamo messo otto mesi e avevo solo 27 anni. e sono rimasta incinta solo quando ho cominciato a prendere sistematicamente la temperatura basale. Il secondo è arrivato subito perché ho subito usato il metodo della temperatura basale. La terza è arrivata inaspettata, ma graditissima, a 34 anni scoccati!

Ciao e stai tranquilla,
Francesca
Francesca G.
 
Messaggi: 568
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:18 pm
Località: Bologna

Re: Quanto ci avete messo?

Messaggioda miria81 » ven feb 22, 2008 1:53 pm

ciao,
il mio primo bimbo è stato cercato per quasi un anno8ero giovanissima, 24 anni), la svolta l'ha data il clomid(serve per stimolare l'ovulazione) in quanto soffrivo di ovaio mircocistico.
la seconda piccina...è arrivata al primo tentativo!!! :)
questo per dirti: non perdere la speranza...trovati un buon ginecologo che studi per bene il tuo caso.
personalmente, cmq, ho usato gli stick per individuare l'ovulazione :wink:
Avatar utente
miria81
 
Messaggi: 203
Iscritto il: lun feb 18, 2008 1:21 pm

Re: Quanto ci avete messo?

Messaggioda panbox » ven feb 22, 2008 3:12 pm

Guarda,
ti riporto una duplice esperienza: mia mamma, utero retroverso, dopo tre anni di tentativi lei e mio babbo pensano "non ce la faremo mai" e iniziano le pratiche di adozione. Nove mesi dopo arrivo io. Poi non riescono più a "fermarsi", e infatti io ho due fratelli e una sorella :D
La mia esperienza: pure io con utero retroverso, un precedente fibroma, 33 anni suonati al momento del matrimonio, penso "qui altro che 3 anni, ci vorrà una vita!" quindi fin da subito dopo il matrimonio rapporti non protetti e via, tanto per provare. Al secondo tentativo lineetta rosa, al primo anniversario di matrimonio avevo in braccio mia figlia, e son soddisfazioni! :D

Morale: l'utero retroverso non è un problema :wink:
panbox
 
Messaggi: 40
Iscritto il: lun apr 30, 2007 8:28 pm
Località: Ravenna

Re: Quanto ci avete messo?

Messaggioda Elle » ven feb 22, 2008 5:52 pm

sono di corsissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
io utero retroverso, prolattina un pò sballata non ricordo se in giù o in su, ci ho messo 6 anni e due aborti ma sono quasi certa che se ci riprovassi adesso avrei più probabilità di andare via liscia, perchè il mio grosso problema era il terrore di non farcela! quindi anche se più vecchia e più stanca e con chissà quale altro problema direi che potrei rimanerci domani mattina, soprattutto perchè mi verrebbe l'infarto e in questo momento non lo aspetto! :mrgreen:

5 mesi sono comunque pochissimi, il secondo e il terzo sono arrivati dopo 8 e 11 mesi

in bocca al lupoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo! ele
Elle
 
Messaggi: 1787
Iscritto il: lun lug 31, 2006 1:46 pm
Località: Bergamo

Re: Quanto ci avete messo?

Messaggioda melinda » sab feb 23, 2008 2:32 pm

Ciao, io sono stata fortunata il primo bimbo l'ho avuto al secondo tentativo, mentre con il secondo bimbo sono rimasta incinta subito. Non ho mai fatto esami , non ho mai misurato temperature o altro sono sempre stata convinta che sono tutte cose per cui la natura ci ha predisposto (pensa le nostre nonne), la prima volta che sono andata dal ginecologo è stato a 32 anni quando ho avuto la conferma di essere incinta, torno però a dire che sono stata strafortunata anche la gravidanza l'ho vissuta benissimo e senza problemi. Ero tanto rilassata e serena. :o


PER ELLE: ma quanti figli hai? Io pensavo uno solo, ma dal tuo messaggio " il secondo e il terzo sono arrivati dopo 8 e 11 mesi" sembrano tre :?: :?:
Avatar utente
melinda
 
Messaggi: 572
Iscritto il: lun mag 21, 2007 2:07 pm
Località: provincia Trento

Re: Quanto ci avete messo?

Messaggioda Elle » sab feb 23, 2008 2:52 pm

ho un figlio solo preceduto da due aborti spontanei, non ero stata chiara
Elle
 
Messaggi: 1787
Iscritto il: lun lug 31, 2006 1:46 pm
Località: Bergamo

Re: Quanto ci avete messo?

Messaggioda melinda » sab feb 23, 2008 2:55 pm

Scusa, non avevo capito, spero di non averti ferita.
Avatar utente
melinda
 
Messaggi: 572
Iscritto il: lun mag 21, 2007 2:07 pm
Località: provincia Trento

Re: Quanto ci avete messo?

Messaggioda Elle » sab feb 23, 2008 3:15 pm

figurati, non ne avrei parlato così serenamente. fa parte del divenire delle cose,,,
baci!
Elle
 
Messaggi: 1787
Iscritto il: lun lug 31, 2006 1:46 pm
Località: Bergamo

Re: Quanto ci avete messo?

Messaggioda flores » dom feb 24, 2008 1:56 pm

Ciao
io ci ho messo un annetto a 30 anni. usavo gli stick per montorare l'ovulazione perchè avevo un cilco estrememente irregolare. il mio ginecologo mi aveva detto che solo dopo un anno di tentativi mirati ( cioè sai che c'è l'ovulazione e....ti dai da fare) si puo' pensare a qualche problema e fare esami o controlli per verificare se c'e' qualcosa che non va.

in bocca al lupo
Manu
flores
 
Messaggi: 162
Iscritto il: gio ago 18, 2005 3:13 pm

Re: Quanto ci avete messo?

Messaggioda kamala » dom feb 24, 2008 2:21 pm

ciao io sono rimasta incinta verso la fine dei miei 22 anni... ho detto al mio compagno a dicembre se volevamo fare un figlio e a gennaio ho scoperto che ero incinta... io sono convinta che quando arriva il momento per il nostro corpo e il bimbo che ci sceglie arriva punto e basta... non stare a preoccuparti!!! anche perchè secondo me la paura di non riuscire blocca tantissimo e molte volte le cose accadono quando non ce le aspettiamo... anima e corpo sono intensamente correlati per me!
Avatar utente
kamala
 
Messaggi: 149
Iscritto il: ven nov 23, 2007 2:20 pm
Località: cittadina del mondo

Re: Quanto ci avete messo?

Messaggioda Elisa B. » dom feb 24, 2008 11:25 pm

La mia storia è un po' diversa dalle vostre perché io non volevo avere bambini. O meglio avevo deciso che era meglio non mettere al mondo uno o più piccoli esseri innocenti in questo mondo orribile, e che sicuramente sarei stata una pessima madre, visto che ho avuto un'infanzia tremenda e molto infelice e mi mancavano dei modelli decenti di genitori. Poi sono molto innamorata di mio marito e temevo che un bambino non mi avrebbe permesso di dedicarmi a lui e stare con lui bene come siamo stati da quando siamo insieme. Il che è da un sacco di tempo, visto che quest'anno sarranno 16 anni (15 di convivenza: abbiamo cominciato di nascosto all'università approfittando del fatto che le nostre famiglie vivono altrove).
E invece... quando ormai eravamo pure convinti di non esserne capaci (tenete conto che per anni però ho preso la pillola) è arrivato Carlo e ci ha completamente presi alla sprovvista e sconvolti, quasi alla nostra età non sapessimo come si fa a fare un bambino.
Ovviamente è successo perché segretamente lo volevamo, anche se non avevamo il coraggio di dircelo. Ma credo che una delle cose che ha contribuito sia stato il fatto che in quel periodo avevo cambiato le mie abitudini sedentarie (sto sempre seduta al tavolo con libri e computer) e me ne andavo tutti i giorni alla Marciana a studiare. Quindi su e giù per i ponti di Venezia la mattina e la sera. Tutta quell'attività fisica deva aver cambiato qualcosa nel mio torpore, forse un corpo un po' più in forma è sembrato più interessante al mio piccolotto, che ne so. Fatto sta che è arrivato.
Questo a conferma di come i bimbi arrivino volentieri quando meno te li aspetti, sia che sia subito sia che sia dopo. Quindi, cara Giulia, non fartene un'idea fissa e magari approfitta di questo progetto per una vita nuova per curare di più te stessa e la tua salute. Perché così il tuo bambino o la tua bambina potrà beneficiare delle tue rinnovate energie.
Ciao,
Elisa
Elisa B.
 
Messaggi: 109
Iscritto il: sab gen 05, 2008 11:30 pm
Località: Padova

Re: Quanto ci avete messo?

Messaggioda girandola » lun feb 25, 2008 3:31 pm

Come sono belle le vostre testimonianze! Mi sono commossa nel leggere le varie storie ed è bello quando finisce a lieto fine.....

Un augurio a tutte quante!
girandola
 
Messaggi: 354
Iscritto il: mar dic 05, 2006 12:08 pm

Prossimo

Torna a Archivio forum

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti