Pagina 1 di 1

vasetti di plastica yogurt

MessaggioInviato: lun feb 05, 2018 10:59 am
da soniam
buongiorno a tutti,
sono nuova del forum e mi scuso se non ho postato il mio messaggio nell'argomento giusto. Desideravo avere un risposta dai vari esperti su questo argomento. Io sono da anni latto-ovo-vegetariana e faccio molto consumo di yogurt bianco (anche 4 o 5 al giorno, maggiormente marca Yomo e Vipiteno), il quale yogurt però, come tutte le marche o quasi, è contenuto in vasetti di plastica 6 PS - polistirene. Ora, da quello che so e che ho letto, il PS è considerato tossico quindi fra le plastiche che si dovrebbero evitare, già ma come si fa? la plastica è ovunque, quindi, risolvere il problema acquistando yogurt in vasetti di vetro oppure continuare ad utilizzare i vasetti di plastica, diminuendo le quantità?
grazie per la vostra risposta.

Re: vasetti di plastica yogurt

MessaggioInviato: lun feb 05, 2018 8:33 pm
da Erica Congiu
Ciao Soniam, purtroppo non riesco a non sconfinare dai propositi della tua richiesta in quanto l'industria del latte è forse la più crudele che possa esistere. Se ti preoccupa l'eventuale residuo tossico del polistirene (che effettivamente è un sospetto perturbatore endocrino, ma le confezioni dello yogurt sono più comunemente fatte di PE (2)
(polietilene ad alta densità o HDPE, numero 2) che è considerato sicuro), dovresti anche preoccuparti di tutti gli ormoni, antibiotici, pesticidi e diserbanti che finiscono nel latte di questo mucche allevate in modo intensivo. Se il polistirene è un perturbatore endocrino, lo è indubbiamente anche il latte, che, essendo ormai prelevato consuetamente da mucche già di nuovo incinte (per non interrompere mai la "catena di montaggio") è estremamente carico di ormoni e fattori di crescita che interferiscono fortemente sul nostro sistema ormonale.
Il mio consiglio quindi, se non vuoi prendere in considerazione l'abolizione dei latticini, è sicuramente di passare al prodotto nel vetro, che il più delle volte proviene da agricoltura biologica certificata. Spenderai un pochettino di più e magari ne consumerai meno, ma è a tutto vantaggio della tua salute e delle amiche Mucche, che generalmente (ma non ci metto la mano sul fuoco) negli allevamenti biologici vengono trattate un pochettino meglio.