mosaici

Arte in libertaModeratore: Luca Impinto (Lux), Vegetariano per 5 anni e Vegan da alcuni mesi. Dipinge utilizzando materiali (pennelli, colori, tele, ecc.) di origine Vegetale. Questo forum vuole essere dedicato alla pittura, la scultura, il teatro, il cinema e tutte le nuove forme artistiche che vanno man mano ad insediarsi nella società. Ma anche come luogo di incontro, confronto e informazione di eventi per artisti ed appassionati d'Arte.

Moderatore: lux

mosaici

Messaggioda star » sab feb 13, 2010 9:40 pm

Mi spiegate la tecnica del mosaico?
Avatar utente
star
 
Messaggi: 55
Iscritto il: gio mar 19, 2009 10:21 pm

Re: mosaici

Messaggioda lux » lun feb 15, 2010 11:23 pm

Ciao Star,
Il mosaico è una tecnica antichissima, non si sa di preciso a quando risale, ma di sicuro era usata tantissimo dagli Egizi, Greci e Romani.
Il mosaico è un insieme di piccole tessere messe l'una accanto all'altra, unite da uno stucco, in modo da formare un disegno forte e duraturo nel tempo, in grado di resistere anche alle intemperie. Basti pensare ai pavimenti e le pareti decorate con queta tecnica che hanno oltre mille anni e resistono ancora con tranquillità.
E' bene quindi distinguere due tipi di mosaico, quello per i pavimenti che è principalmete costituito da tessere marmoree, e quello da parete o su tavolette di legno che può essere realizzato con varie pietruzze, dal vetro ai cocci di ceramica di piatti e bicchieri rotti (come faceva spesso Gaudì).
La principale difficoltà del mosaico è quella di saper gestire le varie gradazioni di chiaroscuro con le tessere, ma come per tutte le cose basta esercitarsi e non mollare ai primi tentativi.
Per iniziare basta una tavoletta di legno sulla quale si tracciano le linee principali del disegno, si stende uno strato di collante (anche il vinavil va bene) per incollare le tessere che non devono essere troppo vicine, cioè devono avere la distanza minima di almeno 3 o 4 millimetri o più in base alla dimensione. Una volta completato il disegno con le tessere si stende una mano di stucco facendolo entrare bene nei spazi tra una tessera e l'altra. Lo si lascia asciugare una decina di minuti per poi lavare il tutto con una spugna per togliere lo stucco in eccesso. Non so se hai presente il procedimento che adottano i piastrellisti, in pratica è lo stesso.
In commercio esistono tanti kit per iniziare, ma costano un po'. Se in casa hai dei piatti vecchi, scheggiati, qualche vetro rotto o pietre colorate, basta solo procurarsi dello stucco in un negozio di bricolage.
Per posizionare le tessere potrebbe aiutarti una pinzetta se sono troppo piccole.
Spero di aver spiegato tutto bene nonostante l'ora :|
Se vuoi sapere altro chiedi pure, e naturalmente se realizzi qualcosa mostralo tranquillamente.
Avatar utente
lux
 
Messaggi: 153
Iscritto il: dom lug 20, 2008 11:48 pm
Località: Napoli

Re: mosaici

Messaggioda star » sab feb 20, 2010 11:03 pm

non mancherò di mostrarlo in pubblico... comunque mi riferivo alla tecnica che usano per preparare la colla a base di farina di lino. Tale colla serve ad incollare le tessere su un foglio disegnato, una volta finita l'applicazione delle tessere, si fa la colata di malta e si applica una tavoletta di legno o altro supporto, una volta esiccata la malta, si capovolge e si stacca il foglio disegnato et voilà, della colla non rimane traccia essendo naturale. Mi chiedevo se aveste la ricetta di tale colla... lo so mi piacciono le cose complicate.
Mi chiedevo anche come si prepara la malta, ho comprato da spilimbergo un piccolo mosaico con tessere di marmo, di gesso e smalti colorati, mi piacerebbe farne uno con lo stesso metodo.
Avatar utente
star
 
Messaggi: 55
Iscritto il: gio mar 19, 2009 10:21 pm

Re: mosaici

Messaggioda lux » dom feb 21, 2010 12:24 pm

Ciao :)
Si ho capito a quale tecnica ti riferisci, io ti avevo spiegato quella più semplice ma vedo che sei già avanti :D
Di colla di farina di lino non ti so dire perché non ho mai provato, ma esistono altri tipi di colle a base di farina di riso o di frumento, non so se anche per quella di lino si usa lo stesso procedimento.
Per quella di farina il procedimento è semplicissimo, basta miscelare acqua fredda e farina fino ad eliminare tutti i grumi, si mette a cuocere a fuoco lento a bagnomaria fino a che non raggiunge densità.
Per quella di riso invece si miscela acqua e farina di riso in parti quasi uguali, poi si aggiunge acqua calda e mescolando si fa cuocere per qualche minuto.
L'unico problema di queste colle naturali è che devono essere usate entro 24 o al massimo 48 ore, altrimenti per conservarle devi aggiungere trementina o altre soluzioni non proprio "naturali" e a quel punto tanto vale servirsi di una colla comprata.
Purtroppo non ti so dire di più perchè questa colla l'ho preparata una sola volta qualche anno fa, quindi ho pochissima esperienza.
Se trovi qualche soluzione e riesci ad elaborare qualche ricetta tua scrivici pure, potrebbe esserci utile. E naturalmente..mostraci anche i tuoi lavori :D
Queste sono tutte tecniche e ricette antichissime che dovrebbero essere recuperate, anche perchè è tramite questi ingredienti naturali che le opere di secoli fa sono arrivate a noi. La maggior parte dei colori e tutti gli altri materiali industriali oggi in commercio deperiscono e cambiano velocemente nel giro di pochi anni.
Avatar utente
lux
 
Messaggi: 153
Iscritto il: dom lug 20, 2008 11:48 pm
Località: Napoli


Torna a Arte in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite