Film Animalista: In tutti i sensi

Forum dedicato a tutte le forme d'Arte

Moderatore: lux

Film Animalista: In tutti i sensi

Messaggioda pablino » ven mag 08, 2009 2:14 pm

Ciao.
Volevo chiedere se qualcuno ha gia visto il film animalista "In tutti i sensi "?
Cosa ne pensate?
E' in programma anche una sua proiezione al veg festival di torino.

Ciao.
pablino
 
Messaggi: 6
Iscritto il: mer dic 21, 2005 2:09 pm

Re: Film Animalista: In tutti i sensi

Messaggioda pablino » ven mag 08, 2009 4:41 pm

Io ho avuto la (s)fortuna di vederlo e purtroppo non mi e' piaciuto affatto.
L'impressione che ne ho avuta e' che il film sia contro l'animalismo, contro coloro che si battono affinché tutte le vite siano rispettate...
Non parlo della recitazione (sono amatoriali, ragazzi come noi ovvio che fosse 'amatoriale'.... ma di film con attori non professionisti ce ne sono tanti, uno ad esempio era pranzo di ferragosto anche li le vecchiette erano amiche del protagonista..) parlo proprio di TUTTA la storia..
I personaggi erano frivoli.. vuoti.. la storia assurda...
Una ragazza incontra un tipo al metro.. vanno a casa di lui, in camera sua, lei va un attimo in bagno torna e lui la stupra ..
Ma perche?? aveva fretta?? era in camera sua con una ragazza, erano andati li per fare sesso.. (non capisco il motivo altrimenti) su un letto di camera sua... lei ci stava .. mah.. ,
mi sembra più una visione cattorepressiva..
"vedi cosa succede se sei in camera da letto con un uomo ..." (la scena dello stupro poi era molto brutta, due secondi in cui lei sembrava stesse ridendo...)
Fine scena...
Si torna all'abatino (dove lavora la ragazza) e lei vede un tipo francese che le piace. si mettono subito insieme.
Lei un minuto prima e' stata stuprata e ora 'tranquillamente" scappa con un francese a ... Parigi.. a casa di lui...
Quello successo prima non le ha lasciato niente...
A parigi i dialoghi sono un poco in francese , con sottotitoli, e un poco in italiano tipo ispettore Clouseau della pantera rose
La nostra eroina, a casa di lui, appena conosciuto, sente un messaggio in segreteria di una amante del suo nuovo fidanzato (in italiano, ovvio sono a parigi e la tipa della voce e' francese...) e si incazza con il bel francese (che entra con baguette sotto il braccio...) ...
lui la prende a schiaffi! (per me fa bene). Fa niente lei lo ama rimangono insieme, frequentano feste e si divertono. Sentono alla televisione (in italiano, i loro dialoghi sono mezzi francesi e mezzi italiani, pero alla radio, alla televisione, nelle segreterie tutti parlano in italiano.. mah, per fortuna che dopo un po sta storia del francese viene dimenticata e tutti parlano in italiano.), comunque sentono alla televisione che un hacker ha violato la banca dati di molte multinazionali tra cui una farmaceutica che usa 400 scimmie... potrebbe farle fallire rivelando i loro segreti....
Decide di non farlo per rispetto delle persone che ci lavorano in tutte queste multinazionali.. e' un hacker con famiglia pure lui...
La tipa si incazza (qui inizia la parte animalista, credo) e si lancia alla ricerca dell'hacker, che ovvio frequenta le feste piu assurde, un revival di arancia meccanica, una festa sadomaso, una festa chiamata dell'eccesso e pure una annni settanta in cui suonano musica tecno e un hippie apre loro la porta..
alle traccie dell'hacker si lancia anche l'intero corpo investigativo francese... il commissario e l'ispettore Clouseau (fantastici uguali all'huber svizzero di alegiovanniegiacomo), naturalmente arrivano sempre tardi, dopo la nostra eroina e le sue varie amiche, pero riescono pure a salvare la vita nella festa sadomaso ad un tipo a cui piace farsi tagliare la testa con la ghigliottina (???? a chi non piace sottosotto)
in questo via vai di feste , a certo punto alla nostra amica viene il sospetto di essere incinta, i test smentiscono pero' basta una telefonata della nonna, che vede una luce strana nei suoi occhi che confermarle il 'danno'.. loi lo dice al bel francesino che....
....la saccagna di botte!!!!
Ma perché??? pensi che ti abbia tradito, quindi la nostra eroina animalista oltre ad andare subito nella camera da letto di colui che all'inizio l'ha violentata, aver conosciuto te ed essere fuggita con te ha trovato il tempo farsi qualche altro ?? magari alle feste, be che dire bella descrizione della ragazza animalista...
del bambino non si sa piu niente...
ha abortito? era un bluff? comunque la pancia non cresce..mah!!!
La nostra eroina, non demorde e non perde fiducia nel mondo maschile e all'ultima festa conosce un altro ragazzo di cui naturalmente si innamora e... no.. lui non pensa al sesso, lui le racconta di una nuova filosofia animalista, piu spiccia e meno pragmatica... e la include nella sua banda di hacker, perche hanno bisogno di una donna,per diversificare, lei e' scelta semplicemente perche del sesso giusto mica altro... (difficile trovare qualcosa nella nostra eroina, sembra interessata solo agli uomini...)... gli consegnerà tutti i dati in un albergo.. prenderanno due stanza separate e faranno finta di non conoscersi...
all'albergo lui prende la stanza, ma non vuole sapere il numero di quella di lei, lo capira dall'odore!!!!!le dice di togliersi il nero e di rimanere con il biaco (cioe' mutandine e reggiseno, ma questo l'ho capito dopo...). e di spogliarsi in modo che lui da un altra stanza e con il portatile possa vederla....
Lei convinta animalista esegue gli ordini (l'intimo e' un po bruttino...) si spoglia allo specchio .. aspettta..aspetta.. ma lui non viene.. e quindi si incazza e mette fuori dalla porta un biglietto x lo stronzo indicandone il nome(ma mica non dovevano farsi capire che si conoscevano?? mah!) ... lui arria davanti alla stanza (ha sentito l'odore???) legge il biglietto, legge il suo nome e direte voi .. entra e la saccagna di botte... no. se ne va!

Ultima scena la piu assurda...
lei e' a casa a parigi con i dati sta scaricandoli da qualche parte per salvare le scimmie (ah gia e' un film intimamente animalista...) la polizia becca il trasferimento dati .. pensa sia l'hacker... vanno verso l'appartemento....
pestano contro la porta...
E' il violentatore dell'inizio..che cazzo ci fa qui??? lui le urla che da quando l'ha violentata non riesce piu a togliersela dalla mente (lui?? mah!) e quindi e' arrivato qui a Parigi, come ha fatto?? glielo ha dato l'hacker l'indirizzo (???) ....
Lei con calma si nasconde.. lui con un cacciavite elettrico o un minitrapano apre la porta.. entra.. la cerca....entra un poliziotto Huber...gli intima di fermarsi... lui si ferma... entra anche l'altro poliziotto huber e gli spara due colpi.. uno in mezzo alla fronte ..il violentatore e' morto. non ha fatto in tempo a spiaccicare una parola, mi fa quasi tenerezza...
i poliziotti lo prendono per l'hacker, uno esce dall'appartamento a chiamare l'ambulanza (????andra al bar sottocasa che ha un telefono pubblico?? mah! )
l'altro si siede al computer che sta trasferendo i dati.. procedura terminata! e' arrivato ancora tardi.
la nostra eroina esce dal nascondiglio ... vede il poliziotto e ...
lo uccide con il tacco a spillo di una scarpa!!!
Ma perché??? cosa ha fatto sto poliziotto di cosi grave?? ti ha ucciso il tuo violentatore preferito?? mah!
fine. storia si torna all'abatino, l'eroina appende dei manifesti abusivi con la scritta "Le scimmie salve" ....
.........
Questo e' il film che vogliono trasmettere al veg-festival (ps fanno anche un casting per un altro film!!!).
Io di animalista non ci ho visto niente, anzi ho visto solo una presa per il culo di tutto il movimento, sopratutto femminile.
Spero che i tipi ci ripensino .
Se qualcuno di voi conosce gli organizzatori, vi prego chiedegli:
Ma lo hai visto???

Se conoscete gli autori del film io avrei tante domande..
- Ma dove avete visto che le ragazze animaliste vanno a letto con il primo che capita???
- Ma dove avete visto che gli animaisti e gli hacker frequentano feste sadomaso/arancia meccanica???
- Ma sopratutto dove diavolo e' il messaggio e quale e??
- e per finire.. se il film non fosse stato fatto e i soldi devoluti interamente all'Abatino???
Oppure se fosse stato fatto un film sull'abatino stesso , sulle scimmie (mai inquadrate) sulle persone che ci vivono...
ho letto anche alcune pagine del libro da cui e' tratto.. e non capisco come possa essere nata l'idea di farne un film...

Ok dobbiamo essere creativi...Mah!

Aiutate il Parco faunistico dell' Abatino dando direttamente a loro i soldi. Il film? dimentichiamolo, non prendiamo la B12 per qualche giorno e nessuno ci pensa piu...

ciao.
paolo.

p.s.
se dovessi sbagliarmi e le ragazze animaliste dovessero essere proprio come la nostra eroina... me ne presentate qualcuna? cosi vorrei essere meno pragmantico e piu spiccio qualche volta (non sempre) , tanto per diversificare.
pablino
 
Messaggi: 6
Iscritto il: mer dic 21, 2005 2:09 pm

Re: Film Animalista: In tutti i sensi

Messaggioda lux » lun mag 11, 2009 9:04 pm

:lol: Non credo siano così le ragazze animaliste.
Io il film non l'ho visto ma da quello che hai raccontato ho capito che c'è ben poco di animalista.
Hai ragione quando dici che magari avrebbero avuto più successo se avessero inserito anche qualche immagine degli animali in laboratorio.
Sono le immagini forti che rimangono dentro e che smuovono la coscienza degli inconsapevoli.
Per il film poi c'è da mettere in conto anche che è stato tratto da un libro. Il 90% dei film tratti da libri sono un fiasco o almeno non riescono ad essere alla pari del testo da cui sono stati sviluppati. Questo perchè il cinema ha tempi totalmente diversi, deve essere più immediato e quindi i registi e gli sceneggiatori meno esperti si perdono nella scelta delle inquadrature cercando di riassumere spesso un grosso volume in un ora e mezza di immagini.

Ma questa ragazza almeno era vegetariana o vegan? Nonostante si sia accanita sulla liberazione delle scimmie dal laboratorio, ci sono state scene in cui si vedeva che usava un sapone qualsiasi, o scarpe di pelle e maglioni di lana?
Perchè è bello dire " ho liberato 200 scimmie dal laboratorio" e poi si usano lo stesso saponi o farmaci delle multinazionali che sfruttano gli animali. Non avrebbe senso.
Il primo messaggio da inviare al pubblico inconsapevole è quello del boicottaggio dei prodotti testati su animali. Poi si aggiunge quello della liberazione. Non ha senso liberare 200 scimmie o 200 conigli lasciando vivere la multinazionale con i nostri soldi. Il giorno successivo gli animani verranno subito rimpiazzati e il lavoro di liberazione sarebbe stato totalmente inutile.
Avatar utente
lux
 
Messaggi: 153
Iscritto il: dom lug 20, 2008 11:48 pm
Località: Napoli

Re: Film Animalista: In tutti i sensi

Messaggioda pablino » mar mag 12, 2009 9:38 pm

Hai ragione lux.
e sai una cosa...che non lo so se la protagonista fosse vegan o no....
l'ho dato per scontato, ma non c'era niente che me lo facesse supporre, anzi.
Niente sui cosmetici... o saponi.. cavolo avra detto un sacco di cavolate, ma dei prodotti non testati niente...
indossava lana...le scarpe non lo so...
Non ho visto mangiare carne.. pero' non c'era nessuna scena in cui si parlava dell'alimentazione..
A dire la verita anche delle scimmie si e' parlato pocopoco (per niente)
Come film animalista piu ci penso piu e' stato inutile, anzi dannoso.
Ora scrivo al vegfestival perche lo proiettano...

Ciao.
pablino
 
Messaggi: 6
Iscritto il: mer dic 21, 2005 2:09 pm


Torna a Arte in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite