Vespaio areato

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Vespaio areato

Messaggioda tmx64 » gio apr 05, 2018 9:14 am

...a me 'sti vespai areati convincono poco...

Ieri ero su un nostro cantiere. Sono giornate un po' piovose e tutto il vespaio areato era pieno d'acqua.
Capisco che siamo ancora in fase di cantiere e tutto è aperto, capisco che poi si farà una bella areazione, capisco tutto.....però ho sempre la sensazione che questi vespai saranno sempre un volume semi-stagnante d'acqua, soprattutto in zone molto pianeggianti e con falda alta.

Preferisco una platea "calda", gettata direttamente su pannelli in vetro cellulare. Niente vespai, niente volumi freddi aperti sotto la casa.

Che dite?!?

ciao
thomas
Avatar utente
tmx64
 
Messaggi: 2171
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Località: Milano
Controllo antispam: diciotto

Re: Vespaio areato

Messaggioda IngMR » gio apr 05, 2018 9:56 am

mmmmmmmmmmmm non troppo convinto.. troppe variabili, tanti dubbi. Teoricamente, ragionando su carta potrebbe anche essere come dici tu. Poi si va sul pratico e non ho ancora trovato qualcuno che mi abbia dato prove, simulazioni serie o qualcosa in più di semplici supposizioni riguardanti il comportamento nel tempo dell'isolante posto sotto platea. In casi di terreni particolari, in casi di sismi rilevanti, in caso di parziali cedimenti o movimenti particolari o altro, come si comporta l'isolante? cosa succede alla platea se perde una quota percentuale di appoggio? Il vetro cellulare è sicuramente meglio di un ottimo XPS ma sia costi maggiori, sia non ha garanzie sicure nel tempo riguardo certe problematiche.
Poi, ragionare su un terreno piano, per una casa standard, con quota d'imposta relativamente comoda, significa semplificarsi le cose. Succede che le platee non sono i sistemi migliori oppure semplicemente non sono i più economici nella visione globale delle opere. E tralascio alcuni obblighi normativi locali che sono di fatto privi di alcun senso. Per i vespai poi ci sono tante soluzioni e tanti accorgimenti per evitare problematiche; di solito poi i clienti faticano a comprendere i motivi che comportano un lieve incremento di costo su opere per loro di poca importanza.
Di fatto a me l'isolante sotto fondazione in caso di platea non piace per i primi punti detti prima
IngMR
 
Messaggi: 556
Iscritto il: mer dic 05, 2012 10:27 am
Controllo antispam: cinque

Re: Vespaio areato

Messaggioda Paolo Boni » gio apr 05, 2018 10:59 am

IngMR ha scritto:mmmmmmmmmmmm non troppo convinto.. troppe variabili, tanti dubbi. Teoricamente, ragionando su carta potrebbe anche essere come dici tu. Poi si va sul pratico e non ho ancora trovato qualcuno che mi abbia dato prove, simulazioni serie o qualcosa in più di semplici supposizioni riguardanti il comportamento nel tempo dell'isolante posto sotto platea. In casi di terreni particolari, in casi di sismi rilevanti, in caso di parziali cedimenti o movimenti particolari o altro, come si comporta l'isolante? cosa succede alla platea se perde una quota percentuale di appoggio? Il vetro cellulare è sicuramente meglio di un ottimo XPS ma sia costi maggiori, sia non ha garanzie sicure nel tempo riguardo certe problematiche.
Poi, ragionare su un terreno piano, per una casa standard, con quota d'imposta relativamente comoda, significa semplificarsi le cose. Succede che le platee non sono i sistemi migliori oppure semplicemente non sono i più economici nella visione globale delle opere. E tralascio alcuni obblighi normativi locali che sono di fatto privi di alcun senso. Per i vespai poi ci sono tante soluzioni e tanti accorgimenti per evitare problematiche; di solito poi i clienti faticano a comprendere i motivi che comportano un lieve incremento di costo su opere per loro di poca importanza.
Di fatto a me l'isolante sotto fondazione in caso di platea non piace per i primi punti detti prima


Vespaio aereato...
Funzione???
Non l'ho mai ben capito perchè la vera e propria aereazione non è mai garantita.
Forse sono l'unico in italia che la riesce a garantire senza alcun sistema elettrico :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Gas Radon...
In alcuni posto è necessario ventilarlo per smaltirlo ma tanto se lo ventili sotto terra poi comunque te lo ritrovi davanti le portefinestre del piano terra e quando apri te lo porti comunque dentro casa.
Il gas radon a mio avviso non attraversa una guaina se ben posata. Non ritengo che le guaine antiradon garantiscano di più di quelle normali ben sigillate. Quello che garantiscono di norma sono costi maggiori.

Platea calda...
Quello che trovo ottimale è la doppia soluzione. IO mediamente lavoro in questo modo:
- strato di ghiaione costipato
-strato di ghiaia di vetro cellulare ben costipata e rullata almeno 35 cm costipati
-feltro
- platea
- XPS appoggiato sopra la platea internamente alla casa per arrivare a trasmittanze desiderate
- e poi tutto il restante pacchetto dentro casa .

Questa mi garantisce una stabilità e tenuta maggiore rispetto ai singoli pannelli
Paolo Boni
 
Messaggi: 3370
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Località: Carpenedolo (BS)
Controllo antispam: diciotto

Re: Vespaio areato

Messaggioda IngMR » gio apr 05, 2018 11:38 am

:D ma almeno in europa c'è anche qualcun'altro in grado di farlo? :D
IngMR
 
Messaggi: 556
Iscritto il: mer dic 05, 2012 10:27 am
Controllo antispam: cinque

Re: Vespaio areato

Messaggioda Paolo Boni » gio apr 05, 2018 11:44 am

IngMR ha scritto::D ma almeno in europa c'è anche qualcun'altro in grado di farlo? :D

In europa non saprei...
Nel mondo sicuramente qualcun'altro c'è :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Paolo Boni
 
Messaggi: 3370
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Località: Carpenedolo (BS)
Controllo antispam: diciotto

Re: Vespaio areato

Messaggioda hm52 » gio apr 05, 2018 7:03 pm

Completamente contro i vespai aerati
Si isola da dentro risolvendo i ponti termici lineari
Telo antiradon nelle zone richieste e tubo microfotato a spirale nella massicciata portato in pozzetti dormienti
Vmc in casa e sensore radon
Quota si arriva ad avere una concentrazione sopra di limiti OMS sono installa un ventilatore assiale nel pozzetto dormiente: è un sistema attivo molto più efficace e sicuro
Ognuno casa consegnata la monitoro con sensore e anche nelle zone connpericolo radon non ho mai dovuto intervenire con sistema attivi anche a vmc spenta in fase di riscaldamento per più di tre mesi
Avatar utente
hm52
 
Messaggi: 794
Iscritto il: gio feb 11, 2010 7:37 pm
Località: Bassano del Grappa
Controllo antispam: cinque

Re: Vespaio areato

Messaggioda Paolo Boni » ven apr 06, 2018 1:38 pm

hm52 ha scritto:Completamente contro i vespai aerati
Si isola da dentro risolvendo i ponti termici lineari
Telo antiradon nelle zone richieste e tubo microfotato a spirale nella massicciata portato in pozzetti dormienti
Vmc in casa e sensore radon
Quota si arriva ad avere una concentrazione sopra di limiti OMS sono installa un ventilatore assiale nel pozzetto dormiente: è un sistema attivo molto più efficace e sicuro
Ognuno casa consegnata la monitoro con sensore e anche nelle zone connpericolo radon non ho mai dovuto intervenire con sistema attivi anche a vmc spenta in fase di riscaldamento per più di tre mesi


Non sopporto più nemmeno tutti quei sensori interni a qualsiasi cosa.
Ma possibile che si debba avere paura di cose a volte inutili?
Si guarda il radon in zone dove non ce n'è per colpa di qualche idiota dell'Asl che ha letto che il radon fa male e obbliga ad avere il vespaio aereato e non si fa minimamente attenzione ai VOC interni alle nostre abitazioni che sono centinaia di volte più pericolosi del Radon.

Paolo
Paolo Boni
 
Messaggi: 3370
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Località: Carpenedolo (BS)
Controllo antispam: diciotto

Re: Vespaio areato

Messaggioda hm52 » sab apr 07, 2018 8:21 am

stai diventando vecchio
Mettitela via e adeguati all’elettronica e all’IOT
Avatar utente
hm52
 
Messaggi: 794
Iscritto il: gio feb 11, 2010 7:37 pm
Località: Bassano del Grappa
Controllo antispam: cinque

Re: Vespaio areato

Messaggioda gbykat » sab apr 07, 2018 9:08 am

credo che il vespaio sia molto utile,l'importante,come tutte le cose, sia fatto bene.
I vespai dovrebbero avere ,oltre i fori di areazione, anche i fori per far uscire l'eventuale acqua.
Se invece di portarla fuori ,la portano dentro,ecco,quello è un bel problema. :mrgreen:
gbykat
 
Messaggi: 1025
Iscritto il: dom set 23, 2012 8:21 am
Controllo antispam: diciotto

Re: Vespaio areato

Messaggioda Alex Merotto » lun apr 09, 2018 8:35 am

Ne avevamo parlato qui, evidenziando i punti critici e condividendo alcune foto di vespai pieni d'acqua che ho personalmente verificato durante il mio lavoro:

http://www.woodlab.info/it/blog/fondazi ... e/223/1218

In alcune regioni sono obbligatori e non c'è via di scampo, sei obbligato a farlo.

Ciao

A.
Alex Merotto
 
Messaggi: 86
Iscritto il: lun mag 01, 2017 9:30 am
Controllo antispam: diciotto

Re: Vespaio areato

Messaggioda Paolo Boni » lun apr 09, 2018 9:25 am

Alex Merotto ha scritto:
In alcune regioni sono obbligatori e non c'è via di scampo, sei obbligato a farlo.

Ciao

A.


Purtroppo l'Italia è fatta così.
Degli ignoranti e spesso idioti mettono degli obblighi che non hanno diretta utilità senza mai valutare le modalità di funzionamento di questi vespai.
Mi piacerebbe veramente sapere quanti di questi vespai funzionano con dislivelli di uscita tibi di 50 cm o anche di 1 mt.
Praticamente nessuno. Inoltre altro apsetto importante, nel caso funzionassero avete presente quanta condensa si potrebbe formare attorno al tuo dato che moltissimi infilano questi tubi all'interno delle pareti?

I vespai trovo che non siano utili quasi a prescindere. Esistono oramai un sacco di modalità differenti e più consone per gestire gli appoggi a terra delle abitazioni.
Paolo
Paolo Boni
 
Messaggi: 3370
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Località: Carpenedolo (BS)
Controllo antispam: diciotto

Re: Vespaio areato

Messaggioda tmx64 » mar apr 10, 2018 9:52 am

Paolo Boni ha scritto:... Mi piacerebbe veramente sapere quanti di questi vespai funzionano con dislivelli di uscita tibi di 50 cm o anche di 1 mt.
Praticamente nessuno...

Io vedo sempre fare al massimo delle griglie a quota pavimento.

ciao
thomas
Avatar utente
tmx64
 
Messaggi: 2171
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Località: Milano
Controllo antispam: diciotto

Re: Vespaio areato

Messaggioda Gio&Cri » mar apr 10, 2018 10:05 pm

Buona sera,sono in attesa dei calcoli da parte della ditta per poi progettare la mia platea anche io sono contro le platee areate.Premetto che la mia è rialzata 50 cm dal piano di campagna.Pensavo di realizzarla così:
1) Cm10 di magrone ben livellato.
2)Messa in opera di Styrodur spessore e densità da calcolare
3)Realizzazione di platea armata come da calcoli
4)Giro di Styrodur sui fianchi e sui marciapiedi fino al cordoletto h cm10 dove appoggia l'XLAM.
5)Piccolo getto a protezione dello Styrodur.
Sopra il cordoletto ho intenzione di mettere il vetro cellulare per h 5cm
N.B. se vado oltre i 50 cm riporto il terreno.
Che ne pensate?
Gio&Cri
 
Messaggi: 65
Iscritto il: dom apr 15, 2012 9:01 am
Controllo antispam: cinque

Re: Vespaio areato

Messaggioda Gio&Cri » mar apr 10, 2018 10:05 pm

Buona sera,sono in attesa dei calcoli da parte della ditta per poi progettare la mia platea anche io sono contro le platee areate.Premetto che la mia è rialzata 50 cm dal piano di campagna.Pensavo di realizzarla così:
1) Cm10 di magrone ben livellato.
2)Messa in opera di Styrodur spessore e densità da calcolare
3)Realizzazione di platea armata come da calcoli
4)Giro di Styrodur sui fianchi e sui marciapiedi fino al cordoletto h cm10 dove appoggia l'XLAM.
5)Piccolo getto a protezione dello Styrodur.
Sopra il cordoletto ho intenzione di mettere il vetro cellulare per h 5cm
N.B. se vado oltre i 50 cm riporto il terreno.
Che ne pensate?
Gio&Cri
 
Messaggi: 65
Iscritto il: dom apr 15, 2012 9:01 am
Controllo antispam: cinque

Re: Vespaio areato

Messaggioda tmx64 » mer apr 11, 2018 9:34 am

Diciamo che vuoi andare sul sicuro! :D
Avatar utente
tmx64
 
Messaggi: 2171
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Località: Milano
Controllo antispam: diciotto


Torna a Bioedilizia - Bioarchitettura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: gbykat e 6 ospiti