Distanze minime quando demolisco e ricostruisco

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Distanze minime quando demolisco e ricostruisco

Messaggioda tmx64 » ven ott 06, 2017 5:21 pm

Ciao a tutti.
quando demolisco un vecchio edificio e poi voglio ricostruirne uno nuovo al suo posto, non devo rispettare le distanze minime previste per le nuove costruzioni
Qui un piccolo riassunto della questione
https://www.re-pack.it/it/news/348-dist ... ostruzioni

Attenzione però che non vale per le sopraelevazioni, in quanto considerate nuove edificazioni.

ciao
TMX
Avatar utente
tmx64
 
Messaggi: 2106
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Località: Milano
Controllo antispam: diciotto

Re: Distanze minime quando demolisco e ricostruisco

Messaggioda bxsm » mer ott 11, 2017 8:44 pm

Ciao,
grazie del link, è per me un'informazione interessante, poichè tra le tante cose stiamo considerando anche una demolizione con ricostruzione.
Non mi è però chiara una cosa che riguarda la volumetria dell'edificio ricostruito: in teoria, per essere considerato ristrutturazione (e quindi immagino per non dover rispettare le distanze minime, oltre che per aver diritto alle agevolazioni fiscali), devo mantenere la volumetria originaria. Se ricostruisco con una volumetria superiore a quella dell'edificio demolito, non si prefigura più come ristrutturazione ma come nuova costruzione. Se invece ricostruisco l'edificio con una volumetria inferiore a quella originaria? Non ho trovato una risposta certa a questa domanda. Ad esempio, nel caso trovassi un cassero o un vecchio cascinale di grandi dimensioni, posso abbatterlo e ricostruire un edificio con volumetria inferiore pur restando nell'ambito della ristrutturazione? Potrei rimanere, ad esempio, in aderenza ad una strada come l'edificio originario, senza dover arretrare?
Ho trovato alcune informazioni interessanti in un documento al seguente link:

http://www.comune.castelsangiovanni.pc. ... -94415.pdf

Tuttavia pare non ci sia una prassi, stabilita dall'agenzia delle entrate almeno, che identifichi chiaramente se una demolizione e ricostruzione con diminuzione di volume possa essere considerata ristrutturazione. Non sono certo di aver compreso al meglio come funziona l'iter burocratico, magari è una decisione dipendente da comune a comune.
Ogni informazione a riguardo è ben accetta :) !
Ciao
bxsm
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lun ago 21, 2017 10:20 am
Controllo antispam: diciotto

Re: Distanze minime quando demolisco e ricostruisco

Messaggioda michele ricci » gio ott 19, 2017 11:10 am

bxsm ha scritto:Ciao,
grazie del link, è per me un'informazione interessante, poichè tra le tante cose stiamo considerando anche una demolizione con ricostruzione.
Non mi è però chiara una cosa che riguarda la volumetria dell'edificio ricostruito: in teoria, per essere considerato ristrutturazione (e quindi immagino per non dover rispettare le distanze minime, oltre che per aver diritto alle agevolazioni fiscali), devo mantenere la volumetria originaria. Se ricostruisco con una volumetria superiore a quella dell'edificio demolito, non si prefigura più come ristrutturazione ma come nuova costruzione. Se invece ricostruisco l'edificio con una volumetria inferiore a quella originaria? Non ho trovato una risposta certa a questa domanda. Ad esempio, nel caso trovassi un cassero o un vecchio cascinale di grandi dimensioni, posso abbatterlo e ricostruire un edificio con volumetria inferiore pur restando nell'ambito della ristrutturazione? Potrei rimanere, ad esempio, in aderenza ad una strada come l'edificio originario, senza dover arretrare?
Ho trovato alcune informazioni interessanti in un documento al seguente link:

http://www.comune.castelsangiovanni.pc. ... -94415.pdf

Tuttavia pare non ci sia una prassi, stabilita dall'agenzia delle entrate almeno, che identifichi chiaramente se una demolizione e ricostruzione con diminuzione di volume possa essere considerata ristrutturazione. Non sono certo di aver compreso al meglio come funziona l'iter burocratico, magari è una decisione dipendente da comune a comune.
Ogni informazione a riguardo è ben accetta :) !
Ciao


Ciao bxsm.
A me è capitato di fare demolizione e ricostruzione diminuendo la volumetria, quindi è possibile. Però la vera cosa importante da sapere è che è inevitabile confrontarsi prima con il tecnico comunale di riferimento perchè alla fine dipende dalla situazione (vincoli, regolamenti, ecc...) e purtroppo dall'interpretazione del tecnico responsabile.
Avatar utente
michele ricci
 
Messaggi: 26
Iscritto il: lun ago 14, 2017 11:37 am
Località: Ancona
Controllo antispam: diciotto


Torna a Bioedilizia - Bioarchitettura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite