Ruolo e costi dei "tecnici"

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatore: michele ricci

Ruolo e costi dei "tecnici"

Messaggioda VoS » dom gen 15, 2017 9:01 pm

Ciao a tutti.
Come abbiamo scritto nella presentazione, abbiamo ripreso in mano il progetto della nostra casa dopo qualche anno.
Siamo ripartiti facendo il "giro" delle haus e, parallelamente, cercando un tecnico che ci redigesse un progetto (come abbiamo visto spesso consigliato su questo forum).

Abbiamo incontrato un tecnico che ha progettato e seguito la costruzione di diverse case in bioediliza nelle nostre zone (FVG) e ci ha colpito molto.
Ora abbiamo in mano il preventivo. Siamo ancora un po' confusi e volevamo chiedervi di chiarirci:
1) cosa intendete esattamente quando dite "trovati un buon tecnico"?
2) la parte che segue il tecnico, in termini di costi, viene in genere scalata dal costo finale della casa "chiavi in mano"?

Grazie! :)
VoS
 
Messaggi: 8
Iscritto il: mar nov 29, 2016 10:43 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Ruolo e costi dei "tecnici"

Messaggioda IngMR » lun gen 16, 2017 11:00 am

ciao, l'intramontabile figura del buon tecnico :)

provo a semplificare. Prima di tutto il tuo tecnico ti deve ascoltare. Deve capire esigenze, gusti, necessità, ecc (spesso ho visto case progettate secondo il gusto del tecnico e non del cliente, cosa sbagliatissima); deve aver la pazienza di valutare ciò che è fattibile o no, spiegare le varie opportunità di realizzazione e suggerire pro e contro di tante situazioni. il tecnico deve aver chiaro il budget di spesa e aiutare il cliente a capire tutte le voci di spesa che avrà. farà il progetto preliminare, modificandolo più o meno 1 miliardo di volte, e a progetto condiviso si potrà passare agli step successivi. Nella progettazione si dovrà già tener conto di necessità 1) strutturali e 2) impiantistiche. Seguirà tutto l'iter burocratico ma lo metto tra le cose sottintese!
Per la preventivazione il tecnico deve fornire lo stesso disegno accompagnato dalle stesse richieste e di tutti i dettagli a seconda della tipologia costruttiva scelta. Molte haus a telaio proporranno i loro dettagli costruttivi (da valutare anche se diverse haus ne hanno di validi).
Preventivi in mano il tecnico deve aiutare il cliente a renderli paragonabili: richiedere alle aziende integrazioni, specifiche, spiegazioni e tutto ciò che permetta un paragone il più possibile verosimile.
dovrà poi accompagnare il cliente in alcuni incontri con i costruttori e seguirne tutte le fasi. Esser presente quando capiteranno problemi (che capiteranno, sempre) ed esser pronto a risolverli. A seconda del cliente, li potrà seguire anche in tutta la fase di finitura / arredo / ecc

detto ciò, vorrei sottolineare che il tecnico NON è vostro fratello, raggiungibile anche la notte o la domenica. Non potrà ogni giorno cambiarvi il progetto di 3 cm perchè indecisi se mettere in cucina un modello di frigo o un altro. Non potrà esser disponibile 24 ore al giorno solo per voi e soprattutto NON potrà costare come un altro tecnico che tutto ciò non lo segue.

Infine, anche se fa il meglio, un buon tecnico NON è legato a nessun costruttore!! è la cosa più difficile da scoprire ma non impossibile. Il tecnico che avete scelto ha seguito diverse case? benissimo, verificate con chi ha costruito. Potrà suggerirvi alcune aziende (se ne suggerisce una sola o "in particolare" una, verificate ancora di più). NON accettate tecnici suggeriti o consigliati dai costruttori
IngMR
 
Messaggi: 431
Iscritto il: mer dic 05, 2012 10:27 am
Controllo antispam: cinque

Re: Ruolo e costi dei "tecnici"

Messaggioda VoS » lun gen 16, 2017 6:41 pm

Grazie per la risposta.
Perfetto, tutto questo il "nostro" tecnico lo farebbe. Per fortuna abbiamo abbastanza chiaro ciò che vogliamo a livello architettonico e abbiamo anche messo subito in chiaro il budget (che, essendo limitato, ci "aiuta" a non illuderci di poter fare qualsiasi cosa).
La nostra difficoltà sta ne fatto che, oltre a tutto quello che hai suggerito, il "nostro" tecnico ha preparato anche un preventivo per le fasi "burocratiche" (redazione permesso di costruire fino collaudo e pratiche catastali) e "operative" (direzione lavori, piano sicurezza ecc).
Della "burocrazia" non abbiamo trovato traccia nei vari capitolati on line, e le haus non ne hanno parlato(e, ammetto, non ci avevamo neanche pensato così nel dettaglio).
Delle seconde, si fa cenno ad alcune delle voci nei vari capitolati e, in questo caso, la nostra domanda è:
non è effettivamente QUESTO l'aspetto che dovremmo tenere in maggior considerazione nell'affidarsi a un tecnico di fiducia?
E poi la questione, non secondaria, dei costi.
Il costo delle operazioni di cui si occupa il "nostro" tecnico viene scalato, nella vostra esperienza, dal costo "chiavi in mano"?
VoS
 
Messaggi: 8
Iscritto il: mar nov 29, 2016 10:43 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Ruolo e costi dei "tecnici"

Messaggioda KCL79 » lun gen 16, 2017 8:39 pm

Io per quel che ho sempre potuto vedere il "chiavi in mano" intende solo la casa a cui aggiungere le fondazioni, tutte le sistemazioni esterne, e tutte le spese tecniche e burocratiche.
KCL79
 
Messaggi: 269
Iscritto il: ven mag 16, 2014 10:42 am
Località: Treviso
Controllo antispam: diciotto

Re: Ruolo e costi dei "tecnici"

Messaggioda franco mori » mar gen 17, 2017 8:16 am

KCL79 ha scritto:Io per quel che ho sempre potuto vedere il "chiavi in mano" intende solo la casa a cui aggiungere le fondazioni, tutte le sistemazioni esterne, e tutte le spese tecniche e burocratiche.


Così infatti è .....se poi i commerciali od i tecnici o chi per loro non informano correttamente il cliente dei costi a cui vanno incontro , questo è un discorso diverso.....
Avatar utente
franco mori
 
Messaggi: 4971
Iscritto il: lun ago 17, 2009 10:10 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: Ruolo e costi dei "tecnici"

Messaggioda IngMR » mar gen 17, 2017 9:27 am

se non ho capito male, intendi dire che nel "chiavi in mano" proposto dalla haus tutta una serie di faccende le seguono loro e potrebbe non seguirle il tecnico, quindi scalare un po il costo. Se è così, ti posso dire che in parte è vero ma in parte no. Mi spiego meglio, anche se di competenza della haus (in che modo seguirebbero la correttezza dei lavori poi?) io ti consiglio sempre e comunque di avere una figura che ti tuteli. Io faccio comunque sempre incontri in cantiere preliminari e in opera, report, fermo i lavori se c'è qualcosa di sbagliato o poco chiaro ecc Se ti affidi totalmente a loro potresti non venire a sapere tante cose. Poi ovviamente fa parte di un accordo condiviso.. è ovvio che se si supera il budget da qualche parte si dovrà rientrare.

Per gli aspetti burocratici, ricorda che sono i principali in cui un tecnico mette timbro e firma e con essi responsabilità civili e pensali..mica poco!

In altri post del forum troverai le marcovoci dei costi da sostenere, sia nella parte realizzativa che in tutta quella documentale / burocratica
IngMR
 
Messaggi: 431
Iscritto il: mer dic 05, 2012 10:27 am
Controllo antispam: cinque

Re: Ruolo e costi dei "tecnici"

Messaggioda tmx64 » mar gen 17, 2017 11:15 am

Ciao VoS.
Sottoscrivo in toto quanto detto da IngMR.
Ribadisco anche che, prima di tutto, un buon tecnico lo riconosci se ti ascolta e ti fa tante domande.
Basilare che ti chieda quanto intendi spendere!!
Stesso cosa varrà poi per la Haus. Ascoltano cosa voglio oppure mi parlano di cose che hanno in testa loro?!?

Il "chiavi in mano" che trovi citato dalle Haus riguarda esclusivamente la casa in legno.
Niente platea, niente tecnico x le mille cose tecniche da aggiungere (permessi, calcoli platea, sicurezza, collaudi,..), niente sistemazioni esterne, niente allacci, niente niente niente...
Al prezzo "chiavi in mano" della Haus aggiungi sempre un buon 25% - 30% in più x tutte le altre spese che ti aspettano (terreno escluso!!).
Se ti dicono che il progetto te lo danno loro e perciò non hai bisogno di un tuo progettista, ti stanno dicendo una mezza verità....anzi, una balla a trequarti...

ciao
TMX
Avatar utente
tmx64
 
Messaggi: 1935
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Località: Milano
Controllo antispam: diciotto

Re: Ruolo e costi dei "tecnici"

Messaggioda Paolo Boni » mer gen 18, 2017 10:57 am

franco mori ha scritto:
KCL79 ha scritto:Io per quel che ho sempre potuto vedere il "chiavi in mano" intende solo la casa a cui aggiungere le fondazioni, tutte le sistemazioni esterne, e tutte le spese tecniche e burocratiche.


Così infatti è .....se poi i commerciali od i tecnici o chi per loro non informano correttamente il cliente dei costi a cui vanno incontro , questo è un discorso diverso.....


Dai franco...
Dimmi quanto dici tu ai tuoi clienti quando ti chiedono cosa devono aggiungere al Vostro prezzo chiavi in mano...
Poi ti dico io quanto è la media effettiva proprio di quel prezzo dato che oramai di cantieri ne ho fatti parecchi...
Sempre ritornando sul discorso chiavi in mano precedente.

Paolo
Paolo Boni
 
Messaggi: 3183
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Località: Carpenedolo (BS)
Controllo antispam: diciotto

Re: Ruolo e costi dei "tecnici"

Messaggioda Paolo Boni » mer gen 18, 2017 11:21 am

Tecnico.
Mi pare chiaro che sarebbe "il vostro tecnico" e non della Haus e quindi mi pare ancora chiaro che la Haus non vi debba scalare nulla delle spese di quel tecnico anche perchè quando chiedete il preventivo se vi viene quantificato il loro tecnico c'è proprio la descrizione di quanto vi da in cambio.

Concordo con IngMR. Il tuo tecnico ascolta e consiglia te, non la Haus.
Il tecnico della Haus mediamente tenta di far convivere le esigenze della Haus con le tue. Alcune volte le esigenze coincidono altre volte no. come farai a sapere quando sono a tuo vantaggio?
Se poi arrivi con addirittura un progetto definito da te, il tecnico della Haus non starà troppo li a consigliarti o proporti soluzioni differenti, inizierà ad indirizzarti verso la definizione di quanto proponi senza troppo farti notare i classici errori distributivi che i clienti spesso compiono nell'immaginare la propria casa.
Sai quante volte ho insistito a spiegare ai clienti che la loro era una scelta errata e quante volte gli proponevo l'alternativa?
Se poi il cliente vuole quello deve sapere quali sono gli svantaggi ed i vantagi e poi prendere la decisione.
Questo deve saper fare un buon tecnico.

Quindi (anche se chiaramente di parte) il buon tecnico è quello che paghi e dove però in cambio puoi pretendere...
Escluso sabato e domenica o festivi :mrgreen: :mrgreen: .

Paolo
Paolo Boni
 
Messaggi: 3183
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Località: Carpenedolo (BS)
Controllo antispam: diciotto

Re: Ruolo e costi dei "tecnici"

Messaggioda tmx64 » mer gen 18, 2017 1:45 pm

Paolo Boni ha scritto:... Sai quante volte ho insistito a spiegare ai clienti che la loro era una scelta errata e quante volte gli proponevo l'alternativa?...

Come si suol dire: non c''è peggior sordo di chi non vuol sentire.

ciao
tmx
Avatar utente
tmx64
 
Messaggi: 1935
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Località: Milano
Controllo antispam: diciotto

Re: Ruolo e costi dei "tecnici"

Messaggioda franco mori » mer gen 18, 2017 3:41 pm

Paolo Boni ha scritto:
franco mori ha scritto:
KCL79 ha scritto:Io per quel che ho sempre potuto vedere il "chiavi in mano" intende solo la casa a cui aggiungere le fondazioni, tutte le sistemazioni esterne, e tutte le spese tecniche e burocratiche.


Così infatti è .....se poi i commerciali od i tecnici o chi per loro non informano correttamente il cliente dei costi a cui vanno incontro , questo è un discorso diverso.....


Dai franco...
Dimmi quanto dici tu ai tuoi clienti quando ti chiedono cosa devono aggiungere al Vostro prezzo chiavi in mano...
Poi ti dico io quanto è la media effettiva proprio di quel prezzo dato che oramai di cantieri ne ho fatti parecchi...
Sempre ritornando sul discorso chiavi in mano precedente.

Paolo


caro Paolo,

ti sembrera' strano ma io dico sempre la verita' al cliente. E la media dei costi extra casa la conosco abbastanza bene avendo costruito negli anni ciirca 50 case.....a proposito di tale media mi trovo molto d'accordo con i conti di tmx....per cui veditela con lui.... :mrgreen:
Avatar utente
franco mori
 
Messaggi: 4971
Iscritto il: lun ago 17, 2009 10:10 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: Ruolo e costi dei "tecnici"

Messaggioda VoS » gio gen 19, 2017 7:53 pm

D'accordissimo, IngMR e TMX.

Il tecnico che (per adesso) abbiamo contattato ci ha colpito proprio per la capacità di ascoltare e di fare le (per noi) giuste domande.

Alcune haus EFFETTIVAMENTE ti propongono un chiavi in mano con una parte tecnica gestita da loro (dall'indagine geologica alla direzione lavori all'accatastamento). Alcune ti propongono tutto - ma proprio tutto compreso (dicono loro). Alcune "nascondono" il "non compreso" in preventivi kilometrici (che sono più brochure di marketing che preventivi).
Mettici che sembra che ognuno chiami la stessa esatta cosa con un nome diverso e ti ritrovi nella confusione più totale. :?
VoS
 
Messaggi: 8
Iscritto il: mar nov 29, 2016 10:43 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Ruolo e costi dei "tecnici"

Messaggioda hm52 » ven gen 20, 2017 1:07 pm

Dico la mia da costruttore che fornisce il chiavi in mano reale: far capire cosa è compreso o meno nel preventivo al cliente finale non è per niente semplice, principalmente perché non è del mestiere
Sul mercato siamo un buon numero di costruttori che forniscono anche tutte le prestazioni professionali, pratiche di aperture allacciamenti e contratti utenze incluse.... il problema è che il cliente non è in grado di comparare i preventivi e quindi alla fine vince sempre il più furbo, quello che nasconde meglio il maggior numero di voci di spesa... e questo che ci sia alle spalle o non ci sia un buon tecnico

Quoto su un argomento fondamentale: un buon progettista come prima domanda deve sempre chiedere il budget che ha a disposizione il cliente, se non lo fa è quasi sempre in malafede
Avatar utente
hm52
 
Messaggi: 727
Iscritto il: gio feb 11, 2010 7:37 pm
Località: Bassano del Grappa
Controllo antispam: cinque


Torna a Bioedilizia - Bioarchitettura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti