impianto fotovoltaico per riscaldamento

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda gbykat » sab nov 10, 2012 4:52 pm

Ho dato il via per costruire una casa struttura in legno con caratteristiche di isolamento molto buone.
pensavo agli impianti di riscaldamento e acs e che saranno dover mio.
vorrei fare un lavoro semplice,pratico ed ecologico.senza manutenzione e ,non dico che ci voglio guadagnare, che mi permetta di quasi azzerare le bollette.
quindi semplicemente:

fotovoltaico a 4,5 kwp
inverter
pompacalore aria acqua
serbatoio accumulo stratificato abbastanza grande per inerzia notturna con serpentina d emergenza che faccia anche acqua calda
pannelli radianti sottopavimento
tre zone con tre termostati per la gestione
la relativa tubistica e pompe e valvole
contratto con gse per scambio sul posto

spesa:
ho in mano i seguenti preventivi:
Fotovoltaico e inverter compreso iva montaggio e scartoffie con gse 12.000
pompa di calore 6000
serbatoio 350 lt 2100
pannelli radianti 6500
varie 1000
tot circa 30.000 euri

la casa è senza cantina
pt mq 85 calpestabili
p1° 40
tot calpestabili 125

tripli vetri , isolamenti minimo 0,15- 0,17 zona varese


COSA NE PENSATE? QUALCUNO HA MESSO GIU' QUALCOSA DI MEGLIO?
IDEE MIGLIORI?

GRAZIE
gbykat
 
Messaggi: 1039
Iscritto il: dom set 23, 2012 8:21 am
Controllo antispam: diciotto

Re: impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda Emc » sab nov 10, 2012 8:02 pm

Come al solito dipende cosa consideri....diciamo...mi sono comperato un'auto! Forte quanto hai speso? 240.000€ e il 98% di chi ti sta di fronte sviene, ma se quell'auto è una Bentley Super Sport...li vale tutti. Oppure rispondi...19500€ è un renault, o una Volkswagn ...carine, vanno bene. E' ovvio che tutti e due ti portano dove vuoi più o meno nello stesso tempo, ma sicuramente non con lo stesso confort e molto altro....ho esagerato con questo esempio, ma era per dire che i prezzi che hai citato sono più o meno vicini alla media...ma bisogna capire la qualità del prodotto e la correttezza della scelta, tuttavia mi sembra di poter affermare che 6000€ per una PdC mi sembrano pochini e altrettanto un poco scarsi i 6500€ per un riscaldamento radiante...ma fami capire i prezzi sono anche "posati"? E poi 2100€ per un serbatoio di accumulo mi sembrano invece tantini...a meno che non abbia qualche particolarità! Infine che intendi per isolamento 0,15 -0,17...è il K termico delle pareti? Se è così ...mmmmm....forse non ci siamo con i tuoi metri di valutazione. Un'edificio non si valuta dal K delle pareti...e basta...sarebbe come valutare un'auto dalla cilindrata del motore....insomma che vuol dire 2000 cc se è costruito da schifo e montato su uno telaio ancora più da schifo?....Sei d'accordo? Una casa è molto, molto, molto di più del K termico delle pareti!
UN saluto
Emc
 
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova

Re: impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda gbykat » sab nov 10, 2012 10:11 pm

Emc ha scritto:Come al solito dipende cosa consideri....diciamo...mi sono comperato un'auto! Forte quanto hai speso? 240.000€ e il 98% di chi ti sta di fronte sviene, ma se quell'auto è una Bentley Super Sport...li vale tutti. Oppure rispondi...19500€ è un renault, o una Volkswagn ...carine, vanno bene. E' ovvio che tutti e due ti portano dove vuoi più o meno nello stesso tempo, ma sicuramente non con lo stesso confort e molto altro....ho esagerato con questo esempio, ma era per dire che i prezzi che hai citato sono più o meno vicini alla media...ma bisogna capire la qualità del prodotto e la correttezza della scelta, tuttavia mi sembra di poter affermare che 6000€ per una PdC mi sembrano pochini e altrettanto un poco scarsi i 6500€ per un riscaldamento radiante...ma fami capire i prezzi sono anche "posati"? E poi 2100€ per un serbatoio di accumulo mi sembrano invece tantini...a meno che non abbia qualche particolarità! Infine che intendi per isolamento 0,15 -0,17...è il K termico delle pareti? Se è così ...mmmmm....forse non ci siamo con i tuoi metri di valutazione. Un'edificio non si valuta dal K delle pareti...e basta...sarebbe come valutare un'auto dalla cilindrata del motore....insomma che vuol dire 2000 cc se è costruito da schifo e montato su uno telaio ancora più da schifo?....Sei d'accordo? Una casa è molto, molto, molto di più del K termico delle pareti!
UN saluto

io voglio solo sapere se qualcuno ha messo giù un impianto del genere,come si trova e cosa ha speso.
poi di marche e metri parliamo al confronto.
per quanto riguarda dei K e mica K non sono mica un tecnico altrimenti mica venivo a cercare informazioni nei forum.
nei forum si cerca il confronto,si cerca di farsi una cultura,poi si vedrà.
anche se la casa fosse di mierda voglio sapere come è fatto quel tipo di impianto,trovare qualcuno che ce l'ha e vedere come si trova.così quando lo comprerò saprò di più.metodo socratico........
hai un preventivo?una casa?sei un tecnico?..o vendi macchine?
ciao
gbykat
 
Messaggi: 1039
Iscritto il: dom set 23, 2012 8:21 am
Controllo antispam: diciotto

Re: impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda Paolo Boni » dom nov 11, 2012 12:09 am

L'avrò scritto un centinaio di volte... Se non siete tecnici non inventatevi soluzioni...
L'impiantistica di una casa ben isolata e bioclimaticamente ben funzionante è estremamente complicata proprio per la ricerca di semplicità.
Inoltre l'impianto si dovrebbe ripagare entro poco tempo altrimenti non diventa economicamente efficiente.
Di che fabbisogno termico stiamo parlando per il funzionamento invernale?e di quello estivo?
Da questi fondamentali dati si deve partire e poi si riuscirebbe a dirti se è una boiata o una cosa su cui discutere.
Primo punto su cui mi sento di dissentire è il solito? Come mai se la tua casa è ben isolata hai bisogno di 30.000 euro d'impiantistica?
Ciao paolo
Paolo Boni
 
Messaggi: 3447
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Località: Carpenedolo (BS)
Controllo antispam: diciotto

Re: impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda gbykat » dom nov 11, 2012 1:01 am

Paolo Boni ha scritto:L'avrò scritto un centinaio di volte... Se non siete tecnici non inventatevi soluzioni...
L'impiantistica di una casa ben isolata e bioclimaticamente ben funzionante è estremamente complicata proprio per la ricerca di semplicità.
Inoltre l'impianto si dovrebbe ripagare entro poco tempo altrimenti non diventa economicamente efficiente.
Di che fabbisogno termico stiamo parlando per il funzionamento invernale?e di quello estivo?
Da questi fondamentali dati si deve partire e poi si riuscirebbe a dirti se è una boiata o una cosa su cui discutere.
Primo punto su cui mi sento di dissentire è il solito? Come mai se la tua casa è ben isolata hai bisogno di 30.000 euro d'impiantistica?
Ciao paolo

per quel tipo di impianto è il minimo che bisogna spendere.
diversamente potrei mettere caldaia a metano o a legna e spenderi la metà ma secondo me in questi tempi sono impianti ormai preistorici.
ma la discussione l ho aperta proprio per avere consigli diversi.
se riesco a scaldare acqua e casa spendendo meno soldi e più semplicemente di così sarei felicissimo.
si accettano idee diverse.
l'impianto non deve raffreddare.per quello ho scritto solo riscaldamento e acs.
per non pagare la bolletta corrente devo fare questo tipo di impianto.così mi dicono un pò tutti i tecnici.
puoi isolare quanto vuoi ma in inverno qualcosa devi accendere....cosa?
gbykat
 
Messaggi: 1039
Iscritto il: dom set 23, 2012 8:21 am
Controllo antispam: diciotto

Re: impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda Paolo Boni » dom nov 11, 2012 8:48 am

Mi piace questa discussione perchè chiedi consiglio e rimani fisso sulle tue idee. Primo consiglio,se sono tei termotecnici a consigliarti st'ammasso d'impiantistica solo per riscaldamento e acs meglio che tu ne consulti anche altri.
Inoltre tutti sti soldi spesi in quanto tempo li ammortizzi? Ne vale la pena? Dato che presumo ci vogliano oltre 10 a nni per recuperarli (e dopo 10 qualche macchinario lo dovrai sostituire per arrivato limite d'età).
Per poi darti ulteriori consigli servono quei dati che ti avevo chiesto altrimenti è come diceva emc,è come chiedere se un auto che fa i 20 al lt sia costosa pagarla 30.000 euro.
Dai tecnici fatti dire quei dati.
Inoltre come raffreschi in estate?
Ciao paolo
Paolo Boni
 
Messaggi: 3447
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Località: Carpenedolo (BS)
Controllo antispam: diciotto

Re: impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda gbykat » dom nov 11, 2012 9:08 am

Paolo Boni ha scritto:Mi piace questa discussione perchè chiedi consiglio e rimani fisso sulle tue idee. Primo consiglio,se sono tei termotecnici a consigliarti st'ammasso d'impiantistica solo per riscaldamento e acs meglio che tu ne consulti anche altri.
Inoltre tutti sti soldi spesi in quanto tempo li ammortizzi? Ne vale la pena? Dato che presumo ci vogliano oltre 10 a nni per recuperarli (e dopo 10 qualche macchinario lo dovrai sostituire per arrivato limite d'età).
Per poi darti ulteriori consigli servono quei dati che ti avevo chiesto altrimenti è come diceva emc,è come chiedere se un auto che fa i 20 al lt sia costosa pagarla 30.000 euro.
Dai tecnici fatti dire quei dati.
Inoltre come raffreschi in estate?
Ciao paolo

ciao
perchè ti sembra esagerato come impianto?
entro giovedì che sarò a casa,pubblico i calcoli termici e approfondiamo, anche se un impianto sovrdimensionato non mi dispiace.
dunque tu,ammettendo che sia troppo esagerato,come lo faresti?è proprio questa l'idea che cerco.
tieni presente che non mi interessa di ammortizzare velocemente l'impianto,e anche se non lo amortizzo tutto pazienza.
quello che mi interessa sono comodità,semplicità,ecologia,e autosufficienza.se vado a pari con la bolletta sono più che felice.
il raffrescamento estivo non serve.
abito in collina vicino al lago di varese. estati frsche e ventilate,inverni freddi e umidi.l'aria condizionata da noi al max la usi una due settiamne a luglio ma nemmeno sempre,basta aprire e chiudere le finestre secondo come gira il sole.
gbykat
 
Messaggi: 1039
Iscritto il: dom set 23, 2012 8:21 am
Controllo antispam: diciotto

Re: impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda Emc » dom nov 11, 2012 9:38 am

Non te la prendere, ma parti da presupposti "non propriamente corretti". E' come se domandassi...ma questa dieta da 1800 Cal con grassi stauri al 13% e che ne so altro va bene?....Ma va bene per chi? Le diete devono essere commisurate alla persona, al suo peso, al suo metabolismo al suo quadro patologico!!! Così è per l'impiantistica di una casa....va bene una Pdc? E la vmc perchè no? E la stufa si, ma come?...e come sono dimensionate e come sono integrate? La tua proposta va benissimo se ti vuoi sentir dire che va bene!! Certo che funziona, che svolge il suo lavoro...poi se metti Ulk a sollevare un bambino ...! Poi ti contraddici..un poco...vuoi azzerare la bolletta...o quasi e poi non te ne frega niente di ammortizzare....non ha molto senso, ma se ti va bene così!!! Ognuno è libero di fare ciò che vuole, ma se vuoi dei consigli...almeno ascoltali...visto che in questo forum ci sono persone molto preparate...e non vendono auto :D
UN saluto
Emc
 
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova

Re: impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda gbykat » dom nov 11, 2012 11:43 am

Emc ha scritto:Non te la prendere, ma parti da presupposti "non propriamente corretti". E' come se domandassi...ma questa dieta da 1800 Cal con grassi stauri al 13% e che ne so altro va bene?....Ma va bene per chi? Le diete devono essere commisurate alla persona, al suo peso, al suo metabolismo al suo quadro patologico!!! Così è per l'impiantistica di una casa....va bene una Pdc? E la vmc perchè no? E la stufa si, ma come?...e come sono dimensionate e come sono integrate? La tua proposta va benissimo se ti vuoi sentir dire che va bene!! Certo che funziona, che svolge il suo lavoro...poi se metti Ulk a sollevare un bambino ...! Poi ti contraddici..un poco...vuoi azzerare la bolletta...o quasi e poi non te ne frega niente di ammortizzare....non ha molto senso, ma se ti va bene così!!! Ognuno è libero di fare ciò che vuole, ma se vuoi dei consigli...almeno ascoltali...visto che in questo forum ci sono persone molto preparate...e non vendono auto :D
UN saluto

allora....
partiamo dal fatto che se un tecnico mi propone un preventivo con determinate caratteristiche vuo dire che va bene.i suoi calcoli li ha fatti.diciamo che è sovradimennsionato ma questa può essere una scelta di tranquillità.qualcuno dice che è esagerato e sono contento che me lo dite ......ma nessuno mi propone un alternativa.
giovedì posto i calcoli energetici ecc....
il fatto che non mi interessa di guadagnarci . nemmeno di fare i conti del tempo di ammortamento. a me interessa di non pagare la bolletta e stare comodo e sicuro . logico che non pagando la bolletta recupero i soldi dell impianto ma non mi interessa se ci metto 25 anni. per me è una spesa fatta e per altri 25 anni non vorrei spendere più.anche per quello che prefrisco un kwp in più ma stare tranquillo.....e qui che chiedo...ma a voi sembra un buon lavoro? vi sembra esagerato? bene vedremo i calcoli...ma pare che una risposta al mio quesito iniziale l ho già avuta....nessuno pare abbia un impianto di questo tipo che possa dirmi come si trova.
mi chiedi perchè no la vmc o la stufa? bene questo è un buon argomento.ho detto no alla stufa perchè troppo lavoro fumo manutenzione e sporco.la vmc non mi piace il principio,aria che gira ventola che va filtro da pulire.preferisco un impianto semplice.pannelli ,pdc,serbatoio e pompetta che fa girare nei tubi.a meno che qualcuno mi illumini diversamente.per esempio ho scoperto proprio ieri che shuco propone una pdc integrata con puffer che ha una installazione e una rendita incredibili.
non me l ha proposta nessun tecnico...e ora approfondisco.
gbykat
 
Messaggi: 1039
Iscritto il: dom set 23, 2012 8:21 am
Controllo antispam: diciotto

Re: impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda Daniele84 » lun nov 12, 2012 8:33 am

ti do un consiglio.

pure io ero partito con l'idea del super impianto ecc ecc poi ho capito che forse quei soldi è meglio spalmarli sulla struttura che sull'impianto che è comunque deperibile, soffre di obsolescenza, si ripaga in tanti tanti anni e non puoi sapere dove sarai tra 25 anni, come sarà il mercato energetico ecc ecc ecc

quindi secondo me investi nella parete più che nell'impianto.

my2cents

io per dire sto indirizzandomi verso questa parete
http://www.raro-haus.it/Haueser/Individ ... ogico.html

quella da 25cm + 10/15 cm di cappotto che è una specie di polistirilo non compressato e microforato per non perdere la respirabilità della parete e la cosa più difficile è beccare un idraulico che non ti spari ennemila kw di potenza per scaldare casa.

vado leggermente OT, ma il pannello di carton gesso sulle pareti interne può creare problemi o anche il carton gesso "respira" ?
Daniele84
 
Messaggi: 676
Iscritto il: mar mar 27, 2012 11:12 am
Controllo antispam: Cinque

Re: impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda carletto » lun nov 12, 2012 8:51 am

gbykat ha scritto:Ho dato il via per costruire una casa struttura in legno con caratteristiche di isolamento molto buone.
pensavo agli impianti di riscaldamento e acs e che saranno dover mio.
v


Ma è solo da me che il comune chiede il progetto impianti per l'ottenimento del permesso a costruire?
carletto
 
Messaggi: 1180
Iscritto il: lun feb 14, 2005 2:04 pm
Località: Pordenone
Controllo antispam: cinque

Re: impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda Emc » lun nov 12, 2012 9:21 am

Daniele...per curiosità dove abiterai....a Rovaniemi in Lapponia? Si perchè una parete come quella che proponi alla nostra visione è proprio tipica di quei luoghi!!! :) 25 cm di legno tipo xlam + 10/15 cm di cappotto... i 25 cm di legno "pieno" rendono come 16 cm di fibra di legno a media densità e va bene quindi che ci aggiungano il cappotto altrimenti il K termico non sarebbe suff... quelle prestazioni le raggiungi con una parete a telaio da 28 cm! Non sono contrario all'xlam, ma preferisco il telaio perchè più elastico e meno costoso a parità di prestazioni, d'altro canto l'xlam lo usano il 6% dei costruttori in Europa e meno ancora nel mondo! Poi...le pareti NON traspirano e tantomeno respirano! E' una specie di leggenda! Una molecola d'acqua...vapore...per "passare" una parete che sia a telaio o ancor di più in "legno pieno" impiega qualche decina di giorni, anzi qualche decina di decina di giorni...sempre che ci siano le condizioni perchè ciò avvenga...umidità relativa e asoluta interna ed esterna, temperature idonee, mancanza di inversioni termiche, ecc ecc... Ai fini del micro clima interno nel quotidiano è assolutamente irrilevante la capacità di "traspirare". Per assurdo ha più rilevanza proprio il pannello di cartongesso/fibradigesso che con la sua cappacità igroscopica può invece dare un certo apporto alla regolazione del grado di umidità, ma anche in questo caso l'incognita "uso" dell'edificio, ovvero di quanto e come contribuiamo alla produzione di umidità con le nostre attività conta enormemente. Per questo è consigliabile l'installazione di una VMC che risolve tutti i problemi, quelli che ci sono e potrebbero esserci. La vulnerabilità al vapore di una parete (o struttura in legno) in genere è da considerare ai soli fini della salvaguardia della salute della parete stessa. Proprio perchè il passaggio del vapore è lentissimo il rischio di condense è elevato e le condense all'interno della parete sono un disastro perchè distruggono la parete ovviamente. Ovvio vi sono tutta una serie di calcoli teorici che funzionano piuttosto bene per strutturare evitando che questo accada, ma spesso la teoria e la pratica non si incontrano, proprio per la presenza di quelle incognite di cui accennavo prima.In estrema, estrema sintesi questo è il mio personale parere.
Per Carletto...non è solo il tuo comune...in provincia di Mantova tutti lo chiedono...ad esempio!
Un saluto
Emc
 
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova

Re: impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda Daniele84 » lun nov 12, 2012 10:05 am

Emc ha scritto:Daniele...per curiosità dove abiterai....a Rovaniemi in Lapponia? Si perchè una parete come quella che proponi alla nostra visione è proprio tipica di quei luoghi!!! :) 25 cm di legno tipo xlam + 10/15 cm di cappotto... i 25 cm di legno "pieno" rendono come 16 cm di fibra di legno a media densità e va bene quindi che ci aggiungano il cappotto altrimenti il K termico non sarebbe suff... quelle prestazioni le raggiungi con una parete a telaio da 28 cm! Non sono contrario all'xlam, ma preferisco il telaio perchè più elastico e meno costoso a parità di prestazioni, d'altro canto l'xlam lo usano il 6% dei costruttori in Europa e meno ancora nel mondo! Poi...le pareti NON traspirano e tantomeno respirano! E' una specie di leggenda! Una molecola d'acqua...vapore...per "passare" una parete che sia a telaio o ancor di più in "legno pieno" impiega qualche decina di giorni, anzi qualche decina di decina di giorni...sempre che ci siano le condizioni perchè ciò avvenga...umidità relativa e asoluta interna ed esterna, temperature idonee, mancanza di inversioni termiche, ecc ecc... Ai fini del micro clima interno nel quotidiano è assolutamente irrilevante la capacità di "traspirare". Per assurdo ha più rilevanza proprio il pannello di cartongesso/fibradigesso che con la sua cappacità igroscopica può invece dare un certo apporto alla regolazione del grado di umidità, ma anche in questo caso l'incognita "uso" dell'edificio, ovvero di quanto e come contribuiamo alla produzione di umidità con le nostre attività conta enormemente. Per questo è consigliabile l'installazione di una VMC che risolve tutti i problemi, quelli che ci sono e potrebbero esserci. La vulnerabilità al vapore di una parete (o struttura in legno) in genere è da considerare ai soli fini della salvaguardia della salute della parete stessa. Proprio perchè il passaggio del vapore è lentissimo il rischio di condense è elevato e le condense all'interno della parete sono un disastro perchè distruggono la parete ovviamente. Ovvio vi sono tutta una serie di calcoli teorici che funzionano piuttosto bene per strutturare evitando che questo accada, ma spesso la teoria e la pratica non si incontrano, proprio per la presenza di quelle incognite di cui accennavo prima.In estrema, estrema sintesi questo è il mio personale parere.
Per Carletto...non è solo il tuo comune...in provincia di Mantova tutti lo chiedono...ad esempio!
Un saluto


è legno massiccio come tecnica non Xlam, non c'è colla neanche tra gli strati.

io vivo in provincia di Vicenza, è molto umido e caldo l'estate mentre in inverno è freddo (a parte inverni rari come lo scorso è freddo) e perciò mi è stato consigliato un sistema a legno massiccio più che a telaio, oltretutto la ditta li fa entrambe.

Devo dire che entrando questi giorni dai cugini di mia moglie si sta veramente bene e senza riscaldamenti al momento, loro hanno 25+15 anche se la ditta gli aveva consigliato 25+10

Grazie per il discorso traspirabilità
Daniele84
 
Messaggi: 676
Iscritto il: mar mar 27, 2012 11:12 am
Controllo antispam: Cinque

Re: impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda cri_15 » lun nov 12, 2012 10:23 am

gbykat ha scritto:...per non pagare la bolletta corrente devo fare questo tipo di impianto.così mi dicono un pò tutti i tecnici.
puoi isolare quanto vuoi ma in inverno qualcosa devi accendere....cosa?


Tecnici ben informati...
cri_15
 
Messaggi: 672
Iscritto il: gio lug 10, 2008 3:51 pm

Re: impianto fotovoltaico per riscaldamento

Messaggioda carletto » lun nov 12, 2012 11:03 am

Hai considerato che devi anche cucinare? Quindi piastre ad induzione immagino visto che di gas non se ne parla.
carletto
 
Messaggi: 1180
Iscritto il: lun feb 14, 2005 2:04 pm
Località: Pordenone
Controllo antispam: cinque

Prossimo

Torna a Bioedilizia - Bioarchitettura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti