Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedilizia

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatore: Letizia65

Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedilizia

Messaggioda Paolo Boni » lun mag 08, 2017 4:56 pm

SONDAGGIO:

In poche parole ognuno di voi descriva cosa gli ha fatto propendere per la casa in legno o bioedilizia.

Faccio un esempio.

-Velocità di realizzazione,
-risparmio energetico
-ecc
Paolo Boni
 
Messaggi: 3135
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Località: Carpenedolo (BS)
Controllo antispam: diciotto

Re: Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedili

Messaggioda gbykat » lun mag 08, 2017 8:30 pm

volevo già farla nel 1995 a seguito di una mia cultura personale che mi spingeva scegliere la casa in legno. ai tempi vi erano praticamente solo le blockhaus, avevo sentito anche casedani e rubner. ma poi i parenti,i genitori, tutti muratori mi dicevano " ma no, va che bruciano, va che vengono giù , va che qui,va che la...." insomma l abbiamo fatta in laterizio.
una buona casa...ma la casa in legno mi è rimasta li e appena ne ho avuto la possibilità l ho rifatta in legno......ma lo rifarei 1000 volte. legno tutta la vita. è un altra cosa. un altro mondo. ma ci si sta benissimo, consumi bassi, un confort fantastico.
mai più laterizio.
e anzi, ora sto meditando di creare una attività commerciale piccola, su un pezzettino di terreno che mi avanza, e sarà in legno. :mrgreen: :mrgreen:
gbykat
 
Messaggi: 950
Iscritto il: dom set 23, 2012 8:21 am
Controllo antispam: cinque

Re: Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedili

Messaggioda IngMR » mar mag 09, 2017 7:51 am

ciao Gby, per curiosità come te l'han realizzato il pacchetto in laterizio? classico muro a cassetta anni 90? è brutto leggere "mai più laterizio"..
IngMR
 
Messaggi: 422
Iscritto il: mer dic 05, 2012 10:27 am
Controllo antispam: cinque

Re: Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedili

Messaggioda maxij » mar mag 09, 2017 8:57 am

Ciao,
io e mia moglie abbiamo sempre amato l'idea delle case in legno e alla fine abbiamo realizzato il nostro sogno.
- tempi certi
- costo certo
ma soprattutto pochissimo consumo di energia, bassissimo impatto ambientale e ... qualche tonnellata di CO2 stoccata come carbonio per sempre (o per lo meno fino a che qualcuno non la demolirà e brucerà il legname ma spero succeda fra moltissimo tempo).
L'idea di vivere senza bruciare gas, senza usare più corrente di quella che il sole ci da mi fa stare bene, manca solo l'auto elettrica ma la prossima sarà così.

Pensare che qualcuno mi ha detto: - ma con i soldi della pdc sai quante caldaiette a gas ci compravi? - Io ho guardato negli occhi i miei figli e a questa persona ho risposto: - l'aria che respirano i miei figli non ha prezzo e questo dovremmo impararlo tutti. -

Ricordo a tutti un vecchio detto Navajo: Non ereditiamo la terra dai nostri padri ... la prendiamo in prestito dai nostri figli.

Buon proseguimento a tutti
maxij
 
Messaggi: 67
Iscritto il: lun mar 17, 2014 10:12 am
Controllo antispam: diciotto

Re: Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedili

Messaggioda emme » mar mag 09, 2017 9:19 am

Piccola premessa sull'edilizia locale: come già detto in altri thread, dalle nostre parti le maestranze valide scappano a gambe levate verso lidi migliori.

Un peccato, dato che questa terra -in tempi remoti- ha dato natali ad artigiani che hanno fatto la Storia con la lettera maiuscola, ma in tempi di globalizzazione tant'è: quelli che sanno lavorare se ne vanno e fanno bene.

Qui il basso costo dei terreni porta il committente medio, generalmente impiegato o piccolo imprenditore, a realizzare la classica cafonata/ecomostro, un castello di cemento armato di infima qualità che poi non riesce a rifinire internamente, ma basta il grezzo intonacato per impressionare il vicino.

Le ditte sono abituate a lavorare 4-5 mesi all'anno in esterna, quando il tempo è clemente, e mettere in cassa integrazione il resto dell'anno gli operai rimasti, che vivacchiano arrangiando lavoretti qui e là negli interni durante la brutta stagione e per il resto, complice il basso costo della vita e la casa di mammà che un'altra toppa e campa altri 10 anni terremoti permettendo, si accontentano della birra al bar sport e della sala slot per svernare.

Pure le ditte devono mangiare, e bene, quindi si sono evolute -ma c'è gran moria in giro- quelle in grado di adeguarsi a questo genere di mercato dell'infimo.

Risultato: anche ad acquistare un costruito di pregio, quello in pieno centro al triplo del prezzo di una civile abitazione in semicentro, hai la certezza matematica di dormire in un realizzato che altrove verrebbe definito appena standard (e pure ho visto maestranze lavorarci a fallo di segugio dentro, il problema è sempre quello...).

Da che deriva che anche spendendo cifre faraoniche -sempre fatte digerire con il tiramolla delle piccole dosi e i tempi biblici- per realizzare in loco non hai mai la certezza di una realizzazione di qualità. Fonte: TUTTI quelli che conosco che hanno costruito. I tribunali sono intasati di cause civili, le ditte prendono i soldi e scappano e trovare una ditta con la stessa partita IVA da un decennio è quasi un miracolo.

Per questo, pur con in mano un progetto (zoppicante già sulla carta) approvato da tutta la lunga catena dei mandarini locali, ho deciso di ripensarlo come prefabbricato in legno:

1. La prefabbricazione in stabilimento garantisce uno standard qualitativo sullo strutturale che qui è semplicemente irreplicabile per le dinamiche sopra descritte.

2. Tempi certi di realizzazione, non posso permettermi il classico cantiere pluriennale tra 6 nonne morte per ogni operaio, ruote dei furgoni bucate un giorno sì e l'altro pure ecc ecc, leggi: prendono il triplo dei lavori che sono strutturati per smaltire e poi ti lasciano la casa in standby e immondizia di cantiere ovunque all'infinito, ultima disavventura: NOVE MESI per rifinire 50 mq di mansarda dove vivo adesso, la struttura è del 2015 e ci piove dentro.

3. Costi certi, che il tiramolla dele piccole dosi da imprevisti prevedibilissimi ha francamente seccato, posso capirlo 50 anni fa, ma oggi sforare il preventivo di un 20% inconvenienti maggiori permettendo è semplicemente cattiva progettazione o malafede (la seconda più che la prima).

4. Vivo in zona sismica, rileggere il punto 1. Qui, Dio non voglia, un terremoto importante e resta in piedi solo la fontanella a centro piazza.

Spero di poter confermare da qui a 30 anni quanto presunto, amen.
emme
 
Messaggi: 50
Iscritto il: mer nov 30, 2016 3:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedili

Messaggioda tmx64 » mer mag 10, 2017 9:13 am

Sembra che i motivi principali, più che alla casa in legno in sé, siano sempre legati alla bassa qualità della nostra vecchia edilizia tradizionale : prodotto scarso, non rispettoso delle normative, tempi lunghissimi di esecuzione,..

Però credo che ormai anche nel tradizionale stia salendo (piano piano, naturalmente!! :D ) la qualità.

ciao
tmx
Avatar utente
tmx64
 
Messaggi: 1902
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Località: Milano
Controllo antispam: diciotto

Re: Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedili

Messaggioda IngMR » mer mag 10, 2017 12:15 pm

secondo me tra max 5 anni si farà lo stesso ragionamento e si dirà "qualità scadente delle costruzioni in legno".
Nel tradizionale la qualità c'è, solo che è percentualmente molto inferiore rispetto a chi costruisce in legno in quanto i numeri di chi opera nel tradizionale sono decisamente superiori. Da qualche anno in tanti costruttori si sono buttati sull'xlam, i primi (tanti) problemi stanno già venendo fuori, compresi i tempi non certi - incapacità - costi che lievitano, e tra un pò sono sicuro che si ragionerà in maniera differente.

Non esistono solo prodotti scarsi, anzi.. per il rispetto delle normative non hanno problemi, se pensati ed eseguiti nel modo giusto, mentre per i lunghissimi tempi di esecuzione mi piacerebbe fare un tour nei tanti cantieri di costruzione in legno fermi, con strutture (xlam o telaio) più o meno coperte da cappotto a prender acqua da mesi. Compresa una piccola palazzina da 6 unità con struttura in xlam, ferma mesi, linea moderna con poco sporto, che ha preso tanta di quell'acqua che la metà era già troppa, che è poi ripartita e in poco tempo è stata chiusa con eps, messa in vendita e pubblicizzata con i migliori parametri possibilli.. :D
Con costruttori seri si sta tranquilli, altrimenti non è colpa ne del laterizio ne del legno
IngMR
 
Messaggi: 422
Iscritto il: mer dic 05, 2012 10:27 am
Controllo antispam: cinque

Re: Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedili

Messaggioda Paolo Boni » mer mag 10, 2017 4:19 pm

Mi interessa comprendere il motivo di scelta.
Interessante...
Altre testimonianze?

Oppure rispondere alla domanda:
COSA TI ASPETTI DA UNA CASA IN LEGNO?
Paolo Boni
 
Messaggi: 3135
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Località: Carpenedolo (BS)
Controllo antispam: diciotto

Re: Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedili

Messaggioda Padova61 » gio mag 11, 2017 9:01 am

io non ci abito ancora ma sono in fase di realizzazione, la scelta è stata dettata da:
- ho abitato per due anni in Germania in una casa a telaio ancora 25 anni fa e non ho mai smesso di ricercare lo stesso comfort abitativo quindi dopo tanto tempo e dopo aver vissuto in due case tradizionali sono arrivata a realizzare il mio sogno;
- costi di consumi, no gas, solo energia solare, pdc, orientamento della casa per un vivere naturale;
- per il futuro dei nostri figli e per l'ambiente
- partendo da zero (acquisto terreno, progetto, oneri, platea, casa, e opere accessorie) il costo è alto ma per un'idea bisogna lottare e portare a casa la vittoria!

M.Grazia
Padova61
 
Messaggi: 5
Iscritto il: gio ott 20, 2016 9:29 am
Controllo antispam: diciotto

Re: Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedili

Messaggioda gbykat » gio mag 11, 2017 6:07 pm

IngMR ha scritto:ciao Gby, per curiosità come te l'han realizzato il pacchetto in laterizio? classico muro a cassetta anni 90? è brutto leggere "mai più laterizio"..

la platea cantina in cemento armato .
la parete in blocchi svizzeri da 30 cm esternamente intonacata e internamente completamente coperta con tre cm di poliuretano espanso,verso l interno 5 cm di aria ,controparete con forati da 8, intonaco a stabilitura civile.
e per essere gli anno 90 è già una gran parete perchè il cappotto interno non era una cosa molto diffusa.
ma il legno e le nuove tecniche costruttive sono un altra cosa.avanti anni luce,

dimenticavo, edilizia tradizionale, preventivo di partenza ,nel 1995 , 1000 lire, saldo dopo fine lavori 1400 lire.......
casa in legno prezzo di partenza mille lire, prezzo finale 990 lire..... :mrgreen:
gbykat
 
Messaggi: 950
Iscritto il: dom set 23, 2012 8:21 am
Controllo antispam: cinque

Re: Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedili

Messaggioda Alex Merotto » ven mag 12, 2017 7:28 am

Buongiorno

Vivo in una casa in xlam da 4 anni. Ho scelto il legno nella vita e nel lavoro perchè è un materiale che mi piace. Nella scelta dell'abitazione è stato preponderante la ricerca di un confort che nelle precedenti abitazioni non trovavo. Ero stufo di abitare in case fredde e umide, che non si scaldano mai nonostante riscaldamento acceso h24. Ora sono soddisfatto, mantengo in casa 25 gradi per tutto l'inverno e 27 in estate e spendo meno di 60 euro all'anno, tutto compreso.

Ciao a tutti

A.M.
Alex Merotto
 
Messaggi: 23
Iscritto il: lun mag 01, 2017 9:30 am
Controllo antispam: diciotto

Re: Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedili

Messaggioda Pece008 » ven mag 19, 2017 7:20 am

Il sogno è una casa ad impatto quasi 0.
E nel cemento questa cultutra non c'è.
Non sono contraria al cemento di per se... certo il legno come idea mi piace di piu.
Anche per me prossimo passo auto elettrica... nel 2060 quando avro finito di pagare il mutuo
Pece008
 
Messaggi: 65
Iscritto il: lun feb 06, 2017 8:21 pm
Controllo antispam: Diciotto

Re: Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedili

Messaggioda emme » ven mag 19, 2017 8:51 am

<OFFTOPIC> L'auto elettrica ve la straconsiglio...sono elettrificato dal 2013 e non c'è bisogno di mettere in conto il piccolo mutuo per una Tesla S, si trovano ottime soluzioni anche al prezzo di un'utilitaria accessoriata.</OFFTOPIC>
emme
 
Messaggi: 50
Iscritto il: mer nov 30, 2016 3:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedili

Messaggioda IngMR » lun mag 22, 2017 8:25 am

gbykat ha scritto:
IngMR ha scritto:ciao Gby, per curiosità come te l'han realizzato il pacchetto in laterizio? classico muro a cassetta anni 90? è brutto leggere "mai più laterizio"..

la platea cantina in cemento armato .
la parete in blocchi svizzeri da 30 cm esternamente intonacata e internamente completamente coperta con tre cm di poliuretano espanso,verso l interno 5 cm di aria ,controparete con forati da 8, intonaco a stabilitura civile.
e per essere gli anno 90 è già una gran parete perchè il cappotto interno non era una cosa molto diffusa.
ma il legno e le nuove tecniche costruttive sono un altra cosa.avanti anni luce,

dimenticavo, edilizia tradizionale, preventivo di partenza ,nel 1995 , 1000 lire, saldo dopo fine lavori 1400 lire.......
casa in legno prezzo di partenza mille lire, prezzo finale 990 lire..... :mrgreen:



Immaginavo fosse una cosa così :wink: classico muro a cassetta inverso anni 90, col classico grosso errore di posizionare il blocco principale verso l'esterno. Anche questa tipologia costruttiva ha subito degli aggiornamenti (parlando di qualità costruttiva, non dei palazzinari). Per tua esperienza per forza metti a confronto le due realizzazioni, però stai paragonando una costruzione attuale di qualità con una di 25 anni fa.. Per forza il risultato è ampiamente diverso!
IngMR
 
Messaggi: 422
Iscritto il: mer dic 05, 2012 10:27 am
Controllo antispam: cinque

Re: Sondaggio su cosa vi ha fatto propendere per la Bioedili

Messaggioda Serenity85 » lun giu 26, 2017 9:56 am

emme ha scritto:<OFFTOPIC> L'auto elettrica ve la straconsiglio...sono elettrificato dal 2013 e non c'è bisogno di mettere in conto il piccolo mutuo per una Tesla S, si trovano ottime soluzioni anche al prezzo di un'utilitaria accessoriata.</OFFTOPIC>

Cavolo! :( stavo giusto decidendo di prendere un'auto elettrica a fine mese. Mi stavo già informando sul passaggio di proprietà e sui costi di una vettura elettrica riguardo la manutenzione, ho trovato diverse informazioni su https://www.calcolocosto.it. Io per una Toyota Yaris Hibrid 1.5 sto spendendo parecchio (circa 12.000 euro in base alle mie possibilità) ma spero di ottenere altri vantaggi ed un netto risparmio sui costi carburante nel lungo periodo.
Serenity85
 
Messaggi: 1
Iscritto il: ven mar 10, 2017 9:44 am
Controllo antispam: diciotto

Prossimo

Torna a Bioedilizia - Bioarchitettura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti