Tea Tree Oil per uso interno

Piante Medicinali Proprieta e utilizziForum dedicato alle proprietà delle piante in ambito medicinale.
Forum attualmente privo di moderazione...

Tea Tree Oil per uso interno

Messaggioda vlee » gio gen 25, 2007 6:20 pm

Sto curando una dermatie seborroica, ho provato di tutto e le cose che mi hanno fatto più effetto sono state le sostanze naturali, tra cui alcuni olii essenziali.
Ora sto vagliando la possibilità di assumere, per un paio di settimane e per via interna, l'olio essenziale di Tea Tree Oil, mi rendo conto che essendo un O.E. c'è una certa pericolosità, ma molte persone si sono trovate bene; c'è chi lo prende sulle zollette di zucchero, chi in soluzioni idroalcoliche come le tinture madri di salvia o di echinacea, ma addirittura anche nel vino. Ho visto che esistono anche delle compresse.
Un mio amico (Fabio) mi ha appena consigliato di assumerlo in olio di oliva visto che ne sono ghiotto, mi chiedevo se era possibile, quale è l'utilizzo migliore e le dosi di somministrazione.
Grazie ciao
Avatar utente
vlee
 
Messaggi: 73
Iscritto il: mer nov 01, 2006 10:10 pm

Re: Tea Tree Oil per uso interno

Messaggioda Marco Valussi » ven gen 26, 2007 10:59 am

vlee ha scritto:Sto curando una dermatie seborroica, ho provato di tutto e le cose che mi hanno fatto più effetto sono state le sostanze naturali, tra cui alcuni olii essenziali.
Ora sto vagliando la possibilità di assumere, per un paio di settimane e per via interna, l'olio essenziale di Tea Tree Oil, mi rendo conto che essendo un O.E. c'è una certa pericolosità, ma molte persone si sono trovate bene; c'è chi lo prende sulle zollette di zucchero, chi in soluzioni idroalcoliche come le tinture madri di salvia o di echinacea, ma addirittura anche nel vino. Ho visto che esistono anche delle compresse.
Un mio amico (Fabio) mi ha appena consigliato di assumerlo in olio di oliva visto che ne sono ghiotto, mi chiedevo se era possibile, quale è l'utilizzo migliore e le dosi di somministrazione.
Grazie ciao


Tea tree per bocca per la dermatite seborroica? Sinceramente non vedo alcun possibile beneficio, mentre l'utilizzo esterno può essere utile per le proprietà antisetico-antinfiamamtorie dell'olio (anche se bisogna sempre stare attenti all'utilizzo di OE in persone con pelle lesionata e disturbi dell'equilibrio immunitario come nelle dermatiti). Per quale ragioine volevi prenderlo per bocca?
ciao
marco
Marco Valussi
 
Messaggi: 1770
Iscritto il: mer ott 06, 2004 8:04 am
Località: Verona

Messaggioda vlee » ven gen 26, 2007 4:59 pm

C'è un ragazzo su un altro forum che ieri ha affermato di aver vinto definitivamente la sua D.S. bevendo per 1 mese aloe vera e delle zollette di zucchero con 2 goccie di tea tree oil (dice che per lo stomaco sono fantastiche) insieme ad altri accorgimente che io già faccio abitudinariamente.
Ora, sono 2 mesi che provo su di me tutti i possibili rimedi per una alternativa ai corticosteroidi e farmaci antimicotici come ketoconazolo......ed -azolo vari.
La mia dieta è tipo VEG-PYRAMID ho preso per 1 mese pro & prebiotici, tisane antiossidanti, antisettici naturali tipo aglio, ecc.ecc.ecc. e devo dire che ho ottenuto risultati sorprendenti, riuscendo ad eliminare ogni farmaco, e usando come coadiuvante topico solo una pomata idratante e antiossidante. Vorrei riuscire ad eliminare questa dipendenza anche dalla pomata, (ci sono persone che riescono a tenere a bada la loro D.S. solo con la dieta da più di 2 mesi).
La differenza è che mentre i miei sacrifici nella dieta sono enormi e non riesco mai a debbellarla del tutto (sono cosciente anche che ci vuole il suo tempo), questo ragazzo afferma di non aver bisogno più neanche di pomate, ed in più ora può mangiare quello che vuole, per non dire che ha ottenuto risultati in sole 2 settimane ed una cosa che non ho ancora provato sono l'aloe ed il tea tree per via interna; ho visto che esistono anche le capsule di tea tree, ma essendo che in passato l'ho usato topicamente sia in O.E. che in un gel misto ad aloe, ora sono incuriosito dalla eventuale assunzione interna.
Per quanto riguarda l'aloe non gli ho mai dato più di 2 lire, mentre il tea tree per uso interno cattura di più la mia attenzione.
Ho provato anche l'argilla, e se non fosse che è un antinutrizionale come mi hai ribbadito nell'altro post, avrei continuato a prenderla (l'ho presa solo per 4 giorni), già la mia dieta è a filo con gli aminoacidi!

L'entusiasmo (che si traduce alle volte anche in fissazione) di sperimentare sempre nuovi rimedi naturali sul mio organismo, deriva dal semplice fatto che, prima di tutto ciò, i dermatologi mi hanno propinato ogni forma di molecola corcosteroida ed antimicotica per il piacere delle farmacie, per 6 lunghi anni in cui la mia pelle ha profondamente sofferto e la D.S. ha degenerato fino a livelli impressionanti. Ora fortunatamente sto molto meglio, ma lo stesso non si può dire per migliaia di ragazzi che si trovano nella mia stessa condizione passata.
Sono fermamente convinto che con una dieta ad hoc, e piccoli accorgimenti naturali si possa tenere sotto controllo questa fastidiosa coinquilina.
Ti ringrazio anticipatamente, ogni consiglio è ben accetto.
Ciao.
V LEE
Avatar utente
vlee
 
Messaggi: 73
Iscritto il: mer nov 01, 2006 10:10 pm

Messaggioda lakura » ven feb 02, 2007 12:35 am

vlee....ma allo stress ci hai pensato? A me la dermatite seborroica (ok, quando ce l'ho e' solo sul cuoio capelluto, so che puo' far parecchi danni in alcuni casi ) viene solo quando stresso troppo i capelli e quando sto stessata io :P
(ora, siccome quando sto stressata spesso m'abbuffo pure di cioccolata, allo stress aggiungici pure un intestino che fa tilt! cmq, il fattore stress e' stato uno dei primi di cui mi parlo' il dottore ere fa, quando venne fuori ke nn era forfora la mia, ma d.s.)
lakura
 
Messaggi: 609
Iscritto il: ven apr 28, 2006 9:26 am
Località: UK

Messaggioda lakura » ven feb 02, 2007 12:37 am

....marco...la butto la'...nn e' ke assumono tea tree per tenere a bada overgrowth di candida nell'intestino? (a me, pero', tutti 'sti antisettici per bocca tutto 'sto tempo un po' m'impensieriscono)
lakura
 
Messaggi: 609
Iscritto il: ven apr 28, 2006 9:26 am
Località: UK

Messaggioda Marco Valussi » ven feb 02, 2007 8:50 am

lakura ha scritto:....marco...la butto la'...nn e' ke assumono tea tree per tenere a bada overgrowth di candida nell'intestino? (a me, pero', tutti 'sti antisettici per bocca tutto 'sto tempo un po' m'impensieriscono)


Può darsi che questa sia la ragione per cui lo fanno, il punto è che ci sono due punti che non mi hanno mai convinto:
1. non mi ha mai convinto l'approccio meramente antimicotico nei confronti di un nostro ospite non patogeno che se cresce esageratamente superando i suoi normali limiti di espansione lo fa per una disbiosi, o una alterazione della salute delle mucose intestinal, una alterazione dello status immunologico, magari con ridotta immunocompetenza.
2. non mi convince questa ossessione con la candida intestinale, sia poerchè non penso che sia cpsì diffusa, sia perchè non reputo che sia alla base di tutti i mali come viene spesso dipinta. In questo atteggiamento vedo riemergere certi atteggiamenti ottocenteschi tipici della naturopatia prima tedesca e poi nordamericana verso la pulizia dell'intestino, vedi idrocolon terapia, uso massiccio di fibre insolubili per "spazzare " l'intestino, eliminazione dei batteri "cattivi", ecc. Diciamo che ho una idea un pò più complessa del tubo digerente :-)

E poi, come ripet spesso, un antimicrobico è un antimicrobico è un antimicrobico. Se faccio molto uso di antimicrobici, anche naturali, ne subirò le conseguenze se non applico strategia di supporto

ciao
marco
Marco Valussi
 
Messaggi: 1770
Iscritto il: mer ott 06, 2004 8:04 am
Località: Verona

Messaggioda vlee » ven feb 02, 2007 3:30 pm

Hai centrato il problema, "ALTERAZIONE DELLA SALUTE DELLE MUCOSE INTESTINALI" un argomento ricorrente negli affetti di dermatiti, anzi sentito e risentito più volte, sarebbe bello trovare un rimedio; in più molti di noi, sono convinti che con il passare degli anni ci sia stato un assottigliamento delle pareti intestinali e come conseguenza una filtrazione costante delle sostanze tossiche attraverso le pareti dello stesso nel sistema linfatico, arrivando ad intossicare il flusso sanguigno.

Personalmente sono contro ogni forma di pulizia semplicistica dell'intestino, a tal proposito ho avuto molte discussioni "accese" con utenti che praticano con facilità metodologie come il l'idrocolon terapia, il shank prakshalasana ed altre, che personalmente non condivido, proprio perchè anch'io (come tanti altri) sono del tuo stesso parere: che il tubo digerente sia qualcosa di più complesso che un semplice tubo da ripulire.

Ho assunto probiotici per un mese, ma non credo che sia necessario assumerne in cotinuazione, il nostro sistema è in grado di svilupparli da solo, se funziona bene.

Ho preso per un mese anche Echinacea, per vedere se stimolando il sistema immunitario la situazione fosse migliorata, ma a parte l'aver evitato ogni forma di malattia da raffreddamento (non che mi dispiaccia), con la dermatite non penso ci siano stati grossi miglioramenti.

Il fulcro centrale della mia cura non sono gli antisettici naturali, anzi a dire il vero non sto assumendo neanche più aglio, me ne è rimasta l'intenzione; piuttosto la mia ossesione è la dieta, ricca di: verdure, frutta, cereali integrali, frutta secca, legumi, pesce (specialmente quelli ricchi in omega 3 - 6) olio di oliva; e povera di: proteine animali, grassi saturi, glutine, solanacee; quest'ultime perchè convinti ci sia una intolleranza diffusa negli affetti di D.S. alle solanacee, al glutine...
In più assumo thè verde, e mangio spezie come la curcuma. Molti hanno eliminato il latte, ma io no, ne sono sempre stato un gran consumatore.

Ma mi rendo conto che la sola dieta non basta, sono migliorato lo ammetto, ma non basta.

Esiste un libro di un dottore che parla di ricostruire le pareti intestinali attraverso la Corteccia di Olmo per decotto e Tè di Zafferano fiori, ma io di tisane ne ho provate tante e prima di ricominciare a fare decotti vorrei capire bene cosa sia meglio fare.

Ho letto che il succo di ALOE è coadiuvante in caso di infiammazioni del tratto gastrointestinale (colon irritabile) e quale depurativo generale, eupeptico e colagogo, ma ho seri dubbi, l'ho sempre vista come acqua fresca, probabilmente mi sbaglio.

Voi avete qualche idea, perchè io le ho vagliate veramente tutte.
Avatar utente
vlee
 
Messaggi: 73
Iscritto il: mer nov 01, 2006 10:10 pm


Torna a Piante Medicinali: Proprietà e utilizzi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Promiseland.it


© NRG30 S.r.l.
P.IVA 06741431008
tel. +39 0636491957
fax +39 0636491958

Info

chi siamo
contattaci
feed RSS feed rss

Show Biz Network

ziogiorgio.it
zioforum.it
ziomusic.it
ziogiorgio.com

 

ziogiorgio.de
ziogiorgio.es
ziogiorgio.fr
ziogiorgio.ru

 

integrationmag.it
lightsoundjournal.com
musicusata.it

VeganOK Network

promiseland.it
veganblog.it
veganok.com
biodizionario.it

 

veganwiz.com
veganwiz.es
veganwiz.fr