conflitto fra bottega del mondo ed erboristeria

No-Profit, Consumo Critico e Commercio EticoModeratore: Silvia Caldironi, laureata in economia e commercio e consulente di tribunale. Ha interessi professionali nell'area economico giudiziaria, del no-profit, delle ong e, in parte, anche della pubblica amministrazione. Ha interessi personali nella finanza etica, nel consumo critico, nel commercio equo e solidale, e nell�informazione libera.

Moderatore: silvia caldironi

conflitto fra bottega del mondo ed erboristeria

Messaggioda star » dom mar 06, 2011 8:40 pm

Mi trovo dinanzi ad un dubbio etico.
Da molti anni sono volontaria in una piccola erboristeria di un piccolo paese di provincia in puglia.
Da domani una bottega del mondo che vende anche alimentazione biologica traslocherĂ  a dieci passi da noi, proprio accanto.
I prodotti alla fine sono gli stessi, origine a parte.
I clienti interessati all'ambiente sono gli stessi.
Mi chiedo quindi se è giusto che un commercio equo e solidale possa entrare in concorrenza col commerciante locale senza scrupoli di coscienza.
Dovrebbe essere indicato nella carta dei criteri dell'equo e solidale, di vietare l'apertura di una bottega a pochi passi dalla locale erboristeria, perchè non è commercio leale a mio parere, è parassitismo.
Voi cosa ne pensate invece?
Avatar utente
star
 
Messaggi: 55
Iscritto il: gio mar 19, 2009 10:21 pm

Torna a No-Profit, Consumo Critico e Commercio Etico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Veganok.com


VEGANOK S.R.L.
P.IVA 13693571005
tel. +39 0636491957
fax +39 0636491958

Info

chi siamo
contattaci
privacy e cookie policy
feed RSS feed rss

VeganOK Network

promiseland.it
veganblog.it
veganok.com
biodizionario.it

 

veganwiz.com
veganwiz.es
veganwiz.fr