Pagina 4 di 4

Re: L'ALOE UNA TRISTE E DISPERATA ILLUSIONE

MessaggioInviato: lun mar 24, 2014 6:08 pm
da mario80
Salve a tutti,
mi chiamo Mario e anch'io come voi pratico da qualche tempo un alimentazione vegana.
Francamente devo dire che l'aloe (l'arborescens, non la vera) mi è stata di grande aiuto contro una prostatite che ho avuto nell'estate di due anni fa.

Essendo io farmaco-fobico, quando l'urologo me l'ha diagnosticata mi sono rifiutato di prendere gli antibiotici e ho iniziato a fare delle ricerche su internet per trovare dei rimedi il più possibile naturali. Fatte le mie ricerche per prima cosa ho eliminato i latticini, che molti indicavano come alimento cancerogeno. Poi ho scoperto l'aloe e ho deciso di acquistare una bella piantona di aloe arborescens di 5 anni, che ho avuto la fortuna di trovare alla modica cifra di 25 €.
Come da ricetta di padre romano zago, mi sono fatto per 2 settimane il famoso frullato composto da miele, aloe e grappa. Il risultato è che sono guarito completamente e il tutto senza prendere nessun farmaco, o antibiotico.

Dopo di allora ho continuato a prendere il mio bel frullato di aloe a cicli di 2 settimane ogni 5-6 mesi, a scopo preventivo. Inoltre ho ulteriormente modificato la mia dieta eliminando anche le uova, la carne e tutto ciò che viene dal mondo animale (tranne il miele).

saluti,
Mario

Re: L'ALOE UNA TRISTE E DISPERATA ILLUSIONE

MessaggioInviato: sab apr 19, 2014 4:20 pm
da ceraunavolta
Vi invito a prendere visione di cosa fanno certi galantuomini con l'alore vera...guardate pure e giudicate voi il filmato della TV svizzera italiana....

http://www.rsi.ch/pattichiari/node/2766


è incredibile, da non credere!

Re: L'ALOE UNA TRISTE E DISPERATA ILLUSIONE

MessaggioInviato: sab apr 19, 2014 4:24 pm
da ceraunavolta
ed ecco le risposte del pubblico


http://www.rsi.ch/pattichiari/node/2740

Re: L'ALOE UNA TRISTE E DISPERATA ILLUSIONE

MessaggioInviato: mer mag 16, 2018 11:56 am
da Amaliarosaria
Buongiorno , io ringrazio di aver beneficiato dell'aloe arborescens superiore di una ditta di Pecetto torinese , li ho conosciuti grazie ad un articolo su salute e benessere e vi garantisco che la chemioterapia ha sterminato quasi tutti nel mio reparto con la mia stessa patologia, tumore al seno che generava recidive! Ebbene su 29 persone conosciute oggi dopo 6 anni solo 11 sono ancora in vita, abbiamo seguito tutte lo stesso protocollo ma attenzione fra le 29 persone solo 12 assumevano aloe arborescens ! Fra queste 11 ben 9 sono ancora in vita! Non credo proprio sia casuale, addirittura l'oncologo Lissoni del San Gerardo di Monza ha confermato questa tendenza. Pertanto vi consiglio caldamente di assumere assolutamente aloe arborescens appena vi diagnosticano il cancro, qualsiasi esso sia in quanto l'aloe arborescens ha un potentissimo effetto antinfiammatorio , evitate assolutamente l'aloe vera che non serve a nulla e se possibile non utilizzate il frullato di foglia con il miele ma cercate sempre , come nel mio caso un succo di aloe arborescens superiore spremuto a freddo e decorticato a mano. Per ovvi motivi non fatto pubblicità alla ditta vi dico solo che sono fra i pochi che entrano ufficialmente in oncologia con questo succo unico nel genere. I prezzi sono molto elevati e si assume in grossi quantitativi se si vogliono dei risultati simili a quelli che ho ottenuto io. Vi ringrazio ma era fondamentale vi raccontassi la mia esperienza con questa eccellenza che sono certa abbia contribuito a salvarmi la vita! NB.Ovviamente non c'è nulla di miracoloso ma se non volete morire velocemente vi consiglio caldamente l'aloe arborescens superiore in abbinamento alla chemio, purtroppo l'ignoranza spesso uccide più del cancro