Diventare naturopata: quale percorso?

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
selvi
Messaggi: 48
Iscritto il: mar set 04, 2007 6:24 pm

Diventare naturopata: quale percorso?

Messaggio da selvi » ven mar 22, 2013 1:53 pm

Ciao a tutti,
è la prima volta che scrivo in questo forum che però leggo spesso e volentieri.

Mi sono avvicinata al mondo della naturopatia anni fa, ma ora vorrei che diventasse parte attiva della mia vita, iscrivendomi ad un corso di naturopatia. Ho 36 anni, milanese, un lavoro a tempo pieno (biologa) e una bimba piccola (ah, dimenticavo: anche un marito! :lol: ) e quindi non ho molto tempo a disposizione per frequentare i corsi.
Per questo alla fine ho scartato scuole come quella di Rudy Lanza o di Riza e sto valutando la scuola SIMO, che con un percorso di studi a distanza mi permetterebbe di studiare a casa.

Vorrei sapere prima di tutto se c'è qualcuno che ha fatto questo percorso, come si è trovato, quali sbocchi professionali ha trovato dopo il diploma.

Ma soprattutto la cosa che non mi è ancora chiara è: come siamo messi in Italia nel riconoscimento di questa professione? Ho letto che dal gennaio 2013 è cambiato qualcosa ma non mi è mica chiaro in soldoni cosa cambia.. :roll:

chi mi illumina d'immenso? :P
Grazie!
Daniela

Marzia79
Messaggi: 36
Iscritto il: lun feb 27, 2012 9:32 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Diventare naturopata: quale percorso?

Messaggio da Marzia79 » dom apr 07, 2013 7:06 pm

Io sono al secondo anno
Scuola ANEA
E frequento 2 week and al mese

È uno studio molto intenso
Spazia tra le materie scientifiche( tu sei avvantaggiata come biologa)
E le materie energetiche...

Bisogna dedicare molto spazio ogni giorno ad approfondire 'queste visioni'
Perchè si strutturano nuove sensibilitá e comprensioni.

Io lo trovo un escorio bello tosto..difficile mantenere il passo..

Non credo che mi piacerebbe una formazione da casa.

Io ho molte materie pratiche.
Riflessologia
Shiatsu
Reiky
Osservazione fisiognomica...

Non cercherei mai una formazione che non mi mostra e non mi permette di vedere sul corpo direttamente dove sono i meridiani...
Secondo me si rischia di rimanerne molto lontani dal sentire concreto.

Magari ti faccio questo appunto.


Per quanto ne so delle nuove leggi.

Si stanno muovendo..è richiesta sempre più serietá e chiarezza...

Io sono convinta che questo tipo di percorso triennale nn sia in realtá abbastanza valido x l'idea di medicina integrata..
In futuro sará sicuramente un percoro più scrupoloso...


Però io credo che gli sbocchi siano molti..se si ha una preparazione valida

Io credo che mi dedicherò alla formazione dei ragazzi...

lasolbiati
Messaggi: 2
Iscritto il: mer apr 03, 2019 9:26 am
Controllo antispam: diciotto

Re: Diventare naturopata: quale percorso?

Messaggio da lasolbiati » mer apr 03, 2019 10:06 am

Carissima, la naturopatia tradizionale, quella insegnata dalle scuole che vendono attestati a oltre 8000 euro, è stata ufficialmente riconosciuta dal Ministero come attività praticabile solo da medici. Il business continua, perchè redditizio, ma l'unica forma di naturopatia legittimamente praticabile è solo quella scientifica, fondata dall'Università popolare di Scienze della salute psicologiche e sociali presso cui mi sono diplomata. le scuole sono on line, i costi molto contenuti, e sono le più importanti e autorevoli a livello Europeo. Non si insegnano le pratiche da ciarlatani o a praticare atti medici come fanno le scuole tradizionali in circolazione, ma la naturopatia come filosofia pratica di vita, su basi scientifiche. Puoi informarti qui: https://www.uni-psi.it/. Dati i tuoi studi, il mio consiglio non è di praticare la naturopatia, ma il counseling psicobiologico.
Laura

Rispondi