ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda genfranco » dom ago 27, 2017 9:49 am

Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nziali.htm
Tutto sulla vitamina D
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... adbase.htm
Parlando dei CIBI NATURALI come ALIMENTAZIONE NATURALE, non si devono trascurare le SPEZIE ed altri prodotti che si usa in cucina per dare il gusto ai cibi.
Certamente non dobbiamo parlare di "AROMI" o "AROMI NATURALI" usato dalle industrie alimentari per dare il gusto ai cibi proposti sugli scaffali, che, data la loro provenienza di PRODOTTI CHIMICI, non possono che avvelenare giorno dopo giorno il nostro corpo causando le più svariate malattie e sopratutto i TUMORI.
In proposito la pagina recita:
"Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
Si parla addirittura di servizi segreti del cibo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aromia.htm

Tornando al nostro discorso sulle SPEZIE, ve ne è una che ha delle proprietà molto salutari per il corpo umano.
Si chiama ZENZERO.
Il motivo di questa condizione viene dal fatto che anche lui è NOSTRO FRATELLO, che con la EVOLUZIONE ha sviluppato queste PROPRIETA' a noi BENEFICHE che sicuramente hanno un fine anche per la pianta stessa. Questo perchè ogni essere vivente si AUTOPRODUCE quelle difese necessarie alla propria vita o per la loro vita stessa.
Per dimostrazione della nostra fratellanza, la pagina recita:
"Dell'articolo sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
La scoperta più stupefacente che ho fatto nel mese scorso, novembre 2015 è che nel GERME di TUTTI i semi vegetali vi sono gli stessi contenuti dallo SPERMA animale, e come potrebbe essere diverso? Di lì ha inizio la VITA.
Come si potrà rilevare dal pezzo dell'articolo che riporto sotto, il contenuto del GERME di grano è di TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali del mondo detto SPERMA. Così è per TUTTI i semi al mondo, poichè un GERME lo contengono TUTTI dove è depositato il DNA della specie dove ha inizio la vita futura sia VEGETALE che ANIMALE.
Questo è comprensibile in quanto, come sappiamo, anche loro sono nostri fratelli poichè proveniamo da quegli unicellulari usciti dal mare di cui ci parla Irwin Stone:
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamnte che fu eliminata dalle forze della evoluzione.
...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO
e spiega la perdita di produrcelo autonomamente
pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... turale.pdf
e quindi l'ACIDO ASCORBICO, diventa ora la base della vita di questa pianta.
Ma sarà solo per il grano questo?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sperma.htm
Avendo informazione e certezza di questo sopra detto, mi permetto di riportare parte di quanto dichiara il dottor Claudio Sauro, ma che molto prima di lui i nostri avi già erano a conoscenza di queste straordinarie PROPRIETA' dello ZENZERO e non solo di questo, ma di molte altre SPEZIE.
L'articolo recita:
"LO ZENZERO E’ L’ANTIDOLORIFICO NATURALE Più POTENTE DI QUALSIASI FARMACO Spesso ricorriamo agli antidolorifici per alleviare dolori e infiammazioni,quando esiste un antidolorifico naturale più potente e non nocivo:lo zenzero. Da uno studio condotto da un team di ricercatori dell’Università di Copenhagen è emerso che questo alimento è più efficace di un medicinale come l’ibuprofene per trattare le infiammazioni. Leggiamo su Greenme:
“Lo zenzero, una spezia dalla numerose proprietà benefiche, è stato posto al centro di uno studio che ne ha confrontato l’azione come antidolorifico con medicinali di uso comune, come l’ibuprofene ed il cortisone. L’azione di tali rimedi è stata valutata da parte degli esperti con particolare riferimento all’artrite, sia nel caso di artrite reumatoide che di osteoartrite."

I consigli per l'uso dello ZENZERO proposti sotto nell'articolo dal dottor Claudio Sauro, possono essere per alcune persone, di poco gradimento al palato, quindi per queste persone propongo l'uso di un prodotto acquistato in farmacia o acquistato direttamente dalla ditta che lo propone, la Life 120 anni.
Chiamando il numero (039) 06.92014502, che, dichiarando di far parte del gruppo genfranco si ottiene uno sconto immediato del 10%.
Il nome è:
ORAC SPICE
Integratore alimentare a base di ingredienti vegetali in particolare con curcuma, chiodi di garofano, cannella e pepe nero noti per le loro proprieta' antiossidanti.

Ingredienti
Curcuma (curcuma longa L., rizoma) plv, agenti di carica cellulosamicrocristallina, carbossimetilcellulosa sodica reticolata; antiagglomeranti magnesiostearato, biossido di silicio, talco; chiodi di garofano (eugenia caryophyllatathunb., fiori) plv, cannella (cinnamomum zeylanicum blume, corteccia) plv,origano (origanum vulgare L., foglie) plv, zenzero zingiber officinalerosc., rizoma) plv, pepe nero (piper nigrum L., frutti) plv, agenti dirivestimento acido stearico, idrossipropilmetilcellulosa.

che propone queste capsule per vari benefici dimostrati dai video sulla pagina.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... 20anni.htm

Questo pezzo è ciò che conferma la mia tesi sulle FALSE ALIMENTAZIONI le quali causano solo MALATTIE, MORTE e DISTRUZIONE e che inoltre sono INVENTATE A TAVOLINO da chi da questo ne trae un enorme profitto.
Questo scritto è di Leonardo Rubini che rappresenta il dott. Cicero G. Coimbra
San Paolo, Brasile, in Italia, il quale riporta sicuramente anche le sue idee riguardo alle ALIMENTAZIONI che non sono solo italiane ma mondiali, del quale troviamo l'articolo originale sotto che recita:
"Non voglio tenervi nascosta nessuna informazione che riguardi la vitamina D, soprattutto se ad alto dosaggio. Questa molecola è molto dibattuta e, in effetti, ha due grossi problemi: costa pochissimo e non è brevettabile! E questi sono effetti collaterali devastanti per un'Azienda come Big Pharma che fattura più di mille miliardi di dollari l'anno. Se la vitamina D fosse assunta da tutti nel giusto dosaggio, in pochi anni perderebbe un buon 70% dei suoi guadagni. Aggiungiamoci una corretta alimentazione, che non è vegetariana o vegana (chissà come mai è la più spinta nei media ultimamente, i cui spazi pubblicitari li pagano le aziende farmaceutiche in larga parte!), e il business del farmaco è F I N I T O!"
Ed ora invece è importante essere a conoscenza di cosa può causare nel primo periodo il fatto di ingoiare la vitamina D costantemente.
Anche questo pezzo lo trovi nell'articolo sotto:
"Dolore ai muscoli e alle ossa
Questo è un effetto collaterale della vitamina D, che non è così facile che accada ed è in realtà un segno che è davvero necessario continuare a prendere la vitamina D. Se si verificano dolori da vitamina D molto probabilmente significa che le ossa si sono un po' demineralizzate per la carenza di vitamina D, per un periodo molto lungo. Quando le ossa sono demineralizzate e si inizia la terapia di vitamina D, questo comporta un ritorno del calcio nelle ossa. Quando il calcio va nelle ossa, porta con sé fluidi. Questi fluidi possono effettivamente causare una piccola espansione della "matrice del collagene" all'interno delle ossa e questa espansione spinge contro la copertura esterna dell'osso, che è molto flessibile e ha ampie terminazioni nervose.
In questo caso, si può sperimentare questo dolore osseo o, addirittura, dolore muscolare. In caso di insorgenza o peggioramento del dolore in seguito all'assunzione della vitamina D, che non fa parte delle controindicazioni della vitamina D, non c'è un motivo per essere spaventati o per smettere di prendere la vitamina D. Se si continua con la terapia di vitamina D, il dolore dovrebbe diminuire in alcune settimane. A questo disagio, si evidenzia un grosso vantaggio nel lungo termine, se si riesce a gestire il dolore per questo periodo e andare oltre."
Quanto sopra è la conferma di quanto riporta questo pezzo:
Immaginai che la mia famiglia dovesse avere una predisposizione genetica alla carenza di vitamina D3, così innalzai la dose a 20.000 UI al giorno e poi ancora a 50.000 e persino a 100.000 UI al giorno... e tutti è (la mia) storia.
Nel giro di un mese, iniziai a sentirmi molto energico, ma i dolori alle ossa e articolazioni non erano mai guarite del tutto. Non avevo paura, perchè avevo letto che la vitamina D3 era considerata l'ormone che rimodella ossa ed articolazioni. Avevo anche letto che nei ratti con una zampa rotta a cui veniva somministrata la D3 la frattura guariva completamente, mentre nei ratti del gruppo di controllo era rimasto un grosso callo intorno alla frattura ricomposta.
Nel giro di cinque mesi, l'unghia dell'alluce ingiallita per la micosi stava tornando normale, la displasia dall'anca stava guarendo e sentivo le spalle sane come non lo erano mai state (con 4.000 UI al giorno). Dopo un anno, notai che osteofita al gomito era scomparso, la cisti sottocutanea si era rotta e dissolta e la cisti gangliare si era ridotta dalla dimensione di una mezza pallina da golf a quella di un pisello, e non faceva più male anche se era ancora rigida.
Mi chiedevo: perchè mai con l'evoluzione si è creato un ormone che si attiva con la luce solare?
Ciò mi ha portato all'idea di una sindrome da RIPARAZIONE INCOMPLETA, attraverso cui l'EVOLUZIONE pensa di farci restare inattivi in inverno quando le risorse sono scarse, dunque i disturbi vengono riparati solo quel tanto che basta per sopravvivere. Poi, il segnale della vitamina D3 attivato dalla luce annunciata che è arrivata l'estate le risorse sono disponibili, così il corpo annulla la RIPARAZIONE INCOMPLETA e avvia la guarigione corretta usando le risorse necessarie.
In seguito ho scoperto che, negli orsi, un calo drastico nei livelli di D3 è un segnale che avvia la preparazione per l'ibernazione, che include un aumento del 70% del peso corporeo.
Dopo alcune ricerche -guarda un pò- ho scoperto che le persone OBESE hanno una gravissima carenza di vitamina D3!
Ciò mi ha portato ad una successiva idea di una sindrome di livello superiore:
LA SINDROME DI IBERNAZIONE UMANA (SIU), in cui se qualcuno ha per tutto l'anno livelli bassi di vitamina D3 e per tutta la vita evita il sole e usa filtri solari, alla fine diventerà OBESO per prepararsi all'IBERNAZIONE durante l'ipotetica carestia invernale. Oltre a innescare l'aumento di peso, la SIU potrebbe anche ridurre il consumo di energie preziose. A questo proposito, la SIU potrebbe inoltre indurre la depressione per tenere i soggetti chiusi in casa/nella caverna. I bassi livelli di D3 ci rendono anche più suscettibili all'influenza, normalmente innocua, che richiede una settimana a letto e ci fa conservare altre preziose energie.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uciano.htm
A conferma REALE di quanto sopra, ecco la esperienza di Franca che ingoia 60 gocce pari a 15.000 UI al giorno di vitamina D3 della Dibase 10000 UI gocce, iniziando il 10 febbraio 2014 con la conclusione in data 10/09/2014 dal chirurgo vascolare dell'Ospedale Carli di Cuneo interessante da leggere in fondo di cui dall'ottobre 2014 tutto è ritornato normale.
"La storia della TROMBOSI GIUGULARE SI, TROMBOSI NO per Franca è iniziata la domenica 30 marzo 2014 con la conclusione in data 10/09/2014 dal chirurgo vascolare dell'Ospedale Carli di Cuneo interessante da leggere in fondo.
Quel mattino ci siamo svegliati e lei ha sentito che qualcosa le tirava tra il collo e la spalla sinistra, dove si vedeva la fossa sovraclaveare gonfia che di solito per lei è incavata.
Questo fatto era già successo molti anni fà, ma fatte a suo tempo le dovute ricerche con Raggi X e quant'altro non era emerso alcun problema evidente. Quindi tutto era finito lì.
Ora rivedendo questo gonfiore, il primo nostro pensiero e comportamento è stato di ingoiare tre cucchiaini di ACIDO ASCORBICO ogni ora, visto lo STRESS in corso.
Con questo trattamento fatto per 5 volte di seguito, alla sera il gonfiore era sparito.
Ci recammo però dal dottore curante che parlandogli del fatto propose una radiografia ed una eco Doppler TSA per accertamenti. Alla prenotazione i Rx ci furono prenotati per il 05/04/2014 mentre la eco Doppler nel mese di giugno. Questo il responso della radiografia eseguita il giorno prenotato:
Radiografia torace:
Diffuso ispessimento dell'interspizio perlbroncovasale in sede perilare e alle basi con fenomeni disventilativi in sede sovradiaframmatica destra, in assenza di sicure lesioni pleuroparenchimali in fase attiva.
Emidiaframmi appianati con riduzione di ampiezza dei seni costofrenici prevalentemente a sinistra.
Modesto incremento dei diametri cardioaortici."
Bra 08/04/2014
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... mbosi1.PNG
da questa pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ombosi.htm

Claudio Sauro·Venerdì 19 agosto 2016
LO ZENZERO INSIEME ALLA VITAMINA D POTREBBE CURARE TUTTO.
LO ZENZERO E’ L’ANTIDOLORIFICO NATURALE Più POTENTE DI QUALSIASI FARMACO Spesso ricorriamo agli antidolorifici per alleviare dolori e infiammazioni,quando esiste un antidolorifico naturale più potente e non nocivo:lo zenzero. Da uno studio condotto da un team di ricercatori dell’Università di Copenhagen è emerso che questo alimento è più efficace di un medicinale come l’ibuprofene per trattare le infiammazioni. Leggiamo su Greenme:
“Lo zenzero, una spezia dalla numerose proprietà benefiche, è stato posto al centro di uno studio che ne ha confrontato l’azione come antidolorifico con medicinali di uso comune, come l’ibuprofene ed il cortisone. L’azione di tali rimedi è stata valutata da parte degli esperti con particolare riferimento all’artrite, sia nel caso di artrite reumatoide che di osteoartrite.
Lo studio in questione è stato condotto da parte dei ricercatori dell’Università di Copenhagen ed ha ricevuto la propria pubblicazione da parte della rivista scientifica Arthritis. La risposta delle cellule, sane o affette da artrite, ad alcuni medicinali antinfiammatori, come ibuprofene e cortisone, è stata osservata in vitro, accanto all’azione in proposito relativa all’estratto di zenzero. Dallo studio è emerso come l’ibuprofene, uno dei più comuni farmaci antidolorifici, non abbia alcun effetto sulla produzione di citochine, delle molecole proteiche che possono causare infiammazione nell’organismo e portare alla comparsa del dolore. Sono stati invece identificati come antinfiammatori efficaci sia il cortisone che l’estratto di zenzero“.
E a differenza del cortisone, lo zenzero non ha effetti collaterali: “A parità di effetti antinfiammatori, gli esperti hanno sottolineato un importante punto a favore dell’estratto di zenzero rispetto al cortisone. Mentre l’assunzione di estratto di zenzero non presenta effetti collaterali, la somministrazione di cortisone può condurre alla comparsa di conseguenze indesiderate per l’organismo già note, come gonfiore, debolezza muscolare, aritmia cardiaca, pressione alta, ansia e problemi di insonnia“. Lo zenzero, per di più, ci aiuta a prevenire il raffreddore: “Lo zenzero aiuta il sistema immunitario e per questo motivo viene utilizzato per la prevenzione e il trattamento del raffreddore. Lo zenzero è molto utile sia da consumare fresco che da utilizzare per preparare infusi adatti a prevenire ed alleviare il raffreddore e i classici malanni autunnali e invernali“. Ad alleviare il mal di gola:
“Lo zenzero fresco è davvero portentoso in caso di mal di gola. I rimedi della nonna ci insegnano a mangiare un pezzetto di zenzero fresco non appena avvertiamo che la gola inizia a pizzicare. Le proprietà benefiche dello zenzero calmano il mal di gola e se il fastidio è leggero possono contribuire ad alleviarlo del tutto in breve tempo. Lo zenzero è un antidolorifico naturale“.
E, infine, a calmare la tosse:
“Come analgesico e antidolorifico, lo zenzero può essere utilizzato per ridurre la tosse, soprattutto se il sintomo è associato al raffreddore. L’azione riscaldante dello zenzero aiuta ad eliminare il muco dalle vie respiratorie, che potrebbe essere associato alla comparsa della tosse e ad altri fastidi molto comuni, come il raffreddore“.
Come dimagrire col tè allo zenzero? Quando è meglio non berlo? Tè allo zenzero; l’avete mai provato? È un rimedio medicinale dalle numerose proprietà, tra cui aiutare la perdita di peso in modo sano. Questa radice dal piacevole sapore piccante si distingue per essere un alleato perfetto che non solo aiuta a perdere quel grasso di troppo, ma che allevia anche i dolori, poiché è uno dei migliori antinfiammatori naturali che esistono. Oggi nel nostro spazio vogliamo spiegarvi qual è il modo più adeguato per perdere peso con il delizioso tè allo zenzero, ma è altrettanto importante sapere in quali casi non è adeguato berlo. Prendete appunti. Se ultimamente avete notato che siete ingrassati, che l’addome e i fianchi sono aumentati e che non potete più indossare i vestiti di sempre, è il momento di prendere dei provvedimenti. Innanzitutto è importante che teniate in conto che per dimagrire non potete limitarvi a consumare “esclusivamente” il tè allo zenzero per qualche giorno. Il tè allo zenzero è un alleato, una parte integrante della dieta, ma è fondamentale che giorno dopo giorno riduciate l’eccesso di grassi, che vi sforziate a mangiare meglio preparandovi gustose insalate o verdure al vapore, e che non trascuriate la quantità di proteine, fibre e acqua abbondante nell’arco della giornata. Se in più fate attività fisica e completate il tutto con una tazza di tè allo zenzero dopo i pasti, riuscirete a raggiungere il vostro peso ideale in cinque settimane. Richiede impegno e volontà, chiaro, ma ne vale la pena. Scoprite con noi perché il tè allo zenzero è buono per dimagrire. Il tè allo zenzero facilita la digestione Uno dei migliori benefici dello zenzero è che aiuta ad avere una digestione migliore. Sapete perché? Grazie alle sue proprietà naturali di indurre il movimento regolare dello stomaco e dell’intestino crasso e tenue. Per questo, gli alimenti vengono processati molto meglio e i nutrienti vengono sintetizzati in maniera adeguata, disfacendovi di tutto ciò di cui non avete bisogno. Effetto termogenico dello zenzero Sapete che cosa vuol dire che un alimento è un buon termogenico? Significa che può aumentare la temperatura corporea, inducendo l’attivazione del metabolismo per bruciare grassi. La radice di zenzero è una delle piante più efficaci per dimagrire in maniera naturale e l’effetto termogenico è uno dei suoi benefici principali. Lo zenzero aiuta a sentirsi sazi Di sicuro vi è capitato di finire la colazione, andare al lavoro e poco dopo sentire un vuoto insopportabile allo stomaco. Ecco che si ripresenta la fame! È a quel punto che si cade nell’errore di spizzicare la prima cosa che si ha di fronte: cracker salati, pasticcini… Lo zenzero è molto noto anche per essere un soppressore naturale dell’appetito. Per questo, si consiglia di bere una tazza di tè allo zenzero dopo i pasti. Se avete mangiato a sufficienza, non avete motivo di mangiucchiare tra i pasti, e l’ideale è che resistiate fino a cena. Lo zenzero aiuta a eliminare quell’ansia, quel desiderio di mangiare a tutte le ore. Perché non metterlo in pratica oggi stesso? Lo zenzero è un meraviglioso antiossidante l tè allo zenzero è una delle bibite naturali con maggiori proprietà antiossidanti. Grazie a questo, potrete eliminare tutte quelle tossine che vi fanno stare male e che infiammano il corpo. Gli organi funzioneranno in maniera ottimale e potrete bruciare grassi con maggiore facilità. È un alleato eccellente per la salute! Come preparare il tè allo zenzero Ingredienti

un bicchiere di acqua (200 ml)
30 grammi di zenzero crudo (tagliate una fettina della radice dello spessore di un dito); la polvere di zenzero è un po meno attiva ma comunque conserva tutte le proprietà dello zenzero crudo: la dose è di un cucchiaino da tè per tazza
il succo di ½ limone
un cucchiaio di miele (20 grammi)

Preparazione

È molto facile da preparare. La prima cosa che dovete fare è mettere a scaldare la tazza di acqua in una teiera di rame o argilla. Di solito le teiere di alluminio o metallo non conservano altrettanto bene le proprietà delle piante medicinali, quindi se potete cercate di utilizzare questo tipo di materiali.
Quando inizia a bollire, aggiungete lo zenzero e lasciate cuocere per venti minuti. Una volta trascorsi, spegnete il fuoco e lasciate riposare per dieci minuti. In seguito, versate l’infuso nella vostra tazza preferita e aggiungete il succo di mezzo limone. Mescolate bene e aggiungete il cucchiaio di miele. È delizioso!

Quando berlo?

Bevetene due tazze al giorno dopo pranzo o dopo cena per quindici giorni. Interrompete per una settimana e ricominciate. Ricordate di seguire una alimentazione adeguata e di fare un po’ di attività fisica.

Zenzero, i principali benefici e come assumerlo Quando prendiamo lo zenzero stiamo facendo qualcosa di positivo per la nostra salute. E' il caso di rifare il punto. Mentre lo utilizziamo come insaporente (c'è chi lo mette regolarmente nei piatti, sulle insalate, zuppe o altro*), lo zenzero può anche darci un aiuto per risolvere alcuni problemi.
Classicamente:
1 – E' un eccellente carminativo e spasmolitico intestinale: dà sollievo in caso di meteorismo e distensione addominale con i dolori che comporta. E' anche consigliato quando manca l'appetito e se ci sono problemi digestivi: in quest'ultimo caso, una tazza prima dei pasti. Come utilizzarlo:
Facciamo un infuso grattuggiando la radice in acqua calda, e lasciando macerare per qualche minuto.
2 – Anti-nausea.
Riduce la nausea da cinetosi (mal d’auto, di mare ecc.). E anche per la nausea che colpisce alla mattina (salvo poi chiedersi il perché abbiamo questa nausea). Per quest’ultima condizione si richiedono piccole dosi. C'è chi lo consiglia tranquillamente anche per la nausea in gravidanza: su questo ancora esiste qualche dubbio. Come utilizzarlo:
Grattuggiare la radice mescolata a miele o marmellata (o l'infuso del punto 1): 50 grammi sono sufficienti. Si usano anche le polveri, ma visto che ormai lo zenzero fresco si trova facilmente anche al supermercato, meglio approfittarne.
3 – Notevole antinfiammatorio. Numerosi studi ormai mostrano come lo zenzero riduca dolore, gonfiori e deficit motori nei pazienti affetti da forme artritiche e dolori muscolari in genere. Agisce in vari modi, anche grazie all’effetto protettivo contro i radicali liberi dovuto ai gingeroli. Come utilizzarlo:
Anche in questo caso, una dose media di radice è pari a 50 grammi. Possiamo fare il decotto ma anche grattuggiare sui cibi. Poi, ci sono altri benefici, emersi anche recentemente.
4 – Contro le infezioni. Ottimo da consumare in infuso per farsi una bella sudata al caldo all’inizio di un raffreddore o altri acciacchi invernali (se si suda, però, bere acqua). Sudare significa che il nostro organismo sta combattendo i virus di questi malanni. Inoltre, l'infuso lenisce i fastidi in caso di tosse e raffreddore.
5 – Anti-cancro. Secondo diversi ricercatori i composti presenti nello zenzero possono avere un’attività preventiva nei confronti del tumore colorettale. Altre ricerche (Università del Michigan) segnalano un’attività che induce le cellule del tumore ovarico a suicidarsi. In questi casi i ricercatori hanno usato gli estratti che concentrano i principi attivi dello zenzero. Esistono anche altre possibili applicazioni, ad oggi da verificare. Si deve prestare attenzione se ci sono problemi di coagulazione o se si assumono farmaci anticoagulanti. *Come prendere lo zenzero?
A parte gli estratti e le tinture, noi abbiamo sottomano la radice. Che ne facciamo?
Ecco alcune idee:
- Una limonata allo zenzero: uniamo in un bicchiere d'acqua succo di limone, zenzro grattuggiato e un po' di miele.
- Piatto di riso: grattuggiare zenzero, semi di sesamo e alga nori: piatto completo.
- Condimento per le insalate: in olio di oliva mettiamo zenzero, un po' d'aglio e salsa di soia.
- Purée di patate dolci: sono di stagione, dopo averle ridotte in purea aggiungere zenzero e succo d'arancia.
- Verdure saltate in padella: grattuggiare zenzero.


Inviato 19 agosto 2016 - 04:51

per riassumere

effetto anti-cancro
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26355461

per la traduzione
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nzeroa.htm

sulle malattie infioammatorie intestinali
http://www.eurekalert.org/pub_releases/ ... 081716.php

per la traduzione
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nzerob.htm

... e anche il diabete
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25719344

per la traduzione
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nzeroc.htm


mia ricetta personale

far bollire 1lt di h2o per 15 minuti con 20gr di radice di zenzero in fettine sottili ... aggiungere thè verde e 2 limoni + miele (volendo esagerare mescolare con 30gr di semi di lino macinati)

tutte le mattine.... buona colazione

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminad.htm

ciaooo Genfranco
.
.
genfranco
 
Messaggi: 545
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda genfranco » mer ago 30, 2017 2:00 pm

Ruben Laino ci parla della categoria dei farmacisti che nelle farmacie e parafarmacie si comportano in modo delinquenziale.

Da notifiche
Ruben Laino arrabbiato.
29 agosto 2017 10:30

Da notifiche
Ruben Laino arrabbiato.
39 min

Io sono ESTREMAMENTE INDIGNATO! Ora vi racconto. Lo so non è in tutte le zone cosi . Ma almeno nelle mie zone ci sta una mafia farmaceutica assurda!!!!! Vi spiego.

Un paesino dove conosco persone, una amica mi disse che i genitori di una amica sua prendendo un tot prodotto ordinato dalla parafarmacia i genitori allettati hanno cominciato a stare bene e persino a camminare e girare per il paese. (Non cito il prodtto x questione di correttezza) Non era di lucro quello che lei diceva xké non si può fare lucro su questa cosa! Sta di fatto che io a questa amica gli dissi che anche io la prendo e che dovrebbe anche lei. Così lei va ad ordinarla. Da allora la parafarmacia del sui paese non l'ha fatta più arrivare!!! Com'è stava scomodo il girare della voce dei sui benefici????
Giorni fa vado ad ordinare il Cloruro di Magnesio alla parafarmacia. Mi dice passa martedì ovvero oggi . Passo e mi dice non è arrivato. Gli chiedo come mai e quando sarebbe arrivato e non mi ha saputo dire nulla!!!! Oltretutto, si vedeva che nascondeva qualcosa xké non mi guardava negli occhi ma nel vuoto.

E ne ho sentito altri di casi dove cose naturali di notevole beneficio non le facevano con il girare della voce più arrivare! Non è mafia questa????

Grrr
CommentaCondividi
1 Genre Franco
Commenti
Genre Franco
Genre Franco Ciao Ruben Laino, scusa se mi permetto, ma non è solo mafia, ma la persona che si comporta in questo modo ' una DELINQUENTE. Non ha giustificazioni, anche perchè è preposta per la SALUTE dei suoi clienti. ------continua------>


· Rispondi · 10 min
Gestire
Genre Franco
Genre Franco Pazienza il panettiere che non sà cosa contenga la farina 00, quindi non sà che col suo pane rovina la salute dei suoi clienti, ma i gestori di farmacie e parafarmacie si pensa che il loro DOVERE sia quello di dare la SAçUTE ai loro clienti: SEMPRE ED IN OGNI CASO. ------continua------>
Mi piace
· Rispondi · 10 min
Gestire
Genre Franco
Genre Franco Ora deduco che sia molto deludente avere prova che invece è il contrario. Quindi quale fiducia si può ancora avere in quelle categorie?
Chiunque sia NON MI DEVE TOCCARE LA SALUTE e se lo fà mi perde.
Quindi, dato che nel paese conosci molte persone, è GIUSTO che tu le informi dell'accaduto. ------continua------>


Gestire
Genre Franco
Genre Franco Da parte mia questa tua esperienza la posto sia nei gruppi che nei forum, in modo che le persone di buonsenso ne siano informate. ciaooo Franco

Gestire
Ruben Laino
Ruben Laino Sono d'accordo è proprio cosi. Si divulga xké è osceno l'accaduto. Cmq ordino oggi o domani su materia madre. Il tempo di caricare la carta.
Mi piace
· Rispondi · 2 min
Gestire
Genre Franco
Scrivi una risposta...

Libera Gabriella
Libera Gabriella Bravissimo Franco! concordo in pieno.
Mi piace


Gestire
Genre Franco
Genre Franco Certo Libera Gabriella, il gestore dell'esercizio sà benissimo che se le persone stanno bene lui può andare sulla luna! Questo però è per TUTTA la categoria. ciaooo Franco


http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rmacia.htm

ciaooo Genfranco
.
.
genfranco
 
Messaggi: 545
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda genfranco » sab set 02, 2017 1:48 pm

Devo riportare quanto dichiara l'articolo in fondo pagina riguardo alla vitamina C, ACIDO ASCORBICO, rispetto al retinoblastoma, tumore agli occhi, sopratutto dei bambini, non solo, ma anche per altri tumori. Ed a dirlo è il professor Giovanni Grasso: «Abbiamo la dimostrazione inequivocabile che l’acido ascorbico, a tutti più noto come Vitamina C, è in grado di uccidere, a dosi elevate, le cellule di retinoblastoma».
Come far dare vitamina C endovena a un paziente in ospedale.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... inaCIV.htm
Come preparare la vitamina C per endovena.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... azione.htm
"Di fronte ad un crescente numero di evidenze sperimentali, i ricercatori del NIH (National Institutes of Health) ammettono oggi che la vitamina C endovena può essere un trattamento efficace per il cancro. L'anno scorso gli stessi ricercatori ottennero uno studio simile ma i media non ne diffusero notizia."
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... naCIVo.htm
"La vitamina C come farmaco per curare i tumori: sarebbe una grande novità per tutti i malati. La ricerca sta lavorando in questa direzione, con risultati incoraggianti. recentemente alcuni ricercatori del National Institutes of Health statunitense hanno appurato che l'ACIDO ASCORBICO, iniettato in dosi massicce nel sangue e nella cavità addominale dei topi con neoplasie molto aggressive, riesce a ridurre del 50% circa il peso del tumore e il suo tasso di crescita. Lo studio ha evidenziato come la vitamina C, iniettata a dosi molto elevate, non agisca più come antiossidante, ma diventi, al contrario, un pro-ossidante, ovvero sia in grado di formare radicali liberi in quantità tali da provocare la morte delle cellule malate."
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... IVproo.htm
"I ricercatori del NIDDK ( National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases ) hanno verificato l’ipotesi che l’Ascorbato, quando iniettato ad alti dosaggi, possa avere un effetto pro-ossidante anziché anti-ossidante.
I pro-ossidanti generano radicali liberi ed il perossido d’idrogeno, che potrebbe essere alla base della morte delle cellule tumorali. In esperimenti in vitro su 43 tipi di tumore e 5 linee cellulari normali, i Ricercatori hanno scoperto che alte concentrazioni di Ascorbato erano associate ad effetti antitumorali nel 75% delle linee cellulari tumorali, risparmiando invece le cellule normali. Per verificare l’effetto antitumorale dell’Ascorbato, a topi immunodeficienti sono state impiantate cellule di tumore dell’ovaio, tumore del pancres o del glioblastoma, un tumore cerebrale. Successivamente è stato iniettato Ascorbato ad alto dosaggio.
E’ stata osservata una riduzione della crescita tumorale e del peso dei tumori del 41-53%."
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... Vproos.htm
Da evidenziare e correggere:
Può stimolare (NO, NON PUO' MA LO FA' ogni notte nel primo sonno REM sostituendo il COLLAGENE deteriorato e rigenera anche la CARTILAGINE che ne è un tipo di COLLAGENE) la formazione di collagene per aiutare il corpo ad isolare il tumore. Inibisce la ialuronidasi, un enzima che i tumori usano per metastatizzare e invadere altri organi in tutto il corpo. Induce apoptosi, cioè la morte auto indotta delle cellule tumorali. Corregge la condizione di scorbuto, di riscontro quasi universale nei pazienti oncologici. I malati di cancro sono stanchi, svogliati, presentano ecchimosi ed hanno un scarso appetito. Non dormono bene ed hanno una bassa soglia per il dolore. Tutto questo si aggiunge ad un quadro molto classico di scorbuto che generalmente non viene riconosciuto dai medici convenzionali.
Quindi sono da tenere conto i sintomi elencati.
Mentre per il COLLAGENE:
"Vorrei ora comunicarvi quanto ho scoperto sul COLLAGENE in relazione all'ACIDO ASCORBICO. Abbiamo capito che l'assunzione di ACIDO ASCORBICO è ESSENZIALE per il nostro corpo, ottenendone dei risultati a dir poco STUPEFACENTI, però se è ESSENZIALE assumere, è senz'altro INDISPENSABILE aggiungere una assunzione prima del giusto riposo. Questo l'ho rilevato da diversi siti ed eccovene la motivazione:
"Con l'avanzare degli anni, i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di collagene inizia ad essere inadeguata.
La pelle diminuisce notevolmente la quantità di collagene che potrebbe generare e le conseguenze si possono constatare con il mostrarsi delle prime grinzosità ed abbandonando la lucentezza caratteristica della giovinezza.
Spesso si producono segni, raggrinzamenti, striature e voglie scure.
La cute si secca ed i capelli si stressano e perdono la loro “vivacità”.
Il corpo umano pratica la maggior parte dell’attività termica sul collagene durante le ore notturne mentre dormiamo e per fare questo gli serve l’energia che, se non può essere ottenuta dai carboidrati o dagli zuccheri, viene attinta dai grassi.
E’ durante la fase REM del sonno che il corpo trasforma le sostanze nutrizionali in nuovi tessuti.
Per compiere questa funzione gli necessita una rilevante disponibilità di energia.
La conversione del collagene ha il compito di riparare tessuti epidermici, tendini, cartilagine ed organi vitali e di rafforzare il comparto muscolare ed osseo."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... anagen.htm

... da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nebase.htm
Anche se molti medici temono che grandi dosi di vitamina C possano causare calcoli renali, raramente si è notato il fenomeno e diversi grandi studi clinici nella letteratura medica rigettano questa idea sbagliata.
Quindi ne conferma la FALSITA' dei calcoli renali.
Per riassumere, la maggior parte degli organismi viventi producono la propria vitamina C. Quando sono sotto stress, o per malattia o infortunio, madre natura ha fornito loro un mezzo per facilitare la guarigione: essi sintetizzano più acido ascorbico. Come risultato, essi provano meno dolore, rimangono attivi, possono dormire ed hanno un migliore appetito: tutte funzioni che promuovono la guarigione.
Questo è come viviamo Franca e me che in caso di STRESS
Per noi esiste quindi una SOLA MEDICINA: 3 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO più mezzo di BICARBONATO DI POTASSIO in mezzo bicchiere di acqua di rubinetto, che dopo che ha fritto bevo. Questo per almeno 4-5-6 volte di fila per ogni ora. Prima di andare a dormire ed il mattino successivo. Se continua il problema passo ad ogni 2 ore. La diarrea? sia la BENVENUTA, quindi TRANQUILLO, poichè escono le TOSSINE. Non conta la età, ma il BISOGNO.
Irving Stone è stato un pensatore e scrittore ed ha scritto anche sulla vitamina C (il cui nome scientifico è acido ascorbico). Stone sapeva che ci sarebbe voluta una dura battaglia per cambiare il modo in cui i medici considerano la vitamina C. Mentre la maggior parte dei medici accetta che lo scorbuto sia una malattia dovuta alla carenza di vitamina C, pochi hanno fatto il salto, piuttosto gigantesco, necessario per verificare se alte dosi di vitamina C endovena siano efficaci nella gestione del cancro.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... invena.htm

Il professor Giovanni Grasso: «Abbiamo la dimostrazione inequivocabile che l’acido ascorbico, a tutti più noto come Vitamina C, è in grado di uccidere, a dosi elevate, le cellule di retinoblastoma»

MEDICINA — Arriva da Siena e dal gruppo di ricerca del professor Giovanni Grasso del Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e Neuroscienze dell’Università di Siena, la scoperta che potrebbe aprire la strada ad una nuova e rivoluzionaria cura dei tumori. In particolare del retinoblastoma, tumore degli occhi che colpisce i bambini di età tra zero e tre anni e che vede nel policlinico “Le Scotte” di Siena un centro di eccellenza e un punto di riferimento nazionale per la sua cura.

«Dopo anni di ricerche – spiega il professor Giovanni Grasso - abbiamo la dimostrazione inequivocabile che l’acido ascorbico, a tutti più noto come Vitamina C, è in grado di uccidere, a dosi elevate, le cellule di retinoblastoma. Lo studio, effettuato su cellule derivate da questo tumore, stabilizzate e in linea continua, è stato pubblicato dal Journal of Clinical and Experimental Ophthalmology». Per il momento si tratta di una sperimentazione in laboratorio, su cellule trattate in vitro. Ma le aspettative sono reali. «Si tratta – continua il dottor Domenico Mastrangelo, curatore della ricerca coadiuvato da Lauretta Massai – di risultati di laboratorio che dovranno necessariamente trovare un riscontro “clinico”, mediante la verifica dell’efficacia delle alte dosi di vitamina C». «I dati sperimentali ottenuti in vitro e la presenza, presso l’azienda ospedaliera senese del centro di riferimento nazionale per la diagnosi e cura del retinoblastoma, potrebbero rendere più che realistica la possibilità che la verifica dell’efficacia clinica della Vitamina C ad alte dosi, per via endovenosa, possa esser fatta sui piccoli pazienti colpiti dal tumore».

Gli studi e i risultati senesi trovano riscontro anche in sperimentazioni portate avanti fuori dai confini italiani. «In America, studi clinici su pazienti affetti da cancro pancreatico, - continua il dottor Mastrangelo - dimostrano che, anche a dosi elevate, la vitamina C è altamente tollerabile per via endovenosa. In più, a dosi elevate essa agisce come un pro-ossidante, generando acqua ossigenata, altamente tossica solo per le cellule tumorali, che sono sprovviste dell’enzima (la catalasi) in grado di metabolizzare e distruggere l’acqua ossigenata. L’acqua ossigenata non metabolizzata danneggerebbe (ossidandole) tutte le strutture della cellula tumorale, portandola a morte». A questo punto manca soltanto la prova sul campo. «Questa scoperta, se convalidata da studi clinici, può rappresentare una vera e propria rivoluzione nell’ambito della terapia del retinoblastoma e forse anche di altri tumori», conclude il dottor Mastrangelo.

In fondo ai tuoi occhi ( https://infondoaituoiocchi.wordpress.com/) con sede a Poggibonsi è una associazione non-profit nata nel maggio 2012 per la raccolta fondi per il reparto di Oftalmologia dell'ospedale Le Scotte di Siena dove si trova il centro di eccellenza per la cura del retinoblastoma e porta avanti una campagna di comunicazione e di sensibilizzazione verso il trattamento del tumore che colpisce i bambini.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iocchi.htm

ciaooo Genfranco
.
.
genfranco
 
Messaggi: 545
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda genfranco » ven set 15, 2017 1:10 pm

Sara Maccagnan ci parla della devitalizzazione consigliata dal dentista di ben 4 denti per suo figlio di 6 anni che ritengo veramente VERGOGNOSO, senza il buonsenso di questo dentista.

Da notifiche
Sara Maccagnan
30 aprile 2015

Grazie Franco per la lunghissssima mail che mi hai inviato... devo fare ancora ordine perché le nozioni sono davvero molte. Un argomento volevo affrontare perché mi ha particolarmente colpita: il trattamento canalare ( la devitalizzazione dei denti) . Giusto dalla prossima settimana mi trovo a dover sottoporre mio figlio di sei anni a ben 4 devitalizzazioni e dopo quello che ho letto sono terorrizzata!!! Aiuto consigliatemi!!
Mi piaceVedi altre reazioni
CommentaCondividi
6 Tu, Angela Gel Sun e altri 4
Commenti
Genre Franco
Genre Franco Ciao Sara Maccagnan, di nulla, è un mio piacere. Il mio primo consiglio è di fagli ingoiare tanto ACIDO ASCORBICO e del CLORURO DI MAGNESIO come faceva il dottor Neveu ed il professor Delbert. Però per questo richiamo Gigi Mar, come dentista e Andrea Andulea, informatissimo sul fatto. Mentre personalmente ti metto 4 righe di cui mi vergogno di doverlo fare. """ Quanto sotto lo espongono i dentisti, anche negli ospedali:
Ora, vuoi che tuo figlio abbia denti SANI e non dover subire SPESE PESANTI per CONTINUARE ad avere denti CARIATI o devitalizzati per tutta LA VITA?
Pensi che un LEONE abbia lo spazzolino ed il dentifricio (magari di marca), dietro un albero per evitare la carie e la placca? E tutti gli altri animali come pensi che facciano con i loro denti? La SOLA DIFFERENZA è che il loro fegato gli SINTETIZZA questo ACIDO ASCORBICO, dal concepimento alla morte. Vogliamo adeguarci per portarci al loro pari? Irwin Stone ti dà un consiglio spassionato e senza lucro, appoggiato dalla MIA esperienza:
"dopo lo svezzamento, al neonato ogni giorno raggiungendo 1 grammo alla fine del primo anno. Durante l’adolescenza l’assunzione giornaliera di ascorbato aumenta di 1 grammo al giorno per anno di età fino ai dieci anni e da lì in poi almeno 10 grammi al giorno."""
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... apiens.htm

da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eianni.htm
------continua------>
Homo Sapiens Ascorbicus
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico farmacia,acido ascorbico per la pelle,acido ascorbico…
acidoascorbico.altervista.org
12 min · Modificato · Mi piace
·
4
· Rimuovi anteprima
Gestire
Genre Franco
Genre Franco ...ed invece il professor Delbert dice: """pagina 18/51------mancanza ed apporto mancante
Li ritroviamo allo stato naturale in molti vegetali (frutta, verdura, cereali...) e in ogni tipo di complesso organico. Ma la coltivazione intensiva e la raffinazione eccessiva degli alimenti di base, come pane, farine, cereali, oli, sale ecc. hanno diminuito la percentuale e spesso hanno persino eliminato ogni traccia si questi sali, pur tanto necessari al nostro metabolismo. La loro assenza totale è incompatibile con la vita stessa e la loro carenza crea disturbi di vario tipo che scompaiono nel preciso momento in cui ci completa il corretto apporto alimentare quotidiano, o con le assunzioni quotidiane.
Nei nostri paesi civili la maggior parte della gente soffre di carenza magnesiaca quasi totale. Non stupiamoci dunque se l'assenza di questo indispensabile catalizzatore crea tanti danni.
Eppure il rimedio è semplice: bisognerebbe aggiungere sistematicamente CLORURO DI MAGNESIO o BELBIASE nella nostra alimentazione. Certo, il suo sapore sgradevole ci scoraggia dal farlo e ce lo fa considerare una medicina, benchè in realtà vada visto come ALIMENTO. Per tale ragione non ha alcuna controindicazione reale, a dispetto dei preconcetti.
pagina 18/51------anche per i bambini
Resterete sorpresi di vedrete i vostri figli abituarsi meglio di voi a questo trattamento: dopo le prime dosi, saranno loro stessi a chiedervi quando si sentiranno "£uno straccio".
Spiegate loro i vantaggi del trattamento: "Vedrai, ti sentirai meglio in pochissimo tempo e potrai andare fuori a giocare prestissimo", "se mandi giù questo non avrai bisogno di punture" )va benissimo con i piccoli che di norma seguono terapie antibiotiche) ecc.
Avvertiteli del gusto sgradevole, giocate con loro a chi di voi due farà la boccaccia più bella..... e promettete un cucchiaino di miele, per esempio, dopo l'assunzione: il cattivo sapore si attenuerà all'istante. Quando i vostri bambini avranno verificato i risultati, si comporteranno come molti altri: diventeranno "elogiatori" del prodotto con i piccoli amici e riceverete sicuramente qualche telefonata da genitori curiosi di sapere di cosa si tratta!
pagina 21/51------per i neonati
In base all'età, si somministra loro la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO con il contagocce, con un cucchiaino da caffè o con un cucchiaio da tavola, mantenendo gli stessi intervalli sopracitati.
NB Non esitate a diminuire le dosi in caso di disturbo intestinale prolungato, perchè non è quest'ultimo lo scopo perseguito. Anche se tale reazione è normale e spesso salutare all'inizio del trattamento, non è necessario mantenerla nel tempo: il fine principale è quello di nutrire le cellule per aumentare la loro resistenza all'infezione.
pagina 22/51------controindicazioni zero
Nè il professor Delbert, nè il dottor Neveu e tanto meno i loro successori hanno mai constatato intolleranza o reazioni negative al trattamento con la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO o con la DELBIASE, che, ricordiamo, devono essere considerati non come medicine, ma come un integratore alimentare. Come afferma il dottor Neveu, "LA PAURA DI CAUSARE UNA NEFRITE NON DEVE IMPEDIRE L'USO DEL CLORURO DI MAGNESIO. NON HO MAI RISCONTRATO CASI DEL GENERE FRA I NUMEROSISSIMI MALATI AI QUALI HO FATTO
SEGUIRE LA TERAPIA MAGNESIACA".
Anche nei casi di ipertensione non è mai stata riscontrata alcuna situazione di aggravamento."""
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.pdf
ciaooo Franco
4 min · Modificato · Mi piace
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm

ciaooo Genfranco
.
.
genfranco
 
Messaggi: 545
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda genfranco » dom set 17, 2017 5:38 pm

DEVO FAR NOTARE, ED ALLORA SOTTOLINEO, CHE L'ARTICOLO IN FONDO PAGINA RIPORTA:
"Il fatto che la vitamina D, o meglio i suoi 5 composti, siano pro-ormoni significa che si tratta di sostanze inattive che possono essere trasformate in ormoni (attivi) dal nostro corpo."
ORA NON RIESCO AD AMMETTERE CHE IL MIO CORPO ATTIVI PIU' VITAMINA D DEL NECESSARIO PER ARRECARSI DANNI, TENENDO PRESENTE CHE UN PROTOCOLLO MEDICO PRESCRIVE 100.000 UI UNA VOLTA OGNI TRE MESI.
SI RIPETE LA STESSA DEMONIZZAZIONE DEL COLESTEROLO SEMPRE AUTOPRODOTTO DAL MIO FEGATO E CHE COME LA VITAMINA D, SE NE AUTOPRODUCA DI PIU' DEL NECESSARIO PER AUTOLESIONARSI!!
MI POSSONO DIRE TUTTO MA NON QUESTE CHE NON POSSONO ESSERE ALTRO CHE GRANDI FALSITA' INTERESSATE.
DICE ANCHE:
"Innanzitutto, la vitamina D protegge lo scheletro e il sistema nervoso, poiché permette al nostro intestino di assorbire il calcio.
Con un corretto assorbimento del calcio abbiamo ossa sane sia durante la crescita, sia nell’età adulta ma specialmente dopo la menopausa, quando molte donne si trovano ad affrontare il problema dell’osteoporosi.
In Italia, circa il 76% delle donne dopo la menopausa ha una carenza di vitamina D e questo è uno dei fattori che spiega la diffusione dell’osteoporosi. La vitamina D infatti permette non solo l’assorbimento del calcio ma anche un corretto processo di deposito del calcio nelle ossa. Il calcio è l’elemento più diffuso nel nostro corpo ed è indispensabile per la salute delle ossa ma anche dei denti.
È anche indispensabile per trasmettere correttamente gli impulsi nervosi ai muscoli: un buon livello di calcio previene crampi e problemi muscolari; anche il cuore è un muscolo e se il calcio viene a mancare o è a livelli troppo bassi avremo dei problemi nella contrazione cardiaca.
Il calcio poi è uno dei due “messaggeri” che permette la corretta comunicazione fra gli ormoni della crescita e i tessuti bersaglio: con poco calcio si cresce male (ritardi nell’accrescimento e malformazioni)."
QUINDI E' FACILE CAPIRE CHE POCA VITAMINA D CORRISPONDE AD "OSTEOPOROSI" E MOLTO LAVORO PER GLI ADDETTI AI LAVORI.
MA ANCHE LA "CARENZA" DI CALCIO CORRISPONDE AD "OSTEOPOROSI".
E DATO CHE IL "CIBO NATURALE" CHE CONTIENE PIU' CALCIO E' IL "LATTE"; ECCO CHE CAPIAMO IL PERCHE' DELLA "DEMONIZZAZIONE" DI QUESTO "LATTE".
COSA NON SI FA' PER NON PERDERE I PRIVILEGI OTTENUTI, CHE PER DIFENDERLI ECCO CHE SPUNTANO MILLE MOTIVI, TUMORI COMPRESI, CAUSATI DA QUESTO "LATTE" INGOIATO PER MILLENNI DAI NOSTRI AVI.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ofalso.htm

..POI ANCORA::
"Un’altra importante proprietà della vitamina D riguarda la salute della pelle. In caso di pelle secca, infatti, uno dei rimedi è l’assunzione di vitamina D.
La vitamina D viene raccomandata anche in caso di crampi e dolori muscolari e può essere utile per alleviare i sintomi della sindrome premestruale e i dolori addominali durante le mestruazioni."
AL RIGUARDO VORREI CONFERMA DA UNA QUALCHE DONNA SE UN QUALCHE MEDICO LE HA PRESCRITTO LA VITAMINA D PER I DOLORI MESTRUALI, CHE INVECE DALLA PUBBLICITA' LE VIENE PROPOSTO UN PRODOTTO CHIMICO "VELENO PURO" DALLE INDUSTRIE FARMACEUTICHE DENOMINATO buscofen o buscofenact, IL CUI "principio attivo" E' l'"ibuprofene" E NON LA VITAMINA D.

2. COSA DEVE SAPERE PRIMA DI PRENDERE
BUSCOFENACT
Non prenda
BuscofenAct
-se è allergico (ipersensibile) all’ibuprofene o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6);
-se ha mai sofferto di mancanza di respiro, asma, naso che cola, gonfiore o orticaria dopo l'uso di acido acetilsalicilico (noto come aspirina) o altri antidolorifici simili (FANS);
-se ha (o ha avuto due o più episodidi) ulcera o sanguinamento a livello dello stomaco;
-se ha avuto una storia di sanguinamento gastrointestinale o perforazione relativa a precedente terapia con FANS;
-se soffre di grave insufficienza epatica, renale o cardiaca;
-se soffre di emorragie cerebrovascolari, o altre emorragie;
-se soffre di disturbi ematologici di origine sconosciuta;
-se è gravemente disidratato (per vomito, diarrea o scarsa assunzione di liquidi);
CERTO LA VITAMINA D NON RENDE, INVECE IL "principio attivo" RIEMPIE LE TASCHE DI MOLTI PERSONAGGI.
MENTRE SULL' ARTICOLO DI QUESTO LINK SI LEGGE:
http://www.anagen.net/vd.htm

ARTICOLO FALSO COME L'ALTRO, FATTI PER DEMONIZZARE LA VITAMINA D, CHE SCRIVE ANCORA:
"Attualmente i dosaggi di vitamina D vengono espressi in microgrammi di colecalciferolo (mg) invece che in Unità Internazionali (UI). L’equivalenza è 100 UI = 2,5 mg e 400 UI = 10 mg. Se presa in dosi eccessive, la vitamina D è la più tossica in assoluto."
MA ALLORA IL DOTTOR COIMBRA, CHE CURA LE MALATTIE DICHIARATE DEGENERATIVE E NON SOLO, CON DOSI DI VITAMINA D SUPERIORI A 100.000 UI GIORNALIERI E CHE CON I DOTTORI ANDREA RIZZO, ANGELO BONA (che riporta gli studi chiamati SCIENTIFICI fatti), CLAUDIO SAURO E MOLTI ALTRI ANCORA, CONFERMANO DOSI DI 10.000 (diecimila) UI GIORNALIERI.
CHE DIVARICO!!!
VI SARA' PURE UN BUON MOTIVO PER QUESTO DIVARICO, VERO?
IL DOTTOR COIMBRA SUL SUO VIDEO DICE:
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

...E SCRIVE ANCORA.
"L’esposizione ai raggi del sole per 10 o 15 minuti due o tre volte alla settimana è sufficiente per garantire la quantità di vitamina D necessaria all’organismo."
QUESTO SMENTISCE CHE LA VITAMINA D CAUSI I DANNI DESCRITTI DAI DUE ARTICOLI AL CORPO, IN QUANTO SE BASTANO 15 MINUTI DI SOLE CON BRACCIA ED AVAMBRACCI SCOPERTI PER AUTOPRODURSI LA QUANTITA' NECESSARIA DI VITAMINA D, MI CHIEDO COSA NE FARANNO I MURATORI DELLA VITAMINA D CHE SI AUTOPRODUCONO PER TUTTE LE ORE GIORNALIERE DI ESPOSIZIONE.
LO STESSO ARTICOLO DICE ANCORA:
"Un eccesso di vitamina D aumenta l’assorbimento del calcio, che può portare alla rimozione del calcio dalle ossa ed a un accumulo nei tessuti molli, con la formazione di calcoli, come nei reni.
Quantità eccessive possono determinare alti livelli di calcio e di fosforo nel sangue e una notevole escrezione di calcio nelle urine, e ciò provoca la calcificazione dei tessuti soffici, delle pareti dei vasi sanguigni e dei tubuli renali: tali disturbi si riassumono nella ipercalcemia.
L’indurimento dei vasi sanguigni nel cuore e nei polmoni può portare alla morte."
DA QUESTA DICHIARAZIONE DEDUCO CHE NON E' LA QUANTITA' DI VITAMINA D A CAUSARE DANNI, E QUESTO GIUSTIFICA IL FATTO CHE IL DOTTOR COIMBRA CONSIGLIA DOSI GIORNALIERE SUPERIORI A 100.000 UI, MA LA IPERCALCEMIA.
QUINDI DEVO RILEVARE CHE SI DEMONIZZA ANCHE IL "CALCIO" IN QUANTO E' QUESTO CHE CAUSA L'ECCESSO DI VITAMINA D CHE LO FISSA NEI TESSUTI MOLLI ECC.
MA ALLORA COME FARANNO I MURATORI CHE VIVONO GIORNATE INTERE A TORSO NUDO AL SOLE, I QUALI NON HANNO MAI ALCUN "CALCOLO RENALE" MA VIVONO IN SALUTE LA LORO VITA SENZA OSTEOPOROSI NE' INDURIMENTI VARI.
SE MAI AL CONTRARIO E' LA CARENZA CHE CAUSA DANNI, SIA DI VITAMINA D CHE DI CALCIO.
ED ANCORA, SE BASTASSERO I 15 MINUTI, NESSUN ESSERE UMANO DOVREBBE AMMALARSI DI "OSTEOPOROSI", O DI ALTRE MALATTIE COLLEGATE ALLA CARENZA DI VITAMINA D, VERO?

IL TUO MEDICO DI BASE, TI HA INFORMATO CHE LA VITAMINA D E' LA PIU' IMPORTANTRE TRA LE VITAMINE DEGLI "ALIMENTI ESSENZIALI"?
CERTO CHE NO!
NON TI FA' NEPPURE RICHIESTA DI ESAMI DEL SANGUE PER IL CONTROLLO DI QUESTA.
CERTO, LUI HA BISOGNO DEI TUOI MALANNI CAUSATI DALLA CARENZA DI QUESTA.
L'ARTICOLO NE ELENCA 15, E TI PARE POCO?
PERO' DEVI SAPERE CHE QUESTI 15 INIZIALI, CHE POSSONO ESSERE MOLTO PIU' GRAVI, PERFINO I TUMORI.
DI TUTTO CIO' DEVI CAPIRE CHE PER IL TUO MEDICO DI BASE QUESTO SUO E' SOLO UN LAVORO DAL QUALE OTTENERE IL SUO SOSTENTAMENTO, MA NON LA TUA SALUTE, POICHE' LA TUA SALUTE NON COMPORTA UN GUADAGNO DAI "principi attivi" CUI GLI FORNISCE GIB PHARMA.
E TI PARE POCO LA SUA GIUSTIFICAZIONE?
È fondamentale per il benessere dell'organismo. Fonti principali di assunzione sono l'esposizione al sole e una corretta alimentazione. I sintomi che ti dicono se sei carente
La vitamina D è fondamentale per il benessere del nostro corpo. Infatti è fondamentale per la salute di ossa, cuore e cervello. Le fonti principali da cui assumere la vitamina D sono l’alimentazione e il sole.
Non sempre ci si accorge di essere carenti di tale vitamina (l’eventuale deficit può essere riscontrato con un esame del sangue). La sua mancanza comunque può essere segnalata da una serie di disturbi. I 15 campanelli d’allarme che non vanno trascurati sono:
Debolezza muscolare;
Dolore alle ossa;
Problemi respiratori;
Sudore alla testa;
Depressione;
Infezioni croniche;
Malattie cardiovascolari;
Psoriasi;
Dolori cronici;
Stanchezza;
Ipertensione;
Cambi di stati d’animo;
Malattie renali croniche;
Diminuzione della resistenza;
Persone over 50 (soggetti più a rischio).
Una corretta alimentazione, che prevede consumo di uova, latticini, vegetali, in particolare funghi, e un’adeguata esposizione al sole dovrebbero garantire livelli adeguati di vitamina D
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... arenza.htm
L'articolo che riporto sotto conferma che a causare i tumori, sia della pelle che interni sono la CARENZA di vitamina D. Quella che ci autoprodurremmo se ogni giorno ci esponessimo al sole circa 20 minuti.
Ma questa non è la informazione del mio medico, anzi lui mi tiene inconsapevole della mia CARENZA.
Certo, lui ha bisogno della mia malattia per vivere, lui e tutto il suo staff, case farmaceutiche comprese, e ne sono TUTTI molto consapevoli di questo purtroppo.
Il titolo dell'articolo sotto recita:
"TI DICONO CHE ESPORSI AL SOLE PROVOCA IL CANCRO. MA E' ESATTAMENTE IL CONTRARIO!!!"
Quindi sappiti comportare in merito se vuoi la tua SALUTE come è per TUTTI gli esseri viventi al mondo.
Ormai sono tanti anni che ci prendono in braccio e ci portano dove gli pare, complici le industrie CHIMICHE che approfittando dei nostri PORI, si preoccupano attraverso questi di causarci le più nuove malattie di cui i loro soci hanno bisogno per vivere.
L'AIRC compresa, che dalle richieste di denaro si stanno arricchendo con la promessa di ricercare sul cancro, ma TUTTO FALSO, aiutano i loro SOCI nell'INGANNO a nostro danno.
In seguito a ricerche fatte con i nostri contatti è risultato che chi è CARENTE di questa vitamina D è in eccesso di COLESTEROLO.
Sembra che il corpo che NON E' STUPIDO e dato che si AUTOPRODUCE entrambi dica:
"...io ti produco più COLESTEROLO, tu ESPONITI AL SOLE che HO BISOGNO DI vitamina D", poichè questa è l'AUTOPRODUZIONE di questa vitamina.
COLESTEROLO + RAGGI UV = vitamina D

Ma come possiamo sospettare una carenza di Vitamina D nel nostro organismo ancor prima di compiere le opportune analisi cliniche per certificarlo? Ecco 7 indizi di carenza di Vitamina D

Pelle scura. Come ha spiegato il Dr. Holick, il pigmento della pelle agisce come un filtro naturale. Più pigmento si ha, più tempo è necessario stare sotto il sole per produrre quantità giusta di vitamina D. Gli afro-americani sono più a rischio di carenza di vitamina D e hanno bisogno fino a 10 volte di più di esporsi al sole per produrre la stessa quantità di vitamina D rispetto ad una persona dalla pelle bianca.
Ti senti spesso stanco, debole e depresso. La serotonina, l’ormone associato con umore positivo, aumenta con l’esposizione alla luce e regredisce quando l’esposizione al sole diminuisce. Nel 2006, gli scienziati hanno valutato gli effetti della vitamina D sulla salute mentale di 80
pazienti anziani e dallo studio è emerso quelli che avevano bassi livelli di vitamina D erano 11 volte più inclini a essere depressi rispetto a quelli che prendevano integratori di vitamina D.
Hai più di 50 anni. Si stima che oltre il 95% degli anziani può essere carente di vitamina D, non solo perché tendono a passare un sacco di tempo in ambienti chiusi, ma anche perché ne producono meno quando si espongono al sole (una persona di età superiore ai 70 produce circa il 30% in meno di vitamina D di una persona più giovane con la stessa esposizione al sole).
Sei sovrappeso. La vitamina D è una vitamina liposolubile simile ad un ormone, per cui il grasso corporeo agisce come un “pozzo” che attira tutta la vitamina D in circolo. Se sei in sovrappeso o obeso, è quindi molto probabile che avrai bisogno di più vitamina D rispetto a una persona magra – e lo stesso vale per le persone con elevati pesi corporei a causa della massa muscolare.
Hai dolori alle ossa. Secondo il Dr. Holick, coloro che vanno dal medico per dolori alle ossa e affaticamento finiscono per essere diagnosticati come avere la fibromialgia o la sindrome da stanchezza cronica. “Molti di questi sintomi sono classici segni di deficit di vitamina D osteomalacia, che è diversa dalla carenza di vitamina D che causa l’osteoporosi negli adulti”, dice. “Quello che sta succedendo è che la carenza di vitamina D provoca un difetto nel mettere il calcio nella matrice di collagene nel vostro scheletro. Di conseguenza hai i dolori alle ossa.“
Ti suda la testa. Secondo il Dr. Holick, uno dei primi, classici segni di carenza di vitamina D è una testa sudata. Infatti i medici chiedevano alle nuove madri se i loro neonati avessero la testa seduta per questo motivo. Una sudorazione eccessiva nei neonati a causa di irritabilità neuromuscolare è ancora descritto come un comune sintomo precoce di carenza di vitamina D.
Hai problemi intestinali. La vitamina D è una vitamina liposolubile, il che significa che se si ha una disfunzione gastrointestinale probabilmente non sarai in grado di assorbire bene i grassi, con un conseguente minore assorbimento di vitamine liposolubili come la vitamina D. I disturbi gastrointestinali che danneggiano l’assorbimento dei grassi in particolare sono il morbo di Crohn, celiachia, chi è sensibile al glutine e chi ha l’intestino infiammato.

La scoperta della vitamina D risale al 1919, quando ci si accorse che le condizioni dei bambini rachitici miglioravano se esposti ai raggi solari
La vitamina D è un gruppo vitaminico di 5 pro-ormoni, semplicemente denominati D1, D2, D3, D4 e D5, che hanno come caratteristica comune il fatto di essere liposolubili, di attivarsi alla luce del sole e di avere analoghe funzioni nell’organismo, oltre ad avere una struttura molecolare molto simile fra loro. Chimicamente, i loro nomi sono:

vitamina D1 : composto di ergocalciferolo e lumisterolo
vitamina D2 : ergocalciferolo
vitamina D3 : colecalciferolo
vitamina D4 : diidroergocalciferolo
vitamina D5 : sitocalciferolo

Il fatto che la vitamina D, o meglio i suoi 5 composti, siano pro-ormoni significa che si tratta di sostanze inattive che possono essere trasformate in ormoni (attivi) dal nostro corpo.

Gli ormoni sono sostanze che stimolano o regolano alcune funzioni: il loro nome deriva dal greco e significa “mettere in movimento”, ed è quello che un ormone in pratica fa rispetto alle cellule per le quali la sua funzione è progettata.

Abbiamo così ad esempio gli ormoni della crescita, che permettono l’allungamento delle ossa e l’aumento di volume dei tessuti conseguente; gli ormoni sessuali e dell’ipofisi, che innescano numerose attività, comprese quelle connesse con la riproduzione, come ad esempio l’ovulazione e l’allattamento, gli ormoni surrenali come l’ adrenalina, che ci prepara alle reazioni d’emergenza come quella di attacco o fuga.

La vitamina D, comprendendo tutte e cinque le sostanze classificate sotto questo nome, è un pro-ormone coinvolto sostanzialmente nei processi fisiologici che riguardano il calcio.

La scoperta della vitamina D risale al 1919, quando ci si accorse che le condizioni dei bambini rachitici miglioravano se esposti ai raggi solari. Successivamente, gli studi proseguirono fino a quando non si identificò esattamente quale fosse il composto responsabile della salute delle ossa, cosa che avvenne nel 1930 da parte di Windaus.
Vitamina D: le proprietà

Innanzitutto, la vitamina D protegge lo scheletro e il sistema nervoso, poiché permette al nostro intestino di assorbire il calcio.

Con un corretto assorbimento del calcio abbiamo ossa sane sia durante la crescita, sia nell’età adulta ma specialmente dopo la menopausa, quando molte donne si trovano ad affrontare il problema dell’osteoporosi.

In Italia, circa il 76% delle donne dopo la menopausa ha una carenza di vitamina D e questo è uno dei fattori che spiega la diffusione dell’osteoporosi. La vitamina D infatti permette non solo l’assorbimento del calcio ma anche un corretto processo di deposito del calcio nelle ossa. Il calcio è l’elemento più diffuso nel nostro corpo ed è indispensabile per la salute delle ossa ma anche dei denti.

È anche indispensabile per trasmettere correttamente gli impulsi nervosi ai muscoli: un buon livello di calcio previene crampi e problemi muscolari; anche il cuore è un muscolo e se il calcio viene a mancare o è a livelli troppo bassi avremo dei problemi nella contrazione cardiaca.

Il calcio poi è uno dei due “messaggeri” che permette la corretta comunicazione fra gli ormoni della crescita e i tessuti bersaglio: con poco calcio si cresce male (ritardi nell’accrescimento e malformazioni).

Un’altra importante proprietà della vitamina D riguarda la salute della pelle. In caso di pelle secca, infatti, uno dei rimedi è l’assunzione di vitamina D.

La vitamina D viene raccomandata anche in caso di crampi e dolori muscolari e può essere utile per alleviare i sintomi della sindrome premestruale e i dolori addominali durante le mestruazioni.
Vitamina D
La Vitamina D è fondamentale per l’assorbimento di calcio nel nostro corpo
Vitamina D : gli alimenti (dove si trova)

Nonostante la vitamina D venga sintetizzata dalla pelle del corpo esposta ai raggi solari, è possibile assumerla anche attraverso gli alimenti, specialmente nei casi in cui si sia obbligati a non uscire di casa per lungo tempo (ad esempio durante ricoveri ospedalieri prolungati).

In questi casi va fatta attenzione a non superare la dose giornaliera raccomandata, poiché ci possono essere gravi problemi dovuti a un eccessivo accumulo della vitamina.

Ricordiamo che alle nostre latitudini, sono sufficienti 15 minuti al giorno esponendo viso, mani e avambracci al sole per avere tutta la vitamina D che serve a coprire il fabbisogno quotidiano e ad avere una scorta sufficiente anche per i mesi invernali.

Gli alimenti che contengono la vitamina D sono i seguenti e i valori sono espressi in microgrammi:

olio di fegato di merluzzo: 250 µg ogni 100 grammi
sgombro sotto sale: 25 µg ogni 100 grammi
carpa: 24 µg ogni 100 grammi
anguilla: 23 µg ogni 100 grammi
trota: 19 µg ogni 100 grammi
salmone epesce spada: 17 µg ogni 100 grammi
sgombro e storione: 16 µg ogni 100 grammi
pesce gatto e uova di pesce: 12 µg ogni 100 grammi
dentice: 10 µg ogni 100 grammi
tonno: 6 µg ogni 100 grammi
tuorlo d’uovo: 5 µg ogni 100 grammi
sardine sott’olio: 5 µg ogni 100 grammi
funghi secchi: 4 µg ogni 100 grammi
cereali tipo corn flakes: 3 µg ogni 100 grammi
pesce persico, caviale e sogliola: 3 µg ogni 100 grammi
pancetta e costine: 2 µg ogni 100 grammi
latte: 2 µg ogni 100 grammi
uovo di gallina: 2 µg ogni 100 grammi
uovo di oca e di anatra: 1,7 µg ogni 100 grammi
burro: 1,5 µg ogni 100 grammi
latte di capra: 1,3 µg ogni 100 grammi
biscotti secchi e latte di soia: 1,2 µg ogni 100 grammi
latte di riso: 1 µg ogni 100 grammi

Vitamina D: come si misura

La vitamina D si misura attraverso gli esami del sangue, con un semplice prelievo di sangue venoso dal braccio.
Vitamina D: valori di riferimento

I valori normali di vitamina D nel sangue sono compresi fra 10 e 30 milligrammi per millilitro di sangue anche se lo ricordiamo per correttezza, ci sono differenti metodi di misura della vitamina D e ciò rende difficile stabilire dei livelli di riferimento universali.

Poiché il nostro corpo è in grado di sintetizzare la vitamina D in autonomia, una normale esposizione al sole è sufficiente per avere tutta la vitamina D necessaria alle nostre funzioni fisiologiche: essa infatti viene sintetizzata nella pelle e poi distribuita all’intero organismo.

Tuttavia, la scarsa esposizione alla luce del sole di molte persone, soprattutto in Italia, rende la carenza di vitamina D molto diffusa, perciò se si teme di incorrere in una carenza di tale vitamina si può assumerla attraverso gli alimenti. In questo caso, la dose giornaliera raccomandata di vitamina D varia a seconda dell’età e si può riassumere così:

lattanti e bambini: 0-13 anni 5 µg;
ragazzi: 14-18 anni 5 µg;
adulti: 19-50 anni 5 µg;
anziani: 51-70 anni 10 µg;
oltre i 71 anni: 15 µg;

Vitamina D: controindicazioni / effetti collaterali

L’eccesso di vitamina D può comparire se ne assumiamo troppa attraverso gli alimenti o attraverso gli integratori alimentari. La vitamina D, come tutte le vitamine liposolubili, può dare dei problemi da eccesso di accumulo, poiché è più difficile da eliminare rispetto alle vitamine idrosolubili, i cui eccessi vengono eliminati facilmente attraverso le urine.

L’eccesso di accumulo non avviene mai in caso ci si limiti a sintetizzare vitamina D con la semplice esposizione ai raggi del sole. Nel caso di assunzione di alimenti o integratori della vitamina D, un eccesso nel corpo può provocare:

ipercalcemia: si tratta di un eccesso di calcio nel sangue e in molti pazienti è asintomatica. In altri può provocare nausea e vomito, stipsi, dolore addominale, problemi di irritabilità e confusione, stupore e anche coma;
nausea, vomito, inappetenza e diarrea: sono i sintomi che possono comparire in molti casi di intossicazione e si presentano spesso anche nel caso di un eccesso di vitamina D nell’organismo, quando il corpo cerca di rigettare la sostanza;
aritmie cardiache: poiché la vitamina D regola il contenuto del calcio, che influisce sulle contrazioni muscolari, comprese quelle cardiache, un eccesso di vitamina D porta a scompensi a livello di tutti i muscoli. Gli scompensi a livello del cuore sono particolarmente gravi;
calcificazione dei tessiti molli: troppa vitamina D porta ad una eccessiva calcificazione non solo delle ossa ma anche dei tessuti che dovrebbero invece mantenere una certa elasticità, come ad esempio cartilagini e tendini. In questo caso abbiamo difficoltà e dolore nei movimenti;
calcoli renali: possono comparire con l’eccesso di vitamina D soprattutto nel caso in cui si assumano in concomitanza integratori di calcio.

Vitamina D: interazioni

Alcuni farmaci diminuiscono la funzionalità della vitamina D o richiedono dei supplementi di vitamina D a causa dei loro effetti collaterali:

i cortisonici e i corticosteroidi possono portare ad osteoporosi, perciò è utile aumentare il dosaggio di vitamina D, meglio se sotto controllo medico;
i lassativi riducono l’assorbimento intestinale di tutti i nutrienti, compresa la vitamina D.

Altri farmaci richiedono cautela nell’uso di integratori di vitamina D e nell’assunzione di alimenti ad alto contenuto di vitamina D (soprattutto olio di fegato di merluzzo):

chi usa colestiramina deve distanziare il più possibile l’assunzione del farmaco e quella degli integratori di vitamina D;
chi usa la digossina è bene che non assuma integratori di vitamina D perché è a maggiore rischio di ipercalcemia;
chi usa diuretici rischia un innalzamento dei livelli di vitamina D e una possibile comparsa di ipercalcemia

Vitamina D: i 7 sintomi di carenza. Le conseguenze.

Iniziamo dalle conseguenze che derivano da una carenza accentuata di Vitamina D nel nostro organismo. Le più gravi sono sostanzialmente tre:

problemi alle ossa: la carenza di vitamina D porta a carenza di calcio e quindi a ossa più fragili, osteoporosi e facilità di fratture, soprattutto nei luoghi più fragili ed esposti, come i polsi.
rachitismo: è una malattia che colpisce i bambini durante l’accrescimento e provoca una ossificazione incompleta e deformità dello scheletro;
tetania: è una patologia caratterizzata da crampi, spasmi, dolori muscolari e tremori
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ifalsi.htm

ciaooo Genfranco
.
.
genfranco
 
Messaggi: 545
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda Gurro » mar set 19, 2017 5:30 pm

genfranco ha scritto:Linda Tronci e gli "ALIMENTI ESSENZIALI"

Da notifiche
Linda Tronci
21 agosto 2016 ore 17.25

Buongiorno a tutti I membri del gruppo sto assumendo le vitamine essenziali da Novembre 2015 e ad oggi volevo testimoniare I benefici che ho percepito fin da subito ( già dopo 10 giorni ) che li assumevo. Tengo a precisare che inizialmente pari ai primi quattro mesi solo io e mia madre ( io 46 enne e lei 71 ) ne facevamo uso , ora da un paio di mesi anche mio fratello 41 enne ne fa uso periodicamente Di seguito vi elenco I benefici :energia fisica incrementata , umore più attivo ,mia madre soffriva al risveglio di dolori articolari dovuto a osteoporosi e reumatismi. I dolori ci sono sempre,ma non come prima considerate che lei ha avuto anche tre cadute e per un anno ha portato il bastone, ora raramente lo porta solo quando io non l'accompagno perchè non si sente sicura e poi perchè sostiene Lei e scusate la battuta le danno il posto sull'autobus e la fanno passare avanti per via del bastone. Ora addirittura trascina il carrello della spesa pesante, colmo e corre più di me! Quindi ad ambedue, incremento dello sforzo fisico e sopportazione alla fatica . La mascherina rigenerante ha schiarito alcune macchie della vecchiaia che Lei aveva , e aveva carenza di ferro ( valore 5) che ha acquisito solo assumendo queste vitamine senza prendere ferrograd o integratori vari . La sottoscritta aveva solo un po di colesterolo incrementato anche dagli alimenti senza glutine ( sono celiaca) ricchi di grassi idrogenati , riducendo questi alimenti e assumendo vitamina d e incrementandola e mangiando naturalmente in modo più sano e equilibrato ( più legumi, più verdura , meno grassi , meno conservanti artificiali , ecc) il colesterolo si è tolto senza assunzione di pasticche , senza prendere farmaci che i dottori mi avevano prescritto e non sto a dirvi quali e quanti visto che la sottoscritta e seguita da un intero staff del Policlinico di Roma e a sentire loro dovevo assumere pasticche per il diabete ( io ad oggi non ho diabete ) io ho valori la mattina intorno agli 80/85 pur avendo mia madre diabetica da mellito 2 e addirittura assunzione di Eutirox che il mio endocrinologo mi ha sconsigliato vivamente di prendere ( visto che no ho neanche valori alterati, anzi sono buoni ) in quando su pazienti sani peggiora le cose! Capelli e unghie più forti , pelle più lucida e tonica con l'ausilio dello spray abbronzante consigliatomi da Genre Franco e da Gigi Mar ho acquisito un abbronzatura invidiabile, ho preparato la pelle già al sole nel mio giardino al primo giorno di mare ero già dorata , certo, vero che ho un fototipo di pelle non chiara pero non mi sono scottata come è avvenuto lo scorso anno , la pelle non si è irritata, è divenuta lucida più tonica in breve tempo senza l'assunzione di creme o ulteriori palliativi strani .Anzi aggiungo che dove non avevo spruzzato sbadatamente sotto il seno la lozione la pelle è più delicata mi sono un po arrossata e spellata e spruzzando la lozione all'inizio mi ha bruciato parecchio ma dopo poche ore di esposizione al sole mi ha ricreato una patina di pelle e mi ha reso uniforme il colore ( da rosso che era irritato a dorato come il resto del corpo).Per quanto concerne il collirio degli occhi, sono ulteriormente soddisfatta mia madre in primavera ha sempre sofferto di congiuntiviti o macchiette ai lati degli occhi , da quando le do il collirio tutte le sere questa cosa non si è più verificata. La sottoscritta invece ha sempre sofferto di secchezza lacrimale per via delle ore al computer e lettura sui libri ,ecc da quando ho inserito queste magiche goccine sparito tutto , l'occhio rimane umido e la mattina non ho più quella sensazione spiacevole di pagliuzze e secchezza negli occhi . In barba a tutto quello che mi ha fatto spendere la mia oculista di gocce omeopatiche o di lacrime artificiali e che sosteneva anche di bere acqua durante la notte. Scusate se mi sono prolungata nel descrivere quanto ad oggi queste vitamine hanno fatto bene a me e a mia madre ma ci tenevo farlo senza dimenticare nulla. Ringrazio tutti Voi per l'attenzione rivoltami ogni volta, sopratutto ringrazio Genre Franco per la Sua costanza, sopportazione , Andrea Andulea e Gigi Mar le loro esaustive informazioni e Pino Salinetti che mi ha permesso di conoscere il gruppo e tutti Voi che ne fate parte .Auguro una luminosa serata a tutti Voi e che trascorriate serenamente questi ultimi giorni di vacanza .

domenica 21 agosto 2016
16:31
Mi piace
CommentaCondividi
4Tu, Giulia Patruno e altri 2
Commenti
Genre Franco
Genre Franco Ciao Linda Tronci, GRAZIE DI CUORE. Una bella testimonianza su addirittuta due persone, che sono certo ne seguiranno molte altre e su tutti i fronti, in quanto gli "ALIMENTI ESSENZIALI" per il nostro corpo sono TUTTO e fanno TUTTO. ciaooo Franco comprare propecia (finasteride) 1mg online in Italia.
http://www.miafarmaciaonline.com/propecia-finasteride.html

ciaooo Genfranco
.
.


La prima volta che sento che i miei pensieri sono così precisi!
Gurro
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mar set 19, 2017 5:25 pm
Località: Torino
Controllo antispam: diciotto

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda genfranco » mar set 19, 2017 7:44 pm

Il CLORURO DI MAGNESIO è un VACCINO NATURALE che uccide virus, batteri e quant'altro.
Lo riporta chi scrive del dottor Neveu, collega e grande amico del professor Pierre Delbert, lo scopritore di questo CLORURO DI MAGNESIO nel 1915.
In proposito devo far notare che gli scritti dei due non si trovano in nessuna libreria.
Anche solo questo fatto ci deve far riflettere e capire che questo vuoto è stato deciso volutamente da chi da questo ne trae profitto e deve evitare il diffondersi delle esperienze di questi medici, quindi credibili in quanto tali.
A dimostrazione pratica riporto l'articolo in fondo pagina che parlando proprio di vaccinazioni conferma appieno quanto sopra detto in quanto il simposio dell'Accademia di Medicina boccia le esperienze del dottor Neveu con queste parole "verrebbero impedite le vaccinazioni, mentre l’interesse comune è di generalizzare le vaccinazioni stesse".
E così queste vaccinazioni sono entrate nel SISTEMA continuando fino ai giorni nostri diventando addirittura obbligatorie.
Avendo ora questa informazione, possiamo determinare con certezza che per evitare le malattie giovanili dei nostri figli dobbiamo insegnare loro che ingoiare il CLORURO DI MAGNESIO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI", in primis l'ACIDO ASCORBICO, questi evitano loro queste pericolose malattie aiutandoli a vivere una vita di salute.
Ecco quanto dice il professor Debert al riguardo:
"pagina 18/51------mancanza ed apporto mancante
Lo ritroviamo allo stato naturale in molti vegetali (frutta, verdura, cereali...) e in ogni tipo di complesso organico. Ma la coltivazione intensiva e la raffinazione eccessiva degli alimenti di base, come pane, farine, cereali, oli, sale ecc. hanno diminuito la percentuale e spesso hanno persino eliminato ogni traccia si questi sali, pur tanto necessari al nostro metabolismo. La loro assenza totale è incompatibile con la vita stessa e la loro carenza crea disturbi di vario tipo che scompaiono nel preciso momento in cui ci completa il corretto apporto alimentare quotidiano, o con le assunzioni quotidiane.
Nei nostri paesi civili la maggior parte della gente soffre di carenza magnesiaca quasi totale. Non stupiamoci dunque se l'assenza di questo indispensabile catalizzatore crea tanti danni.
Eppure il rimedio è semplice: bisognerebbe aggiungere sistematicamente CLORURO DI MAGNESIO o BELBIASE nella nostra alimentazione. Certo, il suo sapore sgradevole ci scoraggia dal farlo e ce lo fa considerare una medicina, benchè in realtà vada visto come ALIMENTO. Per tale ragione non ha alcuna controindicazione reale, a dispetto dei preconcetti.
pagina 18/51------anche per i bambini
Resterete sorpresi di vedrete i vostri figli abituarsi meglio di voi a questo trattamento: dopo le prime dosi, saranno loro stessi a chiedervi quando si sentiranno "uno straccio".
Spiegate loro i vantaggi del trattamento: "Vedrai, ti sentirai meglio in pochissimo tempo e potrai andare fuori a giocare prestissimo", "se mandi giù questo non avrai bisogno di punture" (va benissimo con i piccoli che di norma seguono terapie antibiotiche) ecc.
Avvertiteli del gusto sgradevole, giocate con loro a chi di voi due farà la boccaccia più bella..... e promettete un cucchiaino di miele, per esempio, dopo l'assunzione: il cattivo sapore si attenuerà all'istante. Quando i vostri bambini avranno verificato i risultati, si comporteranno come molti altri: diventeranno "elogiatori" del prodotto con i piccoli amici e riceverete sicuramente qualche telefonata da genitori curiosi di sapere di cosa si tratta!
pagina 21/51------per i neonati
In base all'età, si somministra loro la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO con il contagocce, con un cucchiaino da caffè o con un cucchiaio da tavola, mantenendo gli stessi intervalli sopracitati.
NB Non esitate a diminuire le dosi in caso di disturbo intestinale prolungato, perchè non è quest'ultimo lo scopo perseguito. Anche se tale reazione è normale e spesso salutare all'inizio del trattamento, non è necessario mantenerla nel tempo: il fine principale è quello di nutrire le cellule per aumentare la loro resistenza all'infezione.
pagina 22/51------controindicazioni zero
Nè il professor Delbert, nè il dottor Neveu e tanto meno i loro successori hanno mai constatato intolleranza o reazioni negative al trattamento con la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO o con la DELBIASE, che, ricordiamo, devono essere considerati non come medicine, ma come un integratore alimentare. Come afferma il dottor Neveu, "LA PAURA DI CAUSARE UNA NEFRITE NON DEVE IMPEDIRE L'USO DEL CLORURO DI MAGNESIO. NON HO MAI RISCONTRATO CASI DEL GENERE FRA I NUMEROSISSIMI MALATI AI QUALI HO FATTO
SEGUIRE LA TERAPIA MAGNESIACA".
Anche nei casi di ipertensione non è mai stata riscontrata alcuna situazione di aggravamento.
pagina 45/51------conclusioni e per animali
Le precedenti indicazioni sui terapeutici e preventivi del CLORURO DI MAGNESIO non si limitano a pochi casi citati. Esse tuttavia valgono come esempi - dalle patologie più gravi a quelle più benigne - per consentirvi di imparare a utilizzare questo meraviglioso alimento. SOPRATUTTO NON CREDETEMI SULLA PAROLA, SAREBBE UN GRAVE DANNO. FATENE ESPERIENZA PERSONALMENTE: QUESTA PARLERA' DA SE'.
D'altronde, sarebbe un peccato non menzionare le possibilità che offre il metodo citofilattico al CLORURO DI MAGNESIO nell'uso veterinario. Per maggiori dettagli, fate riferimento ala breve guida MEDECINES DOUCES POUR ANIMAUX, nella quale troverete esposto questo metodo, come anche altri di cure naturali che possono essere eventualmente associati.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... gnesio.pdf

Infine queste vaccinazioni sono la dimostrazione pratica della medicina che non avendo nulla per curare le malattie cerca di prevenirle causando invece dei danni ai danni pur di fare mantenersi quella supremazia ottenuta con l'inganno da sempre, addirittura dalla metà del secolo scorso giocando sul fatto che per diventare medici ci vogliono anni di studi, ma sopratutto sfoggiando ipotetici STUDI SCHIENTIFICI che non hanno mai guarito nessuno.
A dimostrazione pratica la pagina recita:
"Ho fatto ricerche di malattie guarite da qualche FARMACO, ma non ne ho trovate neanche una.
Ed ora ecco le prove delle malattie guarite con gli "ALIMENTI ESSENZIALI":
Ho fatto altrettante ricerche se vi fossero malattie guarite con degli "ALIMENTI ESSENZIALI" ottenendo questi risultati:
La prima e più importante malattia guarita con uno di questi è
lo SCORBUTO guarito dall' ACIDO ASCORBICO
la PELLAGRA guarita dalla VITAMINA B3 (NIACINA)
il BERI-BERI guarito dalla VITAMINA B1 (TIAMINA)
il RACHITISMO guarito dalla vitamina D (ORMONE)
la POLIOMIELITE guarita dal CLORURO DI MAGNESIO
la SCLEROSI MULTIPLA e le malattie AUTOIMMUNI dalla VITAMINA D cura del dottor Coimbra
la OSTEOPOROSI dalla VITAMINA D
la TUBERCOLOSI (TBC) dalla VITAMINA D
la ANEMIA PERNICIOSA guarita dalla VITAMINA B12 (COBALAMINA)
Un ricercatore dell’Istituto Lister di Medicina Preventiva di Londra stava sperimentando su dei ratti una dieta a base di chiara d’uovo cruda come fonte unica di proteine. Dopo qualche settimana i ratti diedero segni di squilibrio: comparvero dermatiti ed emorragie cutanee: gli animali perdevano il pelo, gli arti si paralizzavano, diminuivano di peso, e infine morivano.
guarita dalla BIOTINA del gruppo B.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uarite.htm

Il titolo dell'articolo dice:
"Il mare è un farmaco che cura almeno 16 malattie: LO DICE LA SCIENZA"
e riporta:
"Una vacanza al mare può rappresentare una vera e propria cura per molte malattie.
Gettate tutti i medicinali e partite per una vacanza al mare. Grazie alla salsedine, allo iodio, all’aria salsoiodica, il mare può rappresentare una vera e propria cura per molte malattie.
A trarre beneficio da un soggiorno in riva al mare, oltre agli effetti piscologici, sono almeno 16 malattie, dalle allergie respiratorie alle anemie, dall’artrosi alla depressione, ma anche distorsioni, fratture, ipotiroidismo, malattie ginecologiche, reumatiche, psoriasi e rachitismo."
L'articolo dice il giusto!
Questa SCIENZA!!!! quanto è misteriosa questa SCIENZA!
E pensare che è gestita da nostri simili!

Vogliamo vedere il perchè di tutti questi misteri?
Il mare ci offre due "ALIMENTI ESSENZIALI" importantissimi:
Il CLORURO DI MAGNESIO
e la vitamina D.
Infatti in un litro di acqua del Mare Mediterraneo, vi sono 7 grammi di CLORURO DI MAGNESIO, poichè nel mare vi è la quantità più importante della terra.

Come abbiamo letto del dott. Angelo Bona, abbiamo capito che la vitamina D è importantissima per ogni essere vivente, ma ed il MAGNESIO?
Ma perchè fà bene alla vita il CLORURO DI MAGNESIO?
Su di questo CLORURO DI MAGNESIO Lorenzo Acerra ci sottolinea la importanza fondamentale non solo per noi ma anche per tutti gli esseri viventi, informandoci che:
"pagina 62
La vita, ogni forma di vita, è nata nel mare tanti milioni di anni fa. Il DNA di esseri viventi per conservarsi e moltiplicarsi ha deciso, nel salgemma marino cristallizzato, di costruire una macchina basata su un unico programma di fondo, "il mantenimento dei sani livelli di MAGNESIO nei vari androni della cellula".
Il nostro corpo è quella macchina
Abbiamo sempre bisogno, sopratutto nelle strutture di basi cellulari, di attingere al sale più prezioso di cui è prodigo l'oceano. Il nostro cordone ombellicare con l'oceano è solo apparentemente spezzato.
La salinità dell'interno della cellula dipende dal MAGNESIO, non solo perchè esso è guardiano dei canali ionici della cellula, ma anche perchè il passaggio diretto attraverso la pareti (che riguarda l'acqua ed in maniera notevolmente più ridotta altre sostanze) dipende dal contenuto di MAGNESIO della cellula, cioè da quell'esercito di "soldati semplici" che nella descrizione precedente poteva sembrare avere un ruolo marginale. E invece l'organismo umano è tutto un gioco di micro-processi osmotici ed è per questo che la supplementazione di CLORURO DI MAGNESIO in un organismo carente, spesso si traduce in un sostanziale ringiovanimento.
L'acquisizione di acqua e la ritenzione al livello giusto nella cellula è una questione di presenza di forze osmotiche, cioè di MAGNESIO. Il CLORURO DI MAGNESIO ha un rapporto particolare con l'acqua, tanto è vero che, potete vederlo con i vostri occhi, attirerà acqua dall'aria in breve tempo. Cambiando la situazione osmotica di una cellula, gli scienziati sono riusciti ad ottenere un afflusso corretto di acqua al suo interno e dunque un flusso rigenerativo in cellule precedentemente invecchiate. Alterazioni della situazione osmotica si verificano man mano che un organismo subisce un impoverimento di MAGNESIO.
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... acerra.htm
Infatti i vegetali sono nostri fratelli:
Dell'articolo sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
La scoperta più stupefacente che ho fatto nel mese scorso, novembre 2015 è che nel GERME di TUTTI i semi vegetali vi sono gli stessi contenuti dallo SPERMA animale, e come potrebbe essere diverso? Di lì ha inizio la VITA.
Come si potrà rilevare dal pezzo dell'articolo che riporto sotto, il contenuto del GERME di grano è di TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali del mondo detto SPERMA. Così è per TUTTI i semi al mondo, poichè un GERME lo contengono TUTTI dove è depositato il DNA della specie dove ha inizio la vita futura sia VEGETALE che ANIMALE.
Questo è comprensibile in quanto, come sappiamo, anche loro sono nostri fratelli poichè proveniamo da quegli unicellulari usciti dal mare di cui ci parla Irwin Stone:
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamnte che fu eliminata dalle forze della evoluzione.
...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO
e spiega la perdita di produrcelo autonomamente
pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... turale.pdf
e quindi l'ACIDO ASCORBICO, diventa ora la base della vita di questa pianta.
Ma sarà solo per il grano questo?
http://digilander.libero.it/anna945/Imm ... sperma.htm
Ed ora parliamo della vitamina D, la quale il corpo animale si AUTOPRODUCE partendo dal COLESTEROLO che circola nel sangue, trasmutandolo grazie ai raggi UV del SOLE.
La pagina recita:
"Insieme per evitare gli effetti collaterali
Scommetto che nessuno ti ha detto che il magnesio e vitamina D devono essere prese insieme in modo da evitare di vitamina D effetti collaterali e per massimizzare l'assorbimento di entrambe le sostanze. Nutrienti non funzionano da soli, e quando si tratta di assunzione di vitamina D, è importante che si prende il magnesio e vitamina D insieme e non solo di vitamina D da solo in grandi dosi come questo può portare a quello che la gente crede sono la vitamina D effetti collaterali, ma sono in realtà solo sintomi di carenza di magnesio che sono stati indotti a causa di come la vitamina D 'utilizza fino' di magnesio nella sua conversione alla sua 'forma attiva' nel flusso sanguigno da integratori e la luce del sole.
Questo è un grosso problema perché, come sempre più persone, e loro medici, cominciano a realizzare i sorprendenti benefici per la salute che la vitamina D ha da offrire e per capire la gravità delle lunghe termSymptoms di carenza di vitamina D, più persone stanno prendendo la vitamina D con l'effetto che vi sia un aumento di persone che hanno questi cosiddetti 'effetti della vitamina d collaterali.
Ma ciò che non è stato affrontato da operatori sanitari, tuttavia, è che molti di questi 'di vitamina D Effetti collaterali' non sono problemi con la vitamina D, ma sono problemi di non ottenere abbastanza magnesio! Ci sarebbe una riduzione significativa dei problemi con l'assunzione di vitamina D se solo la gente avrebbe preso magnesio e vitamina D insieme sono state prese allo stesso tempo.
Parte di questo problema è che quasi come molte persone hanno diagnosticato carenze di magnesio così come le persone con carenze di vitamina D. E purtroppo, i livelli di magnesio nel sangue sono praticamente senza valore e non si può dire se sei veramente il magnesio carente
In realtà, segni di carenza di magnesio sono così prevalenti che il Dr. Carolyn Dean chiama questo problema un 'epidemia'. E se avete ancora amild carenza di magnesio non riconosciuta, i tuoi segni di carenza di magnesio stanno per essere amplificato notevolmente quando la vitamina D è taken- in particolare nelle grandi dosi comunemente usate per la vitamina D il trattamento carenza. E questa è la creazione di alcuni effetti collaterali di vitamina D che non sono in realtà problemi con l'assunzione di vitamina D in sé, ma i sintomi di una carenza di magnesio indotta!
E 'vitale per prendere il magnesio e vitamina D per il corretto assorbimento
2K + Salva
Alcuni dei problemi sperimentati da coloro che l'assunzione di vitamina D da solo sono:
Insonnia
nervosismo
Crampi muscolari
Ansia
Palpitazioni
Stipsi
Mal di testa
dolore peggioramento
Il dolore del corpo / dolore osseo
Tutto ciò sono esattamente gli stessi come segni di carenza di magnesio !! Mentre ci sono certamente andando sempre essere quelli che semplicemente non può tollerare l'assunzione di vitamina D Supplementi per un motivo o un altro, la buona notizia è che la stragrande maggioranza di questi problemi possono essere risolti o facilmente prevenuta essere sicuri di prendere cofattori sufficienti , con vitamina a e la vitamina K di essere altrettanto importante quanto prendere il magnesio in una dose sufficiente per risolvere qualsiasi carenza latente, come ad esempio, che viene disegnato sulla pagina di magnesio dosaggio, insieme con la vitamina d.
Come magnesio e vitamina D
Lavorare insieme
Dal momento che è necessario il magnesio per la conversione della vitamina D nella sua forma attiva, è anche vero che l'assunzione di vitamina D non può sollevare i livelli ematici di vitamina D in coloro che sono carenti di magnesio !! Assicurarsi di leggere questo nuovo e di capire questo magnesio e vitamina D interrelazione:
Il magnesio è 'consumata' quando la vitamina D viene convertita nella sua forma attiva nel sangue
Il magnesio è 'richiesto' per convertire la vitamina D nella sua forma attiva nel sangue
Funziona in entrambi i modi. Il magnesio non è solo esaurita, ma non permette di convertire la vitamina D se non si ha abbastanza magnesio, al fine di consentire la vitamina D da convertire !! In molti casi in cui grandi dosi di vitamina D sono prese, ma il livello di vitamina D non venire, sia per la persona carente e il loro medico credono che stanno avendo problemi di assorbimento della vitamina D. Questo finisce per provocare:
Un sacco di paura che un serio problema medico di base esiste
Inutilmente alti dosaggi di vitamina D sono spesso prese causando un peggioramento della carenza di magnesio
Migliaia e talvolta decine di migliaia di dollari vengono spesi in inutili test medici per trovare il problema 'assorbimento'
La carenza di magnesio sottostante è spesso mai trovato e affrontato, perché il test per i livelli di magnesio non è un test utile per determinare necessità di tale nutriente
A differenza dei farmaci, nutrienti sono 'sinergico' e interconnessi tra loro. Soprattutto nel caso di magnesio e vitamina D è estremamente importante che si prende il magnesio e vitamina D insieme quando si sta assumendo la vitamina D al fine di evitare questi problemi.
Un'altra ragione di questo è che il magnesio aiuta l'assorbimento del calcio, così, e molte donne che prendono vitamina D e calcio 'le mie ossa' non finire per prendere il magnesio insieme con questi due Fertilizzanti- e questo può compromettere l'efficacia costruzione osso del vitamina d e calcio.
Quindi, non farsi prendere l'assunzione di vitamina D senza prendere sia magnesio e vitamina D insieme! E 'davvero così importante! Continua a leggere per scoprire quali altri fattori possono influenzare l'assorbimento della vitamina D.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminaD.htm
da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... adbase.htm

L'articolo e la SCIENZA parlano di 16 malattie guarite recandoti al mare per una vacanza, ma sono certo che sono molte di più.

Dell'articolo in oggetto DEVO e VOGLIO far rilevare un fatto molto importante di cui la INCOMPETENZA dei nostri medici sottolinea la loro poca dedizione alla nostra salute, quindi al MAGNESIO, ma dimostra invece la loro dedizione al business.
Sottolineo quindi che i valori che si rilevano nel sangue di cui la medicina fà riferimento e di cui i medici pensano che con i valori segnalati il paziente abbia una OTTIMA SALUTE, in realtà è COMPLETAMENTE FALSO e fuorviante.
Quindi attenti a non essere carenti di questo elettrolita MAGNESIO, così importante per la salute di ognuno di noi.
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... acerra.htm
La pagina recita:
"Una delle ragioni che dimostrano quanto la medicina occidentale sia sbagliata è il modo in cui lo testano: con esami del sangue.
Gli esami del sangue non danno alcuna informazione sul MAGNESIO … perché? Poiché il corpo controlla i livelli di MAGNESIO nel sangue molto strettamente.
Se il MAGNESIO nel sangue scende solo un po‘, si sta andando per avere un attacco di cuore. E‘quel campione. Quindi, per evitare ciò, il corpo ruba da tutte le sue cellule, tessuti e ossa il MAGNESIO per mantenere i livelli ematici costanti. Se si fa un esame del sangue per il MAGNESIO, le cellule potrebbero essere completamente vuote, mentre i livelli nel sangue rimangono costanti.
Quel che è peggio è che il MAGNESIO non è nemmeno nel sangue. 99% del MAGNESIO nel corpo è immagazzinato nelle cellule che vengono derubate, mentre solo l’1% di MAGNESIO totale del corpo è nel sangue. Questi test sono una completa perdita di tempo, e i medici sono all’oscuro da questa realtà.
“Un test del siero per il MAGNESIO è in realtà più che inefficace, perché un risultato che è entro i limiti normali dà un falso senso di sicurezza sullo stato del minerale nel corpo. Ciò spiega anche perché i medici non riconoscono la carenza di MAGNESIO; considerano i livelli di MAGNESIO nel siero come una misura accurata di tutto il MAGNESIO nel corpo. “- Dr. Carolyn Dean, il MAGNESIO miracolo.
Ho rilevato che questo articolo sia molto importante per la maggior parte delle persone, anche in giovane età, quindi lo sottopongo a tutti.
"Dr. Carolyn Deam, MD
I segni di carenza di magnesio sono ovunque se si sa cosa cercare, Purtroppo, i sintomi sono così incredibilmente comuni che costantemente non vengono considerati!
Quasi nessuno, sopratutto i medici, comprende che i disturbi di cui soffriamo quotidianamente sono i realtà sintomi di CARENZA DI MAGNESIO, La maggior parte due problemi di salute compresi i disturbi lievi sono collegati ad una mancanza di questo preziosissimo minerale salva-vita nel nostro corpo."
http://digilander.libero.it/genfranco5/ ... rolita.htm
Naturalmente dal descritto fabbisogno si potrà capire che le dosi che si trovano sul web e che parlano di 30-33 grammi di CLORURO DI MAGNESIO (già pronte in farmacia a prezzi indicibili), della bottiglia dell'acqua, delle tazzine di questa secondo la età sono completamente FALSE e FUORVIANTI, e dato che questi consigli sono alla portata di tutti, anche solo questo fatto deve allarmare il lettore. Se poi vi viene consigliato da qualcuno sappiate che chi ve lo dice è al soldo delle case farmaceutiche, poichè la vostra malattia RENDE A TUTTI LORO. Alcuni di questi personaggi sono nel gruppo "Fans del cloruro di magnesio" su facebook. Quindi ritengo che il fabbisogno sia perlomeno di cucchiaini al giorno e più di uno come facciamo noi da anni. Se vi viene detto che la quantità può causare danni, ecco quanto dichiara il professor Delbert, lo scopritore nel 1915, e perchè il CLORURO DI MAGNESIO? Egli scrive:
pagina 9/51------il caso aiuta e ci dà entusiasmo nel nostro lavoro
Il caso spesso aiuta a sistemare le cose nel modo opportuno, come accadde all'improvviso nelle circostanze che egli descrive in questi termini: "Ricordo con precisione come una delle date importanti della mia vita, il giorno, il momento in cui per la prima volta lo somministrai per bocca". Nel suo reparto all'ospedale Necher c'era un ferito grave che rifiutava le iniezioni. Così suggerì di somministrargli la soluzione per via orale. La sorvegliante e le due infermiere presenti sorrisero:
"perchè ridete?" domanda loro.
"Lo prendiamo tutte", risponde Madame Boivin, la sorvegliante.
"E perchè?"
"Ci dà entusiasmo nel nostro lavoro!".
"Ma che cosa vi ha dato l'idea di prenderlo?"
"Abbiamo notato che i malati ai quali veniva iniettato provavano una sorta di benessere. Allora abbiamo provato a berlo e ci ha prodotto lo stesso effetto!".
E' dovuta a questo caso fortuito l'estensione del metodo citofilattico.
Egli si mette a somministrarlo a tutti i feriti del proprio reparto. Ne assunse anch'egli e lo dà a tutto il suo entourage sia familiare sia professionale. Sono tutti unanimamente entusiasti della sensazione di euforia, di energia, di resistenza alla fatica che provavano prendendo quello che tutti chiamavano "la loro droga". La notizia si sparge in un lampo, e gli procura una ricca messe di fatti che non si aspettava e che gli ispirano nuove ricerche.
"Tutto ciò mi portò a studiare l'azione dei sali di magnesio sulla narcosi cloroformica, sulle avitaminosi, sull'anafilassi, sulla secrezione, sull'eliminazione e sulle proprietà della bile, sull'acidificazione dell'urina", così importante nel cancro.
pagina 11/51------differenza del cloruro alle altre forme (carbonati)
Delbert aveva già sperimentato l'assunzione di dolomia per questo tipo di problema. ma senza ottenere risultati (la dolomia è un carbonato doppio di magnesio e calcio). La prosecuzione delle ricerche provò che l'azione del CLORURO DI MAGNESIO o delle DELBIASE era dovuta probabilmente non allo ione magnesio, ma alla molecola salina (il CLORURO). Esiste una grande differenza tra il carbonato e i sali alogenati! Egli potè constatare anche che, mentre i carbonati accelerano l'evoluzione di tumori neoplastici o delle lesioni precancerose, il CLORURO DI MAGNESIO, come la DELBIASE, ne arresta lo sviluppo e spesso li fa persino regredire.
I suoi numerosi esperimenti (ahime, sugli animali) prendendo quindi di mira la prevenzione e l'evoluzione di tumori innestati. I risultati, nettamente favorevoli, provano che è possibile rallentare l'evoluzione dei tumori saturando l'organismo di questi sali alogeni di magnesio, La loro azione sulla cellula neoplastica è indiscutibile. Tali fatti clinici gli permisero di attribuire ai sali alogenati di magnesio (CLORURO DI MAGNESIO e DELBIASE) un'azione preventiva contro il cancro.
Egli d'altra parte sottolinea che il CLORURO DI MAGNESIO non dev'essere considerato come tossico per la cellula neoplastica. In realtà "tutto quello che vive ha bisogno di magnesio, tanto le cellule neoplastiche quanto quelle sane". L'azione dei sali di magnesio, infatti, è citofilattica, vale a dire che essi aumentano la resistenza e l'attività delle cellule, ripristinando il buon funzionamento cellulare quando questo è compromesso da una qualsiasi patologia.

L'AZIONE ANTIBIOTICA DEL CLORURO DI MAGNESIO
Volevo ricordare un episodio che ho già riferito e mi pare particolarmente importante:
E’ incredibile come il caso del Dott. Neveu sia caduto completamente nel dimenticatoio. Riporto il testo per intero:
“””Il dott. Neveu, nel 1932, utilizzò in un caso di difterite una soluzione di cloruro di magnesio nel tentativo di ridurre il rischio di reazione allergica al siero antidifterico che avrebbe poi somministrato, poiché Delbet aveva dimostrato che la soluzione poteva ridurre la risposta allergica. Quando il giorno dopo arrivarono dal laboratorio le risposte delle analisi che confermavano la difterite, e quindi prima di aver somministrato il siero, Neveu si accorse con grande stupore che la bimba era già perfettamente guarita. Dopo questo caso ne trattò altri 5 nei mesi successivi, e tutti guarirono perfettamente.
Negli anni seguenti tratta oltre 60 casi, tutti guariti senza dover mai utilizzare il siero antidifterico. Allora pubblica su una rivista medica un paio di articoli sul trattamento della difterite ed alcuni colleghi lo provano e ne confermano gli ottimi risultati.
Nel 1943 Neveu si accorge che oltre alla difterite il cloruro di magnesio era in grado di guarire anche l’altro grande flagello di quegli anni, la poliomielite. Allora cerca di ottenere una ufficializzazione del metodo, presentandolo all’Accademia di Medicina e si rivolge a Delbet che ne era membro.
Ma l’Accademia rifiuta a Delbet il permesso di effettuare la comunicazione a nome di Neveu in quanto questi non è membro dell’Accademia (cosa che in altre occasioni era stata fatta senza problemi).
Allora Delbet decide di presentarla a suo nome ma anche qui con mille scuse gli viene negato il permesso di parlare.
Dopo lunghe e accese discussioni gli viene concessa la parola ma la sua relazione non verrà mai pubblicata sul bollettino dell’Accademia. Alle proteste di Delbet viene risposto ufficialmente che ‘Facendo conoscere un nuovo trattamento contro la difterite verrebbero impedite le vaccinazioni, mentre l’interesse comune è di generalizzare le vaccinazioni stesse’”””.
Che dire, il Dott.Neveu ha trattato 66 casi di difterite con il cloruro di magnesio a dosi presumibilmente indicati dal Medicamenta (1-2 gr/die per i bambini), tutti guariti.
E' presumibile che siano guariti tutti i casi di difterite che ha trattato, altrimenti , se avesse avuto degli insuccessi, non avrebbe insistito tanto presso l'Accademia della Medicina di utilizzare il Cloruro di Magnesio perfino nella poliomielite facendo a meno del vaccino.
Cosa che ovviamente gli è stata negata.
Questo fa presuppore che il Cloruro di Magnesio abbia una potente azione antibiotica, non dimentichiamoci che il C. Diphtherie, finora è guarito solo con la penicillina ad alte dosi e con la tetraciclina, non solo ma crea facilmente resistenze (ed è per quello che si fa il vaccino).
Se il Cloruro di Magnesio agisce così bene sul C. Diphtherie è presumibile che agisca anche su altri batteri soprattutto Geam Positivi, è cioè staffilococchi e streptococchi, pneumococchi ecc.
Probabilmente il batterio non riesce a dare resistenze, perchè a differenza della penicillina e della tetrociclina (che sono molecole complesse) è una molecola estremamente semplice, composta solo da Cloro e da Magnesio. Ma io mi sono chiesto, è il magnesio che ha questa azione antibiotica, o il cloro che si libera nella scissione della molecola (che avviene sempre nei liquidi organici) o è il sale in toto che ha una potente azione antibiotica. I sali semplici di magnesio, come il carbonato, il pidolato ed il citrato non hanno azione antibiotica, ed i sali semplici di cloro non hanno azione antibiotica, pertanto deve essere il Cloruro di Magnesio in toto che ha un azione antibiotica con meccanismo tuttora sconosciuto. L'Industria Farmaceutica non ha avuto interesse ad approfondire il meccanismo dell'azione antibiotica.
Io potrei avanzare un ipotesi, e cioè che il Cloruro di Magnesio si scissi in Cloro e Magnesio soprattutto nei siti infiammati, ed è li che il Cloro si concentra esercitando una potente azione antibiotica. Non vedo altra spiegazione. Se a qualcuno viene in mente un altra idea , che la dica.
Comunque voglio provare anch'io, ad ordinarlo nelle faringiti e nelle tonsilliti, a differenza dei soliti antibiotici che fanno sempre meno, poi faccio una statistica e vi saprò dire. Se funziona potrebbe essere la scoperta del secolo (quella di Neveu intendo, che verrebbe da me confermata).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oneveu.htm

ciaooo Genfranco
.
.
genfranco
 
Messaggi: 545
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda genfranco » gio set 21, 2017 1:07 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... senico.htm
Chiedo scusa, benchè avvezzo a scoperte pressochè sensazionali che già vi ho elencato quali, questa ultima mi ha lasciato di stucco.
Già ero venuto a conoscenza del CANCEROGENO bisfenolo A o BPA contenuto nella plastica, comprese le bottiglie dell'acqua minerale, ma non avevo ancora scoperto che nelle acque minerali vi si trova anche l'ARSENICO.
La descrizione che ne dà l'articolo del fondo pagina non lascia dubbi sulla sua pericolosità.
Mi permetto di riportare una parte dell'articolo come anteprima:
"L’Arsenico è classificato dall’Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro come elemento cancerogeno certo di classe 1, e posto in diretta correlazione con molte patologie oncologiche, e in particolare con il tumore del polmone, della vescica, del rene e della cute. L’assunzione cronica di arsenico, soprattutto attraverso acqua contaminata, è indicata, da una rilevante documentazione scientifica, anche quale responsabile di patologie cardiovascolari, neurologiche, diabete, lesioni cutanee, disturbi respiratori, disturbi della sfera riproduttiva e malattie ematologiche."
Ed è per questo che ringrazio la mia convinzione di sempre che le acque dell'acquedotto sia la più controllata e la più PURA.
L'inganno del CLORO è ormai palese a tutti.
Riguardo al CLORO Wikipedia riporta: "Lo ione cloruro (formula chimica Cl-) è lo ione di cloro con numero di ossidazione -1, cioè un atomo di cloro carico negativamente con un elettrone. Esso si forma normalmente sciogliendo acido cloridrico in acqua. I sali che contengono uno ione di questo tipo vengono detti cloruri."
https://it.wikipedia.org/wiki/Cloruro

Mentre il professor Pierre Delbert scrive: """pagina 11/51------differenza del cloruro alle altre forme (carbonati)
Delbert aveva già sperimentato l'assunzione di dolomia per questo tipo di problema. ma senza ottenere risultati (la dolomia è un carbonato doppio di magnesio e calcio). La prosecuzione delle ricerche provò che l'azione del CLORURO DI MAGNESIO o delle DELBIASE era dovuta probabilmente non allo ione magnesio, ma alla molecola salina (il CLORURO). Esiste una grande differenza tra il carbonato e i sali alogenati! Egli potè constatare anche che, mentre i carbonati accelerano l'evoluzione di tumori neoplastici o delle lesioni precancerose, il CLORURO DI MAGNESIO, come la DELBIASE, ne arresta lo sviluppo e spesso li fa persino regredire.
I suoi numerosi esperimenti (ahime, sugli animali) prendendo quindi di mira la prevenzione e l'evoluzione di tumori innestati. I risultati, nettamente favorevoli, provano che è possibile rallentare l'evoluzione dei tumori saturando l'organismo di questi sali alogeni di magnesio, La loro azione sulla cellula neoplastica è indiscutibile. Tali fatti clinici gli permisero di attribuire ai sali alogenati di magnesio (CLORURO DI MAGNESIO e DELBIASE) un'azione preventiva contro il cancro.
Egli d'altra parte sottolinea che il CLORURO DI MAGNESIO non dev'essere considerato come tossico per la cellula neoplastica. In realtà "tutto quello che vive ha bisogno di magnesio, tanto le cellule neoplastiche quanto quelle sane". L'azione dei sali di magnesio, infatti, è citofilattica, vale a dire che essi aumentano la resistenza e l'attività delle cellule, ripristinando il buon funzionamento cellulare quando questo è compromesso da una qualsiasi patologia.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.pdf
Quindi questo tanto demonizzato CLORO è parte degli "ALIMENTI ESSENZIALI" come ad esempio lo è il BORO, ritenuto un veleno dalla medicina, mentre il BORO NO.
Il borace Conspiracy - Come The Cure Artrite è stato fermato da Walter Ultima
Gio, 2013/06/27 - 01:34 - Arthur Cristian
Il borace Conspiracy
Come la cura di artrite è stato arrestato
Di Walter Ultimo
Potrebbe non essere in grado di immaginare che il borace, questo umile insetticidi e lavanderia detersivo, ha il potenziale di da solo abbattere il nostro intero sistema economico. Ma non c'è bisogno di preoccuparsi, il pericolo è stato riconosciuto e sono già state adottate le misure necessarie per sdrammatizzare la situazione. Vorrei iniziare con le basi e capirete cosa intendo come la storia si sviluppa. Borace è un minerale naturale comunemente estratto da laghi salati secchi, ed è la fonte di altri composti di boro fabbricati.
I principali giacimenti sono in California e Turchia. Nomi chimici sono sodio tetraborato decaidrato, tetraborato decaidrato, o semplicemente borato di sodio. Questo significa che contiene quattro atomi di boro come caratteristica centrale combinata con due atomi di sodio e dieci molecole (o volte meno) di acqua di cristallizzazione. Tutti borace è naturalmente estratto, non c'è borace sintetico, la differenza è solo la quantità di acqua di cristallizzazione contiene - decaidrato significa 10 molecole di acqua, significa pentaidrato 5, e anidrite significa 0 acqua; chimicamente è lo stesso.
Il borace è comunemente venduto come grado tecnico o agricolo con 99-99,5% di purezza minima. Potenziali impurità costituite da sodio, potassio, calcio, cloruro, bicarbonato, carbonato, solfato e fosfato ma metalli non tossici o pesanti. Questo grado comprende il borace comunemente usato come detergente per la casa. Qualità farmaceutica non è visibilmente più puro o migliore.
Borace è il sale sodico dell'acido borico debole. Poiché sodio è più fortemente alcalino, questo rende una soluzione di borace fortemente alcalina con un pH compreso tra 9 e 10 (pH 7 è neutro). Se ingerita, reagisce con l'acido cloridrico nello stomaco per formare acido borico e sodio cloruro. Il contenuto in boro di borace è 11,3%, mentre per l'acido borico è 17,5% o superiore al 50% circa. Composti di boro ingeriti sono rapidamente e quasi completamente escreti con le urine. L'acido borico Precedentemente è stato ampiamente utilizzato come conservante in alimenti, ma è ora vietato per questo scopo in molti paesi, ed è anche vietato di vendita al pubblico in Australia.
Secondo la medicina convenzionale non è noto se il boro è essenziale per gli esseri umani, ma la ricerca dimostra che abbiamo bisogno di esso. Il motivo per cui è stato difficile rispondere a questa domanda è la presenza di boro in tutte le piante e gli alimenti non trasformati. Le diete con una discreta quantità di frutta e verdura forniscono circa 2 a 5 mg di boro al giorno, ma questo dipende anche la regione in cui è stato coltivato il cibo e come è stato coltivato.
In realtà l'assunzione media nei paesi sviluppati è di 1-2 mg di boro al giorno. Pazienti istituzionalizzati possono ricevere solo 0,25 mg di boro al giorno. I fertilizzanti chimici inibire l'assorbimento del boro dal suolo: una mela biologica coltivata in buona terra può avere 20 mg di boro, ma se coltivate con fertilizzanti che possono avere solo 1 mg di boro. Fertilizzanti combinati con scelte alimentari poveri hanno notevolmente ridotto la nostra assunzione di boro rispetto a 50 o 100 anni fa.
Inoltre, metodi di cottura salutari ridurre notevolmente la disponibilità del boro dal cibo. L'acqua di cottura delle verdure che contengono la maggior parte dei minerali può essere eliminata durante la cottura di casa o di trasformazione commerciale; acido fitico nei prodotti da forno, cereali e legumi cotti può ridurre notevolmente la disponibilità, mentre la sensibilità al glutine e crescita eccessiva del Candida inibiscono l'assorbimento di minerali. Tutto questo rende i problemi di salute a causa di carenza di boro ora molto comune.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... /boroc.htm

A proposito di questo ACIDO BORICO, riporto la mia personale esperienza di avvelenamento documentata:
"La mia personale accidentale avventura con circa 15 GRAMMI circa di ACIDO BORICO è iniziata alle 15.30 del 7 luglio 2017.
I FATTI:
Avevo appuntamento nel reparto di chirurgia per l'intervento di "ricanalizzazione" all'ospedale di Bra, il 9 luglio 2017 presentandomi a digiuno dalla sera precedente.
L'intervento sarebbe dovuto essere il 10 luglio 2017.
------
Dimesso il 11 luglio 2017 con la seguente diagnosi di dimissione:
INGESTIONE ACCIDENTALE DI ACIDO BORICO.
MOTIVO DEL RICOVERO:
Accesso in PS per erronea assunzione di ACIDO BORICO (scambiato per purgante) per cui in regime di urgenza praticata secondo parere del centro antiveleni gastrolusi ed attuata abbondate idratazione parentelare.
ANAMNESI:
Emicolectomia marzo us per etroplasia (confezionata stomia in attesa di ricanalizzazione prevista per lunedì us)
DECORSO:
Durante la degenza condizioni generali stabili, non segni e/o sintomi riconducibili a tossicità; proseguita terapia infusionale idratante onde prevenire rischi di insufficienza renale acuta da tubulopatia.
ematochitici di norma, non evidenza di acidosi metabolica, nulla da segnalare al monitoraggio cardiaco.
In corso dosaggio ACIDO BORICO.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... onemia.htm

Quindi oggi come oggi, continuo ad ingoiare il BORACE ed a bere l'acqua di rubinetto.
Prima di tutto devo giustificare il fatto che in Italia, gli impianti dell'acqua potabile sono obsoleti e trascurati, tanto che è di questi giorni che le perdite si acqua potabile sono di circa il 40% sull'intero territorio nazionale.
Ahahahahahah, mi viene da ridere!!!! Quanto è clientelare il SISTEMA italiano!
Negli abitati si sono eliminati le fontane pubbliche e i servizi pubblici! costano si dice! FALSO, conviene ai bar!!!
Questo non è che un esempio, ma quello più eclatante è questa perdita del 40% di acqua potabile che emerge senza ombra di dubbio.
A chi conviene che questo SISTEMA sia così perdente?
Ai bar ed alle industrie alimentari, e pare poco? e chi ci perde? e cosa ci perde?
L'abitante e la sua SALUTE! e pare poco?
Mi fermo e non vado oltre, ma mi auguro che questo SISTEMA cambi per il bene degli italiani.
E' migliore l'acqua di rubinetto o quella delle bottiglie?
Sono anni che bevo esclusivamente quella del rubinetto per ovvi motivi, ma questo articolo conferma appieno le mie convinzioni.
Sono certo che sarà una conferma anche per voi., certo, perchè nessun essere vivente usa l'acqua delle bottiglie. Anzi gli animali bevono anche nei rivoletti ed addirittura dalle paludi senza alcun problema.
Noi però abbiamo la fortuna dei rubinetti, ma ci dicono che ci causa danni, iniziando dal CLORO, ma è FALSO poichè anche il CLORO è un "ALIMENTO ESSENZIALE", come il BORO, che entrambi possono far male solo in grande quantità.
Ma il SISTEMA, formato da politici IMMONDI, hanno addirittura tolto le fontane dai nostri paesi e città, pur di assecondare i bar e le industrie alimentari.
Certo, tanto la vita umana vale meno di un euro!!!

Tranquilli, ormai il bisfenolo A (BPA) già lo conosciamo, vero?
Fin'ora abbiamo rilevato che i CIBI industriali contengono PRODOTTI CHIMICI NOCIVI alla nostra SALUTE, anche se, come detto dalla SCIENZA, e provate con le cosidette PROVE SCIENTIFICHE, in piccole o piccolissime parti, abbiamo certezza che ci causano le più disparate malattie. E sempre di più di nuove, iniziando dalla tenera età.
Mi permetto di ricordare gli "AROMI" o "AROMI NATURALI".
Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Ora però dobbiamo dedicarci a un qualcosa di più subdolo e sottilmente dannoso alla nostra salute:
LE BOTTIGLIE DI PLASTICA CHE TI RITIRANO PER POCHI CENTESIMI, MA CHE IN QUESTO MODO TI RENDONO SCHIAVO DEL SISTEMA .
MA NON SOLO DELLA BOTTIGLIA, MA ANCHE DELL'ACQUA CONTENUTA CHE CON ANALISI CHIMICHE TI ABBAGLIANO IN MODO DA DARTI LA CERTEZZA DELLA SALUTE.
Per arrivare questo però, hanno DEMONIZZATO per anni l'acqua PIU' CONTROLLATA E SICURA IN ASSOLUTO l'ACQUA DEL RUBINETTO.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lenosa.htm
E questa la pagina degli "AROMI":
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aromia.htm
Prima di procedere nella informazione è consigliabile vedere questo video molto interessante ed istruttivo al riguardo dell'acqua in bottiglia e l'acqua del rubinetto:
http://m.youtube.com/watch?v=X3QxBjWa2vU
ATTENZIONE, ATTENZIONE, ATTENZIONE IL PERICOLO E' REALE E GIA' LO TENIAMO IN CASA.
SI CHIAMA BISFENOLO A, UN PRODOTTO CHIMICO CANCEROGENO.
Gli " AROMI" o "AROMI NATURALI" li possiamo evitare lasciandoli sugli scaffali, ed è ANCORA PEGGIO della COCACOLA, in quanto anche questa se vuoi la eviti, ma il BISFENOLO A, NO, come fai?
Sei organizzato ad usare gli oggetti che lo contengono in ogni occasione della giornata sopratutto in casa!
CERTO E' NEGLI OGGETTI SI PLASTICA E PEGGIO ANCORA NELLE BOTTIGLIE DELL'ACQUA, LATTINE E BARATTOLI DI LATTA PER BEVANDE ED ALIMENTI.
NON HO PIU' PAROLE per descrivere il mio disappunto!
Lascio a voi capire il perchè di questa mia forte delusione nell'interpretare il comportamento così abominevole del mio simile nascondendosi dietro alla parola SCIENZA, quindi alle PROVE SCIENTIFICHE, VERE O FALSE.
Ecco perchè la STRAGE di TIROIDI nella popolazione IGNARA, ma poi dopo aver INCASSATO per l'asportazione, ecco l'"EUTORIX" A VITA con lauti guadagni garantiti.
"La scheda
Il Bisfenolo A (BpA) costituisce oltre il 70% del materiale plastico conosciuto con il nome di policarbonato, e per rendersi conto si tratta di una produzione annua pari a di 3 milioni di tonnellate nel mondo.
Si tratta del principale componente del policarbonato utilizzato per imballaggi e contenitori, ed è anche un componente delle resine epossifenoliche, impiegate nel rivestimento interno delle scatolette di metallo di alimenti e bibite, dei coperchi dei vasetti di omogeneizzati e di bottiglie di vetro. E’ anche presente nelle stoviglie di plastica e in diversi contenitori per alimenti nei serbatoi domestici dell’acqua potabile e nei tini per il vino ed è classificato come interferente endocrino ( ovvero sostanze che possono entrare in conflitto con le sostanze ormonali dell’uomo) e può interferire anche con la tiroide."
La parte la trivi sull'articolo sotto.
E non venitemi a dire che questo BISFENOLO A BPA non è messo nei prodotti di plastica per AMMALARE ED ELIMINARE LE PERSONE, COME PROGETTATO A TAVOLINO da scienziati SCELLERATI ED IMMONDI.
Basta cliccare sul link, leggere la tabella e giudicate voi stessi.
Non ci vuole molta cosidetta: SCIENZA per capirlo, vero?
http://digilander.libero.it/genfranco5/ ... loAbpa.htm
01-03-11
SALUTE: DA OGGI STOP AL BISFENOLO A NEI BIBERON.
(ASCA) - Roma, 1 mar - Entra in vigore oggi 1° marzo il divieto alla fabbricazione nell'Unione europea di biberon contenenti Bisfenolo A (BPA), sostanza potenzialmente molto pericolosa. Il BPA e' ampiamente utilizzato nella produzione di biberon in plastica. Se il Divieto di fabbricazione parte dal 1° marzo il divieto di commercializzazione e importazione di biberon contenenti BPA scatta dal 1° giugno: lo stabilisce una direttiva Ue (2011/8/EU), adottata alla fine di gennaio.
''Oggi è una data molto significativa - afferma Eva Alessi, responsabile sostenibilità del WWF Italia - perché segna un traguardo importante anche per il WWF nella salvaguardia della salute pubblica e dell'ambiente.
L'obiettivo raggiunto è fondamentale perché riduce - ma non elimina - l'esposizione della parte più vulnerabile della nostra popolazione, i bambini, ad una sostanza di cui sono sempre più evidenti gli effetti avversi. Infatti nel valutare i rischi per i bambini, bisogna considerare, oltre alla contaminazione dovuta al contatto diretto del biberon con il latte, anche altri apporti derivanti dalla contaminazione ambientale dovuta all'uso del bisfenolo A come additivo delle plastiche in moltissimi altri oggetti''.
''Da anni il WWF, in accordo con la comunità scientifica, sollecita una regolamentazione più severa per gli interferenti endocrini (Ie) che impattano sulla vita dei bambini e degli adulti - aggiunge - e sono ormai considerati contaminanti ubiquitari. La lista degli Ie è lunga e comprende oltre al bisfenolo A anche, tra gli altri, le diossine, i ritardanti di fiamma utilizzati in apparecchiature elettroniche e nelle tappezzerie, nonché diversi pesticidi. Una crescente quantità di dati scientifici ritiene che il feto ed il bambino siano particolarmente a rischio anche in presenza di dosi di interferenti endocrini molto più basse di quelle che causano effetti nell'adulto e per questo urge che la UE metta in atto una regolamentazione più severa''.
Piccole quantità di BPA possono essere rilasciate dai biberon nel latte nel momento in cui questi contenitori vengono riscaldati a temperature elevate.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... enoloa.htm
Generalmente è sconsigliabile l’acquisto di acqua in bottiglie di plastica. Questo sconsiglio non deriva soltanto dall’aspetto ecologico, ma anche per il bene della nostra salute. Ormai anche i sassi sanno che l’uso indiscriminato della plastica ha causato (e causa) non pochi danni all’ambiente. La plastica è una sostanza che il nostro pianeta fà fatica a metabolizzare, più o meno come un alimento che facciamo fatica a digerire.
Nel caso comunque si decida di bere l’acqua nelle bottiglie di plastica sarebbe opportuno controllare prima le etichette.
Perché
Le lettere presenti nel simbolo del riciclo, come PP e HDP, ci dicono tanto sulla plastica stessa. Questo è quello che bisogna sapere:
Se nell’etichetta c’è scritto PET o PETE (Polietilene tereftalato), la plastica delle bottiglie può aver contaminato l’acqua con metalli e sostanze chimiche in grado di influenzare l’equilibrio ormonale nel vostro corpo.
Se nell’etichetta c’è scritto HDP o HDPE (Polietilene ad alta densità), l’acqua presente nella bottiglia molto probabilmente non è stata contaminata da nessuna sostanza nociva.
Se nell’etichetta c’è scritto 3V o PVC (Cloruro di polivinile), non bisogna assolutamente bere quell’acqua. Questo tipo di plastica rilascia sostanze chimiche tossiche che influenzano il nostro equilibrio ormonale.
Se nell’etichetta c’è scritto LDPE (Polietilene a bassa densità) è molto strano. Perché l’LDPE è usato soltanto per fare i sacchetti di plastica.
Scritto da: Alessandro Pecora
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sticac.htm
L'acqua in bottiglia LEGGETE!!
L’acqua in bottiglia lasciata nella vostra automobile è molto dannosa!
È stata identificata come la causa più comune dell’elevato tasso di diossina nella formazione del cancro al seno. Un oncologo ha detto: “ le donne non dovrebbero bere l’acqua dalle bottiglie lasciate nelle automobili. Il calore reagisce con i prodotti chimici della plastica che libera la diossina nell’acqua.” La diossina è una tossina che trova un buon alloggio nel tessuto e genera il cancro al seno. Quindi dovreste essere molto prudenti e non bere mai l’acqua lasciata in automobile se c’è la bottiglia di plastica.
Fate passare il messaggio a tutte le donne che conoscete.
Abbiamo bisogno di diffondere queste informazioni che possono salvare delle donne! Utilizzate una borraccia in acciaio inossidabile o una bottiglia di vetro al posto di quella di plastica!
Fatelo sapere anche a chi una figlia o un figlio se vi pare!
Questa informazione circola dal centro medico dell’esercito. Non mettere i recipienti e gli imballaggi di plastica nel microonde. Né la bottiglia d’acqua nel congelatore. La diossina causa il cancro specialmente quello al seno. La diossina inquina tantissimo le cellule del vostro corpo. Non congelare le vostre bottiglie di plastica con l’acqua così che non liberi diossina dalla plastica.
Il primario della clinica del benessere nell’ospedale di Castle, Edward Fujimoto ha parlato della diossina ed è quindi malvisto. Egli ha detto non dovremmo mai riscaldare il nostro cibo nel microonde, soprattutto nei recipienti di plastica perché la combinazione delle alte temperature libera la diossina nel cibo e di conseguenza nel nostro corpo. Raccomanda invece di utilizzare recipienti di vetro come il pyrex o Corning o recipienti in ceramica, si ottiene lo stesso risultato ma senza diossina. La carne o le zuppe istantanee dovranno essere tolte dal recipiente e riscaldate con qualcos’altro. La carta non è malvagia ma non sapete cosa contiene. È più sicuro utilizzare il vetro soprattutto per riscaldare. Vi ricordiamo che i fast-food hanno modificato i loro imballaggi per diversi problemi di cui la diossina è una delle ragioni. È anche molto dannoso il film plastico (PVC) per rinvolgere e riscaldare il cibo nel microonde. È come una bomba atomica nel cibo, il calore eccessivo miscela la tossina velenosa del film ai cibi. È meglio coprire il cibo con un tovagliolo di carta.
Questo articolo dovrebbe essere inviato a tutte le persone importanti della vostra vita.
Postato 15th May 2011 da Patrizia Poliseno
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... astica.htm

Ormai siamo abituati a bere acqua da bottiglie in plastica,sia per comodità,sia perchè ci viene maggiormente proposta. Ecco La verità che si nasconde dietro.
Quante volte siete fuori e pensate: “Vorrei proprio bere dell’acqua adesso”. Per cui entrate in un negozio e ne comprate una bottiglia, in genere una di quelle leggere in PET, anche perché spesso non se ne trovano altre. È semplice portarsele dietro mentre si corre o si viaggia. E proprio su queste bottiglie l’organizzazione Storyofstuff ha realizzato un video informativo. Viene fuori abbastanza chiaramente quale sia l’impatto delle bottiglie di plastica sulle nostre vite. Di seguito i punti salienti:
Una situazione che conosciamo molto bene e che possiamo definire l’altro lato della medaglia: un paesaggio meraviglioso come quello di una spiaggia, pieno di rifiuti e bottiglie di plastica. Un ambiente pericoloso anche per gli animali, che possono soffocare a causa di questi scarti abbandonati in giro.
Perché mai beviamo l’acqua nelle bottiglie di plastica? Al giorno d’oggi sono in molti a sapere che i residui di olio che si usano per produrre la plastica sono dannosi per la salute. Durante un test a Detroit, negli Stati Uniti, è stato scoperto che le costose bottigliette da 2$ contengono in realtà una qualità d’acqua inferiore a quella erogata dal rubinetto e persino il sapore è più scadente. Ma allora come mai la gente continua a preferirle?
I produttori vendono le bottiglie d’acqua a un prezzo di mercato che è 2.000 volte superiore al costo dell’acqua del rubinetto. Chi pagherebbe 10.000€ per un panino solo perché è confezionato nella plastica? Negli anni Settanta le società che ottenevano i ricavi maggiori in questo mercato erano quelle che vendevano bibite analcoliche, come la Coca Cola.
Ma quando si scoprì che queste bevande non facevano bene, si riprese a bere l’acqua del rubinetto. Per far fronte a questo cambiamento nel comportamento di consumo, queste stesse società iniziarono a vendere acqua in bottiglia. Ma la reazione non fu delle migliori, alla gente sembrava che provassero a mettere in vendita l’aria. Per cui la domanda venne creata artificialmente. Si iniziò a insinuare il dubbio che bere acqua del rubinetto non fosse salutare e che l’uso migliore restasse quello per l’igiene della casa e della persona. Poi vennero associate al prodotto immagini piene di colori, con montagne incontaminate.
Foto che suggeriscono la purezza dell’acqua. Da notare il paradosso, essendo quella in bottiglia, semplicemente acqua del rubinetto filtrata. Per non parlare del contenitore in cui viene venduta: la plastica è uno dei fattori di maggior rischio per l’ambiente. Non può essere distrutta. Il problema principale sta nella produzione delle bottiglie. Le grandi quantità di petrolio richieste corrispondono a quelle necessarie per le automobili negli Stati Uniti. La diffusione a livello internazionale è poi un altro fattore, viene fuori un numero pazzesco se si considera che si usa una bottiglia ogni 2 minuti.
Il problema successivo è lo smaltimento: anche se c’è un simbolo per il riciclo sulle bottiglie, questi prodotti non vengono rigenerati poi così spesso.
L’80% delle bottiglie finisce nella spazzatura e ci vogliono circa 1.000 anni prima che si decompongano. Nel caso vengano bruciate si creano ulteriori disastri ambientali. Quando i resti vengono gettati nei cassonetti per il riciclo, succede che interi carichi di bottiglie vuote vengano trasportate fino all’India e restino in cumuli insieme ad altre. Anziché essere riciclate, vengono declassate a prodotti di qualità più bassa che, ovviamente, in un secondo momento, finiranno a loro volta nei cassonetti.
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook
Follow @JedaNews
Chi usa le bottiglie di plastica lo deve fare seguendo questi 3 passaggi: paura, tentazione e disinformazione. In molti posti, l’acqua del rubinetto (la peggior nemica dell’industria delle bibite) non si può bere, ma questo è causato, in parte, anche dalle fabbriche dove si processa l’imbottigliamento dell’acqua stessa. Eliminano i liquidi di scarto nei fiumi. Come si può fronteggiare quest’industria?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lenosa.htm

L’Arsenico è classificato dall’Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro come elemento cancerogeno certo di classe 1, e posto in diretta correlazione con molte patologie oncologiche, e in particolare con il tumore del polmone, della vescica, del rene e della cute. L’assunzione cronica di arsenico, soprattutto attraverso acqua contaminata, è indicata, da una rilevante documentazione scientifica, anche quale responsabile di patologie cardiovascolari, neurologiche, diabete, lesioni cutanee, disturbi respiratori, disturbi della sfera riproduttiva e malattie ematologiche.

Una indagine realizzata nell’ambito del progetto Atlante Europeo dell’EuroGeoSurveys Geochemistry Expert Group (pubblicata nel maggio 2010 dalla rivista ‘Le Scienze’) ha permesso di conoscere tutti i dati relativi alla composizione delle acque minerali europee. Nel caso di quelle italiane è stato quindi possibile conoscere tra gli altri, anche il valore per litro del tanto discusso Arsenico. Ecco l’elenco delle principali acque minerali e loro contenuto in Arsenico (ricordando che per tutte le acque minerali italiane prese in esame, in nessuna è stato riscontrato un valore superiore ai 10 microgrammi per litro).

Principali Acque Minerali e relativo valore di Arsenico – Dati 2010 (ricordando che per tutte le acque minerali italiane prese in esame, in nessuna è stato riscontrato un valore superiore ai 10 microgrammi per litro).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... senico.htm

ciaooo Genfranco
.
.
genfranco
 
Messaggi: 545
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda genfranco » sab set 23, 2017 3:47 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iparto.htm
Simona Rossi scrive la sua testimonianza di donna incinta al nono mese su messenger:
Ho letto interessante, io posso dirti la mia esperienza, nn ho avuto gonfiori alle gambe, niente, sono rimaste identiche a prima della gravidanza, forse anche meglio, nn ho avuto crampi, nn ho preso troppo peso e mangio, nn ho acidità di stomaco, digerisco tutto ciò che mangio, a volte sento il peso della pancia la sera ma niente di che cioè la sopporto bene e sono al nono mese, nn ho smagliature, dormo abbastanza bene e ho energia, la bambina è tranquilla nella pancia bene e il cuore funziona bene a sentir le ostetriche, nn so senza questi alimenti essenziali se fosse andata diversamente.
E devo dire ho superato anche un estate molto calda afosa l'ho superata bene.
E devo dire ho 40 anni quindi nn più una ragazzina anche se mi sento tale. però molto alla mia età hanno più problemi di una 20enne. vabe nn è detto adesso aspettiamo il parto e vi dirò il resto come andrà
E un altra cosa nn ho lo stimolo continuo di far pipì.

Rispondo:
Ciao Simona, GRAZIE, resto in attesa della tua continuazione dopo il parto. Ti sei spiegata benissimo e non mi resta che augurarti ogni bene, che sono certo lo avrai con tua figlia. ciaooo Franco

Riporto ora cosa scrive Irwin Stone, che l'ACIDO ASCORBICO lo ha ingoiato giornalmente e studiato per più di 50 anni:
"1.1.1.6 HOMO SAPIENS ASCORBICUS
La correzione quotidiana completa ed a lungo termine della antica mutazione dei primati che ha dato luogo al difetto genetico per il GLO dell’Homo Sapiens, attraverso l’ingestione ripetuta di ascorbato ai livelli richiesti, avrebbe tali e tanti effetti salutari (3, 12, 13) su tali e tanti processi umani fisiologici e patologici che sarebbe equivalente alla creazione di una nuova sottospecie umana, una sorta di “Superman” biochimico, che sarebbe più robusto, più forte e più resistente alle malattie ed agli stress e che avrebbe una durata di vita molto più lunga. Gli effetti della inversione_ chimica di questa mutazione sono stati passati in rassegna con i pochi dati disponibili fino al 1971 (3).
A queste “sottospecie” indotte biochimicamente ho dato il nome di “Homo Sapiens Ascorbicus” per distinguerle dal resto della popolazione Homo Sapiens Scorbutica, in cui questo difetto genetico per il GLO è ancora in piena fioritura (5). Questa completa correzione dovrebbe iniziare con il concepimento dell’individuo, il che implica il coinvolgimento della madre. La madre dovrebbe sottoporsi al regime suggerito da Klenner molti anni fa e pubblicato recentemente (14). Esso comprende l’assunzione di circa da 5 a 15 grammi di ascorbato al giorno per tutta la gravidanza e la lattazione e la somministrazione di ascorbato, dopo lo svezzamento, al neonato ogni giorno raggiungendo 1 grammo alla fine del primo anno. Durante l’adolescenza l’assunzione giornaliera di ascorbato aumenta di 1 grammo al giorno per anno di età fino ai dieci anni e da lì in poi almeno 10 grammi al giorno. Con tale regime il feto si sviluppa nel normale ambiente uterino abbondante in ascorbato ed evita l’attuale comune nascita stressante dopo nove mesi di scorbuto sub-clinico intrauterino.
Nel corso degli anni Klenner ha trattato con successo parecchie centinaia di gravidanze, con travaglio facile, in cui sono state evitate le attuali insidie delle emorragie della madre e delle sofferenze respiratorie del neonato. Egli ha anche fatto partorire i quattro gemelli Fultz, i primi quattro gemelli sopravvissuti nel sud degli Stati Uniti. Il risultato egregio e facilmente evidente di tale procedura è stato la buona salute e la robustezza del neonato. Se si dovesse presentare un qualche stress inaspettato, l’assunzione di ascorbato dovrebbe essere adeguata di conseguenza.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... apiens.htm
Mentre per il CLORURO DI MAGNESIO il professor Pierre Delbert, per i neonati ed i bambini scrive:
"pagina 18/51------mancanza ed apporto mancante
Li ritroviamo allo stato naturale in molti vegetali (frutta, verdura, cereali...) e in ogni tipo di complesso organico. Ma la coltivazione intensiva e la raffinazione eccessiva degli alimenti di base, come pane, farine, cereali, oli, sale ecc. hanno diminuito la percentuale e spesso hanno persino eliminato ogni traccia si questi sali, pur tanto necessari al nostro metabolismo. La loro assenza totale è incompatibile con la vita stessa e la loro carenza crea disturbi di vario tipo che scompaiono nel preciso momento in cui ci completa il corretto apporto alimentare quotidiano, o con le assunzioni quotidiane.
Nei nostri paesi civili la maggior parte della gente soffre di carenza magnesiaca quasi totale. Non stupiamoci dunque se l'assenza di questo indispensabile catalizzatore crea tanti danni.
Eppure il rimedio è semplice: bisognerebbe aggiungere sistematicamente CLORURO DI MAGNESIO o BELBIASE nella nostra alimentazione. Certo, il suo sapore sgradevole ci scoraggia dal farlo e ce lo fa considerare una medicina, benchè in realtà vada visto come ALIMENTO. Per tale ragione non ha alcuna controindicazione reale, a dispetto dei preconcetti.

pagina 18/51------anche per i bambini
Resterete sorpresi di vedrete i vostri figli abituarsi meglio di voi a questo trattamento: dopo le prime dosi, saranno loro stessi a chiedervi quando si sentiranno "£uno straccio".
Spiegate loro i vantaggi del trattamento: "Vedrai, ti sentirai meglio in pochissimo tempo e potrai andare fuori a giocare prestissimo", "se mandi giù questo non avrai bisogno di punture" )va benissimo con i piccoli che di norma seguono terapie antibiotiche) ecc.
Avvertiteli del gusto sgradevole, giocate con loro a chi di voi due farà la boccaccia più bella..... e promettete un cucchiaino di miele, per esempio, dopo l'assunzione: il cattivo sapore si attenuerà all'istante. Quando i vostri bambini avranno verificato i risultati, si comporteranno come molti altri: diventeranno "elogiatori" del prodotto con i piccoli amici e riceverete sicuramente qualche telefonata da genitori curiosi di sapere di cosa si tratta!

pagina 21/51------per i neonati
In base all'età, si somministra loro la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO con il contagocce, con un cucchiaino da caffè o con un cucchiaio da tavola, mantenendo gli stessi intervalli sopracitati.
NB Non esitate a diminuire le dosi in caso di disturbo intestinale prolungato, perchè non è quest'ultimo lo scopo perseguito. Anche se tale reazione è normale e spesso salutare all'inizio del trattamento, non è necessario mantenerla nel tempo: il fine principale è quello di nutrire le cellule per aumentare la loro resistenza all'infezione.

pagina 22/51------controindicazioni zero
Nè il professor Delbert, nè il dottor Neveu e tanto meno i loro successori hanno mai constatato intolleranza o reazioni negative al trattamento con la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO o con la DELBIASE, che, ricordiamo, devono essere considerati non come medicine, ma come un integratore alimentare. Come afferma il dottor Neveu, "LA PAURA DI CAUSARE UNA NEFRITE NON DEVE IMPEDIRE L'USO DEL CLORURO DI MAGNESIO. NON HO MAI RISCONTRATO CASI DEL GENERE FRA I NUMEROSISSIMI MALATI AI QUALI HO FATTO
SEGUIRE LA TERAPIA MAGNESIACA".
Anche nei casi di ipertensione non è mai stata riscontrata alcuna situazione di aggravamento.

pagina 45/51------conclusioni e per animali
Le precedenti indicazioni degli si terapeutici e preventivi del CLORURO DI MAGNESIO non si limitano a pochi casi citati. Esse tuttavia valgono come esempi - dalle patologie più gravi a quelle più benigne - per consentirvi di imparare a utilizzare questo meraviglioso alimento. SOPRATUTTO NON CREDETEMI SULLA PAROLA, SAREBBE UN GRAVE DANNO. FATENE ESPERIENZA PERSONALMENTE: QUESTA PARLERA' DA SE'.
????????? per animali ???????
D'altronde, sarebbe un peccato non menzionare le possibilità che offre il metodo citofilattico al CLORURO DI MAGNESIO nell'uso veterinario. Per maggiori dettagli, fate riferimento ala breve guida MEDECINES DOUCES POUR ANIMAUX, nella quale troverete esposto questo metodo, come anche altri di cure naturali che possono essere eventualmente associati.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... gnesio.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iparto.htm

ciaooo Genfranco
.
.
genfranco
 
Messaggi: 545
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda genfranco » mar set 26, 2017 2:45 pm

Il dottor Filippo Ongaro propone uno studio effettuato sull'ACIDO ASCORBICO.
Ricerca
La vitamina C (ACIDO ASCORBICO) può alleviare la broncocostrizione indotta dall'esercizio fisico: una meta-analisi

Come far dare vitamina C endovena a un paziente in ospedale.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... inaCIV.htm
Come preparare la vitamina C per endovena.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... azione.htm
"Di fronte ad un crescente numero di evidenze sperimentali, i ricercatori del NIH (National Institutes of Health) ammettono oggi che la vitamina C endovena può essere un trattamento efficace per il cancro. L'anno scorso gli stessi ricercatori ottennero uno studio simile ma i media non ne diffusero notizia."
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... naCIVo.htm
"La vitamina C come farmaco per curare i tumori: sarebbe una grande novità per tutti i malati. La ricerca sta lavorando in questa direzione, con risultati incoraggianti. recentemente alcuni ricercatori del National Institutes of Health statunitense hanno appurato che l'ACIDO ASCORBICO, iniettato in dosi massicce nel sangue e nella cavità addominale dei topi con neoplasie molto aggressive, riesce a ridurre del 50% circa il peso del tumore e il suo tasso di crescita. Lo studio ha evidenziato come la vitamina C, iniettata a dosi molto elevate, non agisca più come antiossidante, ma diventi, al contrario, un pro-ossidante, ovvero sia in grado di formare radicali liberi in quantità tali da provocare la morte delle cellule malate."
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... IVproo.htm
"I ricercatori del NIDDK ( National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases ) hanno verificato l’ipotesi che l’Ascorbato, quando iniettato ad alti dosaggi, possa avere un effetto pro-ossidante anziché anti-ossidante.
I pro-ossidanti generano radicali liberi ed il perossido d’idrogeno, che potrebbe essere alla base della morte delle cellule tumorali. In esperimenti in vitro su 43 tipi di tumore e 5 linee cellulari normali, i Ricercatori hanno scoperto che alte concentrazioni di Ascorbato erano associate ad effetti antitumorali nel 75% delle linee cellulari tumorali, risparmiando invece le cellule normali. Per verificare l’effetto antitumorale dell’Ascorbato, a topi immunodeficienti sono state impiantate cellule di tumore dell’ovaio, tumore del pancres o del glioblastoma, un tumore cerebrale. Successivamente è stato iniettato Ascorbato ad alto dosaggio.
E’ stata osservata una riduzione della crescita tumorale e del peso dei tumori del 41-53%."
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... Vproos.htm
Da evidenziare e correggere:
Può stimolare (NO, NON PUO' MA LO FA' ogni notte nel primo sonno REM sostituendo il COLLAGENE deteriorato e rigenera anche la CARTILAGINE che ne è un tipo di COLLAGENE) la formazione di collagene per aiutare il corpo ad isolare il tumore. Inibisce la ialuronidasi, un enzima che i tumori usano per metastatizzare e invadere altri organi in tutto il corpo. Induce apoptosi, cioè la morte auto indotta delle cellule tumorali. Corregge la condizione di scorbuto, di riscontro quasi universale nei pazienti oncologici. I malati di cancro sono stanchi, svogliati, presentano ecchimosi ed hanno un scarso appetito. Non dormono bene ed hanno una bassa soglia per il dolore. Tutto questo si aggiunge ad un quadro molto classico di scorbuto che generalmente non viene riconosciuto dai medici convenzionali.
Quindi sono da tenere conto i sintomi elencati.
Mentre per il COLLAGENE:
"Vorrei ora comunicarvi quanto ho scoperto sul COLLAGENE in relazione all'ACIDO ASCORBICO. Abbiamo capito che l'assunzione di ACIDO ASCORBICO è ESSENZIALE per il nostro corpo, ottenendone dei risultati a dir poco STUPEFACENTI, però se è ESSENZIALE assumere, è senz'altro INDISPENSABILE aggiungere una assunzione prima del giusto riposo. Questo l'ho rilevato da diversi siti ed eccovene la motivazione:
"Con l'avanzare degli anni, i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di collagene inizia ad essere inadeguata.
La pelle diminuisce notevolmente la quantità di collagene che potrebbe generare e le conseguenze si possono constatare con il mostrarsi delle prime grinzosità ed abbandonando la lucentezza caratteristica della giovinezza.
Spesso si producono segni, raggrinzamenti, striature e voglie scure.
La cute si secca ed i capelli si stressano e perdono la loro “vivacità”.
Il corpo umano pratica la maggior parte dell’attività termica sul collagene durante le ore notturne mentre dormiamo e per fare questo gli serve l’energia che, se non può essere ottenuta dai carboidrati o dagli zuccheri, viene attinta dai grassi.
E’ durante la fase REM del sonno che il corpo trasforma le sostanze nutrizionali in nuovi tessuti.
Per compiere questa funzione gli necessita una rilevante disponibilità di energia.
La conversione del collagene ha il compito di riparare tessuti epidermici, tendini, cartilagine ed organi vitali e di rafforzare il comparto muscolare ed osseo."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... anagen.htm

... da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nebase.htm
Anche se molti medici temono che grandi dosi di vitamina C possano causare calcoli renali, raramente si è notato il fenomeno e diversi grandi studi clinici nella letteratura medica rigettano questa idea sbagliata.
Quindi ne conferma la FALSITA' dei calcoli renali.
Per riassumere, la maggior parte degli organismi viventi producono la propria vitamina C. Quando sono sotto stress, o per malattia o infortunio, madre natura ha fornito loro un mezzo per facilitare la guarigione: essi sintetizzano più acido ascorbico. Come risultato, essi provano meno dolore, rimangono attivi, possono dormire ed hanno un migliore appetito: tutte funzioni che promuovono la guarigione.
Questo è come viviamo Franca e me che in caso di STRESS
Per noi esiste quindi una SOLA MEDICINA: 3 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO più mezzo di BICARBONATO DI POTASSIO in mezzo bicchiere di acqua di rubinetto, che dopo che ha fritto bevo. Questo per almeno 4-5-6 volte di fila per ogni ora. Prima di andare a dormire ed il mattino successivo. Se continua il problema passo ad ogni 2 ore. La diarrea? sia la BENVENUTA, quindi TRANQUILLO, poichè escono le TOSSINE. Non conta la età, ma il BISOGNO.
Irving Stone è stato un pensatore e scrittore ed ha scritto anche sulla vitamina C (il cui nome scientifico è acido ascorbico). Stone sapeva che ci sarebbe voluta una dura battaglia per cambiare il modo in cui i medici considerano la vitamina C. Mentre la maggior parte dei medici accetta che lo scorbuto sia una malattia dovuta alla carenza di vitamina C, pochi hanno fatto il salto, piuttosto gigantesco, necessario per verificare se alte dosi di vitamina C endovena siano efficaci nella gestione del cancro.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... invena.htm

Medicina respiratoria
lo studio in originale
http://bmjopen.bmj.com/content/3/6/e002 ... 3e9592802c

Astratto

Obiettivo Determinare se l'amministrazione della vitamina C influenza la broncoconstrazione indotta dall'esercizio fisico (EIB).

Design Revisione sistematica e meta-analisi.

Metodi MEDLINE e Scopus sono stati ricercati per studi clinici controllati con placebo su vitamina C e EIB. Le misure primarie dell'effetto della vitamina C utilizzate in questo studio sono state: (1) la differenza aritmetica e (2) l'effetto relativo nel postexercise volume forzato forzato in 1 s (FEV1) declino tra i periodi di vitamina C e placebo. L'effetto relativo della somministrazione di vitamina C su FEV1 è stato analizzato utilizzando la modellazione lineare per due studi che riportano dati individuali a livello individuale o parziale. Le differenze aritmetiche e gli effetti relativi sono stati raccolti con il metodo inversa di varianza. Una misura secondaria dell'effetto della vitamina C è stata la differenza nella percentuale di partecipanti che soffrono della BEI per i giorni di vitamina C e placebo.

Sono stati identificati 3 trial controllati con placebo che hanno studiato l'effetto della vitamina C sulla BEI. In totale, avevano 40 partecipanti. La stima dell'azione aggregata ha indicato una riduzione di 8,4 punti percentuali (95% CI 4,6 a 12) nel postexercise FEV1 diminuire quando la vitamina C è stata somministrata prima dell'esercizio fisico. La stima degli effetti relativi aggregati ha indicato una riduzione del 48% (95% CI 33% a 64%) nel FEV1 postexercise quando la vitamina C è stata somministrata prima dell'esercizio fisico. Uno studio ha avuto bisogno di imputazioni per includerlo nelle meta-analisi, ma ha anche riferito che la vitamina C ha ridotto la percentuale di partecipanti che hanno subito la BEI di 50 punti percentuali (95% CI 23-68); questo confronto non richiede imputazioni di dati.

Conclusioni Dato la sicurezza e il basso costo della vitamina C e le posizioni positive per l'amministrazione della vitamina C nei tre studi della BEI, sembra ragionevole per le persone fisicamente attive di provare la vitamina C quando hanno sintomi respiratori come la tosse associata all'esercizio fisico. È garantita un'ulteriore ricerca sugli effetti della vitamina C sulla BEI.

Questo è un articolo di accesso aperto distribuito sotto i termini della Licenza Non commerciale di Attribuzione Creative Commons che consente l'uso, la distribuzione e la riproduzione in qualsiasi mezzo, a condizione che l'opera originale sia correttamente citata, l'utilizzo non sia commerciale e in altri termini il rispetto della licenza.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ocostr.htm

ciaooo Genfranco
.
.
genfranco
 
Messaggi: 545
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda genfranco » dom ott 01, 2017 9:06 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... emorte.htm
Prima di tutto faccio presente che l'articolo inizia con questa frase:
"Il caffè può allungare la vita."
Come sempre, tutti gli studi fatti sul CAFFE' premettono SEMPRE una condizione e MAI UNA CERTEZZA.
Questo la dice lunga sulla vericidità di questi.
Per controbattere questi FALSI STUDI, inizio col far fare al lettore un piccolo conto matematico che chiarisce il perchè di questo articolo.
Mettiamo che un CAFFE' al bar costi un euro.
Ora noi sappiamo che la popolazione italiana è di circa 60.000.000 (sessantamilioni) di persone.
Ora mettendo che queste persone bevano una media di un CAFFE' al giorno, vorrei far notare che la cifra giornaliera incassata è di 60.000.000 (sessantamilioni) di euro, vero?
Bene, sono certo che chi fornisce la materia prima ne ha un guadagno ENORME, quindi può senza problemi permettersi di avere sul proprio libro paga, molti dei ricercatori mondiali.
Devo far presente che questo è solo in Italia, ma in tutte le nazioni che bevono il CAFFE', mi domando quali cifre incasseranno i medesimi fornitori giornalmente?
E questo AL GIORNO, ed in un anno quanto guadagneranno?
Sono certo che la conclusione di questi studi, è fatto secondo questo scritto:
"""UNA REGOLA AUREA
"""Il Dr. Blair postula che un alto consumo di vitamina C (un complemento molto benefico nei trattamenti non tossici per il recupero dal cancro) possa in realtà causare una degenerazione del tessuto umano, che a sua volta può portare ad un maggior rischio di contrarre il cancro. Ed è qui che si arriva ad una prima regola aurea: quando si vuole accertare la veridicità di qualsiasi asserzione scientifica, si deve sempre leggere tra le righe, si deve cercare ciò che il rapporto non dice. Si deve specialmente stare all’erta per quel vecchio e risaputo ritornello altrimenti noto come"quali sono gli interessi in gioco"? Un manuale dell’Università di Manchester sulla metodologia della ricerca contiene questo valido consiglio: La scienza e la ricerca devono essere studiate nel contesto di tutte le parti interessate che vi sono coinvolte. Bisogna porsi domande che mirino a determinare il peso relativo dei vari alleati nel processo di creazione dei fatti, quali i finanziatori, le aziende, il Ministero dell’Interno, le professioni e gli altri scienziati. Nell’analisi dei dibattiti scientifici,ci si dovrebbe sempre chiedere quali interessi sociali, istituzionali,politici e filosofici si trovano dietro ad asserzioni che spesso appaiono neutre e tecniche. (Manuale di metodologia della ricerca, Istituto di Scienza e Tecnologia dell’Università di Manchester) (le sottolineature sono mie)."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... onobel.htm

Mentre un altro articolo riporta una VERA VERITA':
"""Vi siete mai chiesti come mai quando andiamo dal medico e gli esponiamo i nostri problemi di salute una delle prime domande che il medico ci fa è: quanti caffè bevi in un giorno? E secondo di come gli risponderemo lui ci dirà:
hai problemi di stomaco? Non bere caffè
hai problemi alla vescica? E' meglio se rinunci al caffè
hai problemi alla prostata? Fai a meno del caffè
hai problemi al cuore? Non bere caffè
ecc. ecc.
Ma perché il "nostro" medico di famiglia non ci dice chiaramente che solo un organismo perfettamente sano tollera, e ripeto tollera, uno o due caffè al giorno? E che comunque sarebbe meglio farne a meno?
In verità quando beviamo un caffè, introduciamo nel nostro corpo una quantità di tossine per varietà e quantità molte volte superiore a quelle che introdurremmo mangiando un fungo tossico, anche se non letale.
Allora mi chiedo, mangereste tutti i giorni un fungo sapendo prima che il fungo è TOSSICO (ma con un buon sapore) o ne fareste a meno?..."""
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ricoli.htm

Ma non basta:
Il CAFFE' DROGA-INSETTICIDA. Questo il titolo del loro video di informazione come è fatto per il bugiardino e le scritte sulle sigarette:
"Una droga legale: il caffé (VIDEO)"
che è TUTTO UN PROGRAMMA, vero? il link lo trovi su questa pagina in quanto è segnalato come SPAM:
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... videoa.htm
da questa pagina:
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... febase.htm
dove trovi in ORIGINALE le scritte che poi sono state ELIMINATE, ma ho immortalato con le mie correzioni. Ma sull pagina trovi anche il link del VIDEO ORIGINALE .
ed ora il video intitolato:
LA TRAPPOLA DEL CAFFE'
https://youtu.be/JS8IXyr6cww
che nel ragno causa un certo comportamento, ma nell'individuo umano cosa comporterà mai?
Causa certa di tutte le nostre MALATTIE.
Quindi continuare e perseverare nel berlo, nel tempo, è assolutamente MALATTIA CERTA, anche il cancro.
Ed ora prima di iniziare vorrei portarti a conoscenza di un ragionamento che spiega TUTTO quanto mi stà succedendo in relazione alla mia SALUTE, che è spiegata dal fatto che
NELLA SALUTE, NESSUN ESSERE VIVENTE E' DIPENDENTE DA UN SUO SIMILE TRANNE L'HOMO SAPIENS. NON TI PARE STRANA LA COSA? sono certo che Madre Natura o la EVOLUZIONE NON possano punire solo l'Homo Sapiens, quindi
per conferma ti chiedo:
"Mi sai dire anche una sola specie animale della quale un individuo si reca da un altro individuo suo simile per la salute?"
NOOOO!?!?!?!?!
Allora il tuo pensiero è uguale al mio, ma non è il pensiero di chi dichiara di interessarsi della nostra salute, vero?
A dimostrazione pratica i vegetali che non possono addirittura muoversi per dare questo aiuto, e fra gli animali, di cui noi facciamo parte di questo REGNO, siamo certi che nelle varie specie questo NON PUO' SUCCEDERE mancandogliene la possibilità, quindi è mai possibile che solo all'Homo Sapiens questo succeda?
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... uzione.htm
Questo ragionamento allora è quello che determina con certezza che le parole AUTOGUARIGIONE ed EVOLUZIONE sono la base della vita, quindi della SALUTE di ogni ESSERE VIVENTE.
E' da questo principio che dobbiamo partire per mantenerci quella SALUTE a cui TUTTI noi Homo Sapiens agogniamo, perchè di questa ne siamo carenti, ricercando COSA può causare tale dipendenza individuale, accertato che il nostro simile non riesce a provvedere in nessun modo a darcela, anzi il più delle volte riesce solo a PEGGIORARE LE COSE causate autonomamente.
Naturalmente si deve escludere il fatto temporaneo di disgrazia in cui questo aiuto è sicuramente ed indiscutibilmente valido.
Inoltre ora sappiamo che ai nostri amici cani e gatti anzichè mettere PRODOTTI CHIMICI per liberarli dalle zecche o qual'altro, invece di acquistare questi prodotti basta mettere nel loro pelo del CAFFE' macinato e non usato e se ne vedranno presto dei risultati INCREDIBILI.
Questo perchè la CAFFEINA oltre che DROGA è anche un ottimo INSETTICIDA, anzi direi IL MIGLIORE.
Pensa un pò come può far bene al nostro corpo!
"""Giuseppe Scarpino
30 aprile alle ore 9.39
A proposito di caffè.
Franco Genre sostiene nei suoi scritti che è un insetticida, un paio di mesi fa su Rai 1 una dottoressa in veterinaria insegnava che è inutile bombardare i nostri cani con i soliti veleni in pipette o collari, ma bastava della polvere di caffè molto efficace per pulci e zecche.
Ora con l’inizio delle belle giornate sono iniziati i primi parassiti, ho provato personalmente la polvere di caffè sul mio cane e devo dire che ha funzionato alla grande, e gli ho risparmiato la pipetta di veleno.
Quindi per concludere questo dovrebbe far riflettere sul bere il caffè.
Buona giornata."""
http://digilander.libero.it/genfranca/I ... hecani.htm
E' quindi comprensibile che con il ricavato dalla vendita di questo CAFFE', gli industriali possono permettersi di pagare tutti gli studi possibili onde poter mantenere la loro posizione acquisita nel tempo.

Due nuovi studi su Annals of Internal Medicine suggeriscono che il consumo di caffeina è associato a un minore rischio di mortalità
ROMA - Il caffè può allungare la vita. Lo sostengono due importanti studi pubblicati oggi in contemporanea su Annals of Internal Medicine. Uno di questi è il primo studio europeo su larga scala – oltre 520.000 sono i soggetti coinvolti, da 10 Paesi europei – sul rapporto tra assunzione di caffè e rischio di mortalità, ed è firmato da 48 ricercatori da tutto il mondo coordinati da Marc Gunter, epidemiologo dell’International Agency for Research on Cancer. Il secondo studio invece, con autrice principale Wendy Setiawan della University of Southern Califonia, ha investigato sull’associazione tra caffè e mortalità su una coorte multietnica di 185.000 afroamericani, nippoamericani, latinoamericani e caucasici. Trovando che i benefici del caffè sono simili per tutte le etnie, e ottenendo risultati numerici del tutto analoghi a quelli europei, tanto che i due studi si possono sintetizzare così:

Rispetto a chi non beve caffè, chi consuma una tazza di caffè (da 235 mL, la nostra tazzina è invece intorno ai 40 mL) al giorno ha un rischio inferiore del 12% di morte da tutte le cause (disturbi cardiaci, cancro, ictus, diabete, problemi respiratori e renali).
Va ancora meglio a chi consuma tre o più tazze: il rischio di mortalità, rispetto ai non bevitori, è più basso del 18%.

Lo studio condotto da Marc Gunter ha riguardato la coorte EPIC, che comprende 521.330 soggetti di età per lo più superiore a 35 anni da 10 nazioni (Italia, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Olanda, Norvegia, Regno Unito, Spagna, Svezia). I soggetti sono stati seguiti con questionari e valutazioni per un periodo medio di 16 anni (durante il quale sono deceduti 41.693).

Come si può spiegare l’effetto salvifico del caffè? «Il caffè contiene numerosi composti, come i polifenoli (potenti antiossidanti vegetali), gli acidi clorogenici (anch’essi composti fenolici), i diterpeni (presenti in resine e balsami vegetali). E tutti questi hanno proprietà antiossidanti» spiega a Repubblica Marc Gunter.

I benefici maggiori riportati dallo studio sono per l’apparato digerente (rispetto ai non bevitori di caffè, chi consuma più di tre tazze di caffè, se maschio, ha una mortalità inferiore del 59% e, se donna, inferiore del 40% ). Oltre un terzo delle cause di morte per malattie del tratto digestivo considerate nello studio riguarda il fegato. «Per questo effetto c’è una spiegazione convincente. Chi consuma caffè ha un migliore profilo enzimatico del fegato: lo abbiamo visto analizzando i biomarker di una parte del campione, i 16.000 soggetti per cui quei dati erano disponibili» puntualizza Gunter. «Inoltre il consumo di caffè è associato anche a un migliore controllo del glucosio e un più basso tasso di infiammazione nell’organismo: infatti chi beve caffè ha valori inferiori di proteina C reattiva, che è un marcatore di infiammazione. Tutto ciò contribuisce a spiegare perché i bevitori di caffè hanno un rischio di morte inferiore».

Una caratteristica interessante – che rincuorerà i fan del “decaf” – è che non è la caffeina alla radice di questo presunto “effetto panacea” del caffè: «L’associazione tra caffè e ridotto rischio di morte è stata riscontrata indipendentemente dalla presenza di caffeina nel caffè consumato» spiega Gunter. «Ipotizziamo quindi che siano le altre sostanze contenute nel caffè ad avere l’effetto salutare».

Gli studi condotti da Marc Gunter e Wendy Setiawan non sono gli unici ad aver indagato sul rapporto tra caffè e salute. «Negli ultimi due o tre anni sono usciti su questo tema degli studi su grandi popolazioni, in particolare in Giappone e negli Stati Uniti (con 650.000 persone seguite per più di 10 anni), e anche lì è emerso che il consumo di caffè è associato a una diminuzione di mortalità in età medio/avanzata» spiega Elio Riboli, direttore della School of Public Health all’Imperial College di Londra, coautore dello studio di Marc Gunter. «Nel nostro studio abbiamo fatto un passo in più, perché abbiamo visto che la riduzione è dovuta specificamente a un effetto protettore sulle malattie dell’apparato digerente e quelle cardiovascolari».

Il ruolo degli antiossidanti sembra, per Elio Riboli, in linea con quanto già si era riscontrato in Italia: «Studi fatti anni
fa all’Istituto Nazionale di Nutrizione di Roma confrontarono il consumo di frutta e verdura con quello di caffè. Si vide che due o tre tazze di caffè avevano un effetto antiossidante pari se non superiore a quello ottenuto consumando frutta e verdura tre volte al giorno».
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gavita.htm

ciaooo Genfranco
.
.
genfranco
 
Messaggi: 545
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda genfranco » ven ott 06, 2017 9:02 am

Paola Mazzonello riporta la sua testimonianza sugli "ALIMENTI ESSENZIALI2 che ingoia giornalmente iniziando dal CLORURO DI MAGNESIO.

Gestire
Genre Franco
Genre Franco
Amministratore del gruppo
Ciao Luana Luciani, mi dispiace dirti che è molto difficile portare i parametri del MAGNESIO oltre il massimo del valore di riferimento del laboratorio analisi, poichè il corpo di ogni individuo non lo permette, poichè se così fosse ci sarebbe la morte. Per essere precisi è la AUTOGUARIGIONE che non lo permette, altrimenti ci saremmo già estinti. ------continua------>
Mi piace
· Rispondi · 1 h
Gestire
Genre Franco
Genre Franco
Amministratore del gruppo
Durante la mia esperienza di anni non ho mai avuto la informazione di un valore pericoloso. ciaooo Franco
Mi piace
· Rispondi ·
1
· 1 h
Gestire
Paola Mazzonello
Paola Mazzonello Io prendo il magnesio tutti i giorni mattina e sera DA ANNI.. non ricordo più quanti forse 7 o 8 - MAI PIÙ AVUTO UN PROBLEMA DI SALUTE.
Devo ringraziare PUBBLICAMENTE GIANFRANCO
Con l'uso QUOTIDIANO degli alimenti essenziali
SONO RESUSCITATA.
Sono 6 o 7 anni che NON VADO DA UN MEDICO.
A parte l'OCULISTA.
Ma mi e' migliorata anche la vista.
Mi piace
· Rispondi ·
1
· 29 min
Gestire
Lucy Marcello
Lucy Marcello Grazie Franco e paola Paola Mazzonello per la tua testimonianza!
Mi piace
· Rispondi ·
1
· 10 min
Gestire
Paola Mazzonello
Paola Mazzonello Sono io che ringrazio gente!!!!
A 61 anni ( a dicembre) sto meglio di quando ne avevo 30 !!!!!
Mi piace
· Rispondi ·
1
· 24 settembre 2017 20:25

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... onello.htm

ciaooo Genfranco
.
.
genfranco
 
Messaggi: 545
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda genfranco » dom ott 08, 2017 8:11 pm

Dalla coca della coca-cola si estrae una DROGA
LA COCAINA!!!!!
Sarà TUTTA SALUTE?

Per ritornare agli altri articoli sulla COCA COLA.
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... olaabc.htm
Oltre a berla ci si può fare altro . . . Coca-Cola . . . . . ed i "paraurti". Il video:
https://www.youtube.com/watch?feature=p ... UXv-7OeyqM
Ultimamente ho comprato diversi pezzi cromati per la mia vespa, alla quale sto dedicando molto tempo fra un esame e l’altro, e l’ultimo acquisto è stato un portapacchi in laminato cromato, rigorosamente usato e che come ogni tipo di ferro mostra gli inesorabili segni del tempo, come punti di ruggine sparsa qua e la e diversi punti di annerimento, ebbene dopo aver provato diversi prodotti ,commerciali e non ,trovo un tizio su youtube che ha adottato un metodo “particolare”. Con scarsa fiducia decido di testarlo e rimango stupefatto, ha funzionato perfettamente, facendo risplendere meravigliosamente il mio portapacchi, un consiglio per tutti quelli che si trovano alle prese con ruggine e annerimento su materiale cromato. Il segreto , lei , compagna di mille pizze e panini, la Coca-Cola , micidiale contro ogni tipo di ruggine,e come dice il mio prof di matematica, e chi se lo aspettava!( nel suo caso quando il risultato era corretto eheh).
Ovviamente testate in un punto piccolino prima di spandere Coca-Cola da per tutto, tenendo presente che la coca corrode e “azzecca”, buona lucidatura, alla prossima.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raurti.htm
La famosa COCA COLA, nonostante le censure volute dalla potentissima multinazionale che con i suoi spot allegri ed invitanti tiene alta la vendita di questo prodotto a livello mondiale, viene smascherata in tutto il suo veleno.
Ingredienti segreti, conquista del mondo, addormentamento della massa che crede la Coca Cola un prodotto alla moda, buono ed immancabile ai pasti.

Quello che potete fare con la COCA COLA ha dell’incredibile!!!
NO, lasciate stare l’idea di berla, in realtà ha ben poco di commestibile, se ne avete una bottiglia in casa potete valutare l’idea di scegliere di sfruttarla per dei “lavoretti” domestici, noi ve ne citiamo alcuni che, dopo averli provati personalmente, ci hanno lasciati senza parole:
STURA LAVANDINI/GABINETTI – Se il vostro wc presenta un ingorgo versate della Coca Cola, riuscirà a sciogliere ciò che sta otturando il vostro gabinetto o lavandino.
ANTI RUGGINE – Qualunque oggetto presenti della ruggine, anche vecchia, può essere trattata con delle frizioni con un panno imbevuto di Coca Cola, meglio se dopo averne versato sulla superficie lasciandola agire per alcuni minuti.
PENTOLE BRUCIATE – Versate all’interno di esse la Coca Cola, portate ad ebollizione, poi fate raffreddare e smacchiate con una spugna.
PARABREZZA DELLE AUTO SPORCHI – In questi casi la Coca Cola risulta essere una mano santa.
RAME OPACO O SPORCO – Negli oggetti o accessori di rame, potete utilizzare la Coca Cola imbevendo uno strofinaccio.
TALLONI SECCHI, CALLI, DURONI – Ebbene sì, la vostra Coca Cola è capace di sciogliere calli, duroni, callosità attorno ai talloni, semplicemente mettendo i piedi in ammollo con la bevanda (se così possiamo definirla) per 30 minuti. Dopo, sciacquate con acqua tiepida e applicate una crema idratante. Sui talloni particolarmente induriti potete proseguire nei giorni a seguire tamponando con dei batuffoli di cotone imbevuti di Coca Cola.coca cola multinazionale ruggine talloni tumore
Questi sono solo alcuni dei possibili utilizzi della Coca Cola, che con il suo ph acido è capace di corrodere praticamente tutto. Provate a mettere un centesimo dentro un bicchiere di questa bevanda e lasciatelo a marinare per un mese. Rimarrete sconvolti. Oppure se uno dei vostri figli o nipoti perde un dente da latte, conservate il dente e mettetelo in ammollo alla Coca Cola e lasciate agire per un mese o più, vedrete come il dente si deteriorerà in maniera impressionante.
A questo punto dovreste chiedervi cosa accade al vostro stomaco, ai vostri denti, alle vostre ossa, ai vostri reni e al vostro sangue se bevete abitualmente la Coca Cola. Il nostro consiglio è di non ingerirla se non volete andare incontro a carie, osteoporosi, cistite, gastrite, reflusso, anemia, tachicardia, meteorismo, deficit della memoria, emicranie, diabete, tumori etc. E soprattutto se volete davvero bene ai vostri bambini, non acquistate mai più questa brodaglia chimica.
ATTENZIONE: Darla ai bambini è sbagliatissimo! Abituate i vostri figli o nipoti a bere spremute di arance e frullati di frutta, senza trascurare, ovviamente, l’acqua, che diamo per scontata, dimenticando i luoghi dove purtroppo soffrono terribilmente la mancanza di una cosa preziosa e fondamentale come l’acqua. Proprio quell’acqua che la stessa Coca Cola Company inquina e consuma in luoghi dove già combattono con la povertà, difatti le fabbriche di Coca Cola sparse in tutto il mondo inquinano il suolo, esauriscono le risorse idriche e usurpano la terra in modo illegale, in zone come l’India ad esempio. Un motivo in più per smettere d’acquistarla.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... apiedi.htm

Ecco la differenza che fà dall'ACQUA e la Coca Cola.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... cacola.htm
La Coca Cola è la bevanda più conosciuta e bevuta nel mondo. Ma cosa si nasconde veramente dietro questa multinazionale? E qual è il segreto della sua formula?
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... acosae.htm
La Coca Cola contiene la CAFFEINA.
Una parte di un libro di Stephen Cherniske, MS laureato presso l'Università dello Stato di New York ad Albany che ha oltre 35 anni di cliniche, di ricerca, ed esperienza di insegnamento il quale ha scritto un libro al riguardo e che ora voglio proporre a voi. Per l'articolo
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... adanni.htm
Se vuoi sapere di più sulla CAFFEINA
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... febase.htm
se poi vuoi sapere cosa sono le droghe STUPEFACENTI di cui fà parte la CAFFEINA
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... acenti.htm

Nonostante che il vero stupefacente, la cocaina, si estragga chimicamente attraverso un processo complesso, ed elevata concentrazione, la foglia stessa di coca è considerata uno stupefacente e quindi sottoposta a divieto. Il suo uso legale è limitato solo ad alcuni paesi o regioni che ne fanno, e ne hanno fatto in passato, un uso tradizionale (tutta la Bolivia, tutto il Perú, il nord dell'Argentina, alcune regioni colombiane, come la Sierra Nevada de Santa Marta; il consumo è spesso limitato alle popolazioni indigene, come gli Arhuaco, Aymara, Kogi e Wiwa).
L'uso tradizionale delle foglie, detto "acullico", cioè della masticazione delle foglie di coca, o per la fabbricazione di mate o altri prodotti tradizionali locali a basso impatto, non eccede il 10% del materiale prodotto, il resto, fatti salvi utilizzi farmacologici, è usato per la fabbricazione di pasta base e, successivamente, di cocaina pura.[senza fonte]
Nella ricetta originale della Coca-Cola era previsto l'uso di foglie di coca.[13] In varie nuove bevande la foglia di coca è tornata ad essere usata come la Red Bull Cola
La coca (Erythroxylum coca o Erythroxylon coca) è una pianta della famiglia delle Erythroxylaceae originaria delle regioni tropicali centro e nord-occidentali dell'America del Sud.

Classificata in passato all'interno dell'ordine delle Linales, con la più recente classificazione filogenetica viene considerata parte dell'ordine delle Malpighiaceae.

Dalle foglie della pianta della coca si ricava la cocaina, uno stupefacente

http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ainawi.htm

ciaooo Genfranco
.
.
genfranco
 
Messaggi: 545
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda genfranco » mar ott 10, 2017 6:50 pm

Sull'AUTISMO, mi permetto di riportare un BUGIARDINO, documento allegato ai vaccini che riporta in inglese (lingua di origine):

Prima però ecco quanto dichiara Pietro Eupremio Maria Bisanti
Maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI
Inutile prendersi per il culo. Guardiamo le cose per come sono.
Viviamo in un'epoca in cui la vita umana non vale un cazzo. A nessuno interessa niente di nessuno, a meno che non ci sia qualcosa da guadagnare.
I rapporti umani hanno raggiunto il loro livello più basso, tanto da fare gli auguri di compleanno su Facebook a persone morte da un pezzo.
Il livello di ignoranza e di inconsapevolezza, poi, uniti alla mancanza totale di pensiero indipendente sono la ciliegina sulla torta: nessuno ragiona con la propria testa e delega di forza agli altri il proprio destino, soprattutto in campo medico.
Greggi di pecore belanti che non sanno nemmeno che cazzo dicono osannano il dottore di turno pro-vaccini, che li prende per il culo nella maniera più sfacciata possibile: con il sorriso sulla bocca.
Scienza qui, scienza lì.
Quando in realtà basterebbe osservare...
Siamo completamente circondati da milioni e milioni di bambini autistici, la cui sintomatologia è senza alcun dubbio iniziata con la somministrazione vaccinale.
Se io vi dessi una bastonata in testa e voi provaste dolore, assocereste la botta alla bastonata o dareste la colpa a un uccello che nel frattempo vi ha cagato dal cielo?
Ecco, questo è quello che fanno questi spocchiosi, arroganti, frustati, incompetenti e marci dottori che arrivano a negare l'evidenza... a negare quello che è davanti agli occhi di tutti.
Vaccino mio figlio e il giorno dopo muore in culla.
Vaccino mio figlio e il giorno dopo smette di guardarmi.
Vaccino mio figlio e il giorno dopo smettere di andare di corpo.
Vaccino mio figlio e il giorno dopo smette di parlare.
Ma la colpa rimane sempre e solo VOSTRA.
Genitori paurosi e ignoranti che studiano ore prima di comprare un'auto nuova, ma che non perdono cinque minuti per capire se vaccinare o meno i propri figli.
Qualunque sostanza venga inserita direttamente nel torrente sanguigno e provochi febbre NON può essere qualcosa di benefico per il corpo, altrimenti, per le Leggi naturali, il corpo NON produrrebbe febbre, che si sviluppa solo ed esclusivamente davanti a qualcosa di negativo.
Una persona su tre muore di cancro. Gli anziani, quando ci arrivano alla terza età, raggiungono l'aldilà completamente devastati nel corpo e nella mente, pieni zeppi di farmaci.
Gli uomini, oltre i 50 anni, sono quasi tutti viagra-dipendenti.
L'essere umano medio, intorno ai 50 (ma anche molto prima) non ha più quasi tutti i suoi denti naturali.
I bambini, soprattutto quelli vaccinati, sono sempre devastati da febbri e tonsilliti, tanto che è raro trovare un bambino vaccinato che vada regolarmente all'asilo.
Gli animali domestici, unici in natura che si vaccinano, hanno la peggior salute del regno animale pur vivendo in condizioni estremamente favorevoli.
Continuate la vostra vita fatta di porchetta, scamorza e vaccini.
Quando, dopo avervi spennato come polli, la "medicina moderna" vi manderà a casa a morire pieni di morfina, con vostro figlio autistico che non potrà accudirvi (e che lui stesso finirà in qualche casa famiglia alimentandola, assieme alla valanga di psicofarmaci che vengono somministrati in questi casi) non dite che Pietro Bisanti non vi aveva avvertito.
Io questa vita la vivrò dall'inizio alla fine in piena integrità fisica e mentale.
E nessuno osi portarmela via con la forza. O saranno cazzi amari.
Pietro Bisanti
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... utismo.htm

A pag. 11/13 riporta dell'originale:
Adverse events reported during post-approval use of Tripedia vaccine include idiopathic thrombocytopenic purpura, SIDS,
anaphylactic reaction, cellulitis, autism, convulsion/grand mal convulsion, encephalopathy, hypotonia, neuropathy, somnolence
and apnea. Events were included in this list because of the seriousness or frequency of reporting. Because these events are
reported voluntarily from a population of uncertain size, it is not always possible to reliably estimate their frequencies or to
establish a causal relationship to components of Tripedia vaccine.2
Reporting of Adverse Events
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... smoing.pdf
TRADOTTO si legge a pag. 24/31:
Gli eventi avversi riportati durante l'uso post-approvazione del vaccino di Tripedia includono la purpura trombocitopenica idiopatica, SIDS,
reazione anafilattica, cellulite, autismo, convulsione / mal di gravidanza, encefalopatia, ipotonia, neuropatia, somnolenza
e apnea. Gli eventi sono stati inclusi in questo elenco a causa della gravità o della frequenza della segnalazione. Perché questi eventi sono
riportati volontariamente da una popolazione di dimensioni incerte, non è sempre possibile valutare in modo affidabile le loro frequenze
stabilire una relazione causale con i componenti del vaccino Tripedia
Segnalazione di eventi avversi

...dove si legge la parola AUTISMO.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... smoita.pdf


Pubblicato: 09 Ottobre 2016
Letture: 25794

Una delle reazioni avverse ai vaccini può essere l'autismo. Non lo dice Giorgio Tremante, non lo dice il complottista di turno, lo dice direttamente il bugiardino di un vaccino trivalente prodotto dalla Sanofi-Pasteur. Sta lì, nella lista delle reazioni avverse, infilato distrattamente fra le convulsioni e la cellulite.

Dal bugiardino del vaccino Tripedia, che potete scaricare direttamente dal sito della FDA (* vedi sotto) americana, leggiamo:

"Adverse events reported during post-approval use of Tripedia vaccine include idiopathic thrombocytopenic purpura, SIDS, anaphylactic reaction, cellulitis, autism, convulsion/grand mal convulsion, encephalopathy, hypotonia, neuropathy, somnolence and apnea."

Traduzione: "Reazioni avverse denunciate durante l'utilizzo post-approvazione del vaccino Tripedia includono: purpura trombocitopenica idiopatica, sindrome da morte improvvisa del lattante, reazione anafilattica, cellulite, autismo, convulsioni/epilessia, encefalopatia, ipotonicità, neuropatie, sonnolenza, interruzione del respiro." [...]

Il bugiardino fa poi seguire una frase molto ambigua: "Events were included in this list because of the seriousness or frequency of reporting. Because these events are reported voluntarily from a population of uncertain size, it is not always possible to reliably estimate their frequencies or to establish a causal relationship to components of Tripedia vaccine."

Traduzione: "Questi casi sono stati inclusi nella lista per la loro gravità o per la frequenza delle denunce. Poichè questi episodi sono stati riferiti volontariamente da un numero imprecisato di persone, non è sempre possibile stimare in modo affidabile la loro frequenza o stabilire una relazione causale con i componenti del vaccino Tripedia."

In altre parole: arrivano queste denunce, ma noi le mettiamo semplicemente in un cassetto, senza contarle nè verificarle. Inoltre, anche se questi disturbi sono elencati fra le "reazioni avverse" al nostro vaccino, non è possibile dimostrare che il vaccino ne sia la causa. Quindi noi continueremo a produrlo. Però intanto ci pariamo il culo, e se per caso vuoi denunciarci per aver causato l'autismo a tuo figlio, noi potremo sempre dire che ti avevamo avvisato.

Massimo Mazzucco

PS: Il bugiardino dice anche: "The vaccine is formulated without preservatives, but contains a trace amount of thimerosal." Traduz.: "Il vaccino è preparato senza conservanti, ma contiene quantità tracciabili di Thimerosal." Ricordate, i famosi "trace amounts" del Thimerosal "scomparso"?

* AGGIORNAMENTO 23/5/17: Il documento è stranamente scomparso dal sito della FDA. Ora lo si può trovare su Wayback Machine
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ardino.htm

ciaooo Genfranco
.
.
genfranco
 
Messaggi: 545
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggioda genfranco » ven ott 20, 2017 10:52 am

Ora vuoi ovviare a queste FALSITA' dei "PROTETTIVI SOLARI" prodotti CHIMICI CANCEROGENI?
La pagina recita:
CREME SOLARI: VITAMINA A ,RETINILE PALMITATO CANCEROGENO,TOSSICO
"TRADUZIONE dall'inglese
Consumer Attenzione: cancerose Vitamina-A retinoidi si trovano in molti prodotti per la cura personale, oltre protezioni solari
Senatore Charles Schumer (D) ha recentemente sollecitato un'azione rapida da parte della FDA relativa alle nuove prove cliniche di un legame tra Palmitate Retinyl per uso topico e il cancro della pelle per le creme solari, giusto in tempo per l'estate. Retinyl palmitato è un derivato della vitamina A stabilizzato, utilizzato in oltre 500 filtri solari popolari, ma come ad una società emergente naturale cura della pelle, i potenziali pericoli si estendono ben oltre i prodotti solari.
"Centro Nazionale della FDA per la ricerca tossicologica e il National Toxicology Program hanno condotto studi che suggeriscono un possibile legame tra il cancro della pelle e palmitato retinile," Schumer ha detto nel corso di una recente conferenza.
Retinyl palmitato è un derivato della vitamina A stabilizzato, utilizzato in oltre 500 filtri solari popolari, ma come ad una società emergente naturale cura della pelle, i potenziali pericoli si estendono ben oltre i prodotti solari.
"Protezioni solari sono solo una piccola parte del mercato palmitato retinile. Ci sono centinaia di altri prodotti che lo utilizzano come ingrediente attivo tra sieri anti-età, creme per la pelle, cosmetici ed anche prodotti alimentari. Abbiamo sempre guidato lontano da usare palmitato retinile o qualsiasi suo contenuto di vitamina A sintetica parenti, perché le prove per i potenziali problemi è stato fuori per anni ", dice Wayne Perry, sviluppatore di prodotti di piombo per Greensations, una società naturale cura della pelle conosciuta per loro marchi ThermaSkin , ThermaScalp e tendenze giovanili .
http://digilander.libero.it/genfranco5/ ... emesol.htm

Mentre il dr. Andrea Rizzo ci riporta questa tabella:
Per tutti questi valori oltre ad una sensibile esposizione al sole [30].
TABELLA 1
Recommended vitamin D intake levels of the Institute of Medicine vs. Endocrine Society [29,30].
Age.............Recommended Intake (IU/day)....Upper Limit (IU/day)
National Institute of Medicine
Children (0–18 years)....400–600...................2500 (1–3 years)
...................................................3000 (4–8 years)
...................................................4000 (13–18 years)
Adults (19–70 years).......600.....................4000
Older Adults (>70 years)...800.....................4000
Pregnancy/Lactation.......600......................4000
The Endocrine Society
Children (0–18 years)....400–1000..................2000–4000
Adults (19–70 years)....1500–2000...................10,000
Older Adults (>70 years).1500–2000..................10,000
Pregnancy/Lactation......600–1000 (14–18 years)
........................1500–2000 (19–50 years).....10,000

Un’altra area di dibattito tra i ricercatori di vitamina D sono i valori di riferimento utilizzati per definire gli ottimali livelli di ottimale di vitamina D, la carenza e l’insufficienza.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... arizzo.htm
L'articolo in fine pagina riporta la data del 2014, ma niente e nessuno della medicina rileva questa importante informazione.
Vitamina D: l’80% degli italiani è carente
Roma, 17 novembre 2014 – In Italia l’80% della popolazione è carente di Vitamina D e ciò determina importanti ricadute sulla diffusione delle malattie dell’osso e sulla mortalità. La sua assunzione rimane quindi fondamentale per contrastare l’insufficienza diffusa e trasversale della “vitamina del sole”, che in Italia è allo stesso livello da 20 anni. È quanto emerso a conclusione del XIV Congresso della Società italiana dell’Osteoporosi, del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro (SIOMMMS).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... totale.htm
Prima di procedere nella conoscenza della vitamina D (ORMONE) consiglio di vedere questo video chiarificatore intitolato:
"Vitamina D, cosa fare quando è carente"
Di questo video mi permetto di modificare il valore nel sangue rilavato in ng/ml che ritengo ottimale non inferiore al 50 ng/ml e non 30 ng/ml come indica invece il dott. Giuseppe Varcasia.
https://youtu.be/PQ5PjcupVB0

Intervista realizzata al Prof. Michael Holick, del Boston Univeristy Medical Center, in occasione del Congresso “Vitamina D e patologie del Metabolismo Osseo in Pediatria” svoltosi a Pisa il 17 maggio 2013
https://youtu.be/mnGHgatDWEs

Traduzione:

La carenza di vitamina D è un problema diffuso a livello mondiale?
La carenza di vitamina D è un problema epidemico e si evidenzia in egual misura in Italia, così come negli Stati Uniti, tra le donne in gravidanza o che allattano, nei bambini e negli adulti. Tutti dovrebbero essere consapevoli dell’importanza di mantenere adeguati livelli di vitamina D e che un’adeguata esposizione solare, l’assunzione di cibi ricchi di calcio o la supplementazione, sono indispensabili per raggiungere uno stato vitaminico D ottimale.

Quali sono le raccomandazioni dell’Endocrine Society e del dott. Holick per il raggiungimento di adeguati livelli di vitamina D?
L’Endocrine Society raccomanda la supplementazione con 400-1000 UI/die nei bambini al di sotto di un anno di età, di 600-1000 UI/die nei bambini maggiori di un anno e 1500-2000 UI/die negli adulti. Il dott. Holick raccomanda la supplementazione con 1000 UI/die ai bambini di ogni età e 2000-3000 UI/die per gli adulti.

Lei è favorevole allo screening di routine per i livelli di vitamina D?
Lo screening per la valutazione dei livelli di vitamina D è costoso. Se ci si espone al sole o si fa supplementazione, la valutazione dei livelli non è necessaria. Ma nel caso di soggetti a rischio, come ad esempio persone affette da problemi di malassorbimento, morbo di Chron, sarcoidiosi, obesità, è bene fare una valutazione dello stato vitaminico D.

Quali sono le persone a rischio di vitamina D e che necessitano di una supplementazione?
La carenza di vitamina D si manifesta con evidenze cliniche, quali il rachitismo nei bambini, dolori ossei negli adolescenti durante la fase della crescita, dolori muscolari o problemi articolari negli adulti. È noto, inoltre, che la carenza di vitamina D è associata ad altre patologie quali il diabete di tipo II, l’osteoporosi, l’aumentato rischio di fratture, la sclerosi multipla, la demenza.

Ci possono essere degli effetti di tossicità legati all’assunzione di vitamina D?
La tossicità da vitamina D è molto rara e alle dosi abitualmente utilizzate per la supplementazione, è sicura.

La supplementazione di vitamina D è consigliabile anche in estate?
D’estate, personalmente, mi piace andare in bicicletta e giocare a tennis, sempre proteggendo con la protezione solare la faccia, ma non le gambe e le braccia. Oltre a questo, tra le 2000UI di supplementazione e le altri fonti di vitamina D, assumo al giorno 3000 UI di vitamina. Bisogna, infatti tenere presente alcuni fattori, come il fatto che una protezione solare con fattore 30 riduce la capacità di sintesi della vitamina di circa il 95-98%, e che il colore scuro della pelle richiede esposizioni più prolungate. Inoltre, in una giornata di sole estivo, il mattino presto – prima delle 10 – e il pomeriggio tardi – dopo le 15- non si produce vitamina D.

A questo proposito consiglio una applicazione gratuita per telefoni cellulari (DMINDER) in grado di calcolare quanta vitamina D stiamo producendo sulla base di diversi parametri quali: latitudine, orario di esposizione al sole e colore della pelle.

A cura della redazione
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... holick.htm

ciaooo Genfranco
.
.
genfranco
 
Messaggi: 545
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

PrecedenteProssimo

Torna a Archivio forum

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti