domanda da chi cammina scalzo

Forum dedicato al camminare scalzi.

Moderatore: Vivere Scalzo

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda GioEmi » lun set 27, 2010 8:09 am

Salve a tutti,
scrivo per la prima volta ma ogni tanto vi leggo...il camminare scalzi mi affascina!

Trovo questa discussione interessante e mi trovo d'accordo con tutti i punti di vista esposti. Personalmente mi sento come si è descritta FarfallinaBlu, mi piace camminare scalza e lo faccio appena posso ma non mi è piaciuto farlo sull'asfalto...questo però perché non ho sufficiente suola per non farmi male...ed effettivamente mi rendo conto che dal punto di vista salutare sia peggio la scarpa chiusa all'asfalto...

Quello di cui vi volevo parlare è però un'altra cosa che comunque penso si possa collegare al topic: mio figlio piccolo (1 anno e mezzo) ha passato l'estate scalzo e notate che lui voleva stare scalzo anche sull'asfalto, le scarpe me le chiedeva solo quando scottava. Ora, in casa, il pavimento è freddino e io ogni mattina gli infilo le calzine antiscivolo e lui sistematicamente le toglie. Io sono combattuta dal lasciarlo fare come si sente meglio lui e l'ascoltare una frase che mi sono sentita ripetere nella mia infanzia-adolescenza da mio padre "mettiti le ciabatte che ti prendi il raffreddore". Considerando che lo scorso inverno il mio piccolo ha avuto il naso colante costantemente e già ora ha ricominciato (ma l'anno scorso le scarpine le aveva) chiedo a voi, che cammimate scalzi anche in inverno, di sfatarmi questo mito del piede nudo=raffreddore.

Io invece d'inverno non riesco a stare scalza proprio per il freddo ma mi piacerebbe farlo almeno in casa, qualche consiglio?

Ciao, Erica
GioEmi
 
Messaggi: 8
Iscritto il: mer ago 12, 2009 8:27 pm
Controllo antispam: cinque

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda Naike » lun set 27, 2010 7:27 pm

Ciao Erica! Anch'io sono qui da poco e sono ai primi passi scalzi! :D

Cammino scalza in casa ininterrottamente da più di un mese, anche adesso che fa freddino, basta che indosso una maglietta più pesante e non ho più freddo ai piedi. Fuori cammino scalza solo in alcune circostanze, al mio paese in periferia, in altri posti anche al centro. Ho anch'io delle difficoltà sull'asfalto e su altri terreni per via dei piedi ancora "delicati", pian piano si farà il "callo".
Per quanto riguarda il bimbo, sono sicura che gli scalzisti più esperti ti risponderanno che puoi accondiscendere alle sue richieste di non mettere le scarpe, infatti in questo forum, se spulci bene, potrai trovare post in cui si asserisce che il camminare scalzi previene raffreddore ed influenze perchè rafforza il sistema immunitario. Io non ho ancora sperimentato su di me, ma finora, pur camminando sul pavimento freddo non ho avuto problemi.
In casa se cammini molto non sentirai freddo, tieni sempre ben coperto il torace e se devi stare ferma usa un tappeto di cotone. Ripeto, per adesso io ci sto riuscendo, ma non garantisco quando arriverà la neve!
Se ci provi, ti anticipo una sensazione strana e nuova: sentirai i piedi freddi ma non avrai freddo ai piedi.

Facci sapere, ciao
Naike
 
Messaggi: 21
Iscritto il: gio set 02, 2010 9:28 pm
Controllo antispam: cinque

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda BarefootGuy84 » mer set 29, 2010 8:18 pm

GioEmi ha scritto:Salve a tutti,
scrivo per la prima volta ma ogni tanto vi leggo...il camminare scalzi mi affascina!

Trovo questa discussione interessante e mi trovo d'accordo con tutti i punti di vista esposti. Personalmente mi sento come si è descritta FarfallinaBlu, mi piace camminare scalza e lo faccio appena posso ma non mi è piaciuto farlo sull'asfalto...questo però perché non ho sufficiente suola per non farmi male...ed effettivamente mi rendo conto che dal punto di vista salutare sia peggio la scarpa chiusa all'asfalto...

Quello di cui vi volevo parlare è però un'altra cosa che comunque penso si possa collegare al topic: mio figlio piccolo (1 anno e mezzo) ha passato l'estate scalzo e notate che lui voleva stare scalzo anche sull'asfalto, le scarpe me le chiedeva solo quando scottava. Ora, in casa, il pavimento è freddino e io ogni mattina gli infilo le calzine antiscivolo e lui sistematicamente le toglie. Io sono combattuta dal lasciarlo fare come si sente meglio lui e l'ascoltare una frase che mi sono sentita ripetere nella mia infanzia-adolescenza da mio padre "mettiti le ciabatte che ti prendi il raffreddore". Considerando che lo scorso inverno il mio piccolo ha avuto il naso colante costantemente e già ora ha ricominciato (ma l'anno scorso le scarpine le aveva) chiedo a voi, che cammimate scalzi anche in inverno, di sfatarmi questo mito del piede nudo=raffreddore.

Io invece d'inverno non riesco a stare scalza proprio per il freddo ma mi piacerebbe farlo almeno in casa, qualche consiglio?

Ciao, Erica


Prima di tutto il raffreddore è un virus, più precisamente detto rinovirus. Il freddo non è quindi una causa diretta della malattia.
Si prende il raffreddore più facilmente nella stagione invernale perché la gente tende a riunirsi in luoghi chiusi dove il rischio di contagio è molto alto, l'aria fredda inoltre facilità il trasporto del virus essendo più secca.
Alcune ricerche recenti dicono che il freddo, costringendo i vasi sanguigni, potrebbe peggiorare l'azione delle difese immunitarie, leggiti questo articolo: http://www.corriere.it/Rubriche/Salute/ ... dore.shtml

Ti consiglio di non prendere per oro colato queste nuove ricerche, secondo me se copri bene tuo figlio e lo lasci scalzo anche in inverno non capiterà che si ammali più di quanto si ammalerebbe con i piedi coperti.
BarefootGuy84
 
Messaggi: 17
Iscritto il: mar ago 31, 2010 7:59 pm
Controllo antispam: cinque

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda chiccovoice » mer set 29, 2010 9:24 pm

BarefootGuy84 ha scritto:
GioEmi ha scritto:Salve a tutti,
scrivo per la prima volta ma ogni tanto vi leggo...il camminare scalzi mi affascina!

Trovo questa discussione interessante e mi trovo d'accordo con tutti i punti di vista esposti. Personalmente mi sento come si è descritta FarfallinaBlu, mi piace camminare scalza e lo faccio appena posso ma non mi è piaciuto farlo sull'asfalto...questo però perché non ho sufficiente suola per non farmi male...ed effettivamente mi rendo conto che dal punto di vista salutare sia peggio la scarpa chiusa all'asfalto...

Quello di cui vi volevo parlare è però un'altra cosa che comunque penso si possa collegare al topic: mio figlio piccolo (1 anno e mezzo) ha passato l'estate scalzo e notate che lui voleva stare scalzo anche sull'asfalto, le scarpe me le chiedeva solo quando scottava. Ora, in casa, il pavimento è freddino e io ogni mattina gli infilo le calzine antiscivolo e lui sistematicamente le toglie. Io sono combattuta dal lasciarlo fare come si sente meglio lui e l'ascoltare una frase che mi sono sentita ripetere nella mia infanzia-adolescenza da mio padre "mettiti le ciabatte che ti prendi il raffreddore". Considerando che lo scorso inverno il mio piccolo ha avuto il naso colante costantemente e già ora ha ricominciato (ma l'anno scorso le scarpine le aveva) chiedo a voi, che cammimate scalzi anche in inverno, di sfatarmi questo mito del piede nudo=raffreddore.

Io invece d'inverno non riesco a stare scalza proprio per il freddo ma mi piacerebbe farlo almeno in casa, qualche consiglio?

Ciao, Erica


Prima di tutto il raffreddore è un virus, più precisamente detto rinovirus. Il freddo non è quindi una causa diretta della malattia.
Si prende il raffreddore più facilmente nella stagione invernale perché la gente tende a riunirsi in luoghi chiusi dove il rischio di contagio è molto alto, l'aria fredda inoltre facilità il trasporto del virus essendo più secca.
Alcune ricerche recenti dicono che il freddo, costringendo i vasi sanguigni, potrebbe peggiorare l'azione delle difese immunitarie, leggiti questo articolo: http://www.corriere.it/Rubriche/Salute/ ... dore.shtml

Ti consiglio di non prendere per oro colato queste nuove ricerche, secondo me se copri bene tuo figlio e lo lasci scalzo anche in inverno non capiterà che si ammali più di quanto si ammalerebbe con i piedi coperti.
Concordo pienamente con questo pensiero: Il raffredore si prende per virus,non stando scalzi. Chicco.
chiccovoice
 
Messaggi: 80
Iscritto il: lun mag 26, 2008 10:56 am

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda chiccovoice » mer set 29, 2010 9:37 pm

GioEmi ha scritto:Salve a tutti,
scrivo per la prima volta ma ogni tanto vi leggo...il camminare scalzi mi affascina!

Trovo questa discussione interessante e mi trovo d'accordo con tutti i punti di vista esposti. Personalmente mi sento come si è descritta FarfallinaBlu, mi piace camminare scalza e lo faccio appena posso ma non mi è piaciuto farlo sull'asfalto...questo però perché non ho sufficiente suola per non farmi male...ed effettivamente mi rendo conto che dal punto di vista salutare sia peggio la scarpa chiusa all'asfalto...

Quello di cui vi volevo parlare è però un'altra cosa che comunque penso si possa collegare al topic: mio figlio piccolo (1 anno e mezzo) ha passato l'estate scalzo e notate che lui voleva stare scalzo anche sull'asfalto, le scarpe me le chiedeva solo quando scottava. Ora, in casa, il pavimento è freddino e io ogni mattina gli infilo le calzine antiscivolo e lui sistematicamente le toglie. Io sono combattuta dal lasciarlo fare come si sente meglio lui e l'ascoltare una frase che mi sono sentita ripetere nella mia infanzia-adolescenza da mio padre "mettiti le ciabatte che ti prendi il raffreddore". Considerando che lo scorso inverno il mio piccolo ha avuto il naso colante costantemente e già ora ha ricominciato (ma l'anno scorso le scarpine le aveva) chiedo a voi, che cammimate scalzi anche in inverno, di sfatarmi questo mito del piede nudo=raffreddore.

Io invece d'inverno non riesco a stare scalza proprio per il freddo ma mi piacerebbe farlo almeno in casa, qualche consiglio?

Ciao, Erica
Ciao Gio! Se il tuo bimbo preferisce stare scalzo,io lo lascerei fare. Probabilmente,anzi,sicuramente vista la sua tenerissima età,sta sfruttando un meccanismo di autoregolazione istintiva del corpo. Potrebbe essere un segnale questo,che ti indica che sta bene scalzo. In tutti i modi,e questo vale anche per gli adulti,le difese immunitarie vanno stimolate,e stando scalzi sicuramente aiuta molto. Chicco.
chiccovoice
 
Messaggi: 80
Iscritto il: lun mag 26, 2008 10:56 am

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda Akira » ven nov 26, 2010 11:58 am

Ciao
Come fate se i piedi subiscono ferite e tagli?
Usate le calze o neanche quelle?

Buona giornata scalza. :wink:
Akira
 
Messaggi: 1482
Iscritto il: dom lug 30, 2006 6:44 am

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda chiccovoice » mar nov 30, 2010 1:57 am

Akira ha scritto:Ciao
Come fate se i piedi subiscono ferite e tagli?
Usate le calze o neanche quelle?

Buona giornata scalza. :wink:
Mah,io qualche volta mi sono procurato qualche taglietto (nulla di chè fortunatamente),e ho continuato lo stesso a camminare scalzo. Anche perchè mi era successo mentre stavo facendo una camminata scalzo e non avevo nulla con me (tipo infradito o simili). Una volta tornato a casa ho disinfettato. Nulla più. Chicco.
chiccovoice
 
Messaggi: 80
Iscritto il: lun mag 26, 2008 10:56 am

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda Akira » mar nov 30, 2010 8:51 am

Ciao, io di solito non cammino scalza, ma ho il vizietto di farlo. Estate/inverno uso infradito e certe volte scalza. Ma questo mio vizietto mi ha procurato tagli sui talloni. Quindi ho smesso perché mi fanno male. Ora uso le calze anche se non vorrei.
Avete consigli?
Akira
 
Messaggi: 1482
Iscritto il: dom lug 30, 2006 6:44 am

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda Vivere Scalzo » mar nov 30, 2010 10:27 am

Akira ha scritto:Ciao, io di solito non cammino scalza, ma ho il vizietto di farlo. Estate/inverno uso infradito e certe volte scalza. Ma questo mio vizietto mi ha procurato tagli sui talloni. Quindi ho smesso perché mi fanno male. Ora uso le calze anche se non vorrei.
Avete consigli?

Parli di tagli veri e propri causati da qualcosa che ti ha ferito o parli di ragadi sul bordo del tallone?

Giorgio
NonSoloSolo
Avatar utente
Vivere Scalzo
 
Messaggi: 187
Iscritto il: sab nov 27, 2010 6:15 pm
Controllo antispam: cinque

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda Akira » mar nov 30, 2010 12:33 pm

Non so, in estate si seccano e vengono tagli.
Akira
 
Messaggi: 1482
Iscritto il: dom lug 30, 2006 6:44 am

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda Vivere Scalzo » mar nov 30, 2010 2:48 pm

Akira ha scritto:Non so, in estate si seccano e vengono tagli.

Dovresti far una manutenzione ordinaria costante.
Nei tagli si annidano batteri e sporcizia, inoltre se hai dei tagli vuol dire che hai la pelle ispessita e rovinata.
I tagli non dipendono dall'andare scalza, anzi, andando scalzi, la pelle, anche se più robusta, rimane elastica. Quindi più cammini scalza e più hai il piede sano.
Io, personalmente gli curo mentre faccio la doccia o il bagno.
Dopo averli insaponati e spazzolati passo la pietra pomice a grana medio grossa e poi alliscio con quella a grana fine.
Dopo alcuni giorni i piedi ti tornano nuovi, non avere troppa fretta, ricorda di passare la pietra pomice su tutto il piede, polpastrelli compresi, ovviamente con differente energia.
Asciuga i piedi perfettamente e usa una crema idratante solo sul dorso.

Immagine
Avatar utente
Vivere Scalzo
 
Messaggi: 187
Iscritto il: sab nov 27, 2010 6:15 pm
Controllo antispam: cinque

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda Akira » mar nov 30, 2010 3:51 pm

Si, la causa di ciò potrebbe essere la troppa secchezza provocata dalla calura estiva + frequenti bagni + zero cura dei piedi.

Grazie per i consigli..
Akira
 
Messaggi: 1482
Iscritto il: dom lug 30, 2006 6:44 am

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda chiccovoice » mer dic 01, 2010 3:47 am

Akira ha scritto:Non so, in estate si seccano e vengono tagli.
Certo! Anche a me succede d'estate. E' normale. Di solito dopo avere messo a bagno i piedi (con acqua e bicarbonato) massaggio i talloni con la crema GLYSOLID prima di coricarmi. Questa crema che viene usata prevalentemente per le mani è molto benefica anche per le screpolature dei piedi. Chicco.
chiccovoice
 
Messaggi: 80
Iscritto il: lun mag 26, 2008 10:56 am

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda robyvac » lun dic 20, 2010 11:10 pm

BarefootGuy84 ha scritto:
Prima di tutto il raffreddore è un virus, più precisamente detto rinovirus. Il freddo non è quindi una causa diretta della malattia.
Si prende il raffreddore più facilmente nella stagione invernale perché la gente tende a riunirsi in luoghi chiusi dove il rischio di contagio è molto alto, l'aria fredda inoltre facilità il trasporto del virus essendo più secca.
Alcune ricerche recenti dicono che il freddo, costringendo i vasi sanguigni, potrebbe peggiorare l'azione delle difese immunitarie, leggiti questo articolo: http://www.corriere.it/Rubriche/Salute/ ... dore.shtml

Ti consiglio di non prendere per oro colato queste nuove ricerche, secondo me se copri bene tuo figlio e lo lasci scalzo anche in inverno non capiterà che si ammali più di quanto si ammalerebbe con i piedi coperti.

Ragazzi, non vorrei sfatare un mito ma il rinovirus collegato al raffreddore mi sembra prorio che lo sia. L' unica cosa che causa i raffreddori è una debilitazione organica dovuta ad una costipazione generalizzata di muco, il quale si accumula nell' organismo in seguito a materiale non digerito( prevalentemente amidi e farinacei ), ed in condizioni ambientali idonee il corpo si libera dal muco formato in eccesso tramite i cosiddetti raffreddori. Ho sperimentato che durante i due anni in cui mi sono nutrito solo di frutta everdura cruda non ho più avuto nessun disturbo relativo a raffreddori ed altre malattie da virus, in nessun caso e nemmeno stando a contatto diretto e ripetuto con persone che avevano contratto "L'INFLUENZA"
o "virus gastrointestinali" o "raffreddori" ecc. ecc., in più non so più cosa siano quei disturbi che mi facevano tanto lamentare... In due anni ho attraversato tutte queste malattie e tutti questi virus indenne, con mia madre, mia figlia, mia moglie che starnutivano e si ammalavano, prendendo farmaci e cercando rimedi, e continuavano a mangiare pasta, pane, carne e pesce, pizza e farinata, focaccia al formaggio e così via. Come me ci sono quasi tutti i fruttariani, i vegani crudisti, gli ehretisti che non accusano più problemi di questo genere. Quindi oserei proporre che il raffreddore ha origini più alimentari che virali. A tutto ciò aggiungerei che camminare scalzi non può che fortificare il sistema immunitario, il sistema nervoso, e di conseguenza è lecito pensare che sia un'ottima prevenzione per il raffreddore. Quindi TUTTI A PIEDI NUDI e via,e come togliamo le scarpe dovremmo pensare a buttare via tutte quelle cattive abitudini che ostruiscono la nostra libertà, comprese le false conoscenze e le false credenze ( e i falsi alimenti nutritivi) :D Scusate la divagazione :roll:
Avatar utente
robyvac
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lun dic 20, 2010 10:35 am
Controllo antispam: cinque

Re: domanda da chi cammina scalzo

Messaggioda elebz » mar dic 28, 2010 11:54 am

ciao a tutti! tre domande: forse stupide..(scusatemi, ma la cosa mi affascina moltissimo)
1. le nonne non dicono sempre che camminare scalzi si prende freddo e poi da vecchi vengono i dolori?
2. ma come mai già nella preistoria usavano scarpe se fa cosi bene stare scalzi? persino nella neve? e i geloni?
(le avete viste quelle di Ötzi??)
3. ma camminare scalzi nel bosco non vi siete mai presi le zecche? da me se lo fai succede sempre (io ne ho avute e l'unica volta che l'ha fatto una mia amica se l'è presa infatti)

abbiate pazienza :oops:
Avatar utente
elebz
 
Messaggi: 19
Iscritto il: lun dic 27, 2010 5:36 pm
Località: Alto Adige
Controllo antispam: cinque

PrecedenteProssimo

Torna a Camminare scalzi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite