Prodotti capelli

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Prodotti capelli

Messaggioda Corinna97 » gio ott 18, 2018 4:40 pm

Ciao! Volevo avere dei chiarimenti su alcuni prodotti per capelli e delle loro sostanze che non mi sono chiare, anche per avere dei consigli su quale scegliere tra le sue possibilità che ci sono.
Allora sono due “creme”, due lacche e uno shampoo(dato da un dermatologo, ma che mi sembra tutto tranne che buono).

Creme
PHYTO 7
CREMA DA GIORNO IDRATAZIONE LUMINOSITÀ ALLE 7 PIANTE
CAPELLI SECCHI
ALTHAEA OFFICINALIS ROOT EXTRACT, LECITHIN, PRUNUS ARMENIACA KERNEL OIL, GLYCERIN, ARCTIUM MAHUS ROOT EXTRACT, CALENDULA OFFICINALIS FLOWER EXTRACT, ROSMARINUS OFFICINALIS LEAF EXTRACT, SALIX ALBA LEAF EXTRACT, SALVIA OFFICINALIS LEAF EXTRACT, PROPYLENE GLYCOL, PARABENS, PHENOXYETHANOL, METHYLCHLOROISATHIAZOLINONE, METHYLISOTHIAZOLINONE, CITRIC ACID, POTASSIUM SORBATE, SODIUM DEHYDROACETATE, SODIUM BENZOATE.

HUILE SOYEUSE
FLUIDO LATTESCENTE IDRATANTE
CAPELLI SECCHI E SOTTILI
Althea officinalis root extract, propanediol, catearyl alcohool, propanediol, dicaprylate,helianthus annuus seed oil, behentrimonium methosulfate, salix alba, leaf extract, artium lappa root extract, rosmarinus officinalis leaf extract, salvia officinalis leaf extract, calendula officinalis flower extract, fragance, parfum, polyquaternium-37, chlorphenesin, hydrolyzed keratin, glycine soja lipids, citric acid, methylisothiazolinone, linalool, water, tocopherol.

-Cosa non mi è chiaro.
Per il primo: Il termine parabens include tutti i tipi di parabeni, o semplicemente non specifica quali, oppure significa proprio un’ altra cosa? Methylchloroisathiazolinone(io su internet trovo Methylchloroisothiazolinone sono la stessa cosa?) ho visto essere sensibilizzanti della pelle ammessi solo in prodotti con risciacquo, questa invece è una crema leave-in quindi senza risciacquo, per cui non va bene? Stesso discorso per il methylisothiazolinone. E poi vabbè ci sono altri ingredienti, tipo il propylene Glycol,sodium acetate.
Per il secondo: Il propanediol ho letto sul forum essere il propylene glycol vegetale, messo praticamente come primo ingrediente, essendo il propylene aggressivo, a lungo andare andrà a sfibrare e seccare i capelli invece che il contrario?
Dicaprylate da solo che significato ha? Del Behentrimonium methosulfate all’interno di questa formula che ne pensate, praticamente tutte le piante che ci sono dopo sono inutili è quest ultimo che funziona? Polyquaternium 37, non riesco a trovare nulla. Questo Polyquaternium è silicononico? È eccessivamente filmante?È cessore di formaldeide?
Poi ovviamente ci sono altri ingredienti che non vanno bene, ad esempio l’hydrolyzed keratin è così rossa perché non vegana oppure proprio perché cangerogena sulla pelle? (non che il primo
caso vada bene)
Io sinceramente tra i due preferivo la prima, phyto 7, però poi vedendo il termine prabens che ha un primo sguardo non avevo neanche notato, ho cambiato idea, dato che comunque i parabeni vengono assorbiti dalla pelle.
Voi cosa mi consigliate?
È che avrei bisogno proprio di una crema per capelli, buona ma anche un minimo performante.

LACCHE
JOHN MASTERS ORGANICS
HAIR SPRAY - LACCA ECOLOGICA
aloe barbadensis (aloe vera) leaf juice*, alcohol denat*, acacia senegal gum*, saccharomyces ferment*, glycerin*, citrus aurantium (bergamot) fruit oil*, xanthan gum. *Organic ingredient
LACCA SPRAY - ALKEMILLA
Aqua [Water], Alcohol denat. (*), Sodium polyitaconate, Prunus amygdalus dulcis (Sweet almond) fruit extract (*), Linum usitatissimum (Linseed) seed extract (*), Avena sativa (Oat) kernel extract (*), Panicum miliaceum (Millet) seed extract (*), Helianthus annuus (Sunflower) seed extract (*), Glycerin, Benzyl alcohol, Parfum [Fragrance], Coumarin.
*da agricoltura biologica * from organic agricolture

-Sono due lacche biologiche, anche abbastanza costose, per cui vorrei sapere se sono realmente buone. La prima ha come secondo ingrediente l’alcohol e non l’alcohol denaturato come la seconda, in realtà sono la stessa cosa? Anche se l’alcohol ha bollino verde però ho letto che dovrebbe essere ad una percentuale del massimo 7% mentre ovviamente qui essendo tra i primi ingredienti è maggiore, è un problema?
Tra le due che mi consigliate?

SHAMPOO
MELLIS BIO SHAMPOO
EXTRA DOLCE NATURALE
Aqua, Sodium Laureth Sulfate, Cocamidropropyl Betaine, Sodium Chloride, Sodium Peg-6 Cocamide Carboxylate, Cocamide Dea, Potassium Cocoyl Hydrolized Wheat Protein, Sodium Lauroyl Sarcosinate, Hydrolyzed Vegetable Protein, Centaurea Cyanus, Mel Lecithin, Silk Amino Acids, Polyquaternium-7, Hydrolyzed Milk Protein, Propylene Glycol, Parfum, Hydrolyzed Collagen, Sodium Hydroxymethylglycinate, Citric Acid, Disodium Edta, Methylparaben, Potassium Sorbate, CI 14720, CI 19140.

-In resta questo shampoo mi è stato data dalla dermatologa, perché dopo l’uso del triatop per un mese(a causa di una dermatite seborroica, che nonostante l’inci tutto tranne che buono ovviamente,mi ha curato), avevo bisogno di qualcosa di molto delicato. Penso che questo shampoo sia tutto tranne che delicato.

Avreste da consigliarmi un buono shampoo naturale e lavante per cute grassa? Grazie
Corinna97
 
Messaggi: 2
Iscritto il: mar ott 16, 2018 7:26 pm
Controllo antispam: Diciotto

Re: Prodotti capelli

Messaggioda Corinna97 » gio ott 18, 2018 9:18 pm

Corinna97 ha scritto:Ciao! Volevo avere dei chiarimenti su alcuni prodotti per capelli e delle loro sostanze che non mi sono chiare, anche per avere dei consigli su quale scegliere tra le sue possibilità che ci sono.
Allora sono due “creme”, due lacche e uno shampoo(dato da un dermatologo, ma che mi sembra tutto tranne che buono).

Creme
PHYTO 7
CREMA DA GIORNO IDRATAZIONE LUMINOSITÀ ALLE 7 PIANTE
CAPELLI SECCHI
ALTHAEA OFFICINALIS ROOT EXTRACT, LECITHIN, PRUNUS ARMENIACA KERNEL OIL, GLYCERIN, ARCTIUM MAHUS ROOT EXTRACT, CALENDULA OFFICINALIS FLOWER EXTRACT, ROSMARINUS OFFICINALIS LEAF EXTRACT, SALIX ALBA LEAF EXTRACT, SALVIA OFFICINALIS LEAF EXTRACT, PROPYLENE GLYCOL, PARABENS, PHENOXYETHANOL, METHYLCHLOROISATHIAZOLINONE, METHYLISOTHIAZOLINONE, CITRIC ACID, POTASSIUM SORBATE, SODIUM DEHYDROACETATE, SODIUM BENZOATE.

HUILE SOYEUSE
FLUIDO LATTESCENTE IDRATANTE
CAPELLI SECCHI E SOTTILI
Althea officinalis root extract, propanediol, catearyl alcohool, propanediol, dicaprylate,helianthus annuus seed oil, behentrimonium methosulfate, salix alba, leaf extract, artium lappa root extract, rosmarinus officinalis leaf extract, salvia officinalis leaf extract, calendula officinalis flower extract, fragance, parfum, polyquaternium-37, chlorphenesin, hydrolyzed keratin, glycine soja lipids, citric acid, methylisothiazolinone, linalool, water, tocopherol.

-Cosa non mi è chiaro.
Per il primo: Il termine parabens include tutti i tipi di parabeni, o semplicemente non specifica quali, oppure significa proprio un’ altra cosa? Methylchloroisathiazolinone(io su internet trovo Methylchloroisothiazolinone sono la stessa cosa?) ho visto essere sensibilizzanti della pelle ammessi solo in prodotti con risciacquo, questa invece è una crema leave-in quindi senza risciacquo, per cui non va bene? Stesso discorso per il methylisothiazolinone. E poi vabbè ci sono altri ingredienti, tipo il propylene Glycol,sodium acetate.
Per il secondo: Il propanediol ho letto sul forum essere il propylene glycol vegetale, messo praticamente come primo ingrediente, essendo il propylene aggressivo, a lungo andare andrà a sfibrare e seccare i capelli invece che il contrario?
Dicaprylate da solo che significato ha? Del Behentrimonium methosulfate all’interno di questa formula che ne pensate, praticamente tutte le piante che ci sono dopo sono inutili è quest ultimo che funziona? Polyquaternium 37, non riesco a trovare nulla. Questo Polyquaternium è silicononico? È eccessivamente filmante?È cessore di formaldeide?
Poi ovviamente ci sono altri ingredienti che non vanno bene, ad esempio l’hydrolyzed keratin è così rossa perché non vegana oppure proprio perché cangerogena sulla pelle? (non che il primo
caso vada bene)
Io sinceramente tra i due preferivo la prima, phyto 7, però poi vedendo il termine prabens che ha un primo sguardo non avevo neanche notato, ho cambiato idea, dato che comunque i parabeni vengono assorbiti dalla pelle.
Voi cosa mi consigliate?
È che avrei bisogno proprio di una crema per capelli, buona ma anche un minimo performante.

LACCHE
JOHN MASTERS ORGANICS
HAIR SPRAY - LACCA ECOLOGICA
aloe barbadensis (aloe vera) leaf juice*, alcohol denat*, acacia senegal gum*, saccharomyces ferment*, glycerin*, citrus aurantium (bergamot) fruit oil*, xanthan gum. *Organic ingredient
LACCA SPRAY - ALKEMILLA
Aqua [Water], Alcohol denat. (*), Sodium polyitaconate, Prunus amygdalus dulcis (Sweet almond) fruit extract (*), Linum usitatissimum (Linseed) seed extract (*), Avena sativa (Oat) kernel extract (*), Panicum miliaceum (Millet) seed extract (*), Helianthus annuus (Sunflower) seed extract (*), Glycerin, Benzyl alcohol, Parfum [Fragrance], Coumarin.
*da agricoltura biologica * from organic agricolture

-Sono due lacche biologiche, anche abbastanza costose, per cui vorrei sapere se sono realmente buone. Hanno entrambe come secondo ingrediente l’alcohol denaturato, però da agricoltura biologica, cambia qualcosa per il capello? Ho visto sul dizionario poi che l’alcohol ha bollino verde, mentre quello denaturato due gialli,come mai? Poi ho letto che l’alcohol dovrebbe essere ad una percentuale del massimo 7% mentre ovviamente qui essendo tra i primi ingredienti è maggiore, è un problema?
Tra le due che mi consigliate?

SHAMPOO
MELLIS BIO SHAMPOO
EXTRA DOLCE NATURALE
Aqua, Sodium Laureth Sulfate, Cocamidropropyl Betaine, Sodium Chloride, Sodium Peg-6 Cocamide Carboxylate, Cocamide Dea, Potassium Cocoyl Hydrolized Wheat Protein, Sodium Lauroyl Sarcosinate, Hydrolyzed Vegetable Protein, Centaurea Cyanus, Mel Lecithin, Silk Amino Acids, Polyquaternium-7, Hydrolyzed Milk Protein, Propylene Glycol, Parfum, Hydrolyzed Collagen, Sodium Hydroxymethylglycinate, Citric Acid, Disodium Edta, Methylparaben, Potassium Sorbate, CI 14720, CI 19140.

-In resta questo shampoo mi è stato data dalla dermatologa, perché dopo l’uso del triatop per un mese(a causa di una dermatite seborroica, che nonostante l’inci tutto tranne che buono ovviamente,mi ha curato), avevo bisogno di qualcosa di molto delicato. Penso che questo shampoo sia tutto tranne che delicato.

Avreste da consigliarmi un buono shampoo naturale e lavante per cute grassa? Grazie
Corinna97
 
Messaggi: 2
Iscritto il: mar ott 16, 2018 7:26 pm
Controllo antispam: Diciotto

Re: Prodotti capelli

Messaggioda Erica Congiu » gio ott 25, 2018 11:43 am

Ciao Corinna!
Cercherò di andare dritta al punto, anche se di cose da dire ce ne sarebbero tante. Partiamo dal presupposto che quando ti affidi a un dermatologo o quando in generale vai a comprare un detergente in farmacia, il 99% delle volte l'INCI non sarà compatibile con un giudizio positivo da parte del biodizionario. Quando si vuole trattare la dermatite dal punto di vista "farmacologico" quello che si fa è dare uno shampoo o una crema con degli attivi che vadano ad agire sul sintomo, con estratti vegetali e/o farmacologici che sul breve periodo ti aiuteranno sicuramente ad attenuare o persino risolvere il problema. Bene.
Questi prodotti non sono bio, non sono ecologi e non voglio nemmeno esserlo. Hanno conservanti che sono ammessi nell'industria cosmetica, li usano nelle dosi ammesse. Bene.
Per 100 persone appassionate di cosmesi ecobio ne troverai altrettante che ti diranno "ma i parabeni si sono sempre usati, nelle dosi ammesse non fanno danni, bisogna stare attenti solo se c'è sensibilità accertata a certi componenti e bla bla bla..."
In questi prodotti la "miscela" conservante a mio parere è terrificante e i tiazolinoni mi fanno ancora più paura dei parabeni. Ma è il MIO parere, un parere condiviso da chi si occupa di cosmesi ECOBIO. I dermatologi non devono essere appassionati/esperti di cosmesi ecobio e nemmeno i farmacisti. Queste figure professionali devono darti un prodotto che funziona. Se hai prurito, se hai croste, se hai la cute infiammata, loro ti daranno qualcosa che ti faccia passare questi sintomi. Ti daranno un prodotto che per esperienza sanno che funziona, oppure nella più peggiore e triste delle ipotesi ti daranno il prodotto che gli è stato "sponsorizzato" meglio dall'informatore farmaceutico di turno.
Bene, nulla di cui meravigliarsi.

Ora, mi dispiace dirtelo, ma devi essere tu a prendere una decisione. Perchè se decidi di affidarti ad un dermatologo devi fidarti di lui e rimetterti al suo parere. Non devi stupirti nè preoccuparti se nei prodotti che consiglia ci sono ingredienti non ecologici, conservanti aggressivi e ingredienti di origine animale, sono tutti ingredienti ammessi e lui quel prodotto te lo consiglia per risolvere un problema che hai.

Poi magari puoi fare un altro discorso e cercare un dermatologo che si affidi a cure naturali, esistono, non è impossibile. Ma devi cercarlo specificatamente.

Oppure puoi prendere una decisione completamente diversa, puoi supporre che il problema che hai derivi da shampoo troppi aggressivi e puoi provare a ricorrere solo a prodotti naturali o comunque ecobio. Allora in questo caso ti concentri solo su questo tipo di prodotti, shampoo, balsamo, lacche, olii...devono essere tutti eco-bio, non ha senso usare uno shampoo consigliato dal farmacista con parabeni e altri conservanti aggressivi e poi un balsamo completamente ecobio.
Il problema è che difficilmente troverai ottimi prodotti ecobio nella grande distribuzione o in farmacia. Bisogna prendersi un po' di tempo per acquisire gli strumenti necessari per capire quali sono gli ingredienti da evitare e quali da ricercare. Oppure fare un po' di ricerca in questo forum o altri forum di appassionati, per capire quali sono i migliori prodotti ecobio da utilizzare per la tua problematica.

Qualunque decisione tu prenda però devi portarla avanti e fare almeno inizialmente un "atto di fede". Perchè se passerai totalmente alla cosmesi ecobio dovrai imparare a convivere con il tuo problema finchè le cause che l'hanno generato non si risolveranno e ci potrebbero volere mesi...potrebbe anche non risolversi perchè la causa è riconducibile a qualcosa che mangi o allo stress. Ma questo potrai capirlo solo dandoti tempo e provando vari approcci.

Per quanto riguarda i prodotti specifici che hai postato posso dirti che delle due creme va un pochino meglio la seconda. Le lacche vanno abbsatanza bene entrambe perchè provengono da due aziende ecobio abbastanza serie. Il problema sta a monte...io non userei una lacca su una cute problematica. L'alcool in un prodotto spray difficilmente può essere evitato.

Sullo shampoo non ho molto da dire se non che c'è praticamente tutto quello che NON dovrebbe esserci.

Quindi spero di averti dato qualche spunto per riflettere, purtroppo so che in realtà avevi bisogno di un consiglio più diretto su qualche prodotto specifico da utilizzare, ma per fare una cosa del genere dovrei vederti, capire la problematica, tentare di capire da dove nasce e indicarti la strada da seguire a 360 gradi. per mia esperienza posso dirti che difficilmente i problemi di dermatite/cute grassa/psoriasi, ecc si risolvono agendo sulla cute o sul capello, ma per tenere a bada il problema, finchè non capirai come risolverlo, la strada che devi seguire la devi valutare bene tu, poi se deciderai di affidarti completamente all'ecobio, puoi sempre tornare qui e valutare in questo "macrogruppo" qual è il prodotto più adatto a te.
Avatar utente
Erica Congiu
 
Messaggi: 541
Iscritto il: sab dic 05, 2015 1:50 pm
Controllo antispam: diciotto


Torna a Nuovo BioDizionario: Cosmetico & Alimentare

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 15 ospiti