Pulizie: Case iperpulite e pianeta sempre più sporco

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Pulizie: Case iperpulite e pianeta sempre più sporco

Messaggioda Erica Congiu » lun giu 11, 2018 6:07 pm

Ciao a tutti! Volevo condividere con Voi il "trip mentale" che ho fatto durante una noiosa giornata di pulizie.

PREMESSA: Il diventare mamma porta a tante nuove responsabilità. Tra questa c'è sicuramente quella di tenere la casa il più in ordine e pulita possibile, perchè se prima ero sola nella mia "tana" (Immaginate come può ridursi la casa di una che lavora, mangia, si svaga, studia e fa ginnastica nella stessa stanza di 4 metri quadri), ora c'è un esserino delicato che se trova qualcosa fuori posto, se lo mangia (nel vero senso della parola! :lol: )
Quindi cosa fa una "DigitalMamma"? Si iscrive a tutti i gruppi facebook a tema "pulizie e gestione della casa" anche solo per trovare un po' di ispirazione e qualche "Trucchetto" per tenere la casa in ordine anche se si ha poco tempo.

Quello che ho trovato invece è stato il tripudio della noncuranza, del menefreghismo e dello spreco. Tra donne che si "vantano" di pulire da cima a fondo il bagno dopo OGNI USO con candeggina e altri presidi medico chirurgici pieni di sostanze inquinanti in modo da "sterilizzare" completamente le superfici a quelle che si danno direttamente all'acido muriatico, perchè la candeggina non pulisce abbastanza a fondo. Per non parlare della mania dilagante di profumare il bucato e qualsiasi cosa con quelle dannate "perle", a costo di rischiare di intossicarsi mettendole a bollire nell'acqua per profumare la casa (lo fanno davvero!!! :? )
Al "Io non uso le spugnette, trattengono troppi batteri, preferisco pulire tutto con lo scottex" (Ci pensate quanta carta e quindi quanti alberi si possono sprecare per pulire tutta la casa tutti i giorni con lo scottex?????) mi sono detta "questo è troppo". E mi sono veramente rattristata. Possibile che siamo così in pochi a preoccuparci della pulizia della nostra VERA casa, ovvero il nostro pianeta? Cosa lasceremo ai nostri figli? Sistemi immunitari inefficienti e un mondo sempre più sporco e inospitale (?).
Tutti a lamentarsi per il troppo caldo e il troppo freddo. La soluzione? Condizionatori sempre più potenti! Possibile che la maggior parte delle persone non capisca che mantenere migliaia di case, ma sopratutto sconfinati centri commerciali a una temperatura che si aggira sui 18-20 gradi in piena estate sia uno tra i principali fattori inquinanti che influiscono su questi cambiamenti climatici??? :evil:

Ma come al solito sto divagando.

Per tornare al tema del topic, tutto questo l'ho pensato mentre pulivo il mio microscopico appartamento. Io sono esagerata forse dal verso opposto, sono veramente molto pigra quando si tratta di pulire; Ma mentre spruzzavo in giro i miei detergenti ecologici moltiplicavo mentalmente i miei "spruzzi" per milioni di case e milioni di giorni e mi sono immaginata i "fiumi" di sostanze inquinanti che entrano ogni giorno nei nostri mari, fiumi, laghi. Mi sono sentita meno in colpa perchè pulendo meno, utilizzo anche meno detersivi, che pur essendo ecologici, possono contenere comunque sostanze "estranee" per l'ambiente. Ma la realtà è che la maggior parte delle donne scelgono i detersivi in base a quello che propone la pubblicità o seguendo le offerte dei supermercati, fregandosene "ignorantemente" dell'aspetto ambientale.

Quindi chiedo a Voi: Con che frequenza fate le pulizie? Siete più tipi da "grosse pulizie una volta alla settimana" o "un pochino tutti i giorni" Quali sono i vostri detergenti preferiti? Ma soprattutto cosa fareste per "svegliare" le casalinghe, in modo che la smettano di intossicarci il pianeta?
Io dal canto mio vivo un certo senso di colpa perchè mi piacerebbe passare all'autoproduzione e utilizzare solo acqua, bicarbonato, aceto e acido citrico. Ma ripeto...sono una pigrona e ho zero tempo! E a pensarci bene anche sostanze apparentemente innocue come l'aceto non sono un toccasana per la vita acquatica.
Quindi, niente, procrastinerò ulteriormente con somma gioia il prossimo appuntamento con le pulizie, perchè la vera soluzione ecologica è mantenersi lo sporco :mrgreen: :mrgreen:
Avatar utente
Erica Congiu
 
Messaggi: 364
Iscritto il: sab dic 05, 2015 1:50 pm
Controllo antispam: diciotto

Torna a Nuovo BioDizionario: Cosmetico & Alimentare

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 16 ospiti