Candele profumate e profumi per la casa: cosa dice la legge?

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Candele profumate e profumi per la casa: cosa dice la legge?

Messaggioda Toliman » ven ott 20, 2017 12:57 pm

Salve a tutti! :)
Mi sono appena iscritta perché desidero avere alcune delucidazioni i merito ad argomenti che mi stanno molto a cuore, in particolare sui rischi dovuti all'impiego di prodotti a base di sostanze chimiche allergizzanti o dannose per l'ambiente.

Ho cercato di documentarmi, ma per alcuni prodotti non ho trovato informazioni chiare ed esaustive, quindi ho pensato di chiedere a voi, perché so che siete molto ferrati in materia.
In particolare mi interessa sapere se ci sono normative riguardanti i profumi per ambiente, perché so che alcuni sono molto dannosi, sia per noi che per l'ambiente che ci circonda.

Io non uso deodoranti spray per profumare la casa, perché sono allergica a questi prodotti, però utilizzo principalmente la cera profumata in cialde, che sciolgo in appositi bruciatori elettrici e qualche candela profumata, ma molto raramente, perché ho due gatti e non mi piace avere fiamme libere in casa.
I marchi che uso di più sono Yankee candle, Village candle, Kringle candle, Goose Creek e Woodwick e sono tutti brand americani.

Il dubbio che mi è sorto in merito a questi prodotti è e il seguente: innanzitutto cosa contengono? Perché, a differenza dei deodoranti spray, non hanno un'etichetta che elenchi i componenti?

Esiste una normativa europea che certifichi la non pericolosità di questi prodotti? Oppure se contengono sostanze dannose per noi e per l'ambiente...

Ho già fatto alcune ricerche sul web, ma purtroppo non ci ho cavato un ragno dal buco e ho le idee molto confuse, quindi spero che voi possiate darmi chiarimenti in merito e vi ringrazio anticipatamente. :wink:
Toliman
 
Messaggi: 2
Iscritto il: ven ott 20, 2017 11:43 am
Controllo antispam: diciotto

Re: Candele profumate e profumi per la casa: cosa dice la le

Messaggioda Erica Congiu » lun ott 23, 2017 1:04 pm

Ciao Toliman, grazie per l'interessante quesito. Ho dovuto fare qualche ricerca anch'io e alla fine mi sono imbattuta in questo interessante articolo che sembra rispondere alle tue perplessità:

TRATTO DA: http://candles.lovetoknow.com/Do_Yankee ... ave_Toxins

Negli ultimi anni, i media hanno fatto emergere la problematica delle tossine nocive che potrebbero essere presenti in tutti i tipi di prodotti per la casa, comprese le candele profumate. I colpevoli, sostengono, sono la cera di paraffina, la combustione degli olii essenziali e gli stoppini di piombo. Per verificare se i consumatori dovrebbero effettivamente essere preoccupati per la possibilità di liberare tossine quando bruciano una candela Yankee, è utile confrontare le informazioni presentate dall'Agenzia per la protezione ambientale, dalla National Candle Association e dalla stessa Yankee Candle Company.

Informazioni dall'agenzia per la protezione dell'ambiente
Secondo una relazione del 1999 compilata dall'Agenzia per la protezione ambientale sulle candele e sull'incenso come potenziali fonti di inquinamento atmosferico interno:
Le candele che bruciano con gli stoppini che contengono corpi di piombo possono portare a concentrazioni di piombo dell'aria interna che superino i limiti raccomandati dall'EPA.
La pagina 30 di quel rapporto afferma che il residuo di fuliggine lasciato dopo aver bruciato alcune candele può contenere tossine, tra cui benzene e toluene. Il benzene è stato identificato come un agente che causa il cancro, mentre l'inalazione di toluene colpisce il sistema nervoso centrale e può causare mal di testa e sonnolenza.
Le candele profumate tendono a produrre più fuliggine di candele non raffinate.

Le conclusioni raggiunte nella relazione sono state basate su test condotti su candele vendute negli Stati Uniti e in tutto il mondo. Il rapporto non individua Yankee o alcun produttore particolare come produttore di candele tossiche, ma fa notare che la maggior parte delle aziende americane produttori di candele non utilizzano più i fili di piombo nei loro prodotti.

Yankee Candles Info
Yankee Candle Company non fornisce la lista degli ingredienti completi delle sue candele e non è legalmente tenuta a farlo in questo momento. Tuttavia, l'azienda offre alcune informazioni di base sulle sue candele, alcune delle quali possono tranquillizzare i consumatori.

Secondo l'azienda:

Non vengono utilizzati stoppini di piombo.
Tutti i loro stoppini sono realizzati in puro cotone e sono quindi completamente sicuri.
Essi utilizzano veri estratti di olii essenziali per aromatizzare le loro candele.
Una telefonata diretta alla società ha confermato che Yankee utilizza cera di paraffina raffinata per le sue candele.

Info dall'associazione nazionale candele
La National Candle Association (NCA) è un'organizzazione dedicata al monitoraggio dell'industria manifatturiera statunitense. Essi affermano che più del 90 per cento dei produttori di candele americani sono membri dell'associazione e Yankee Candle è elencato tra i loro membri.

Secondo le informazioni pubblicate sul sito NCA:

La cera paraffina raffinata non è tossica ed è effettivamente approvata dal USDA per l'uso nei prodotti alimentari, così come cosmetici e alcune applicazioni mediche.
La fuliggine prodotta bruciando una candela è simile alla fuliggine prodotta da un tostapane da cucina. È costituito principalmente da carbonio e non è considerato un rischio sanitario, a differenza della fuliggine prodotta da carbone ardente.
Gli stoppini di piombo sono stati vietati nel 2003, anche se i membri della NCA hanno volontariamente convenuto al non utilizzare il piombo nel 1974. I membri della NCA devono firmare un impegno affermando che non utilizzeranno stoppini di piombo.
Alcuni ingredienti presenti nei profumi naturali possono essere estremamente tossici per le persone, ma i membri della NCA si impegnano ad utilizzare solo ingredienti approvati per essere utilizzati nelle candele.
C'è sempre comunque la possibilità che gli ingredienti in una candela in particolare potrebbero causare una reazione allergica in un individuo predisposto o innescare un attacco di asma in una persona che soffre di quella condizione.

Come ridurre l'esposizione di tossine dovuta alle candele

Se siete comunque preoccupati per la possibile presenza di tossine nelle vostre candele, ci sono modi per ridurre la fuliggine e migliorare la qualità dell'aria in casa senza rinunciare completamente alle candele.

-Bruciare solo una candela alla volta.
-Assicurarsi che lo stoppino bruciato venga tagliato ogni volta che si riaccende la candela.
- Non bruciare nessuna candela per più di tre o quattro ore alla volta.
- Utilizzare un coperchio o conservare le candele nuove o spente in contenitori ermetici per evitare che accumulino sulla loro superficie polveri e altre particelle presenti nell' aria.
- Compra solo candele di buona qualità realizzate in Nord America, Europa centrale o Australia. Le candele poco costose e di scarsa qualità potrebbero avere stoppini di piombo, cera di bassa qualità e colori e profumi sintetici.
- Ricorda inoltre che le candele fatte con cera di soia non sono composte da derivati del petrolio e creano meno fuliggine rispetto alle loro controparti di paraffina.

Decidere quanto accettare il rischio

Poiché le aziende di candele non sono tenute a elencare gli ingredienti esatti utilizzati nei loro prodotti, è impossibile sapere se esistono tossine presenti in una candela Yankee, ma non c'è ragione di credere che le candele siano tossiche. È una buona notizia che i loro stoppini siano fatti di cotone e non contengono piombo e che la cera paraffina venga raffinata per rimuovere le impurità. L'azienda sembra anche seguire gli standard fissati dalla National Candle Association. Fino a che non verrà condotto uno studio ufficiale sulla "pericolosità" di questo tipo di candele sta al consumatore decidere se e quanto fidarsi dell'azienda e accettare l'eventuale pericolo.

Segnalo anche questa vecchia discussione in cui anche Zago conferma l'ancora non del tutto chiarita pericolosità dei prodotti della combustione della cera
viewtopic.php?f=2&t=4450

Sinceramente anch'io sono un'amante delle candele e adotto il solito "principio di precauzione di tutte quelle cose che tanto mi piacciono ma che ancora non si sa bene se fanno male o no" quindi...il meno possibile! Credo che la soluzione migliore sia un buon diffusore di olii essenziali, ma diciamolo...l'atmosfera che crea una bella candela accesa con le luci soffuse è davvero inimitabile :wink:
Avatar utente
Erica Congiu
 
Messaggi: 157
Iscritto il: sab dic 05, 2015 1:50 pm
Controllo antispam: diciotto


Torna a Nuovo BioDizionario: Cosmetico & Alimentare

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 15 ospiti