BUTYLENE GLYCOL

Forum di supporto al sito Biodizionario.it

Moderatore: Fabrizio Zago

BUTYLENE GLYCOL

Messaggioda La Talebana del Bio » sab giu 03, 2017 12:58 pm

Salve a tutti,

Sono nuova del forum e grazie per avermi accettata :D

Sono circa 2 anni che mi sono convertita completamente al cosmetico Bio EcoDermoCompatibile.
Ho una pelle piuttosto problematica, asfittica, con tendenza ai brufoli, secca, sensibile e con melasma (non mi faccio manca' niente :mrgreen: )
Da quando ho cominciato ad usare prodotti Bio la situazione e' decisamente migliorata! Sono diventata quindi molto "strict" per quanto riguarda la cosmetica, seleziono attentamente i prodotti che uso che devono essere pochi e senza troppi ingredienti e soprattutto tassativamente Green al 100% oltre che performanti e adatti al mio tipo di pelle.
Il problema e' che, circa un mese fa mi sono fatta tentare da un prodotto, che alla fine ho acquistato e che, devo dire, mi sta piacendo anche parecchio...ma ha questo ingrediente "rosso" nell'inci ( l'azienda dice in percentuale del 1.4% )
Si tratta di un siero all'acido ialuronico a basso peso molecolare, ne ho provati tanti ma questo e' l'unico che sembra veramente idratare e rimpolpare la mia pelle, senza tirare, appiccicare o altre reazioni spiacevoli...
Siccome sta terminando devo valutare se ricomprarlo o meno, ma prima vorrei chiedere consiglio agli esperti. Posso fare un'eccezione o e' meglio cercare altrove?
INCI:
Aqua, *Aloe Barbadensis Leaf Juice, *Sodium Hyaluronate, *Cucumis sativus fruit extract, Butylene Glycol, *Tocopheryl Acetate, *Glycerin, *Xanthan Gum, Phenoxyethanol, *Caprylyl Glycol

Grazie Mille
La Talebana del Bio
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio mag 11, 2017 2:26 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: BUTYLENE GLYCOL

Messaggioda Fabrizio Zago » mar giu 06, 2017 6:12 pm

Ciao La Talebana del Bio e benvenuta tra noi.
Attenzione che l'acido ialuronico ha il bollino rosso solo per mettere in allerta il consumatore perché potrebbe essere di origine animale (ma il materiale disponibile da questa fonte è sempre meno) ma se è di origine biotecnologica non c'è nulla da dire, anzi aiuta moltissimo l'idratazione della pelle.
Ciao
Fabrizio
Avatar utente
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16704
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm

Re: BUTYLENE GLYCOL

Messaggioda La Talebana del Bio » mer giu 07, 2017 12:14 pm

Grazie della risposta Fabrizio

Ho chiesto all'azienda riguardo L'acido ialuronico e non dovrebbe essere di origine animale, quello che mi preoccupa di piu' e' questo butylene glycol in percentuale 1.4%...dici che sarebbe meglio evitare? perche' l'effetto sulla mia pelle e' proprio buono...

Ciao grazie
La Talebana del Bio
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio mag 11, 2017 2:26 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: BUTYLENE GLYCOL

Messaggioda Fabrizio Zago » mer giu 07, 2017 7:45 pm

La ragione principale per la cattiva classificazione del glicole butilenico è che, per essere costruito, impiega petrolio e quindi una sostanza fossile. Ma io e nessun altro credo, ha mai detto che sia tossico o che possa dare dei problemi particolari. Se quindi tu usi la automobile devi considerare che usi molto più materiale fossile per una gita che quello che viene impiegato per fabbricare 1000 vasetti di crema.
Questo non vuole dire affatto che più butylene glycol c'è meglio è, anzi, cerchiamo di ridurlo ulteriormente, di sostituirlo con altre sostanze da fonte rinnovabile. Ma cerchiamo appunto di non essere troppo talebani.
Ciao
Fabrizio
Avatar utente
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16704
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm

Re: BUTYLENE GLYCOL

Messaggioda Aria Ferrari » ven giu 09, 2017 9:12 am

Buongiorno a tutti!
Approfitto di questo post per chiedere a Fabrizio una cosa.
Ultimamente alcune case cosmetiche certificate Natrue ed Ecocert stanno sfornando prodotti contenenti butylene glycol (ed anche pentylene glycol).
Ho chiesto alle aziende ed a Natrue e mi è stato risposto che si tratta di sostanze ottenute a partire da fonti vegetali come la canna da zucchero, che fermentata ad opera di batteri produce una sostanza naturale che viene poi convertita attraverso varie reazioni in glicole butilenico.
Mi chiedo, nonostante la derivazione vegetale, che impatto ambientale abbia questo processo e mi farebbe piacere sapere Fabrizio cosa ne pensa.
Aria Ferrari
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mer mag 10, 2017 4:12 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: BUTYLENE GLYCOL

Messaggioda Fabrizio Zago » mar giu 13, 2017 11:33 am

E' vero che alcuni glicoli sono ottenibili per via biotecnologica. Tuttavia lamento il fatto della mancanza di chiarezza che anche questi certificatori lasciano passare tranquillamente. Le cose da sapere infatti sono che:
- la maggior parte dei glicoli in commercio è ancora di origine petrolifera e siccome i costi dei derivati vegetali sono maggiori rispetto al petrolifero ......
- per ottenere i glicoli si usano microrganismi modificati geneticamente. Io non sono contrario per principio agli OGM ma si deve avere il coraggio di dirlo.
Nel dubbio che siano veramente vegetali e che l'utilizzo di OGM non siano da considerare in maniera particolare, forse è meglio pensarci un attimo. Il bollino dunque rimarrà bello rosso.
Ciao
Fabrizio
Avatar utente
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16704
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm


Torna a BioDizionario: Cosmetici e prodotti Biodegradabili

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 19 ospiti