Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Forum di supporto al sito Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatore: Erica Congiu

Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda Fabrizio Zago » lun ago 04, 2014 3:19 pm

C’è un articolo pubblicato su un sito a cui alcuni danno retta. Fortunatamente sono pochi dato che vengono fatte delle dichiarazioni spesso opinabili e che anche i meno esperti possono valutare da soli.
Un elemento comune e sempre presente è che se una cosa la dice il Forum di Promiseland, a prescindere da altre considerazioni, si deve dimostrare che non è vero, che si tratta di una bufala.
Se c’è una cosa che ho sempre cercato di fare è di non sbilanciarmi per nessuna ditta o per nessuna gamma di prodotti in particolare. Sul tema dei prodotti solari ho recentemente visto delle ricette che mi sono piaciute molto. Quindi, contrariamente a quello che faccio di solito, mi sono sbilanciato sostenendo che fossero delle buone creme. Si tratta dei solari BJOBJ.
Ovviamente si sono cercate tutte le maniere per denigrare questo prodotto.
Da buon scolaro mi sono messo a reperire i dati necessari per sostenere la mia tesi.
Il post in questione è questo:

MYTH BUSTER: Pongamia Oil; filtro solare o ecobufala ?

Adesso vediamo alcune perle e cerchiamo di commentarle serenamente.

Parlando dell’efficacia come filtro UV del Pongamia Oil, si fa questa affermazione:
“Perché la Unilever che lo brevettò oltre 25 anni fa , non lo ha utilizzato come filtro solare ?”
Il redattore dell’articolo dovrebbe chiederlo a Unilever invece che utilizzare un dato di fatto come prova. Prova di che? Quello invece che il redattore non conosce è che un’altra enorme multinazionale sta comperando l’olio di Pongamia facendone incetta. Questo peraltro sta facendo lievitare i costi della materia prima. Fatture alla mano risulta che l’estratto di Pongamia costi più di 500 euro al chilo. Se questo significa un prodotto economico devo rivedere alcuni miei principi. Se un fabbricante disonesto volesse usare la Pongamia solo come specchietto per le allodole mi chiedo perché spendere tutti questi soldi. Il fatto è che la Pongamia è realmente efficace.

Ma andiamo avanti considerando un’altra perla:

C’è però un piccolo problemino. La Karanjina e il Pongamol sono le tossine che rendono l’olio di Pongamia inedibile e particolarmente tossico per l’ambiente acquatico.
La dose letale LD50 della karanjin risulta 14.32 mg/kg quella del pongamol 17.14 mg/kg .
Non sembrano sostanze molto semplici da maneggiare in un cosmetico.


Non so se l’autore dell’articolo faccia apposta a creare confusione ma di certo la confusione è tanta. Vediamo di chiarire.
Mettere assieme la tossicità acquatica di alcune sostanze presenti nell’olio di Pongamia con la tossicità per gli esseri viventi è quanto meno scorretto.

Prima ipotesi: si sta parlando di tossicità per gli organismi acquatici. In questa ipotesi abbiamo qualche esempio da fare:
- C12-14 Alkyl polyglycoside 8,7 mg/l 2 volte più tossica
- C8-18 Alkyl amidopropylbetaines 0,925 mg/l 16 volte più tossica
- C16-18 Esterquats 1,91 mg/l 7 volte più tossica
- Acido laurico (normale componente di un olio vegetale) 3,9 mg/l 3,5 volte più tossica
Tutte queste sostanze riportano o dovrebbero riportare il simbolo con il pesce morto e l’albero secco. E’ molto facile fare dello scalpore mettendo un disegnino che è invece molto comune nelle materie prime. Quello che conta è la dose, lo dice il blogger stesso ma se lo dimentica quando commenta alcuni prodotti.

Mi fermo qui avendo dimostrato con dati provenienti direttamente dalla DID list Europea che karanjin e pongamol sono nettamente più eco compatibili rispetto a molte sostanze universalmente usate per tutti i tipi di prodotto, eco-bio compresi.

Ma probabilmente si voleva far riferimento alla tossicità per l’uomo (lo confermerebbe il fatto che l’olio non sarebbe di grado alimentare). Se è così non si capisce l’affermazione: “l’industria chimica e la ricerca indiane hanno svolto centinaia di test su animali per definirne meglio il profilo tossicologico, in modo da verificare una dose letale orale nei topi superiore a 2000mg/kg” insomma si è voluto creare una bel caos per dire, in conclusione, che l’olio di Pongamol NON è tossico (il valore 2000 mg/kg lo conferma).
Ma la cosa più grave è che si è voluto cercare un microelemento e farlo assurgere a valore totalizzante. Non è corretto!
Se prendo qualsiasi sostanza chimica normalmente impiegata in cosmetica di questi microelementi ce ne sono a migliaia. Non ve li elencherò tutti ma alcuni è doveroso citarli:
- Nella cocoamidopropil betaina si trova il del cloro mono acetato: tossicità orale LC50: 95 mg/kg
- Nella Cocamide DEA si possono trovare nitrosoamine per le quali viene attribuita la frase: “possibile cancerogeno per l’uomo”.
A questo punto mi si dirà che considerano solo sostanze sintetiche. Propongo allora dei valori tipici di alcuni oli essenziali:
- Leptospermum petersonii Oral LD50: 1,9ml/kg
- Azadirachta indica Oral-Rats LD50: 14ml/kg
- Jasminum grandiflorum Oral-Rat LD50 5 mg/kg

E allora? Non dobbiamo più lavarci? Non dobbiamo più usare una crema? Certamente le cose non stanno come sono state presentate.
La questione è un’altra ed il responsabile dell’articolo citato dovrebbe saperlo o perlomeno averne un’idea.
Invece che dire l’uso di questi oli naturali sia una “eco-bufala” si dovrebbe preoccupare della gravita dell’affermazione. Ogni prodotto cosmetico viene valutato da un esperto tossicologo che valuta vari parametri: a chi è destinato il prodotto (bimbo, donna, uomo), la quantità usata per ogni applicazione, la frequenza eccetera. Un elemento fondamentale per valutare la sicurezza di un formulato ovviamente tiene in massimo conto la tossicità espressa come NOAEL ed il conseguente MoS. Quando viene detto che “Non comprerei questo prodotto neanche se costasse un decimo e soprattutto non lo utilizzerei mai per mio figlio.” Si lascia intendere che si tratti, senza mezzi termini, di un prodotto molto pericoloso. A parte quindi consigliare di non usare neppure uno shampoo che contenga alchilpoliglucosidi e betaina, sta mettendo in discussione ed accusando apertamente il valutatore della tossicità di non aver fatto bene il proprio lavoro o di non averlo fatto per nulla. Questa affermazione è molto grave ed ovviamente chi l’ha fatta se ne assumerà tutte le conseguenze. Conseguenze che non spetta a me provocare.
In realtà ho letto le varie valutazioni, il PIF ed i test di performance e confermo che il Bjobj protezione 50 è un ottimo prodotto sotto il profilo tossicologico.

Infine le considerazioni finali dell’estensore del post:

Nella lista ingredienti c’è un solo filtro solare di quelli ammessi dal regolamento europeo , il biossido di titanio , e per di più in ottava posizione dopo l’emulsionante , quindi a concentrazioni non alte. Olio di Pongamia in seconda posizione e Ossido di Zinco in quarta; considero molto improbabile ottenere un SPF 50 in queste condizioni.
Ho qui davanti agli occhi e disponibile a tutti, il risultato del test (realizzato in un primario laboratorio) che dichiara un SPF in vitro di 55,3 quindi ampiamente superiore a quanto dichiarato.
Anche in questo caso è stato preso un enorme granchio. Prima di fare certe affermazioni ci si dovrebbe informare altrimenti la smentita diventa fin troppo facile.

Altra affermazione:
Non userei MAI e poi MAI in un solare per BIMBI come filtro solare sostanze come l’olio di pongamia ed il pongamol , ed in realtà anche il gamma orizanolo che può rientrare tra i potenziali disruttori endocrini, di cui la fototossicità e la sicurezza non sia stata testata e approvata dall’ SCCS.
Forse sfugge il fatto che l’SCCS non ha valutato TUTTE le sostanze naturali e non, utilizzate in cosmetica. Per il resto vale quanto detto sopra e cioè che il formulato è stato valutato come SICURO da un esperto. L’esperto ha fatto le sue considerazioni con i dati sotto mano e non ad occhio come il responsabile del post. Se quest’ultimo aspetta di avere TUTTE le sostanze valutate dall’SCCS è bene che scelga di andare in montagna e non al mare perché un solare così non esiste e probabilmente non esisterà mai.

Altra ancora:
Proprio perché sono sostanze relativamente nuove , di cui solo recentemente sono scaduti i brevetti per l’utilizzo cosmetico , l’industria chimica e la ricerca indiane hanno svolto centinaia di test su animali per definirne meglio il profilo tossicologico, in modo da verificare una dose letale orale nei topi superiore a 2000mg/kg. Test che si trovano facilmente in rete… non mi è mai piaciuto chi per vendere una cremina sfrutta la ignoranza dei consumatori sul problema dei test animali.
Ma che sequela di contraddizioni!!! Qui si dice che sono stati fatti molti test per stabilire il profilo tossicologico e sopra che “la fototossicità e la sicurezza non sia stata testata”. Ma come? Prima dice che non ci sono test e poi dichiara che sono stati spesi un mucchio di soldi per farli? Si dovrebbe mettere d’accordo con se stesso, anche se la cosa, alla luce di queste considerazioni mi sembra difficile.
Per inciso ho un documento che conferma che il fornitore dell’olio di Pongamia lo ha testato nel 1995 e non “testata su animali recentemente” come asserisce erroneamente l’autore del post.

Infine c’è una frase “Non posso rispondere alla domanda di Marcello: “come fa ICEA a certificare questi prodotti ?” ebbene allora rispondo io: ICEA ha inviato due certificatori qualificati. Questi tecnici hanno preso visione dei PIF, del calcolo della tossicità, delle schede tecniche e di sicurezza dei vari componenti e dei microelementi contenuti, la loro origine e dei test che comprovano l’efficacia cosmetica del prodotto. Lo hanno ritenuto, a fronte di dati e non di chiacchere, un prodotto solare ottimo e degno di portare il logo ICEA. Esattamente quello che penso e sostengo anche io. Già, io non devo rispondere a nessuna multinazionale, non permetto che nel sito biodizionario.it ci sia della pubblicità. Sono libero di dire quello che sento giusto dire. E’ una bella libertà che mi tengo ben stretta.
In quanto alla ridicola conclusione: “Peccato!! Sui solari eco-bio, con questo BJOBJ Bimbi SPF50, Germania batte Italia 4 a 1” Si deve leggere così: “Bjobj bimbi SPF 50 batte la malafede 5 a 0 e si conferma ai vertici della classifica come tra i migliori solari eco-bio”.

Fabrizio Zago
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda barbara3 » lun ago 04, 2014 5:23 pm

Grazie Fabrizio, faccio girare subito!
barbara3
 
Messaggi: 1873
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:55 am

Re: Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda Sara73 » lun ago 04, 2014 5:50 pm

Grazie Fabrizio e complimenti, non so proprio come fai a mantenere la calma...
Avatar utente
Sara73
 
Messaggi: 460
Iscritto il: sab set 24, 2011 8:42 am
Controllo antispam: cinque

Re: Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda Eccia » lun ago 04, 2014 6:16 pm

Grazie per queste utilissime delucidazioni! :)
Avatar utente
Eccia
 
Messaggi: 146
Iscritto il: dom set 30, 2007 4:15 pm
Località: Genova

Re: Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda adria67 » lun ago 04, 2014 6:43 pm

Ohhhhhhhhh!!!! Grande Fabrizio!!!!

sono proprio contenta di questa tua precisa e dettagliata spiegazione, visto che quell' "articolo" è stato linkato nel post che ho scritto sulla crema Bjobj....visto che, all'epoca, ero stata così fiera di aver trovato un buon prodotto sulla base delle mie poche conoscenze!

grazieeeeee
Avatar utente
adria67
 
Messaggi: 662
Iscritto il: gio giu 07, 2012 10:13 pm
Località: genova
Controllo antispam: cinque

Re: Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda Lisina » lun ago 04, 2014 9:55 pm

Grazie Fabrizio, grazie per la sua LIBERTA', per la sua professionalita', per la sua saggezza.
...e ora posso dire: lo sapevo che "qualcosa non quadrava".
Lisina
Avatar utente
Lisina
 
Messaggi: 86
Iscritto il: sab giu 15, 2013 5:51 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda chiaretta.k » mar ago 05, 2014 7:36 am

Ora finalmente la situazione è chiara. Leggere “Non comprerei questo prodotto neanche se costasse un decimo e soprattutto non lo utilizzerei mai per mio figlio.” non era molto tranquillizzante. Grazie davvero per quello che fai!
Chiara
Avatar utente
chiaretta.k
 
Messaggi: 403
Iscritto il: gio giu 20, 2013 10:28 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda Jamie04 » mar ago 05, 2014 4:01 pm

Caro Fabrizio, devi ammettere che questo "scontro fra titani" genera quanto meno sgomento nel povero consumatore privo degli strumenti (e a volte del tempo) necessari per valutare faccende così complesse. Ho conosciuto quel blog da poco tempo, e ogni tanto lo leggo. Sono rimasta abbastanza perplessa dall'articolo sugli oli vegetali che in pratica distruggeva anni e anni di convizioni derivanti dalla frequentazione di questo forum ed altri a tema. Tuttavia ci sono tanti altri articoli che mi sembrano ben fatti e per quel poco che posso saperne, condivisibili.
Spero che alla base di certe affermazioni non ci sia una volontà distruttoria ma una sincera volontà di condividere informazioni che si ritengono vere.
Jamie04
 
Messaggi: 541
Iscritto il: lun lug 11, 2005 1:24 pm

Re: Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda Rosebud » mer ago 06, 2014 11:35 am

Avatar utente
Rosebud
 
Messaggi: 152
Iscritto il: gio gen 24, 2013 3:31 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda barbara3 » mer ago 06, 2014 12:30 pm

Jamie04 ha scritto:ci sono tanti altri articoli che mi sembrano ben fatti e per quel poco che posso saperne, condivisibili.


E' vero :) Non è detto che si possa essere d'accordo con qualcuno sempre al 100% però, no? ;)
barbara3
 
Messaggi: 1873
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:55 am

Re: Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda donatosan » mer ago 06, 2014 2:00 pm

Buongiorno a tutti, ciao Fabrizio,
sono Donato Vitaloni legale rappresentante della San.Eco.Vit. titolare del marchio bjobj.
La nostra azienda solitamente non partecipa a discussioni su Forum e utilizza solo comunicazioni istituzionali, ma nel caso di specie abbiamo ritenuto opportuno, essendo stati “chiamati in causa”, utilizzare questo strumento per fornire alcuni chiarimenti ed informazioni ai nostri clienti e a chi ci conosce in un’ottica di massima trasparenza e correttezza, perché questi sono valori a cui noi teniamo molto.
Indubbiamente internet è uno strumento eccezionalmente democratico perché lascia esprimere a chiunque il proprio parere e comunicare le proprie esperienze. I forum, quando sono ambienti liberi ed indipendenti, forniscono un supporto fondamentale alla nostra azienda perché ci restituiscono la percezione che il consumatore ha di noi e dei nostri prodotti, stimolandoci a migliorare e segnalandoci eventuali carenze.
Pur riconoscendo a tutti la facoltà di esprimere le proprie opinioni personali ed il diritto di avanzare anche delle critiche (sempre se ciò viene fatto in buona fede e senza secondi fini), tuttavia crediamo che sia nostra prerogativa, anzi nostro preciso dovere, contrastare e controbattere opinioni e tesi basate su presupposti erronei e non suffragati da adeguate verifiche, come nell’articolo in oggetto, quando ci riguardano direttamente.

I nostri clienti hanno il diritto di essere correttamente informati sulle procedure ed i test praticati dalla nostra azienda sui propri prodotti: il nostro impegno è e sarà sempre quello di applicare nei rapporti con il consumatore il massimo livello di chiarezza, trasparenza ed obiettività. In altre parole dalla nostra azienda non possono pervenire “opinioni personali” ma solo informazioni e dati comprovati, perché questo è ciò che si aspettano coloro che da tempo ci conoscono e ci apprezzano.

Non vogliamo pertanto entrare nel merito delle numerose imprecisioni, inesattezze e semplicistiche affermazioni di cui l’articolo in esame è infarcito e che tu Fabrizio hai sottolineato con conoscenza di causa, mettendone in evidenza le contraddizioni e l’intrinseca inconsistenza.
Vogliamo invece a completa rassicurazione e tutela dei nostri clienti, oltre alle informazioni normalmente presenti sul nostro sito, fornire un elenco completo di tutti i test svolti e dei risultati ottenuti sul prodotto così (maliziosamente?) criticato, sebbene dall’autore dell’articolo non ci sia arrivata nessuna richiesta di documentazione né sulla formula, né sui test fatti e nemmeno sulle diciture del packaging .


bjobj CREMA SOLARE BIMBO SPF 50

Ecco quali test sono stati effettuati sul solare bjobj bimbo protezione 50 (test peraltro eseguiti su tutti i solari bjobj) :

Va precisato innanzitutto che la produzione dei nostri cosmetici viene effettuata in un’officina cosmetica, di nostra proprietà, certificata ISO 9001 E ISO 22716 (sistema di gestione delle buone pratiche di produzione).

Sul solare protezione 50 sono stati effettuati i seguenti test (realizzati da primario laboratorio):

PRE TEST IN FASE DI STUDIO FORMULATIVO PER VERIFICARE LA PROTEZIONE IN VITRO

una volta definita la formula (che si ribadisce essere una formula complessa con diversi ingredienti):

TEST UVA IN VITRO SECONDO LE LINEE GUIDA MARZO 2013
TEST UVB IN VIVO (SU SOGGETTI VOLONTARI) SECONDO LA METODICA COLIPA

PATCH TEST SU PELLI SENSIBILI

Tutti i test hanno dimostrato le protezioni dichiarate
Il patch test ha dato esito NON IRRITANTE

Inoltre su ogni lotto di produzione oltre ai controlli chimico fisici sono stati effettati i seguenti test che vengono effettuati su ogni cosmetico della linea bjobj:

CONTROLLO MICROBIOLOGICO DEL BULK DI PRODUZIONE (laboratorio esterno)
CONTROLLO MICROBIOLOGICO + RICERCA PATOGENI SUL PRODOTTO RIEMPITO (laboratorio esterno)
NICKEL TEST (laboratorio esterno)

In più per ogni lotto di produzione delle protezioni solari viene eseguito un test interno di misurazione SPF ed UVA PF in vitro con spettrofotometro UV VIS.

Il PIF del prodotto dimostra che il prodotto è sicuro per l’uso al quale è destinato.

Inolre:
Abbiamo le dichiarazione del produttore che l’olio di Karanja e l’estratto di Pongamia non vengono testati su animali da oltre 20 anni.
Dove disponibili gli estratti ed oli vegetali contenuti nel prodotto sono biologici.
Il prodotto riporta sulla confezione la data di scadenza


I test eseguiti ed elencati, la cui documentazione è visionabile a richiesta presso la nostra azienda, a dimostrazione della nostra correttezza e responsabilità, rispondono all’impegno da noi profuso per garantire al consumatore l’utilizzo di prodotti sicuri ed efficaci.
Le risultanze di tali prove derivano da rilevazioni e misurazioni strumentali e sono attestate da stimati esperti in possesso di titoli e specializzazioni idonee: hanno dunque caratteristiche di attendibilità ed oggettività ( non rientrano cioè tra le “sensazioni” od “opinioni” personali)

Manifestiamo la nostra piena e completa disponibilità nei confronti di chiunque voglia approfondire l’argomento, purchè nell’ottica di un rapporto schietto, onesto e non preordinato ad una ingiustificata aprioristica censura e diffamazione dei nostri prodotti.
donatosan
 
Messaggi: 18
Iscritto il: mer nov 16, 2005 10:09 am

Re: Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda Fabrizio Zago » mer ago 06, 2014 8:51 pm

Ciao Rosebud,
ho letto la replica, anzi non l'ho letta perché non ha detto nulla!
L'intervento di Donato invece mi ha fatto molto piacere perché viene direttamente da chi fabbrica questa crema (a cui io ho chiesto, a suo tempo, i documenti) e che ha tutte le ragioni del mondo per sostenere quello che ha sostenuto. Credo che Donato sia disponibilissimo ad inviare a te o a chi lo desidera la copia dei vari certificati.
Come è stato detto più sopra, non c'è nessun scontro tra titani o almeno io non lo interpreto così. Penso però che prima di attaccare un prodotto e la ditta che lo produce (ho visto 4 pollici versi su 4) sia doveroso informarsi. E' logico quindi che adesso, non sapendo più cosa dire, appunto non dica nulla. Tutti i riferimenti all'articolo li ho virgolettati e quindi c'è ben poco da dire "rileggetevi il tutto e vedrete che io non ho mai detto quelle cose". Le ha dette, le ha dette e le ha scritte non sapendo la serietà e la professionalità di chi c'era dietro.
Ora è bene che io mi tolga da questa discussione perché a me piace commentare e discutere assieme le sostanze cosmetiche. Mai darei un giudizio su un formulato senza avere le prove provate di quello che dico.
Ciao e grazie per la segnalazione.
Fabrizio
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda Rosebud » mer ago 06, 2014 10:45 pm

Grazie Fabrizio, condivido ciò che hai scritto. :)
Avatar utente
Rosebud
 
Messaggi: 152
Iscritto il: gio gen 24, 2013 3:31 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda luisa56 » gio ago 07, 2014 10:36 am

Ciao Fabrizio,
sono amareggiata che il tuo intervento sia stato completamente ignorato!!
Pensavo..anzi speravo in un chiarimento e magari anche a delle doverose scuse pubbliche, ma a quanto ho letto continuano tranquillamente come se nulla fosse
Peccato, lo dico con sincerità, perchè personalmente ho perso la stima che avevo per Veganblog...perchè censurare?si discute,ci si chiarisce civilmente..censurare no, questo non lo concepisco
luisa
Avatar utente
luisa56
 
Messaggi: 127
Iscritto il: mer giu 11, 2008 11:22 pm

Re: Nonsensecosmethic dice cose senza senso !

Messaggioda Comics » gio ago 07, 2014 1:36 pm

Bel post Fabrizio, grazie! Ecco perché mi sono allontanato da quel blog: ho intravisto una sorta di crociata contro il mondo della cosmesi ecobio a prescindere.
E' vero che anche nell'ecobio c'è un allarmismo che non fa bene a nessuno (del tipo: c'è un pallino rosso nella crema allora la crema fa schifo), però volerlo criticare per partito preso non mi piace.
Avatar utente
Comics
 
Messaggi: 103
Iscritto il: sab ago 08, 2009 5:45 pm
Controllo antispam: cinque

Prossimo

Torna a BioDizionario: Cosmetico & Alimentare

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti