Olio rancido, si può mettere nel sapone per le mani?

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Re: Olio rancido, si può mettere nel sapone per le mani?

Messaggioda AlchimistaFolle » dom gen 17, 2016 8:00 pm

Grazie mille per le info sul sale.

Per quanto riguarda i punti 1 e 2 sono stato praticamente obbligato per necessità avendo dei vecchi saponi ad impasto che volevo 'purificare'.

Successivamente avendo osservato che il tutto funzionava ho pensato di adoperarlo come metodo per fare sapone simil Marsiglia con olii d'oliva non edibili. Posso però intuire le possibili criticità dietro tale processo.

Per quanto riguarda il punto 3 non condivide per una questione di gradiente termico e direzionalà della solidificazione.?
AlchimistaFolle
 
Messaggi: 2
Iscritto il: mar gen 12, 2016 5:17 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: Olio rancido, si può mettere nel sapone per le mani?

Messaggioda Fabrizio Zago » lun gen 18, 2016 12:50 pm

Per quanto riguarda il punto 3 è semplicemente perché io raffreddo sempre in modo naturale.
Ciao
Fabrizio
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Olio rancido, si può mettere nel sapone per le mani?

Messaggioda Lory75 » ven ago 05, 2016 10:43 pm

Finalmente ho potuto procedere con la mia prova, ma ho avuto intoppi, essendo il mio primo sapone, ho voluto aspettare di cucinare all'aperto, ma c'è lo svantaggio che a fiamma bassa, ogni tanto il vento mi spegneva la fiamma, poi sono dovuta uscire dopo poco più di 4 ore.
risultato, secondo me c'è troppo gel, sotto al sapone, tutto in piccole palline tipo granuli, diciamo che c'è poco meno di metà ancora in versione liquida (penso che sia un po' troppo).
vorrei continuare la cottura domani, faccio bene?
Avatar utente
Lory75
 
Messaggi: 118
Iscritto il: sab gen 31, 2015 2:37 pm
Controllo antispam: Diciotto

Re: Olio rancido, si può mettere nel sapone per le mani?

Messaggioda Lory75 » sab ago 06, 2016 1:50 pm

stamattina, con la luce migliore, ho visto che quello che pensavo fosse olio non saponificato era invece acqua, con piccole gocce sporadiche di olio che galleggiava.
quindi ho proceduto alla prima salamoia, mi continua a venire a granuli ma, se non è un problema, io lo lascerei così visto che lo voglio usare come detersivo per i panni (va bene per il famoso sonia e sartana?).
ma quanto deve stare a bollire in salamoia?
c'è solo un limite di tempo, o c'e' una "cottura" da raggiungere, che quindi può essere anche prima o dopo rispetto alle quattro ore previste?
Avatar utente
Lory75
 
Messaggi: 118
Iscritto il: sab gen 31, 2015 2:37 pm
Controllo antispam: Diciotto

Re: Olio rancido, si può mettere nel sapone per le mani?

Messaggioda Fabrizio Zago » dom ago 14, 2016 5:19 pm

Se sei un mastro saponiere è l'occhio che ti dice quando il lavaggio è terminato. Aspettando di diventarlo la cosa migliore è attenersi alle istruzioni.
Ciao
Fabrizio
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Olio rancido, si può mettere nel sapone per le mani?

Messaggioda Lory75 » sab ago 20, 2016 7:24 am

No, fabrizio, e' la prima volta in assoluto che faccio un sapone e, giusto, giusto, ho avuto quei problemi di fiamma e tempo, per cui, secondo la mia inesperienza e' rimasto dell'olio insaponificato.
Sono andata avanti lo stesso, perche' il giorno dopo la situazione non mi e' sembrata cosi' tragica, come a prima vista.
Ora mi ritrovo con un sapone bianco, a granuli, piu' o meno grossi, che ho lasciato cosi' perche' vorrei usarlo per il bucato, pero', cosi' fresco, mi da la sensazione di untuoso.
ti faro' sapere, per il momento l'ho messo a scolare nelle fascette della ricotta.
Comunque devo dire che la procedura non e' stata cosi' tragica come pensavo, e ora che mi sono presa di coraggio, sicuramente ci riprovero'!
Avatar utente
Lory75
 
Messaggi: 118
Iscritto il: sab gen 31, 2015 2:37 pm
Controllo antispam: Diciotto

Re: Olio rancido, si può mettere nel sapone per le mani?

Messaggioda Maria gilda » sab set 02, 2017 11:09 am

[quote="Fabrizio Zago"]Ma certo che la devi scrivere la ricetta, In realtà la fase gelatinosa è tipica di una buona saponificazione. Da lì si deve passare altrimenti vuol dire che il sapone non è venuto bene.
Complimenti, ma vedrai che con l'esperienza migliorerai il modus operandi.
Ciao
Prima volta che pongo una domanda: perché alla prima levata raccolgo solo un quarto del peso degli oli di partenza? Ho sempre seguito il metodo di Patrizia Garzena e Marina Tadiello che indicano la quantità di soda in peso grassi/5. Forse è un po' troppo approssimativo? Il fatto è che poiché uso olio esausto recuperato da barattoli di carciofi e scatole di tonno nel locale dove lavoro, non so di preciso le quantità di olio di oliva e di girasole perché ovviamente vengono mischiate nel contenitore di recupero...E' possibile che la soda sia in difetto? E poi loro mettono il sale al secondo lavaggio, io ho notato che se lo metto al primo riesco a recuperare maggiore quantità di sapone...
Maria gilda
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mer giu 14, 2017 7:23 pm
Controllo antispam: Diciotto

Re: Olio rancido, si può mettere nel sapone per le mani?

Messaggioda Ester3 » lun feb 12, 2018 11:44 am

Fabrizio Zago ha scritto:Diciamo questo: col metodo a freddo si deve mettere meno soda di quella che sarebbe necessarie e quindi una parte di grasso non si saponifica e questo rende il sapone di scarsa qualità. Oltre a questo nel sapone a freddo rimangono la glicerina, i perossidi e tutte le altre schifezze eventualmente presenti nel grasso di partenza.
Con il metodo a caldo, quello tradizionale, si opera mettendoci più soda di quella che serve in modo ma essere certi che tutta la massa grassa sia saponificata al 100%.
Si mette quindi il grasso, una pari quantità d'acqua e della soda in leggero eccesso e si fa bollire per 5 - 6 ore. Poi si ferma il riscaldamento e si lascia decantare. Il giorno dopo ci sarà il sapone solido in superficie e l'acqua con le schifezze nel fondo. Si getta il fondo e si tiene il sapone. Si aggiunge una pari quantità di salamoia (acqua in cui è stato sciolto il 15 - 20% di sale da cucina) e si fa bollire per altre 4 ore. Si ferma tutto e si aspetta il giorno dopo. Si butta l'acqua con il sale e le residue schifezze e si ricomincia per il terzo giorno consecutivo.
Al quarto giorno si preleva il sapone migliore dl mondo e senza più alcali liberi o altre porcherie ma solo purissimo sapone e basta. Ci si può, a questo punto, aggiungere quello che si vuole.
Ciao
Fabrizio


Buongiorno.
Avevo qualche domanda da fare riguardo a questo metodo a caldo. Sicuramente sono io che non capisco ma secondo quello che c'è scritto qui, devo mettere grasso, soda e acqua in pentola e fare bollire per 5 o 6 ore e il sapone è pronto? Non si deve mescolare, girare, frullare ne niente? Si fa da solo?
Un'altra domanda. Ho del sapone fatto a freddo con l'olio di frittura ma non mi piace com'è venuto. Potrei lavarlo con il sale anche de non l'ho fatto con il metodo descritto qui? Come dovrei fare? Lo grattugio prima e dopo lo faccio bollire 3 volte con il sale?
E l'ultima domanda. Ho anche del sapone fatto con un surgrassamento del 5% che vorrei usare però per fare sapone x la lavatrice. Il surgrassamento so che non va bene per questo scopo perciò volevo toglierlo. Se faccio il lavaggio con il sale va via o devo scioglierlo e mescolarlo a un altro sapone con sconto soda per avere cosi un sapone"neutro" di soda?

Vi ringrazio infinitamente per le risposte. E complimenti per il blog. Si mi è aperto un mondo davanti.
Ester3
 
Messaggi: 10
Iscritto il: mer gen 31, 2018 10:39 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: Olio rancido, si può mettere nel sapone per le mani?

Messaggioda Ester3 » lun feb 12, 2018 11:45 am

Fabrizio Zago ha scritto:Diciamo questo: col metodo a freddo si deve mettere meno soda di quella che sarebbe necessarie e quindi una parte di grasso non si saponifica e questo rende il sapone di scarsa qualità. Oltre a questo nel sapone a freddo rimangono la glicerina, i perossidi e tutte le altre schifezze eventualmente presenti nel grasso di partenza.
Con il metodo a caldo, quello tradizionale, si opera mettendoci più soda di quella che serve in modo ma essere certi che tutta la massa grassa sia saponificata al 100%.
Si mette quindi il grasso, una pari quantità d'acqua e della soda in leggero eccesso e si fa bollire per 5 - 6 ore. Poi si ferma il riscaldamento e si lascia decantare. Il giorno dopo ci sarà il sapone solido in superficie e l'acqua con le schifezze nel fondo. Si getta il fondo e si tiene il sapone. Si aggiunge una pari quantità di salamoia (acqua in cui è stato sciolto il 15 - 20% di sale da cucina) e si fa bollire per altre 4 ore. Si ferma tutto e si aspetta il giorno dopo. Si butta l'acqua con il sale e le residue schifezze e si ricomincia per il terzo giorno consecutivo.
Al quarto giorno si preleva il sapone migliore dl mondo e senza più alcali liberi o altre porcherie ma solo purissimo sapone e basta. Ci si può, a questo punto, aggiungere quello che si vuole.
Ciao
Fabrizio


Buongiorno.
Avevo qualche domanda da fare riguardo a questo metodo a caldo. Sicuramente sono io che non capisco ma secondo quello che c'è scritto qui, devo mettere grasso, soda e acqua in pentola e fare bollire per 5 o 6 ore e il sapone è pronto? Non si deve mescolare, girare, frullare ne niente? Si fa da solo?
Un'altra domanda. Ho del sapone fatto a freddo con l'olio di frittura ma non mi piace com'è venuto. Potrei lavarlo con il sale anche de non l'ho fatto con il metodo descritto qui? Come dovrei fare? Lo grattugio prima e dopo lo faccio bollire 3 volte con il sale?
E l'ultima domanda. Ho anche del sapone fatto con un surgrassamento del 5% che vorrei usare però per fare sapone x la lavatrice. Il surgrassamento so che non va bene per questo scopo perciò volevo toglierlo. Se faccio il lavaggio con il sale va via o devo scioglierlo e mescolarlo a un altro sapone con sconto soda per avere cosi un sapone"neutro" di soda?

Vi ringrazio infinitamente per le risposte. E complimenti per il blog. Si mi è aperto un mondo davanti.
Ester3
 
Messaggi: 10
Iscritto il: mer gen 31, 2018 10:39 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: Olio rancido, si può mettere nel sapone per le mani?

Messaggioda Ester3 » lun feb 12, 2018 12:20 pm

Scusate, non volevo dire sconto soda. Volevo scrivere eccesso soda.
Ester3 ha scritto:
Fabrizio Zago ha scritto:Diciamo questo: col metodo a freddo si deve mettere meno soda di quella che sarebbe necessarie e quindi una parte di grasso non si saponifica e questo rende il sapone di scarsa qualità. Oltre a questo nel sapone a freddo rimangono la glicerina, i perossidi e tutte le altre schifezze eventualmente presenti nel grasso di partenza.
Con il metodo a caldo, quello tradizionale, si opera mettendoci più soda di quella che serve in modo ma essere certi che tutta la massa grassa sia saponificata al 100%.
Si mette quindi il grasso, una pari quantità d'acqua e della soda in leggero eccesso e si fa bollire per 5 - 6 ore. Poi si ferma il riscaldamento e si lascia decantare. Il giorno dopo ci sarà il sapone solido in superficie e l'acqua con le schifezze nel fondo. Si getta il fondo e si tiene il sapone. Si aggiunge una pari quantità di salamoia (acqua in cui è stato sciolto il 15 - 20% di sale da cucina) e si fa bollire per altre 4 ore. Si ferma tutto e si aspetta il giorno dopo. Si butta l'acqua con il sale e le residue schifezze e si ricomincia per il terzo giorno consecutivo.
Al quarto giorno si preleva il sapone migliore dl mondo e senza più alcali liberi o altre porcherie ma solo purissimo sapone e basta. Ci si può, a questo punto, aggiungere quello che si vuole.
Ciao
Fabrizio


Buongiorno.
Avevo qualche domanda da fare riguardo a questo metodo a caldo. Sicuramente sono io che non capisco ma secondo quello che c'è scritto qui, devo mettere grasso, soda e acqua in pentola e fare bollire per 5 o 6 ore e il sapone è pronto? Non si deve mescolare, girare, frullare ne niente? Si fa da solo?
Un'altra domanda. Ho del sapone fatto a freddo con l'olio di frittura ma non mi piace com'è venuto. Potrei lavarlo con il sale anche de non l'ho fatto con il metodo descritto qui? Come dovrei fare? Lo grattugio prima e dopo lo faccio bollire 3 volte con il sale?
E l'ultima domanda. Ho anche del sapone fatto con un surgrassamento del 5% che vorrei usare però per fare sapone x la lavatrice. Il surgrassamento so che non va bene per questo scopo perciò volevo toglierlo. Se faccio il lavaggio con il sale va via o devo scioglierlo e mescolarlo a un altro sapone con sconto soda per avere cosi un sapone"neutro" di soda?

Vi ringrazio infinitamente per le risposte. E complimenti per il blog. Si mi è aperto un mondo davanti.
Ester3
 
Messaggi: 10
Iscritto il: mer gen 31, 2018 10:39 am
Controllo antispam: Diciotto

Precedente

Torna a Nuovo BioDizionario: Cosmetico & Alimentare

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 18 ospiti