Ancora io... e scusate se rompo!

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Ancora io... e scusate se rompo!

Messaggioda doppiay » gio mar 07, 2013 10:40 pm

Gentilissimi tutti, come specificato nel mio post precedente io... non ci capisco nienteeeee!!!! :oops:
Abbiate pazienza ma ora sono alle prese con il detersivo per lavastoviglie. Sono intenzionata ad usare questa ricetta che ho trovato sugli "appunti per una detergenza consapevole" che mi aveva indicato sole:

44% sodio citrato tetraidrato (sequestrante x addolcire acqua)
40% soda solvay (carbonato di sodio: alcalinizzante, sgrassante, rompe losporco)
15% sodio percarbonato (igienizzante, libera ossigeno attivo)
1% amido di mais (antiridepositante) non indispensabile
eventualmente 1 goccia di liquido per piatti

ma volevo capire due cose:
- c'è scritto eventualmente una goccia di liquido per piatti... ma perchè, si può omettere?
- su un sito di cui ho trovato il link nei post precedenti (ovvero http://www.percarbonato.it) ho visto che vendono decylglucoside liquido ma è possibile usarlo al posto del detersivo piatti o non ci incastra niente? Se si può, in quale quantità in questa ricetta?
Sapete, non mi va proprio giù il fatto di farmi un detersivo da sola dove, però, devo essere "obbligata" a mettere un detersivo preconfezionato! Odio questa cosa! L'idea di dovermi fare magari un detersivo per piatti al quale devo aggiungere una goccia di... detersivo piatti!!! :D Beh, non mi piace! Ma non si può ovviare?

Poi ho capito che questa polvere diventa molto dura in pochissimo tempo quindi converrebbe fare le dosi per un lavaggio alla volta?

Un'ultima cosa riguardante la candeggina delicata: sempre sui suddetti appunti ho trovato la ricetta per la candeggina delicata ma poi ho trovato anche le percentuali di diluizione dell'acqua ossigenata a 130 volumi per sbiancare ma non ho ben capito: non sono la stessa cosa, vero? Quando si usa la candeggina delicata e quando l'acqua ossigenata diluita?

Scusate tanto, infamatemi pure ma ho grossi problemi sulla chimica e affini.... comunque ce la voglio fare!! Se mi aiutate, si intende!! :wink:

Grazie infinite a tutti!
doppiay
 
Messaggi: 15
Iscritto il: lun feb 18, 2013 6:00 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Ancora io... e scusate se rompo!

Messaggioda Fabrizio Zago » gio mar 07, 2013 11:19 pm

- c'è scritto eventualmente una goccia di liquido per piatti... ma perchè, si può omettere?
In realtà NON si può omettere. Ci vuole proprio.

- su un sito di cui ho trovato il link nei post precedenti (ovvero http://www.percarbonato.it) ho visto che vendono decylglucoside liquido ma è possibile usarlo al posto del detersivo piatti o non ci incastra niente? Se si può, in quale quantità in questa ricetta?
Sì, il decil glucoside, nelle stesse quantità del piatti va bene.

Ciao
Fabrizio
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Ancora io... e scusate se rompo!

Messaggioda doppiay » ven mar 08, 2013 12:18 am

Grazie 1000 Fabrizio! Sei solerte ed esaustivo come sempre! Allora lo compro insieme al resto e incrociamo le dita... mio marito ha paura che faccia esplodere la casa!!! :lol:
Per la domanda successiva sulla candeggina se qualcun altro mi potesse chiarire le idee ringrazierei!!!
Grazie ancora tante per questo forum che mi salva la vita nel vero senso della parola!
doppiay
 
Messaggi: 15
Iscritto il: lun feb 18, 2013 6:00 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Ancora io... e scusate se rompo!

Messaggioda toto48 » ven mar 08, 2013 9:45 am

doppiay ha scritto:Gentilissimi tutti, come specificato nel mio post precedente io... non ci capisco nienteeeee!!!! :oops:
Abbiate pazienza ma ora sono alle prese con il detersivo per lavastoviglie. Sono intenzionata ad usare questa ricetta che ho trovato sugli "appunti per una detergenza consapevole" che mi aveva indicato sole:

44% sodio citrato tetraidrato (sequestrante x addolcire acqua)
40% soda solvay (carbonato di sodio: alcalinizzante, sgrassante, rompe losporco)
15% sodio percarbonato (igienizzante, libera ossigeno attivo)
1% amido di mais (antiridepositante) non indispensabile
eventualmente 1 goccia di liquido per piatti

ma volevo capire due cose:
- c'è scritto eventualmente una goccia di liquido per piatti... ma perchè, si può omettere?
- su un sito di cui ho trovato il link nei post precedenti (ovvero http://www.percarbonato.it) ho visto che vendono decylglucoside liquido ma è possibile usarlo al posto del detersivo piatti o non ci incastra niente? Se si può, in quale quantità in questa ricetta?
Sapete, non mi va proprio giù il fatto di farmi un detersivo da sola dove, però, devo essere "obbligata" a mettere un detersivo preconfezionato! Odio questa cosa! L'idea di dovermi fare magari un detersivo per piatti al quale devo aggiungere una goccia di... detersivo piatti!!! :D Beh, non mi piace! Ma non si può ovviare?

Poi ho capito che questa polvere diventa molto dura in pochissimo tempo quindi converrebbe fare le dosi per un lavaggio alla volta?

Un'ultima cosa riguardante la candeggina delicata: sempre sui suddetti appunti ho trovato la ricetta per la candeggina delicata ma poi ho trovato anche le percentuali di diluizione dell'acqua ossigenata a 130 volumi per sbiancare ma non ho ben capito: non sono la stessa cosa, vero? Quando si usa la candeggina delicata e quando l'acqua ossigenata diluita?

Scusate tanto, infamatemi pure ma ho grossi problemi sulla chimica e affini.... comunque ce la voglio fare!! Se mi aiutate, si intende!! :wink:

Grazie infinite a tutti!

Forse ti sei confusa leggendo i due appunti scritti uno di seguito all'altro, la prima ''candeggina gentile'' è la ricetta completa per realizzarla la seconda descrizione indica alcune diluizioni quella del 3% per le ferite e del 7% per la candeggina delicata quest'ultima è la dose descritta per una quantità di 100ml.
ciao toto
Avatar utente
toto48
 
Messaggi: 277
Iscritto il: lun set 15, 2008 5:16 pm

Re: Ancora io... e scusate se rompo!

Messaggioda doppiay » ven mar 08, 2013 12:39 pm

AAAAHHHHHH! Che sciocca!!! Ho capito! Quindi non è che uso l'acqua ossigenata da sè ma è l'indicazione per la diluizione da utilizzare nella candeggina gentile!!! Scusate veramente ma sono un bel po' confusa!
Grazie mille, sei stato gentilissimo e perdonate la mia sbadataggine! :oops:
doppiay
 
Messaggi: 15
Iscritto il: lun feb 18, 2013 6:00 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Ancora io... e scusate se rompo!

Messaggioda Ester3 » dom feb 04, 2018 10:12 pm

Per favore ho bisogno di aiuto. Che differenza c'è tra citrato di sodio e citrato di sodio triidrato? E invece sodio citrato biidrato? Per che è quello che vendono nel sito percsrbonato.it. Quale devo usare?
Grazie
Ester3
 
Messaggi: 10
Iscritto il: mer gen 31, 2018 10:39 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: Ancora io... e scusate se rompo!

Messaggioda enzo81 » lun feb 05, 2018 1:17 am

Il citrato di sodio è il sale di sodio dell'acido citrico.
Il citrato di sodio può esistere in tre diverse forme:
trisodio citrato (Na3C6H5O7),
disodio citrato (Na2HC6H5O7)
monosodio citrato (NaH2C6H5O7)
quello che cambia è la formula chimica, cioè il numero di atomi di sodio, a livello di utilizzo per le pulizie domenistiche non ci sono differenze.
Il citrato di sodio - o sodio citrato che dir si voglia - riconosce applicazioni sia nell'industria alimentare, come additivo correttore di acidità, sia in quella farmaceutica, come composto alcalinizzante contro i quadri di acidosi metabolica, gastrica ed urinaria.

Il sodio citrato, in aggiunta ai nostri detersivi homemade, funge da sequestrante. Sequestra cioè gli ioni di metalli, come il calcio, e contribuisce ad abbassare la durezza dell'acqua di lavaggio sia in lavatrice che in lavastoviglie. Rende quindi l'acqua meno dura migliorando le prestazioni del detersivo.
L’utilizzo del sodio citrato ci permette quindi di utilizzare meno detersivo e di evitare sprechi.

fonte: http://naturaebellezza.forumfree.it/?t=67770728

Puoi comprare qualsiasi tipo di citrato di sodio.
enzo81
 
Messaggi: 5
Iscritto il: dom gen 21, 2018 7:02 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Ancora io... e scusate se rompo!

Messaggioda Ester3 » lun feb 05, 2018 3:13 pm

enzo81 ha scritto:Il citrato di sodio è il sale di sodio dell'acido citrico.
Il citrato di sodio può esistere in tre diverse forme:
trisodio citrato (Na3C6H5O7),
disodio citrato (Na2HC6H5O7)
monosodio citrato (NaH2C6H5O7)
quello che cambia è la formula chimica, cioè il numero di atomi di sodio, a livello di utilizzo per le pulizie domenistiche non ci sono differenze.
Il citrato di sodio - o sodio citrato che dir si voglia - riconosce applicazioni sia nell'industria alimentare, come additivo correttore di acidità, sia in quella farmaceutica, come composto alcalinizzante contro i quadri di acidosi metabolica, gastrica ed urinaria.

Il sodio citrato, in aggiunta ai nostri detersivi homemade, funge da sequestrante. Sequestra cioè gli ioni di metalli, come il calcio, e contribuisce ad abbassare la durezza dell'acqua di lavaggio sia in lavatrice che in lavastoviglie. Rende quindi l'acqua meno dura migliorando le prestazioni del detersivo.
L’utilizzo del sodio citrato ci permette quindi di utilizzare meno detersivo e di evitare sprechi.

fonte: http://naturaebellezza.forumfree.it/?t=67770728

Puoi comprare qualsiasi tipo di citrato di sodio.



Ok, grazie. L'uso l'avevo capito pero come ci sono diverse ricette e non tutte dicono lo stesso sodio citrato allora ero confusa. Comunque, mi viene un'altra domanda. Sono tutti in polvere?
Perchè la ricetta che ho tanto per il sodio citrato come x il sodio citrato tetraidrato sono liquidi. E vorrei capire per esempio, se nella ricetta del deters. lavastoviglie 44% sodio citrato e liquido o polvere. Non penso che sia la stessa concentrazione se e liquido o polvere. Non so se mi sono spiegata.
Ester3
 
Messaggi: 10
Iscritto il: mer gen 31, 2018 10:39 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: Ancora io... e scusate se rompo!

Messaggioda Ester3 » lun feb 05, 2018 3:14 pm

enzo81 ha scritto:Il citrato di sodio è il sale di sodio dell'acido citrico.
Il citrato di sodio può esistere in tre diverse forme:
trisodio citrato (Na3C6H5O7),
disodio citrato (Na2HC6H5O7)
monosodio citrato (NaH2C6H5O7)
quello che cambia è la formula chimica, cioè il numero di atomi di sodio, a livello di utilizzo per le pulizie domenistiche non ci sono differenze.
Il citrato di sodio - o sodio citrato che dir si voglia - riconosce applicazioni sia nell'industria alimentare, come additivo correttore di acidità, sia in quella farmaceutica, come composto alcalinizzante contro i quadri di acidosi metabolica, gastrica ed urinaria.

Il sodio citrato, in aggiunta ai nostri detersivi homemade, funge da sequestrante. Sequestra cioè gli ioni di metalli, come il calcio, e contribuisce ad abbassare la durezza dell'acqua di lavaggio sia in lavatrice che in lavastoviglie. Rende quindi l'acqua meno dura migliorando le prestazioni del detersivo.
L’utilizzo del sodio citrato ci permette quindi di utilizzare meno detersivo e di evitare sprechi.

fonte: http://naturaebellezza.forumfree.it/?t=67770728

Puoi comprare qualsiasi tipo di citrato di sodio.



Ok, grazie. L'uso l'avevo capito pero come ci sono diverse ricette e non tutte dicono lo stesso sodio citrato allora ero confusa. Comunque, mi viene un'altra domanda. Sono tutti in polvere?
Perchè la ricetta che ho tanto per il sodio citrato come x il sodio citrato tetraidrato sono liquidi. E vorrei capire per esempio, se nella ricetta del deters. lavastoviglie 44% sodio citrato e liquido o polvere. Non penso che sia la stessa concentrazione se e liquido o polvere. Non so se mi sono spiegata.
Ester3
 
Messaggi: 10
Iscritto il: mer gen 31, 2018 10:39 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: Ancora io... e scusate se rompo!

Messaggioda enzo81 » ven feb 09, 2018 10:12 am

Ciao Ester3,
in natura il sodio citrato è solido bianco incolore. Di solito si usa quello in polvere ma tra gli autoprodotti vi è anche quello liquido.
Se ti chiede di aggiungere il sodio citrato ad altri elementi in polvere, allora credo che tu debba usare quello in polvere.
Nel tuo caso bisognerebbe capire come è la ricetta. Ad esempio per il detersivo in lavatrice si può utilizzare quello in polvere da mescolare con gli altri composti. O utilizzare la formula liquida a aggiungere nella vaschetta.
Chiaramente le percentuali cambiano perché diversa è la concentrazione è soprattutto l'unità di misura. Parliamo di ml per quello liquido e gr per quello in polvere.
enzo81
 
Messaggi: 5
Iscritto il: dom gen 21, 2018 7:02 pm
Controllo antispam: diciotto


Torna a Nuovo BioDizionario: Cosmetico & Alimentare

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 5 ospiti