Prolificazione Batterica a 30°

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Re: Prolificazione Batterica a 30°

Messaggioda Romina2 » gio set 29, 2011 4:06 pm

Ma se uso la polvere a 30 o 40 gradi nella mia lavatrice rimangono dei residui sui vestiti, dei granuli non sciolti.
E dire che nel tempo ho ridotto moltissimo la dose fino ad arrivare ad una quantità molto + bassa rispetto a quella consigliata sulla confezione.
Mi succedeva con la vecchia lavatrice e mi capita anche con la nuova tanto che ho smesso di usarla.
E dire che ho una confezione ancora nuova di officina naturae pagata non poco!
Dipende dalla formulazione del detersivo a da altro?
Romina
Romina2
 
Messaggi: 238
Iscritto il: dom ago 10, 2008 9:53 pm

Re: Prolificazione Batterica a 30°

Messaggioda manu2011 » ven set 30, 2011 10:38 am

scusa Fabrizio ma il TAED è nocivo o inquinante in qualche modo? chiedo perchè il detersivo in polvere di officina naturae insieme ad altri ingredienti nocivi e/o inquinanti vanta di non contenerlo.. :?
grazie! ciao manu
Avatar utente
manu2011
 
Messaggi: 52
Iscritto il: lun feb 21, 2011 9:19 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Prolificazione Batterica a 30°

Messaggioda Fabrizio Zago » lun ott 03, 2011 10:21 am

Ma sai il problema è che tutto quello che non c'è non inquina. Ma detto questo occorre anche considerare il problema nel suo complesso. Ad esempio se l'utilizzo di TAED mi può permettere di abbassare le temperature di lavaggio e quindi risparmiare energia e petrolio, devo fare un calcolo tra l'impatto del petrolio e quesllo del TAED. A me sempra di poter dire che il TAED è comunque vincente in questo confronto.
Ma occorre confermare questa mia impressione da uno studio di LCA preciso. Non ho ancora avuto il tempo o l'occasione per farlo.
Ciao
Fabrizio
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Prolificazione Batterica a 30°

Messaggioda manu2011 » lun ott 03, 2011 11:21 am

tutto chiaro, ho capito che bisogna sempre prendere in considerazione tutto!
grazie Fabrizio!
Avatar utente
manu2011
 
Messaggi: 52
Iscritto il: lun feb 21, 2011 9:19 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Prolificazione Batterica a 30°

Messaggioda Etrusca_F » dom ott 09, 2011 6:21 pm

Fabrizio Zago ha scritto:Ma sai il problema è che tutto quello che non c'è non inquina. Ma detto questo occorre anche considerare il problema nel suo complesso. Ad esempio se l'utilizzo di TAED mi può permettere di abbassare le temperature di lavaggio e quindi risparmiare energia e petrolio, devo fare un calcolo tra l'impatto del petrolio e quesllo del TAED. A me sempra di poter dire che il TAED è comunque vincente in questo confronto.
Ma occorre confermare questa mia impressione da uno studio di LCA preciso. Non ho ancora avuto il tempo o l'occasione per farlo.
Ciao
Fabrizio


‘sera,
purtroppo anch’io da qualche tempo sto avendo un problema analogo, e imbarazzante.
Sulle magliette da palestra in cotone di colori scuri, che quindi lavo a basse temperature, con detersivo liquido Officina Naturae, resta odore di sudore... :oops:
Una volta asciugate, non si sente più, cosa che inizialmente mi ha tratto in inganno, perché appena re-indossate rispunta fuori, l’infingardo!! :evil:

Stavo ormai pensando di farne stracci, ma adesso proverò con l’a. ossigenata: Fabrizio, per favore potresti dirmi a quanti volumi?

Grazie e buona serata a tutti voi.

Francesca
Avatar utente
Etrusca_F
 
Messaggi: 858
Iscritto il: gio lug 02, 2009 9:12 am
Controllo antispam: cinque

Re: Prolificazione Batterica a 30°

Messaggioda manu2011 » lun ott 10, 2011 8:48 am

Ciao Etrusca_F!
anch'io avevo il problema dell'odore di sudore nelle magliette, però nel mio caso la causa probabilmente non era il detersivo ma il deodorante. dico questo perchè ho risolto da quando tutti in casa usiamo il bicarbonato come deodorante
Avatar utente
manu2011
 
Messaggi: 52
Iscritto il: lun feb 21, 2011 9:19 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Prolificazione Batterica a 30°

Messaggioda Etrusca_F » lun ott 10, 2011 11:32 am

Buongiorno a te!

Io uso da anni il cristallo minerale, col quale mi trovo benissimo, anche perché già di natura il mio sudore non ha un odore particolarmente marcato, in genere. (Scusate i dettagli non esattamente raffinati... :oops: )
Proprio per questo fatico a spiegarmi il problema delle magliette!

Farò comunque la prova con bicarbonato in soluzione satura, come ho letto in un’altra discussione: grazie del suggerimento e buona giornata.


Fra
Avatar utente
Etrusca_F
 
Messaggi: 858
Iscritto il: gio lug 02, 2009 9:12 am
Controllo antispam: cinque

Re: Prolificazione Batterica a 30°

Messaggioda enzo81 » lun gen 22, 2018 11:30 am

Ciao a tutti,
Sono una new entry anche se vi leggo ormai da molto tempo.
Vorrei che qualcuno mi aiutasse a chiarire qualche dubbio sul detersivo autoprodotto. Da un pò di tempo utilizzo S&S come additivo al qualche abbino un mix di tensioattivi presi dal detersivo per i piatti.
Leggendo le varie discussioni però mi sono venuti dei dubbi. Il percabonato di sodio necessita di "attivazione" mediante TAED ammenochè non si faccia la lavatrice con una temperatura superiore ai 50 gradi.
Le mie osservazioni:
1) percabonato + TAED reagendo non si limitano a liberare ossigeno ma danno vita all'acido paracetico. Quest'acido ha un'azione virulicida . Infatti è presente anche nei noti prodotti che sono "presidio medico chirurgico".
Se è così percabonato + TAED più potente della sola acqua ossigenata al 7%?

2) L'acqua ossigenata al 7% (che ho realizzato partendo da quella a 130 vol.) può essere utilizzata anche per i colorati? esiste una temperatura ottimale?
Agisce già a 30° gradi? temperature eccessive potrebbero "degradare" il prodotto?

3) Molti consigliano di aggiungere all'acqua ossigenata qualche cucchiaio di detersivo per piatti. Però poi leggo che l'acqua ossigenata con va messa assieme al detersivo perchè il ph alto la degraderebbe subito. Scusate ma il ph del detersivo non è alto?
grazie a chi avrà tempo e voglia di chiarirmi le idee! :roll: :roll: :roll:
enzo81
 
Messaggi: 5
Iscritto il: dom gen 21, 2018 7:02 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Prolificazione Batterica a 30°

Messaggioda Ester3 » mer gen 31, 2018 2:48 pm

Salve
Leggendo questi post mi è venuto un forte dubbio. Questi benedetti TAED dove si trovano? Dove si comprano? Perch sto usando la polvere per lavatrice autoprodotta con il percrbonato, carbonato... e non credo proprio che tra gli imgredienti di queste polveri si trovi questo TAED. E con bimbini piccoli in casa questa idea della proliferazione batterica mi viene un po' di angoscia. Devo aggiugere questi TAED alla mia polvere lavatrice, preparata secondo la ricetta del dott Zago, trovata nel suo libricino e se si, come e dove la trovo?
Grazie
Ester3
 
Messaggi: 10
Iscritto il: mer gen 31, 2018 10:39 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: Prolificazione Batterica a 30°

Messaggioda Erica Congiu » gio feb 01, 2018 10:07 am

Quando parliamo di batteri la domanda giusta da porsi non è tanto "quanti", ma "quali". Al giorno d'oggi viviamo in un mondo fin troppo pulito e le specie batteriche che ci circondano e possono finire nei nostri capi sono pressochè inoffensive. I batteri ci circondano ogni secondo, abbiamo più batteri nel nostro intestino che cellule nel nostro corpo. Siamo letteralmente "fatti" di batteri. Discorso diverso invece se si lavora negli ospedali o a contatto con persone malate o, che so, se si frequentano spesso bagni pubblici. Esclusi questi casi il detersivo autoprodotto può andare bene. Ad ogni modo se ci fosse una proliferazione batterica te ne accorgeresti dall'odore della lavatrice. Se senti puzza c'è qualcosa che non va. Il mio consiglio è quello di tenere come "scorta" un detersivo ecologico in polvere, magari specifico antibatterico (con acqua ossigenata o altri ingredienti battericidi e virucidi) da usare solo in occasioni particolari, come ad esempio se il bimbo si ammala o va in una gita scolastica dove per forza di cose è stato spesso nei bagni pubblici e ha appoggiato lo zainetto e cose del genere.
Avatar utente
Erica Congiu
 
Messaggi: 456
Iscritto il: sab dic 05, 2015 1:50 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Prolificazione Batterica a 30°

Messaggioda enzo81 » dom feb 04, 2018 6:57 pm

Sono d'accordo con Erica,
Dobbiamo creare un ambiente pulito ma non sterile!
I bambini necessitano di venire a contatto con batteri in modo da crearsi le proprie difese immunitarie. Quindi direi ad Ester3 di abbinare al detersivo autoprodotto l'acqua ossigenata al 7% autoprodotta e il problema della proliferazione batterica è risolto già a 30° gradi! Per le alte temperature già il percarbonato dovrebbe essere sufficiente. Nulla vieta di poter aggiungere anche un pò di acqua ossigenata al 7%!

A volte ho esigenze di lavoro devo lavare in maniera più accurata gli indumenti. Per questo vorrei creare un prodotto che agisca anche sui virus. Percarbonato + TAED sembra essere la soluzione.
Ma vorrei un parere dai più esperti e sopratutto capire dove recuperare questo prodotto.
grazie
Enzo
enzo81
 
Messaggi: 5
Iscritto il: dom gen 21, 2018 7:02 pm
Controllo antispam: diciotto

Precedente

Torna a Nuovo BioDizionario: Cosmetico & Alimentare

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 9 ospiti