Aurum e argentum nei cosmetici

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Re: Aurum e argentum nei cosmetici

Messaggioda Trichos91 » lun gen 29, 2018 12:20 pm

Buongiorno,

Sono nuova del forum. Volevo porre una mia prima domanda a proposito di questo topic. Oro e argento alimentare o altre forme degli stessi hanno proprietà lenitive e tonificanti/anti-age? Perché per quanto qui non se ne parli, (a ragione credo) mi sono imbattuta in un topic in blog di cosmetica che sosteneva ci fossero studi scientifici che supportassero queste presunte proprietà. Visto che io non ho trovato nulla in merito ho pensato di chiedere a delle persone competenti in materia. Mi confermate che ad oggi non ci sia nulla che dimostri quanto scritto sopra?

Vi ringrazio dell'eventuale risposta.
Trichos91
 
Messaggi: 1
Iscritto il: lun gen 29, 2018 11:55 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: Aurum e argentum nei cosmetici

Messaggioda Erica Congiu » mar gen 30, 2018 2:43 pm

Ciao Trichos91, hai ragione da vendere, è difficile trovare informazioni scientifiche su questo tema perchè effettivamente ce ne sono poche e tipicamente contrastanti. Quello che è certo è che le poche evidenze di un qualche effetto dell'oro (sull'argento si trovano solo controindicazioni) a beneficio della pelle si trovano solo in relazione alle particelle nano. Solo in questo modo possono essere veicolate all'interno della pelle e avere un qualche effetto moetabolico. Si parla di proprietà antiossidanti, depigmentanti, catalitiche, stimolando la produzione di collagene ed elastina, riattivando quindi il processo rigenerativo della pelle. Ma per lo più viene esaltata la sua capacità di riflettere la luce in una maniera particolare, che attenua per un effetto ottico le rughe e le imperfezioni.
Quest'ultima particolarità è l'unica che puo' essere mimata anche da particelle più grandi, come quelle dell'oro alimentare. Queste particelle, o meglio, "pagliuzze" si depositano sulla pelle e disperdono al luce donando un aspetto più giovane, luminoso e uniforme. Il tutto ovviamente sparisce non appena ci si lava la faccia.
A mio parere non vale la pena spendere centinaia di euro per cosmetici contenenti oro, è il classico stratagemma per gonfiare a dismisura il prezzo di un cosmetico vantando proprietà miracolose, ma poi se si va a vedere a quali proprietà si riferiscono, si trovano cose tipo "l'oro nei cosmetici veniva già utilizzato ai tempi di Cleopatra, che lo usava profusamente e infatti tutti decantavano la sua bellezza"
Ah beh....allora.... :roll:
Non dimentichiamoci che l'utilizzo delle nanoparticelle in cosmetica è ancora abbastanza controverso, io sinceramente preferisco affidarmi a sostanze testate che si sono effettivamente dimostrate in grado di promuovere gli stessi benefici che vanterebbe l'oro, quindi acido ialuronico, ceramidi, coenzima Q10 e compagnia bella, sostanze che se opportunamente veicolate penetrano nella pelle e mimano o stimolano la produzione di sostanze già presenti nel nostro organismo e sono responsabili del mantenimento di un buon stato di idratazione e di elasticità, che si traducono poi in un'aspetto più giovane e riposato.
Avatar utente
Erica Congiu
 
Messaggi: 456
Iscritto il: sab dic 05, 2015 1:50 pm
Controllo antispam: diciotto

Precedente

Torna a Nuovo BioDizionario: Cosmetico & Alimentare

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti