X Fabrizio: Olive oil PEG 10 esters

Forum di supporto al sito Biodizionario.it

Moderatore: Fabrizio Zago

X Fabrizio: Olive oil PEG 10 esters

Messaggioda RunDLL » sab gen 07, 2006 12:19 am

Ciao e grazie per leggere la mia domanda: vorrei maggiori dettagli sull'Olive oil PEG 10 esters, di che cosa si tratta, a cosa serve, la validità ecc. ecc. Più cose posso sapere e meglio è. Grazie mille ed un saluto.
RunDLL
 
Messaggi: 15
Iscritto il: sab gen 07, 2006 12:17 am

Messaggioda Fabrizio Zago » sab gen 07, 2006 12:11 pm

Caro/a RunDLL,
la sostanza che hai citato "Olive oil PEG 10 esters" non è altro che un olio di oliva a cui sono state aggiunte 10 molecole di ossido di etilene. In altre parole si forma una catena idrofila (affine all'acqua) che permette all'olio di oliva, altrimenti insolubile, di essere veicolato in soluzioni acquose.
Peccato che l'ossido di etilene e quindi il polietilenglicole (PEG) che si forma sia perfettamente e totalmente di origine petrolifera.
Ciao
Fabrizio
Avatar utente
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16799
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm

Messaggioda RunDLL » sab gen 07, 2006 2:11 pm

Ciao Fabrizio e grazie tantissime per la risposta.
Mi interesserebbe sapere di conseguenza questa sostanza (Olive oil PEG 10 esters), che si trova in alcuni olioshampoo, potrebbe essere dannosa per i capelli e cuoio capelluto e potrebbe far insorgere irritazioni o simili.
Inoltre vorrei sapere se è lecito considerarlo un tensioattivo, non so a livello del Sodium Laureth Sulfate. Grazie ancora tanto ed un saluto.
RunDLL
 
Messaggi: 15
Iscritto il: sab gen 07, 2006 12:17 am

Messaggioda Fabrizio Zago » dom gen 08, 2006 8:59 pm

Caro/a RunDLL,
non è facile rispondere alle tue questioni anche perché c'è sempre una quota di soggettività che deve essere tenuta presente.
In linea di massima direi che, volendo fare un confronto con il sodium laureth sulfate, c'è da dire che:
- lo SLES è un tensioattivo anionico mentre l'Olive oil PEG 10 esters è una sostanza nonionica
- il nostro prodotto, rispetto allo SLES è più "emulsionante" (Sgrassante) e meno "Lavante".
Questo è quello che si può dire ma bisogna anche dire che la sostanza è posta in un contesto formulistico complesso e dunque è l'intera formula che deve essere considerata.
Ciao
Fabrizio
Avatar utente
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16799
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm

Messaggioda RunDLL » dom gen 08, 2006 11:07 pm

Grazie Fabrizio per la risposta, sei molto gentile. Quello che vorrei sapere è se l'Olive oil PEG 10 esters può essere considerato legittimamente un tensioattivo. Graizie di nuovo ed un saluto.
RunDLL
 
Messaggi: 15
Iscritto il: sab gen 07, 2006 12:17 am

Messaggioda lulo » lun gen 09, 2006 12:28 am

ad esempio un detergente per capelli così formulato lei ritiene che possa considerarsi più delicato e fisiologico rispetto a una classica base lavante anionico primario (tipo solito sles) + anfotero ausiliario? :

Olive oil PEG 10 esters, Aqua, Sodium oleamphoacetate, PEG 6 Caprylic/capricGlycerides, Cetrimonium chloride, Profumo, Methylisothiazolinone, Chloromethylisothiazolinone.

Grazie
lulo
 
Messaggi: 16
Iscritto il: sab gen 07, 2006 4:14 pm
Località: roma

Messaggioda Lola » lun gen 09, 2006 9:17 am

Lulo questo è un forum di prodotti biodegradabili, e l'inci che hai postato è una vera schifezza! ;-)

Bocciatissimo a causa dei PEG, del cetrimonium chloride, dei pessimi conservanti. Insomma a parte l'acqua e il tensioattivo anfotero non si salva niente! Se poi dopo queste premesse lo vuoi usare lo stesso sarai tu a stabilire se lo trovi più delicato di uno shampoo normale.

Lola
Lola
 
Messaggi: 2943
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:34 am
Località: Monfalcone

Messaggioda RunDLL » lun gen 09, 2006 10:16 am

Ciao lola, in attesa che mi risponda anche Fabrizio, vorrei chiedere anche a te, visto che mi sembri piuttosto esperta, se l'Olive oil PEG 10 esters è o può essere considerato un tensioattivo. Grazie tante anche a te. Ciao
RunDLL
 
Messaggi: 15
Iscritto il: sab gen 07, 2006 12:17 am

Messaggioda Lola » lun gen 09, 2006 10:56 am

Visto che non lo conoscevo (non bazzico per PEG!!!) sono andata a cercare sul biodizionario: è classificato come emolliente-emulsionante-tensioattivo. Spesso i tensioattivi vengono usati anche come emulsionanti, e gli emulsionanti o i solubilizzanti in alcuni casi di detergenti poco sgrassanti vengono usati per il loro vago potere detergente; quindi la distinzione non è poi così tanto netta.

Ma se mi spieghi esattamente cos'è che vuoi sapere forse riusciamo a darti informazioni più chiare, una tesina sull'ingrediente credo si possa trovare solo sulla scheda tecnica del prodotto. (che hop cercato in rete ma non ho trovato).

Lola
Lola
 
Messaggi: 2943
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:34 am
Località: Monfalcone

Messaggioda RunDLL » lun gen 09, 2006 11:29 am

Grazie per la risposta. Di preciso io volevo sapere se l'Olive oil PEG 10 esters è un tensioattivo. Secondo me lo è ma ho sentito alcuni pareri discordanti che dicono che assolutamente non è un tensioattivo. Grazie di nuovo e ciao.
RunDLL
 
Messaggi: 15
Iscritto il: sab gen 07, 2006 12:17 am

Messaggioda lulo » lun gen 09, 2006 3:06 pm

Lola ha scritto:Lulo questo è un forum di prodotti biodegradabili, e l'inci che hai postato è una vera schifezza! ;-)

Bocciatissimo a causa dei PEG, del cetrimonium chloride, dei pessimi conservanti. Insomma a parte l'acqua e il tensioattivo anfotero non si salva niente! Se poi dopo queste premesse lo vuoi usare lo stesso sarai tu a stabilire se lo trovi più delicato di uno shampoo normale.

Lola


Grazie ma appunto farei una NETTA DISTINZIONE tra "impatto ambientale" (biodegradabilità etc) e "impatto sulla pelle". Vabbè i cationici hanno un potenziale potere inquinante sulle acque (per il fatto di essere antibatterici) ma sono assolutamente innocui sulle pelle e utili sui capelli. I peg (come i siliconi etc)
Gli olioshampoo (cioè i peg) sono i più consigliati e raccomandati dai dermatologi , mentre ad esempio l'ammonium lauryl sulfate è il tensioattivo più aggressivo che ci sia eppure è considerato in qualche modo ecologicamente buono, oppure i saponi che delipidificano e alcalinizzano la pelle sono considerati buoni perchè ecologici (e quindi con il doppio pallino verde)
Quindi bisogna tener presente che "impatto abientale" e "impattosulla nostra pelle" spesso sono due cose diverse.
In questo caso il giudizio richiesto al dottor Zago è relativo solo alla delicatezza del prodotto sulla cute e sui capelli....

Comunque sarei curioso di sapere con quali shampoo usi tu!! Magari una bella saponetta Lush a base di alchisolfati e alchisolfonati ....
Ciao e grazie
lulo
 
Messaggi: 16
Iscritto il: sab gen 07, 2006 4:14 pm
Località: roma

Messaggioda mayday » lun gen 09, 2006 3:51 pm

lulo ha scritto:Grazie ma appunto farei una NETTA DISTINZIONE tra "impatto ambientale" (biodegradabilità etc) e "impatto sulla pelle".

Qui ci sembrano importanti entrambi, per cui non facciamo distinzioni.

Comunque non esistono solo i PEG o Lush, che come puoi leggere in vari messaggi non è sempre eco-bio.
mayday
 
Messaggi: 501
Iscritto il: ven ott 14, 2005 5:04 pm

Messaggioda Stonata » lun gen 09, 2006 4:11 pm

Ha ragione Lulo quando dice che per fare un vero olioshampo (o docciashampo), quindi senza schiuma, servono per forza i peg?

Perchè invece Clara in un'altra discussione parlava di Cocamidopropyl Betaina & Decil Glucoside da aggiungere ad un olio per fabbricarsi un oliodoccia.

Chi ha ragione?

E che mi dite degli oli weleda che hanno come ingredienti Water (Aqua), Lavender (Lavandula Angustifolia) Oil, Potassium Olivate. Si tratta di oliobagno?

Grazie.
Stonata
 
Messaggi: 153
Iscritto il: lun dic 26, 2005 5:36 pm

Messaggioda Lola » lun gen 09, 2006 4:22 pm

Ah, ma vedo che te ne intendi! Allora sarà superfluo farti notare che durante la reazione di sintesi del PEG si formano sottoprodotti molto nocivi e inquinanti come il diossano, sostanza notoriamente cancerogena. Anche se i PEG non sono "aggressivi" o "tossici" per la pelle, sono polietilenglicoli, per cui molecole che progressivamente, nell'ambito di una cosmesi sempre più compatibile con ecosistema cutaneo e ambientale, verranno sostituite da sostanze di derivazione non petrolifera, e biodegradabili. Questo per evitare di usare un prodotto che direttamente non mi fa nessun effetto negativo, ma indirettamente inquina l'aria che respiro e l'acqua dove crescono i pesci che mangio. Il che si può tradurre comunque in danno biologico, solo che non è così direttamente imputabile al prodotto usato. Non possiamo continuare a preoccuparci solo del nostro benessere egoistico, tutto torna indietro.
In questo forum si discute principalmente di impatto ambientale, che non è poi così diverso dall'impatto sulla pelle nella maggior parte dei casi.
Per quanto riguarda i cationici esistono ottime alternative di balsami ecobio non inquinanti, quindi se li evitiamo non soffriamo più di tanto.
Ma nessuno ti vuole convertire a tutti i costi, decidi tu. A me i PEG non piacciono e li evito volentierissimo, sono approdata alla cosmesi bio dopo anni e anni di delusioni date dai prodotti tradizionali che ingannano il consumatore con texture e profumi piacevoli ma alla fin fine non danno alcun contributo positivo a pelle e annessi cutanei (anzi nella maggior parte dei casi di danni ne fanno eccome!).

Per finire, conosco benissimo gli inci Lush, abbastanza da evitare come la peste almeno la metà dei loro prodotti, primi fra tutti proprio gli shampoo.

Lola
Lola
 
Messaggi: 2943
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:34 am
Località: Monfalcone

Messaggioda vittorio urbani » lun gen 09, 2006 5:22 pm

lulo ha scritto:[". Vabbè i cationici hanno un potenziale potere inquinante sulle acque (per il fatto di essere antibatterici) ma sono assolutamente innocui sulle pelle e utili sui capelli.


Salute lulo,

in attesa del giudizio ratificante del Signor Zago (mi raccomando dagli del Voi altrimenti si incazzpèppera) dico: giusto!! Lo sapevo io che il benzalkonium chloride era grato alla pelle!! E andiamo, se vuoi te ne preparo uno di olio shampoo con questo bellissimo cationico?:-)

Bèh, adesso non vorrei rompere l'idillio ma anche il cetrimonium chloride è classificato come irritante per la pelle... fortemente irritante per gli occhi... e molto tossico per i pesci per cui a me e forse solo a me, pesci di nascita, perdonami ma risulta molto antipatico. C'è cationico e cationico.

Infine una nota: non esistono soltanto shampoo con base lavante SLES/SLS e affini. Ed anche per segnalare che la formula riportata è delicata ma è pur sempre un detergente non ortodermico, che funziona con emulsionanti/tensioattivi, per cui tutto sta nella dose di utilizzo... o forse era nella dose c'è il veleno?! Insomma qui ci vorrebbe paracelso, sempre che il pupo non l'abbia fagocitato in un raptus di fame notturno...:-/

Buona serata.
vittorio urbani
 

Prossimo

Torna a BioDizionario: Cosmetici e prodotti Biodegradabili

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti