Qualcuno sa qualcosa su questo?

Forum di supporto al sito Biodizionario.it

Moderatore: Fabrizio Zago

Qualcuno sa qualcosa su questo?

Messaggioda drinetto » gio ott 06, 2005 10:34 pm

Salve, è da poco che frequento questo sito, ma sono appassionato e vorrei creare al più presto la mia prima crema, ho trovato questo ingrediente e vi sarei grato se mi dicesse di cosa si tratta e se è un prodotto da evitare.

Si chiama VITAL ET, il nome inci è disodium Lauriminodipropionate Tocopheryl Phosphates

Cas Registry Numeber: 7732_18-5;425429-22-7;486449-86-9.

Spero che mi rispondiate.
Ciao da Drinetto
drinetto
 
Messaggi: 16
Iscritto il: sab set 10, 2005 7:26 pm

Messaggioda adriano » ven ott 07, 2005 10:08 am

è una forma stabile della vitamina E , alfa-tocoferolo
adriano
 
Messaggi: 560
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:13 am

Messaggioda clara » ven ott 07, 2005 10:12 am

Qui ho trovato alcune spiegazioni 'di parte' ovviamente

http://www.ispcorp.com/innews/technical/cosmscience/
http://www.emg.nl/en/prfitem.asp?id=2768

Ho visto che al disodium Lauriminodipropionate Fabrizio da un pallino verde.

Non ho capito che differenza passa in termini di uso pratico con un mix di tocoferolo-tocoferile acetato
clara
 
Messaggi: 1031
Iscritto il: ven nov 19, 2004 9:38 am

Messaggioda vittorio urbani » ven ott 07, 2005 6:10 pm

Clara,

la forma disodium è idrosolubile rispetto al tocoferile acetato liposolubile, per cui pensa un pò la facilità di impiego... Ad ogni modo non è un antiirrancidimento dei lipidi in una crema, come del resto la forma acetata alla quale è sovrapponibile per utilizzo.

Buona serata.
vittorio urbani
 

Messaggioda Fabrizio Zago » ven ott 07, 2005 7:15 pm

...... inoltre potendo disporre di sostanze liposolubili ed idrosolubili si possono fare delle creme che rilasciano vitamine sia in maniera istantanea (quelle idro) che lentamente (quelle lipo).
Ciao
Fabrizio
Avatar utente
Fabrizio Zago
 
Messaggi: 16799
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm

Messaggioda drinetto » dom ott 09, 2005 11:47 am

Grazie per le vostre risposte, volevo sapere se è un prodotto eco, insomma se ha pallini verdi, e poi se una lo utilizza dove lo inserisce nella fase idrofila o in quella lipofila?

Visto che le informazioni sulle sue azioni provengono da un sito di parte, se qualcuno può spiegarmi che funzione può avere gliene sarei grato.

Ma ha gli stessi usi della vitamina E o essendo q.cosa di diverso a proprietà diverse?

Ciao a Tutti.

Grazie di nuovo
drinetto
 
Messaggi: 16
Iscritto il: sab set 10, 2005 7:26 pm

Messaggioda vittorio urbani » dom ott 09, 2005 12:01 pm

Salute drinetto,

ma sei femmina?! Hai detto '...se UNA lo usa...'! Ma allora questo cambia tutto, benvenuta benvenuta benvenuta da parte mia! Sono alto e sono un bel ragazzo IO!Immagine

Ma dunque, dal fatto che è una forma salificata (disodium eccetera) è idrosolubile, per cui si scioglie nell'acqua. Inoltre, ha gli stessi effetti (più o meno) non della vitamina E ma dell'estere tocoferil acetato, nel senso che la pelle potrebbe riuscire (se il fauno, cioè, paracelso ci dà il permesso:-)) a smontarlo in tocoferolo per i suoi effetti benefici antiradicalici.

Conclusione: non va bene come antiirrancidimento dei lipidi ma come funzionale.

Detto bene? Ciao.
vittorio urbani
 

Messaggioda drinetto » dom ott 09, 2005 12:10 pm

Grazie per la risposta, ma purtroppo per te non sono una femmina, è stato un lapsus, cmq sono affascinato dal mondo dei cosmetici, ritornando al prodotto, potrebbe essere utilizzato come prodotto funzionalizzante in una crema antietà?e se la unisco alla Allantoina?

io ho utilizzato Vea olio, che a quanto pare è tocofero acetato puro, e ho visto che è indicato per svariati usi, quali: cute secca e arrossata, screpolature, protezione e prevenzione dell'irritazine cutanea ecc...
Ciao
drinetto
 
Messaggi: 16
Iscritto il: sab set 10, 2005 7:26 pm

Messaggioda vittorio urbani » dom ott 09, 2005 7:04 pm

Drinetto,

no donna? No morbida? No liscia? ...:-/ sarò breve allora.

Tornando al prodotto, sì potrebbe essere funzionalizzante, da accoppiare al tocoferolo base libera e al tocoferile acetato e, per non farsi mancare niente, anche a del retinile palmitato, ma anche vitageno F e perchè no del coenzima q-10, piuttosto che ceramidi+fitosfingosine, laddove anche acido ialuronico sarebbe appropriato, mentre che dire poi dell'acido lipoico? Magari tu suggeriresti anche aminoacidi e fattori idratanti aminozuccherini e faresti bene. L'allantoina? Facciamo 31 dopo il 30 e buttiamoci anche quella, senza dimenticare fitosteroli e polifenoli da uva rossa e squalene e beta-glucano...

Eppoi mi è venuta fame e me ne vado a cenare...

PS non son stato breve, dopotutto mi piacciono gli uomini...?!:-/ Colpo di scena! Non ancora và, forse nella prossima vita...:-)
vittorio urbani
 

Messaggioda drinetto » dom ott 09, 2005 8:04 pm

morbido forse, liscio...... non proprio :-)).

Be ci sono molte sostanze con cui potrei unirla, a quanto ho capito, ma secondo te una crema antietà funziona proprio? oppure sono solo slogan commerciali.

non ho ben compreso una cosa però,
perchè non va bene come antiossidante dei lipidi presenti?

pur presentandosi come sale mantiene sempre una parte della sua struttura chimica lipofila, e quindi dovrebbe sciogliersi anche nella fasa idrofoba.
ma se ha una parte lipofila e una idrofila non assomiglia ad un tensioattivo anionico........... bo
drinetto
 
Messaggi: 16
Iscritto il: sab set 10, 2005 7:26 pm


Torna a BioDizionario: Cosmetici e prodotti Biodegradabili

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 19 ospiti