combattere la COCCINIGLIA

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

combattere la COCCINIGLIA

Messaggioda caustico » lun nov 01, 2004 6:12 pm

Alcune piante,comprese alcune cactacee,sono state infestate dalla cocciniglia.

ho chiesto informazioni al tecnico del consorzio agrario dove compro alcuni prodotti e mi ha consigliato,ovviamente ,alcuni prodotti chimici.

Personalmente li vorrei evitare in quanto non sono mai stato tanto propenso al loro utilizzo.
Purtroppo spesso mi trovo nel bivio di scegliere o la perdita della pianta o l'utilizzo dei prodotti chimici.

Vorrei sapere se esiste un modo quanto piu' naturale possibile per combatterla.

Grazie.
caustico
 
Messaggi: 52
Iscritto il: mar ott 05, 2004 8:53 pm
Località: agrigento

combattere la cocciniglia

Messaggioda savonarola » lun nov 01, 2004 10:28 pm

Caro amico,
premesso che non specifichi di quale cocciniglia si tratti, presumo quella lanosa, stante l'attacco alle cactacee.
Sistemi validi, anche se impegnativi e da ripetere fino a scomparsa del parassita, sono quelli con sapone di marsiglia diluito e spennellato per rimuovere gli sgraditi ospiti.
Più semplici sono delle spuzzature di estratto di "felce maschio" (Dryopteris filix-mas) da ripetere circa una volta a settimana (in dipendenza anche dall'ambiente, se protetto o aperto).
L'estratto si può fare mettendo 50 g di pianta fresca (o 5 g di secca) in un recipiente non metallico con 2 litri di acqua fredda (di buona qualità).
Dopo 3 giorni si filtra e si carica lo spruzzatore.
Trattandosi di altra cocciniglia fammi sapere.
Auguri.
Savonarola
savonarola
 
Messaggi: 11
Iscritto il: ven ott 22, 2004 10:21 pm
Località: Massa Marittima

Messaggioda caustico » mar nov 02, 2004 12:25 am

effettivamente si tratta di quella bianca lanosa.

Per quanto riguarda il sapone di marsiglia,c'e' differenza tra quello solido o in crema?
e in quale percentuale sapone/acqua lo dovrei diluire?

Grazie
caustico
 
Messaggi: 52
Iscritto il: mar ott 05, 2004 8:53 pm
Località: agrigento

combattere la cocciniglia

Messaggioda savonarola » mar nov 02, 2004 10:20 pm

Caro amico,
si usa esclusivamente sapone di marsiglia solido (sia per essere sicuri del contenuto, sia per la correttezza dei dosaggi) nel modo seguente.
Grattuggiare circa 150 g di sapone di marsiglia (assolutamente non altro) e porlo in una pentola con un litro d'acqua. Scaldare e fare bollire fino a verificare la totale dissoluzione. Una volta raffreddato il prodotto, aggiungere 100 cc di olio vegetale (quello più economico che si trova) e mescolare per una perfetta emulsione che può essere conservata tal quale e utilizzata poco alla volta. Quando serve, si diluisce una parte in 10 di acqua (possibilmente oligominerale o distillata) e si può, o spruzzare (non molto efficace perché i parassiti restano in loco), o usare per spennellare accuratamente, rimuovendo i parassiti e le loro uova (che noi non vediamo, ma ci sono).
Attenzione! Sulle piante succulente in genere non ho riscontrato intolleranze verso questo composto, ma so che su altre piante può creare problemi, ad esempio su: acero giapponese, cavolo cinese, cetrioli, fagioli, felci, gardenie, meloni, nasturzi, piselli. Comunque i trattamenti non devono essere ripetuti a lungo (3, massimo 4 volte, a distanza di una settimana; poi magari dopo mesi). Si consiglia di effettuarli verso sera o nelle giornate nuvolose.
Tuttavia, e, non voglio assolutamente salire in cattedra o risultare pedante, qualsiasi parassitosi è indice di uno squilibrio ambientale, sia esso di tipo pedologico, climatico o di habitat.
Mi spiego. Proprio le cocciniglie proliferano su piante con un eccesso di concimazione azotata; oppure un allevamento troppo fitto in serra crea condizioni ideali per la loro riproduzione; un abitat isolato dall'ambiente naturale non consente l'azione dei loro antagonisti naturali (predatori, funghi parassiti, etc.). Quindi in generale ci si dovrebbe domandare cosa modificare per far diminuire e sparire qualsiasi avversità, piuttosto di ricorrere a rimedi (da ripete all'infinito se non si cambia nulla, perché nuovamente si riproporranno).
Spero di essere stato esauriente. Buona battaglia contro lo "pseudococcus citri"!
Savonarola
savonarola
 
Messaggi: 11
Iscritto il: ven ott 22, 2004 10:21 pm
Località: Massa Marittima

Messaggioda caustico » mer nov 03, 2004 9:27 pm

Grazie!
sei stato veramente chiaro.

Credo che il problema forse e' da imputarsi al fatto che vivo in un clima caldo umidi essendo la mia abitazione vicino al mare ( circa 500 metri in linea d'aria)

Tale parassita,ha infestato anche alcune piante di leiland,quegli alberelli che si usano per fare le siepi.

In settimana comincero' tale operazione di disinfestazione.

Ti sapro' dire qualcosa sui risultati.
caustico
 
Messaggi: 52
Iscritto il: mar ott 05, 2004 8:53 pm
Località: agrigento

Messaggioda krissy » ven mag 11, 2007 9:20 am

invece io sono tristissima perchè ho trovato il modo di far sopravvivere il mio basilico daun anno all'altro, ma puntualmente in questa stagione viene attaccato da questi insidiosi ospiti!!!!


cosa posso fare per le mie piantine, visto che si usano in cucina?

premetto che ho provato gia ad usare l'acqua saponata (non però con la procedura suddetta)e acqua e aglio, ma senza risultati....
Avatar utente
krissy
 
Messaggi: 21
Iscritto il: mer apr 27, 2005 11:57 am
Località: cagliari
Controllo antispam: cinque

Messaggioda giovannino stoppani » ven mag 18, 2007 6:31 pm

"ho trovato il modo di far sopravvivere il mio basilico da un anno all'altro"

e qual è? :)
giovannino stoppani
 
Messaggi: 2
Iscritto il: lun ott 16, 2006 9:29 pm

Messaggioda krissy » sab mag 19, 2007 10:15 am

boh!!! :-)
forse gli piaceva la posizione...
ma sottolineo la parola sopravvivere...

cmq rettifico: ormai la situazione era degenerata: c'erano molte più cociniglie che foglie: ho dovuto tagliare via tutto, tutto,ed ora mi auguro solo che rispunti qualche fogliolina in segno di ripresa della pianta..

tra l'altro ho dovuto riservare questo trattamento radicale anche alla piantina della salvia: era PIENA!

i maledetti insetti si stavano preparando il giaciglio anche sulla fucsia e sull'erba cipollina:
In pratica nel mio balcone si stava consumando un disastro ecologico!!! ç_ç


spero che abbia eradicato tutti gli insetti...sono un pò terrorizzata all'idea...
Avatar utente
krissy
 
Messaggi: 21
Iscritto il: mer apr 27, 2005 11:57 am
Località: cagliari
Controllo antispam: cinque

Re: combattere la cocciniglia

Messaggioda foppolo » lun mag 21, 2007 7:44 am

savonarola ha scritto:Caro amico,
si usa esclusivamente sapone di marsiglia solido (sia per essere sicuri del contenuto, sia per la correttezza dei dosaggi) nel modo seguente.
Grattuggiare circa 150 g di sapone di marsiglia (assolutamente non altro) e porlo in una pentola con un litro d'acqua. Scaldare e fare bollire fino a verificare la totale dissoluzione. Una volta raffreddato il prodotto, aggiungere 100 cc di olio vegetale (quello più economico che si trova) e mescolare per una perfetta emulsione che può essere conservata tal quale e utilizzata poco alla volta. Quando serve, si diluisce una parte in 10 di acqua (possibilmente oligominerale o distillata) e si può, o spruzzare (non molto efficace perché i parassiti restano in loco), o usare per spennellare accuratamente, rimuovendo i parassiti e le loro uova (che noi non vediamo, ma ci sono).
Savonarola


Io ho provato a fare questo intruglio ieri, ma avrei dei dubbi: è normale che la consistenza sia cremosa? In questo stato non si può vaporizzare, ma solo spennellare, giusto?
Se volessi vaporizzarla dovrei diluirla, ma ciò diminuirebbe la sua efficacia, è così?

Grazie
foppolo
 
Messaggi: 251
Iscritto il: mar mar 20, 2007 11:29 am
Località: OLBIA

Messaggioda manuba » ven lug 20, 2007 11:04 am

Ciao Savonarola, mi piace che sei così preparato sull'argomento!
Io con la cocciniglia ho a che fare puntualmente ogni anno nel mio balcone....
Premetto che ho piante succulente e non (dracaena, asparagus, ficus robusta, spatifillo, potos, peperomia,...) e non dò loro concimi (ce l'ho biologico, ma mi dimentico e quest'anno per esempio gliel'ho dato una sola volta...), il balcone è rivolto a sud, ci batte il sole ma non direttamente sulle piante se non per qualche ora al mattino.
La cocciniglia, lanosa, colpisce soprattutto le piante succulente, parzialmente una schefflera, ma ora sta ricominciando anche sull'aspargina (dove lo scorso anno si era annidata anche sotto terra attaccata alle radici!).
Lo scorso anno si era ridotto tutto veramente molto male e sono ricorsa ad un mio amico giardiniere che mi ha dato una soluzione chimica da spruzzare. L'ho data ovunque, pulito tutti i sottovasi e spruzzato tutta la fioriera per debellare anche le uova.
Ma non è mai scomparsa del tutto e ora ne sono di nuovo alle prese.
Ieri ho scoperto anche un piccolo attacco di cocciniglia a scudetto sullo spatifillo!
Ma è una guerra senza fine?!?
Io di solito pulisco le piante con alcool diluito in acqua e armandomi di tanta pazienza con il cotton fioc sulle succulente....

Cosa pensi che faccio di sbagliato per non avere un ambiente adatto alla salute delle mie piante (o cosa non faccio)?

Grazie per qualsiasi suggerimento e buon fine settimana!
Manuela
manuba
 
Messaggi: 76
Iscritto il: gio lug 19, 2007 9:55 am
Località: casalecchio di reno (bo)

Messaggioda gionny66 » mar lug 24, 2007 11:54 am

sapete se il trattamento della cocciniglia così come descritto da Savonarola è valido anche per le piante di peperoncini?

grazie
gionny66
 
Messaggi: 1
Iscritto il: lun lug 23, 2007 3:16 pm

Messaggioda Ohaio » ven ago 17, 2007 10:36 am

io ho avuto un po di pace usando dell'olio di pino diluito in un po d'acqua, sapone di masiglia e olio d'oliva...inoltre esiste un olio che si chiama olio de NIM ed è molto buono, distrugge tutte le infestazioni dei giardini e orto.
Avatar utente
Ohaio
 
Messaggi: 105
Iscritto il: ven lug 06, 2007 12:29 pm
Località: Roma

Re: combattere la COCCINIGLIA

Messaggioda martamas » mer lug 01, 2009 11:07 am

Ciao!io non ho mai usato il metodo del sapone di marsiglia ma credo he lo farò..da quello che ho letto mi sembra che ti venga troppo cremoso perché non lo diluisci con l'acqua (una parte di composto e 10 di acqua) se leggi bene le istruzioni che ti hanno dato dice così;)
ciao
a presto
martamas
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mer lug 01, 2009 10:59 am
Controllo antispam: cinque

Re: combattere la COCCINIGLIA

Messaggioda GiuliettaVR » gio lug 02, 2009 2:32 pm

Possiedo da parecchi anni tre piante di limoni molto belle e molto produttive che non hanno mai subito alcun trattamento. Da circa una settimana le foglie hanno iniziato a raggrinzire, e osservando bene ho notato che su alcune foglie (quelle ancora sane) ci sono delle piccole escrescenze corazzate quasi piatte che io credo siano cocciniglie, non voglio fare trattamenti chimici! Aiutatemi vi prego....
Grazie!!!
GiuliettaVR
 
Messaggi: 24
Iscritto il: mar dic 02, 2008 11:25 am

Re: combattere la COCCINIGLIA

Messaggioda dora grieco » dom ago 23, 2009 9:35 pm

ciao
anche io ho il problema della cocciniglia su una pianta di limone. Ho ordinato i prodotti della ditta La Praglia: http://www.lapraglia.it/ scegliendo quelli con le caratteristiche Vegan. Sono prodotti naturali e quasi tutti senza ingredienti animali.
Vi faro' sapere se funzionano.
ciao, dora
dora grieco
 
Messaggi: 2
Iscritto il: dom ago 23, 2009 9:26 pm
Controllo antispam: cinque

Prossimo

Torna a Archivio forum

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti