Perdere un PADRE e allontanarsi dal piu grande amore?

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Perdere un PADRE e allontanarsi dal piu grande amore?

Messaggioda piccola » mar nov 01, 2011 12:06 pm

La situazione è alquanto difficile.
Il mio fidanzato,34 anni, dpo 3 anni di agonia ha perso il padre.Malattia rara, alcuni medici dopo la morte gli hanno addirittura detto: se ti puo consolare pensa che forse non abbiamo mai capito di cosa si trattasse.
All inizio ha reagito in un modo strano come se se lo aspettasse.Era normale con me anzi molto piu appassionato(dieva guarda sono come il mio papa passionale come lui)
Avevamo deciso di sposarci fra un paio di anni, in tutto il tempo che siamo stati insieme non faceva altro che dirmi sei la donna che attendevo da una vita.Non avere mai paura perche io non ti lascero mai qualsiasi cosa accada.
Detto fatto.Dopo due settimane dalla morte del papa, cambio.Premetto che io sono semopre stata accanto, anche al papa che ho conosciuto, ho voluto bene e ho curato negli ultimi giorni insieme alla mamma in ospedale, alla quale lui molto carinamente mi aveva presentata coome sua sposa.
è stato un pochino con sua mamma non vivendo piu con loro da almeno dieci anni perche viaggia per lavoro.
Ha iniaziato prima ad avere attenzione quasi ossessiva per la mamma, giustamente dico io.
Poi pero si è allontanato da me.Nong gliene ho mai fatto una colpa al contrario.C'ero sempre anche se lui non c era).Cecavo di aiutarlo in ogni modo, ma lui è diventato scostante, a volte freddo, a volte cattivo.Ma non mi impotava, capivo c ero..
Fino a che non ho sentito dalla sua bocca frasi del tipo:quando èmorto mio padre fare l amore con te è stato sbagliato(lo ho mancato di rispetto),nessuno mi ha detto che doveva morire, se lo avessi saputo avrei mobilitato il mondo, e invece, e ancora come puo un apersona che sei mesi prima viene a prendermi all aereoporto scomparire.Ho eprso il mio punto di riferimentoe solo io so cosa vuol dire.
Tutto ha inziato a dargli fastidio, e anche io la donna che diceva di amare con tutto il suo cuore ero un peso.
Quante volte mi riempio di sensi di colpa per magari aver avuto un atteggiamento sbagliato.
Io quando mi diceva non voglio fare nulla, mi mettevo sul divano con lui e lo accarezzavo, mi addormentavo con lui.
a volte dopo 3 settimane ho provato a approcciarmi a lui, e lui ci è stato...ma alla fine ha detto mi sono sentito obbligato.Ma non mi ha detto no.Non ha parlato.Con glia ltri fa la bella faccia sembra sereno l unica cosa che dice è: tu non hai fatto niente.Ma hai aptito con me questo anno di malattia di stenti.Io rora voglios tare da solo e non è giusto che tu stuia con me ora.Ci sono 1001 uomini migliori di me al mondo adesso.Voglio vivere alla giornata, andare a lavoro mangiare dormire.Cmpra i fiori da mettere davanti alla foto del papa quasi ogni giorno.Non mi risponde piu a un messaggio a una telefonata, non legge neanche una lettera che gli mando.Come se oramai a distanza di 3 mesi dalla morte del padre avesse chiuso i ponti con cio che lo legava e lo faceva stare meglio in passato.Non voglio legami ora.Dio mi ha deluso troppo.ED IO CHE MI RIMPROVERO OGNI GIORNO DI NON AVER MASCHERATO BENE QUELLA SOFFERENZA che avevo nel vederlo cosi.Nel vederlo assente,freddo....
Perche 25 anni non m sono bastati per comportarmi nel modo giusto.Eppur lo riempivo di ti amo.Di belle parole.Gesti.Amore..Qualsiasi cosa facessi mi diceva: ka tu non ci puoi fare nulla..è una cosa che devo risolvere io per dare serenità anche a te.Al momento non precluderti di uscire con qualcun altro.mA IO LO CONOSCO.Un abbandono puo far isolare cosi.Come posso aiutarlo a reagire, se non si fa piu sentire, se non legge una letteram non risponde a un messaggio a una telefonata.Ho provato ad andare li da lui.L unica cosa che mi dice è: per favore non insistere non farti odiare.
Vorrei sapere come fare se qualcuno ha qualche esperienza in piu.Su internet nn ho mai letto di situzioni cosi...
A tutti , compresa la famiglia dice: non ci ho litigato, non è successo nulla, solo ora sto bene cosi al momento.mah
piccola
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mar nov 01, 2011 11:33 am
Controllo antispam: cinque

Re: Perdere un PADRE e allontanarsi dal piu grande amore?

Messaggioda karl » gio dic 15, 2011 7:18 pm

Il lutto è vissuto in funzione del proprio carattere e dal rapporto tenuto in vita con la persona defunta. Sembrerebbe che lui si senta in colpa per non essere riuscito a tenerlo in questa vita, io ho perso mia madre 8 mesi fa, è stato difficile, meno fortunato di lui che aveva te discreta e partecipe, ma conto, devo contare su me stesso, le sono stato vicino a casa, fino alla sua morte, questo fa la differenza, rispetto all'essere in ospedale, dove si dipende da terzi e non si ha il controllo della situazione e si può insinuare il dubbio se è stato fatto tutto il possibile, perchè è questo che si pensa, vincere la morte, quando è lei a prevalere, uno deve aver dimostrato a se stesso di aver fatto il possibile, l'inconscio si rapporta con la realtà in modo chiaro e concreto, è stimolato dalle azioni, le intenzioni non hanno effetto. Perciò se non hai il controllo della situazione, il rischio è l'elaborazione di un senso di colpa, il dubbio che ciò che potevo e non ho potuto o saputo fare è grande e non deve prevale, la morte è dell'involucro ( il corpo) lo spirito rimane, e non lo dico come frase di circostanza. E' necessario istruire il concetto di morte e modificarlo se necessario, secondo una visione che l'induismo ad esempio spiega e fa accettare. Il tuo fidanzato non era preparato, è evidente e se ne fa una colpa. Documentati per capire di più sulla vita e la morte nella cultura indiana tanto per fare un esempio, conoscere è importante per provare a stabilire un dialogo ad un livello diverso da quello che hai tenuto sino ad ora.
karl
 
Messaggi: 78
Iscritto il: gio ott 21, 2010 1:42 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Perdere un PADRE e allontanarsi dal piu grande amore?

Messaggioda alFaris » mer gen 04, 2012 12:55 pm

Essalamu Elikah!

bella risposta karl complimenti... mi permetto di dissentire solo sulla parte che riguarda l'induismo perché è una cultura assai diversa e molto lontana da noi - e poi sono convinto che anche la nostra cultura sia in grado di contrastare l'idea negativa della morte... per il resto sono pienamente d'accordo...

sicuramente il ragazzo di piccola ha accusato il colpo - magari in ritardo... si è sentito "colpevole" della morte del padre e adesso tende a diventare scostante con tutto e con tutti... adesso forse l'unica maniera è quella di far sfogare questa sensazione negativa per poterla elaborare e superare - tuttavia vedo molto difficile questo percorso perché trentaquattro anni sono tanti ed è facile che questa "corazza" (di cartone) che si è creata lo faccia sentire meglio e quindi egli si possa adagiare in questa posizione... in ogni caso tieni conto che se davvero ami quest'uomo forse sei l'unica (finanche più della madre) in grado di dimostrare quanto poco la corazza di cui sopra lo possa proteggere prima di tutto da sé stesso...

in bocca al lupo!



Ua Elikah Essalam! by alFaris
Avatar utente
alFaris
 
Messaggi: 1585
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:01 pm
Località: Bracciano - Roma
Controllo antispam: cinque

Re: Perdere un PADRE e allontanarsi dal piu grande amore?

Messaggioda aurea » mer mar 14, 2012 1:58 pm

Secondo me, per quanto possa essere grande il dolore od il senso di colpa per la morte del proprio genitore, se vuole allontanarsi così dalla fidanzata, molto probabilmente è per un ripensamento sulla relazione stessa che non lo convince più tanto, magari scaturito proprio dal lutto.
Avatar utente
aurea
 
Messaggi: 155
Iscritto il: gio mag 26, 2011 12:03 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Perdere un PADRE e allontanarsi dal piu grande amore?

Messaggioda aurea » mer mar 14, 2012 2:53 pm

Voglio dire, insomma,... che c'entra molto poco il rapporto col padre con la sua storia con piccola: evidentemente non è proprio "il più grande amore".
Avatar utente
aurea
 
Messaggi: 155
Iscritto il: gio mag 26, 2011 12:03 pm
Controllo antispam: diciotto


Torna a Archivio forum

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti