abbandono

Forum dedicato ai problemi di panico e depressione

Moderatore: alFaris

Re: abbandono

Messaggioda aurea » lun set 12, 2011 12:22 am

alFaris ha scritto:Essalamu Elikah!
. ...ecco perché detesto e rifiuto l'idea dell' "amore eterno" e dell'eterna unione - perché noi stessi siamo diversi da ciò che eravamo e saremo diversi da ciò che siamo quindi com'è possibile immaginare qualcosa che duri "per sempre"?

Sì dici bene e fai bene a detestare e rifiutare l' "idea" dell' "amore eterno" alFaris, perché l'amore eterno non è un'idea ,non è qualcosa di bello e già fatto e confezionato, che ti casca dal cielo o che te lo trovi all'improvviso nella tua vita. L'amore è eterno se È amore. Voglio dire, che l'amore è una realtà in divenire e che deve essere vissuta, non è solo un sentimento (quello semmai è l'innammoramento che può sì cascare addosso all'improvviso) ma è innanzitutto un RAPPORTO, una RELAZIONE, costituita da DUE persone, che liberamente e insieme, hanno scelto di UNIRSI, e che giorno dopo giorno costruiscono il rapporto, entrambi, volutamente, con sacrificio ma con gioia, per renderlo sempre più definito e se stesso. Non sempre l'operazione riesce, e se il rapporto si spezza o viene ferito mortalmente allora non è più. E probabilmente già prima della rottura qualcosa non andava, non apparteneva alla natura dell'amore. Molti fattori possono distruggere un rapporto: la mancanza di rispetto, di sincerità, di comprensione, ecc. L'amore è eterno quando i due partner nel vivere il loro legame hanno trovato il senso della loro esistenza e non si sentono più soli.
Quando poi il rapporto finisce e ci si lascia, allora, e mi riferisco a fedeinnero, non ha senso continuare a soffrire; conviene solo andare avanti ed oltre...
Avatar utente
aurea
 
Messaggi: 163
Iscritto il: gio mag 26, 2011 12:03 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: abbandono

Messaggioda alFaris » lun set 12, 2011 7:14 pm

Essalamu Elikah!

Rosi2 ha scritto:quel post che hai linkato non mi sembra brutto,tutt'alltro.

Ah no? Voglio dire: secondo te, "sfigate" è il miglior aggettivo da usare in una conferenza che parla di depressione e panico? :shock:

Rosi2 ha scritto:Se c'è qualcosa che non ti piace nel suo modo di porsi, basta comunicarglielo, no?

No, affatto. Ha fatto così nell'altra conferenza, quella dell'identità di genere; e sta facendo, ovviamente con altre argomentazioni, la stessa cosa qui.

Rosi2 ha scritto:a me non pare voglia offendere o altro.

Sì certo, se a te il termine "sfigate" non dà fastidio, allora anche "egoismo" e "orgoglio" sono aggettivi appropriati per questa conferenza: viewtopic.php?f=11&t=39843&p=327898#p327898 .

Sai, di solito chi soffre di queste patologie ancor più soffre della mancanza di comprensione da parte del prossimo, ancorché il prossimo possa essere del tutto incapace di porsi in relazione con un "malato" di depressione; perché non lo capisce, perché la mente lavora e funziona in un modo diverso, perché la pazienza è una dote così rara. Ora, nella mia esperienza "sfigato" suona come uno degli epiteti che il prossimo di cui sopra appiccica addosso al depresso; ma mi posso essere sbagliato.

Rosi2 ha scritto:Il mio intuito femminile mi dice che mettere a posto la cosa "una semper" è esagerato...forse...non l'hai capita...Un bacio a te e a lei. :)

Rosi, sia ben chiaro: questa non è la _mia_ conferenza, questa è la vostra. Io mi limito a difendere i margini, ma i contenuti sono roba più vostra che mia - anche se, effettivamente, nelle due conferenze che modero scrivo più io degli altri; e questo, sia detto en passant, mi dispiace. Per questo motivo, se voi frequentatori mi dite che le cose stanno bene così, io, come Giuseppe Garibaldi, rispondo: "Obbidisco"; taccio, e vado avanti.



Ua Elikah Essalam! by alFaris
Avatar utente
alFaris
 
Messaggi: 1586
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:01 pm
Località: Bracciano - Roma
Controllo antispam: cinque

Re: abbandono

Messaggioda aurea » lun set 12, 2011 10:14 pm

Va bene Stefano, sì, ho sbagliato usando quel termine, mi dispiace, ma non era assolutamente nelle mie intenzioni offendere nessuno, credimi. Tant'è vero che subito dopo ho scritto un altro messaggio dove descrivo situazioni che io stessa ho vissuto. Mi capita di rileggere i nostri dialoghi dell'altro forum..., ed ho constatato che il mio primo post è stato aggressivo e irrispettoso, mi dispiace.... Non voglio guastare questo forum con le mie chiacchiere ma è che in questo periodo sono particolarmente desiderosa di scrivere e credo che se comunichiamo sinceramente nulla di ciò che scriviamo possa essere inutile o insignificante. E poi... sono fatta così, ho anch'io i miei pregi e i miei difetti, come tutti. Non trasmetterni tanta ostilità...non sono cattiva come pensi, tutt'altro.

alFaris ha scritto:
...Sai, di solito chi soffre di queste patologie ancor più soffre della mancanza di comprensione da parte del prossimo, ...

Certo, come mi sta capitando ora con te.
Avatar utente
aurea
 
Messaggi: 163
Iscritto il: gio mag 26, 2011 12:03 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: abbandono

Messaggioda aurea » mar set 13, 2011 5:52 am

Poi, francamente rimango perplessa, perché a parte quel termine non corretto di cui ho dato spiegazioni, per il resto in questa sezione non c'è niente di cui lamentarti; mi sa che sei tu ad essere prevenuto ormai nei miei confronti. E se stessi attraversando anch'io un periodo di depressione o comunque una situazione molto dolorosa, te lo sei mai chiesto? No, non credo proprio, visto che non hai saputo che indirizzarmi, a torto o a ragione, una serie di offese senza tanti scrupoli, e credo che almeno qualcuna potevi pure risparmiartela se fossi davvero una persona civile e avessi seriamente rispetto del prossimo. Quanto siamo falsi e ipocriti: da un lato ci façciamo paladini in difesa di determinate persone, dall'altro, verso altre, si usa la delicatezza di un elefante e si emargina cercando di cacciarle via. Proprio un bel esempio di umanità e di sensibilitá, complimenti, dovrebbero candidarti al Premio Bontà. C'é molto poco da aver fiducia negli esseri umani; c'è troppa meschinità nel cuore dell'uomo, altro che umanesimo. È proprio la natura umana che fa e fará sempre schifo. Siamo tutti così, selettivi e discriminanti, pronti a giudicare e a dispezzare. Vuoi combattere i pregiudizi verso gli omosessuali, ma ti sei riempito di pregiudizi verso di me. Non appena ho cercato, io, di essere più dolce e accogliente, la tua reazione quale è stata? Eccola: rifiuto totale. Lo so, non vuoi che io partecipi più perché sei incapace di rapportarti con me, ed anche perché non vuoi perdere troppo tempo nella seccatura di rispondermi. Certo è meglio curarsi solo di quei depressi che si fanno vivi una o due volte, poi spariscono. Aurea dà fastidio e tu sei tenuto solo "a difendere i margini" della conferenza.
Avatar utente
aurea
 
Messaggi: 163
Iscritto il: gio mag 26, 2011 12:03 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: abbandono

Messaggioda Rosi2 » mer set 14, 2011 10:32 pm

Ciao Aurea, potevi fermarti al tuo penultimo post, e invece...hai aggiunto pure quell'ultimo brutto post scrivendo cose che, sono sicura, non pensi sul serio.
Nonostante che alFaris stesse facendo notare, pazientemente, che il tuo modo di postare era mancante in delicatezza rispetto al forum, tu cosa hai fatto? Hai continuato a scrivere cose spiacevoli e di più...(l'hai pure offeso).

Mi viene in mente il proverbio: ''Non c'è rosa senza spine''. Ecco, quella rosa sei tu, perché pur dimostrando in altre cose che scrivi, una certa dolcezza, amabilità, hai però questo brutto difetto (permettimi di dirtelo), sei rabbiosa, ''spinosa'', pungente.

Indipendentemente dal fatto che nessuno è ''obbligato'' a risponderti quando e quanto vuoi (tantomeno un moderatore e non sei tu a deciderlo), però non è questo il punto: cerca di strappare via quelle ''spine'' per essere sempre amabile.

Non è alFaris ad essere incapace di rapportarsi con te, anzi; ma sei tu irruente e costantemente dolce/amara, e questo nessuno, forse neanche il Padreterno, è disposto a sopportarlo.

Pur se tu stessi attraversando un periodo triste, con un po' di pazienza tieni a bada l'impulsività, anche perché nessuno qui è un indovino che può indovinare o intuire quello che stai passando se non lo dici. E non è vero che il cuore dell'uomo è meschino: a volte sa essere molto molto grande.
Ciao.
Avatar utente
Rosi2
 
Messaggi: 55
Iscritto il: dom mar 06, 2011 3:04 pm
Controllo antispam: cinque

Re: abbandono

Messaggioda alFaris » ven set 16, 2011 7:20 pm

Essalamu Elikah!

Rosi2 ha scritto:Indipendentemente dal fatto che nessuno è ''obbligato'' a risponderti quando e quanto vuoi (tantomeno un moderatore e non sei tu a deciderlo), però non è questo il punto: cerca di strappare via quelle ''spine'' per essere sempre amabile.

Ecco, per esempio: nel collegamento che ho trascritto nel mio messaggio precedente, si è presa la briga di contestare il fatto che nessuno le avesse risposto; e anche in quel caso, etichette ed epiteti (aggressività verbale, egoismo, orgoglio...) si sono sprecati. Ora, comprenderai che a me certe uscite fanno un po' contrariare.

Rosi2 ha scritto:E non è vero che il cuore dell'uomo è meschino: a volte sa essere molto molto grande.

Senza entrare nello specifico, nell'altra conferenza ha sparato in tutte le direzioni contro l'omosessualità, nella stessa identica maniera: siccome il nostro protocollo è diverso dal suo, allora siamo tutti votati alla distruzione della società - tradotto, del suo modello di società. Il dubbio che forse davvero un uomo possa amare un altro uomo, non la sfiora minimamente: le testimonianze, le prove, i fatti che possano provare il contrario sono solo mistificazioni e falsità volte a distruggere quella colonna di valori (dei quali, ovviamente, ci è impedito di sapere quali essi siano), e a proporre un modello di società corrotto e condannato alla distruzione.

In quest'altro messaggio: viewtopic.php?f=11&t=34837&p=328049#p328049 , mentre io parlavo della sostanziale negligenza del popolino italiano, che è rimasto al metodo delle scuole papaline (che centocinquant'anni fa poteva andar bene: oggi, forse, è un po' datato), la nostra sanfedista è andata completamente fuori argomento; poco male, se fosse stato solo un malinteso, ma in realtà si è trattato dell'ennesima difesa della sua chiesa.

Qui siamo all'apoteosi: viewtopic.php?f=11&t=37358&p=327942#p327942 . Leggi da sola, ti prego; e dimmi se posso accettare questo sproloquio politico contro l'Islam e il razionalismo. Quando mai ho attribuito al mio saluto un valore religioso, men che mai politico o ideologico - ricordo a tutti, io sono ateo: tuttavia, anche in questo caso ella sa già come stanno le cose, e di nuovo giù ad attaccare.

Ora, capisci che dopo aver tentato in tutte le maniere di entrare in comunicazione con questa personalità, che prima invade uno spazio che non è il suo (i diritti delle persone omosessuali - lei che omosessuale non è), quando poi viene a invadere quest'altro spazio (le problematiche delle persone sofferenti di depressione, ansia e panico - lei che sofferente non è) e a maltrattare i frequentatori nella stessa identica maniera, rei di aver rifiutato il suo aiuto (ma lo rifiutano? chi lo sa: come sopra, la prova manca, ma la fede muove le montagne, figurarsi il rapporto con un depresso), alla fine perdo la calma e adotto l'ultima, disperata risorsa.



Ua Elikah Essalam! by alFaris
Avatar utente
alFaris
 
Messaggi: 1586
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:01 pm
Località: Bracciano - Roma
Controllo antispam: cinque

Precedente

Torna a Panico e Depressione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti