Programmati x sbagliare...e perseverare!!

Panico e Depressione
Moderatore: Stefano Stronati - alias alFaris, che in arabo significa il Cavaliere. E' un vecchio e navigato moderatore di luoghi di conferenza.
Conoscitore di psicologia e depressione per esperienza diretta.

Moderatore: alFaris

Programmati x sbagliare...e perseverare!!

Messaggioda robby » sab giu 27, 2009 7:17 pm

Ciao a tutti!
Ultimamente il forum è 'addormentato'...scriviamo poco...spero sia xche siamo tutti impegnati a tentare di vivere,di risolvere le magagne e non x sfiducia:-)

Volevo un parere da voi,peersone sensibili...
Andando in terapia e pensando x conto mio ho scoperto di essere 'programmata' x la solitudine,nel senso che ho saltato quelle fasi di ribellione adolescenziali,quelle esperienze che pian piano ti portano a cresere,e mi son trovata quindi di botto a 'dover' essere grande quantomeno anagraficamente, senza poter crescere come persona lentamente.Senza quindi la benchè minima sicurezza di qualcosa...
Questo comporta che ora nn ho la minima idea di come si viva in società,con gli altri,al di fuori della cerchia familiare...cerchia familiare oppressiva ovviamente...anche xche artefice di questo semi-isolamento,mentale sicuramente...Per farvi un esempio,nn saprei da che parte cominciare x uscire a cena con qualcuno...e se nn mi ci metto la mia vita è impostata tale x cui nn puo accadere...si è strano eh?x me cosi normale!sigh
Altro esempio: se dovessi finire in un locale,o discoteca..nn saprei se prendere da bere,o ballare...e come si balla???:-)e cosa ci si dice???boh?!
Mi chiedevo se qualcuno di voi ha idea di ciò che dico,magari x altri contesti...nn x forza la solitudine..ma una specie di impostazione mentale x cui si è in una gabbia...che poi diventa dorata e protettiva,ma bloccata e che da qualunque parte la si guardi chiusa e immutabile...
Ho cercato di vederla in modo ironico ma nn sono contenta di questo..è veramente brutto vivere soli...

Se siete gia tutti in vacanza,buon x voi!:-)
A presto!
R
Avatar utente
robby
 
Messaggi: 184
Iscritto il: dom mar 27, 2005 3:56 pm
Località: milano

Re: Programmati x sbagliare...e perseverare!!

Messaggioda alFaris » mer lug 01, 2009 11:18 pm

Cara, carissima Robby,

mai come in questo messaggio posso leggere per quanta parte gli esseri umani siano capaci di creare per proprio conto i problemi, i guaî e gl'impiccî che successivamente s'accaniscono contro il singolo che li ha creati.

Ovviamente non sto parlando della tua famiglia, per la quale ho solo te come riferimento descrittivo, e che perciò devo presumere essere effettivamente oppressiva e incapace di renderti adulta - ma ti credo, e più avanti ti spiegherò perché. Sto invece parlando di quella tua "programmazione", che ritieni essere fonte della tua sofferenza.

Dunque tu ti senti incapace di entrare in contatto con la società, di uscire a cena con qualcuno o di andare in discoteca. Semmai avessi concessi maggiori dettaglî, probabilmente avrei potuto articolare meglio il mio messaggio; ma, tutto sommato, quel poco che hai trascritto è sufficiente a comporre una risposta sufficiente, che forse addirittura ti sbalordirà.

Dunque dimmi, Robby: dal piccolissimo pertugio dal quale osservi la "società", che cosa vedi? Vedi così tanti genitori saggî, attenti, equilibrati? Vedi compagnie di amici e amiche, che magari durano nel tempo in dispetto all'età, alle nuove famiglie, alle distanze chilometriche che si frappongono nel tempo? Vedi enormi quantità di persone che si divertono, che partecipano, che sono visibili? Se così fosse, allora segui il mio consiglio: cambia il vetro della finestra, e mettine uno privo di colorazione rosa, e disegni floreali o amenità del genere.

Nella mia esperienza di operatore della scuola ho ovviamente avuta l'opportunità di osservare da vicino molteplici condizioni giovanili; per questo mi prendo la licenza di esprimere un parere a riguardo. Orbene, la più gran parte dei giovani viaggia "a vista", cioè privo di qualsiasi strumento di conduzione dell'esistente: tantissime ragazzine rimangono incinte perché prive delle più elementari conoscenze anticoncezionali - vedi certune domande presentate alle riviste per adolescenti, e l'istesso dicasi per i ragazzi che "imparano" i rapporti interpersonali unicamente per sentito dire. Dove siano i genitori in questi frangenti, mi piacerebbe tanto sapere - ecco perché dicevo che credo nella descrizione della tua famiglia.

Quanto poi alla discoteca, ebbene semmai fosse possibile la condizione è ancora peggiore: l'omologazione fa da padrona tra i protocolli d'esistenza, al punto che un noto cantautore si è permesso di esprimere il proprio dissenso in maniera tanto ironica quanto precisa: http://www.youtube.com/watch?v=E6EjzuaYWgw . Ne sia testimonianza l'enorme ab-uso di sostanze eccitanti, al solo scopo di "divertirsi". Orbene, se questo è il divertimento, preferisco rimanere a casa; e scrivere sul forum. Chi ti scrive ha tentato ben prima di te di "integrarsi"; ma vista la mal parata, visto che l'eventuale integrazione avrebbe costata l'identità personale in cambio di una perequazione quanto mai inutile e stupida, alla fine ha desistito; e si è così reso solitario, ma sicuramente dotato di una personalità graffiante e polemica: la propria, appunto.

Perciò ti dico: cerca sicuramente di aprirti al prossimo, all'esterno, al mondo intero; ma, tieni conto che questo è un paese strano, che si dichiara onesto e civile solo per mancanza di opportunità opposte. Qualora ti mancasse qualche cosa, prima di fartene carico personalmente controlla con infinita attenzione la qualità del tuo desiderio: potresti scoprire, per l'appunto, di essere la destinataria delle parole del cantautore di cui ti ho appena scritto:

Caparezza - Fuori dal tunnel ha scritto:Si vive di ricordi signori, e di giochi, di abbracci sinceri, di baci e di fuochi, di tutti i momenti, tristi e divertenti e non di momenti tristemente divertenti.
Avatar utente
alFaris
 
Messaggi: 1586
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:01 pm
Località: Bracciano - Roma
Controllo antispam: cinque

Re: Programmati x sbagliare...e perseverare!!

Messaggioda Evey » gio ago 06, 2009 10:40 pm

be'...son contenta che la tua terapia sia così stimolante da darti tali spunti...son più che altro contenta che qualcuno ci stia ricavando qualcosa dalla sua terapia...
io sono sempre stata la classica 'brava ragazza': ho vissuto un'adolescenza immacolata, non facevo tardi...perchè raramente uscivo la sera, non bevevo, non fumavo, non frequentavo persone strane...quindi in pratica non frequentavo nessuno :roll: , andavo bene a scuola...facendomi venire delle crisi di panico e da prestazione...
chissà com'è mi sono convinta di dovere dimostrare qualcosa a qualcuno, di dovere qualcosa a qualcuno...insomma un po' a tutti, da mia mamma, al professore fino al lattaio...
certo che ce l'ho messa tutta per incastrarmi bene.
è come se mi fossi programmata, come dici tu, per essere quella persona lì...per dover andare bene a tutti, essere all'altezza di tutti e piacere a tutti e anche solo a pensarci mi vien su l'ansia. certo che vivere così per sempre non so come si fa...poi mi sono anche laureata...cosa che mai avrei pensato possibile perchè naturalmente non ho sta grande autostima...
insomma io sono esattamente quello che gli altri definirebbero una persona che ha in pugno la sua vita. idee chiare, obiettivi precisi, dritta per la sua strada. in apparenza...
ma il problema deve essere quello...che a furia di vivere in quella maniera...di essere in una certa maniera, si finisce per non essere affatto quello che gli altri vogliono. mi sa che è complicato da spiegare. alla fine...è tutto un preoccuparsi di fare quello che gli altri si aspettano da noi in quella situazione, in quell'ambiente, in quelle condizioni...e a sforzarsi di capire cosa si fa da persona 'normale' in quella determinata situazione, si finisce davvero per non essere...credibili...e a finire per sentirsi sbagliati davvero.
come ci si finisce in sto giro non lo so.
però è vero...senza volerlo...mi sono creata questa gabbia da sola...forse all'inizio pensavo di averne sicurezza...ma alla fine ci si sente male davvero...perchè non sai più CHI devi essere, come se davvero uno si trova ad una certa età e non sa cosa si fa in un locale quando si esce con gli amici.
e' la spontaneità di essere semplicemente me stessa che forse manca, proprio perchè non so più nemmeno io...chi sono.
sono un po' delirante in questi giorni, ma riflettere forse mi aiuterà a prendere una decisione. leggere le vostre storie e i vostri pensieri è davvero prezioso ora come ora e percepisco comunque energia positiva, nonostante la negatività dei contenuti...
scusate se magari non mi si capisce...mi manca il filo logico in questo periodo.

alFaris ha scritto:
Caparezza - Fuori dal tunnel ha scritto:Si vive di ricordi signori, e di giochi, di abbracci sinceri, di baci e di fuochi, di tutti i momenti, tristi e divertenti e non di momenti tristemente divertenti.


mi è sempre piaciuta questa frase conclusiva della canzone
Avatar utente
Evey
 
Messaggi: 5
Iscritto il: gio ago 06, 2009 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Programmati x sbagliare...e perseverare!!

Messaggioda robby » mar ott 13, 2009 7:56 pm

Ciao ho visto solo ora le risposte...:-(

X AlFaris: nn centra l'integrazione nel mio discorso...nn intendo che nn so come comportarmi 'bene',o 'socialmente bene'...anche ma nn è questo che mi preoccupa...
Mi preoccupa nn sapersi comportare x niente,rimanere immobili.Rintanarsi,allontanarsi da tutte le esperienze...Dire 'Sarebbe bello andare,fare....poi ritornare in cameretta accocolata xchè quell'idea è avulsa dalla realtà....x me è una specie di cosa priva di senso fare un viaggio lontano...nn ci son abituata,ho perso il via...anche se idealmentew so che è stuopendo ma in casa nesusno viaggia,nessuno si aspetta che io viaggi,nessuno ne parla,è come se nn esistesse la parola nel linguaggio che parliamo...e all'esterno si parla un'altra lingua ancora...

X evey:Si è un pò ciò che dicevo io,una gabbia e una trappola che ci invischia e che governa le scelte in modo automatico.
Sono daccordo con te che cosi nn si puo andare avanti x sempre...è troppo innaturale snaturarsi (lo dice appunto la parola).
E' anche vero però che sembra che noi siamo quella stessa trappola,che sia quella a caratterizzarci,che oltre quella condizione nn siamo nulla,nn esiste un 'io sono cosi'.
non ho ancora capito come si esca da ciò,o meglio so ch x uscire da una cosa cosi radicata serve arrischiarsi oltre la trappola e x un istante,a volte lungo, vivere senza imbragatura.Cioè senza la sicurezza-prigione della trappola.Chissà...ce la si fa??!!!mah...

To be continued...
Avatar utente
robby
 
Messaggi: 184
Iscritto il: dom mar 27, 2005 3:56 pm
Località: milano

Re: Programmati x sbagliare...e perseverare!!

Messaggioda rossanes » mar feb 23, 2010 12:13 am

ciao! come stai ora Robby ?
Ti capisco perché anche io in parte mi trovo in una situazione simile...
Però penso che pregando, impegnandoci, potremo riuscire a cambiare le cose e farle più simili a come le vorremmo... E magari consigliando te aiuto anche me, come si dice... :wink:
Perché non provi a coltivare nuovi interessi? potresti appassionarti a qualcosa che riempirebbe la tua anima, e conoscere persone nuove con cui fare alcune delle cose che citavi, uscire a cena, in discoteca o altro... Scegli tu insomma dalla danza al teatro al canto a qualunque cosa che ti passi per la mente o vorresti fare, e ce ne sono anche che non costano se cerchi all'informagiovani o sul web per quanto riguarda Milano...
Per sapere come ci si comporta poi te ne accorgerai da te, rispettando sì gli altri ma essendo te stessa, volendoti bene, come Dio te ne vuole e ce ne vuole :wink:
Ciao! Rossanes
Avatar utente
rossanes
 
Messaggi: 519
Iscritto il: mer ott 31, 2007 6:28 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Programmati x sbagliare...e perseverare!!

Messaggioda Verde_speranza » ven feb 18, 2011 10:31 pm

penso che non ci sia posto meno salutare della discoteca hehe.. sia per i consumi di alchol e droghe..(che tristezza).. sia per l'innaturale spaccamento dei timpani .. hehe.. e per il resto è carino perche' sei comunque in mezzo a gente della tua eta'.. puoi conoscerne altri.. ma non è l'unico posto dove puoi'.. E comunque se Robby ti senti male in un posto non ci andare.. cioe' devi seguire il tuo istinto e iniziare a percorrere la tua strada, nel senso quella che ti fa stare meglio..e di non preoccuparti di nessun giudizio.. il giudizio è solo un nostro pensiero.

spero ti sia d'aiuto ;)
Verde_speranza
 
Messaggi: 4
Iscritto il: ven feb 18, 2011 9:11 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Programmati x sbagliare...e perseverare!!

Messaggioda bulimba » ven apr 22, 2011 11:23 am

Verde_speranza ha scritto:penso che non ci sia posto meno salutare della discoteca hehe.. sia per i consumi di alchol e droghe..(che tristezza).. sia per l'innaturale spaccamento dei timpani .. hehe.. e per il resto è carino perche' sei comunque in mezzo a gente della tua eta'.. puoi conoscerne altri.. ma non è l'unico posto dove puoi'.. E comunque se Robby ti senti male in un posto non ci andare.. cioe' devi seguire il tuo istinto e iniziare a percorrere la tua strada, nel senso quella che ti fa stare meglio..e di non preoccuparti di nessun giudizio.. il giudizio è solo un nostro pensiero.

spero ti sia d'aiuto ;)

Concordo pienamente con quanto detto!
bulimba
 
Messaggi: 20
Iscritto il: gio apr 21, 2011 9:33 am
Controllo antispam: cinque

Re: Programmati x sbagliare...e perseverare!!

Messaggioda aurea » sab mar 24, 2012 3:43 am

robby ha scritto:Ciao a tutti!
Ultimamente il forum è 'addormentato'...

Beh, direi che è più che addormentato, è in coma... :lol: oppure c'è una diminuzione sensibile di persone sofferenti psicologicamente.
robby ha scritto:Volevo un parere da voi,persone sensibili...

Sensibili? Ne sei proprio convinta?
robby ha scritto:ho scoperto di essere 'programmata' x la solitudine
,
Anche tu col problema della solitudine...Però, a dire il vero, siamo tutti come "programmati" ad essere quello che siamo. Infatti per una buona parte noi siamo il risultato del nostro patrimonio genetico.
Secondo me manchi proprio di naturalezza, di spontaneità, e stai dando troppa importanza agli altri; inoltre non hai abbastanza motivazioni, sembri priva di entusiasmo per andare in discoteca e divertirti.
È veramente brutto vivere da soli? No!
Ciò che è veramente brutto è non saper stare con gli altri !
Avatar utente
aurea
 
Messaggi: 163
Iscritto il: gio mag 26, 2011 12:03 pm
Controllo antispam: diciotto


Torna a Panico e Depressione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Veganok.com


VEGANOK S.R.L.
P.IVA 13693571005
tel. +39 0636491957
fax +39 0636491958

Info

chi siamo
contattaci
privacy e cookie policy
feed RSS feed rss

VeganOK Network

promiseland.it
veganblog.it
veganok.com
biodizionario.it

 

veganwiz.com
veganwiz.es
veganwiz.fr