Dove sta la pace interiore?

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Dove sta la pace interiore?

Messaggioda rossella-85 » lun mag 04, 2009 7:12 pm

Ciao a tutti, sono una ragazza di 23 anni, quasi 24 ormai....
>Ero una ragazzina allegra, che voleva stare sempre con gli amici, in giro, + partenze c'erano, meglio era per me....
Ormai sono diventata 1 altra persona, soffro di ansia, di paura, di depressione, paure continue nella maggior parte dei casi inspiegabili.....
Mi rendo conto di come si possa raggiungere la disperazione senza nemmeno accorgersene....e si raggiungono dei cosi alti picchi di disperazione ...tanto da arrivare a pensare, come poterla fare finita, come poter porre fine a quello stato maledetto, che non ti fa vedere via d'uscita.....
Ho passato un periodo della mia vita in cui la notte era giorno, non dormivo +........ ho creduto di non avere via d'uscita cosi tante volte, ho avuto degli attacchi di panico cosi brutti, che una notte ho creduto di morire sul serio.....quando senti i brividi che ti partono dalla punta dei piedi e ti passano per tutto il corpo fino alla testa, quando ti manca l'aria, quando ti stringe il petto, non riesci ad ingoiare, quando nn senti le gambe e le braccia....quando hai paura di uscire, quando solo il pensiero di mettere piede in un locale pubblico....ti fa stare malissimo...... a volte non ho parole per descrivere il mio stato......
E sto ancora + male, perchè prima ho visto mia nonna soffrire di tutto ciò, e poi mia madre.....mai pensavo di poter arrivare a questo punto anche io.....ma sono sempre + convinta che la cura sta nella nostra testa......anche se in quei momenti di panico ansia chi + ne ha + ne metta cure non esistono..... e solo chi soffre di questa malattia può capire.....in + soffro di fibromialgia, che mi fa sentire una donna anziana....... ormai mi limita anche nello studio, dolori dovunque, in qualsiasi posizione..... tutti dicevano che sono FISSATA, ma i malesseri li avverto io.... vorrei evitare di arrivare agli antidepressivi......questa è la mia speranza .... in bocca al lupo a tutti.....
rossella-85
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lun mag 04, 2009 6:56 pm

Re: Dove sta la pace interiore?

Messaggioda monkx » mar mag 05, 2009 9:50 am

Ciao Cara,
mi permetto di usare un tono affettuoso, perchè con le mie parole voglio intromettermi per un po' nella tua sfera intima e starmene lì con te... se me lo permetti ovviamente... se non ti va non forzare nulla.... Dio mio quanto è difficile vivere così... vedendo buio e camminando senza vedere i propri piedi... lo sto vivendo anche io in questo periodo! Ti senti dall'esterno continui stimoli alla vita, alle volte ti fanno sentire così stupida perchè stai male e ti fanno credere che non c'è alcun motivo perchè tu stia male e invece quelli ci sono... e sono forti e potenti, devastanti direi!
Io non posso permettermi il "lusso" di stare male, di pensare solo e unicamente al mio malessere... e forse è stato questo, o forse il percorso interiore che ho vissuto negli anni passati, che mi fanno sentire la certezza (e so che anche tu sai cosa intendo) che dentro di noi c'è tutto, tutta la forza necessaria per venire di nuovo a contatto con la nostra forza antica, la nostra energia autentica o il nostro sè, ...e già,... perchè quando si sta così male, tutto si è tranne che se stessi, sono i nostri demoni che ci divorano e che diritto hanno loro di farlo? Il diritto che noi gli concediamo! E' qualcosa di esterno che si è intromesso nel nostro interiore e ha deciso di vivere o meglio di non vivere la nostra vita, quella stessa vita che noi abbiamo acquisito di diritto. E' quello che devi riuscire a fare, (io ci riesco a momenti, a momenti vado giù, tocco il fondo e poi ritorno su! ) devi trovare la via dentro di te, devi entrare dentro di te e aver la voglia di ritrovare il contatto con la te autentica, e quando l'avrai trovata o anche solo percepita fermati lì, coccolala e dagli tutta l'attenzione che merita! Per chi non vive quello che stai vivendo non è semplice capirti e non devi dargli colpe, è davvero complicato x loro, le energie che consumi nel dare colpe sono energie sprecate che sono invece preziose per te e ti sono indispensabili in questo momento! Trova le tue vie d'uscita, leggi, parla, osserva, fai qualcosa che ti sollevi almeno un poco da questo dolore devastante, ...quanto lo odio questo dolore, vorrei prenderlo fra le mani, guardarlo in faccia e tagliarlo a pezzettini e ingioarlo pezzo dopo pezzo, per poi digerirlo e annullarlo... nella nostra storia tutto quello che viviamo è necessario per dare un senso alla vita che stiamo vivendo! Questo non dimenticarlo mai...
Ti mando un grande abbraccio... se vorrai condividere ancora con me il tuo dolore io ci sarò...
Ultima modifica di monkx il mer lug 29, 2009 8:12 am, modificato 1 volta in totale.
monkx
 
Messaggi: 8
Iscritto il: mer ott 01, 2008 10:56 am

Re: Dove sta la pace interiore?

Messaggioda rossella-85 » mar mag 05, 2009 5:43 pm

monkx ha scritto:Ciao Cara,
mi permetto di usare un tono affettuoso, perchè con le mie parole voglio intromettermi per un po' nella tua sfera intima e starmene lì con te... se me lo permetti ovviamente... se non ti va non forzare nulla.... Dio mio quanto è difficile vivere così... vedendo buio e camminando senza vedere i propri piedi... lo sto vivendo anche io in questo periodo! Ti senti dall'esterno continui stimoli alla vita, alle volte ti fanno sentire così stupida perchè stai male e ti fanno credere che non c'è alcun motivo perchè tu stia male e invece quelli ci sono... e sono forti e potenti, devastanti direi!
Io ho 32 anni, e ho due bimbi piccoli da crescere, una famiglia da portare avanti, un lavoro, ... un marito che non sa più se mi ama o meno! ... e non posso permettermi il "lusso" di stare male, di pensare solo e unicamente al mio malessere... e forse è stato questo, o forse il percorso interiore che ho vissuto negli anni passati, che mi fanno sentire la certezza (e so che anche tu sai cosa intendo) che dentro di noi c'è tutto, tutta la forza necessaria per venire di nuovo a contatto con la nostra forza antica, la nostra energia autentica o il nostro sè, ...e già,... perchè quando si sta così male, tutto si è tranne che se stessi, sono i nostri demoni che ci divorano e che diritto hanno loro di farlo? Il diritto che noi gli concediamo! E' qualcosa di esterno che si è intromesso nel nostro interiore e ha deciso di vivere o meglio di non vivere la nostra vita, quella stessa vita che noi abbiamo acquisito di diritto. E' quello che devi riuscire a fare, (io ci riesco a momenti, a momenti vado giù, tocco il fondo e poi ritorno su! ) devi trovare la via dentro di te, devi entrare dentro di te e aver la voglia di ritrovare il contatto con la te autentica, e quando l'avrai trovata o anche solo percepita fermati lì, coccolala e dagli tutta l'attenzione che merita! Per chi non vive quello che stai vivendo non è semplice capirti e non devi dargli colpe, è davvero complicato x loro, le energie che consumi nel dare colpe sono energie sprecate che sono invece preziose per te e ti sono indispensabili in questo momento! Trova le tue vie d'uscita, leggi, parla, osserva, fai qualcosa che ti sollevi almeno un poco da questo dolore devastante, ...quanto lo odio questo dolore, vorrei prenderlo fra le mani, guardarlo in faccia e tagliarlo a pezzettini e ingioarlo pezzo dopo pezzo, per poi digerirlo e annullarlo... nella nostra storia tutto quello che viviamo è necessario per dare un senso alla vita che stiamo vivendo! Questo non dimenticarlo mai...
Ti mando un grande abbraccio... se vorrai condividere ancora con me il tuo dolore io ci sarò...
Monica



Cara MonicA,è una vita dura, e dobbiamo combattere.....ci vuole autocontrollo...... e tanta fede.......
speriamo in tempi migliori, e ce la dobbiamo fare.....
un abbraccio e grazie per le tue parole...quando vuoi, ci sono anche io per te
rossella-85
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lun mag 04, 2009 6:56 pm

Re: Dove sta la pace interiore?

Messaggioda galdina » gio gen 06, 2011 8:25 pm

la pace interiore è quando riesci a convivere con sta malattia la fibromialgia.IO mi chiedo se è vita vivere ogni giorno con dolori nuovi,dover gestire una famiglia quando non riesci a gestire te stessa.un abbraccio a tutti ciao
galdina
 
Messaggi: 1
Iscritto il: gio gen 06, 2011 8:16 pm
Controllo antispam: cinque


Torna a Archivio forum

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti